I problemi giovanili

I problemi giovanili

Dalla droga alla depressione, dall'anoressia all'ansia...parliamone e troviamo una soluzione.

aBUTTERFLYeffect aBUTTERFLYeffect 10/01/2012 ore 16.33.30
segnala

(Nessuno)RE: Ho raggiunto la depressione..

Non sarebbe una cattiva idea, che uno psicologo potesse prescrivre farmaci,ma si comprometterebbe la lobby della psichiatria,di conseguenza ne risentirebbero le case farmaceutiche.Probabilmente se ne prescriverebbero di meno.

Sweet.Birillo Sweet.Birillo 10/01/2012 ore 16.55.12
segnala

(Nessuno)RE: Ho raggiunto la depressione..

@ aBUTTERFLYeffect: cara nn è questione di compromettere i psichiatri, il psicologo non è un medico laureato in medicina per cui m sembra il minimo che non possa prescrivere farmaci ;-)
ELEVEN.02 ELEVEN.02 10/01/2012 ore 16.58.34
segnala

(Nessuno)RE: Ho raggiunto la depressione..




Prescrivere farmaci per quello che è prima di tutto uno stato d'animo è una mostruosa deformazione della pseudoscienza occidentale.
Si arriverà ad un punto che per diventare artisti, per esempio, si assumeranno farmaci che regolino qualche neurotrasmettitore interessato alla creatività e via di questo passo.
Come se coscienza, sentimenti, emozioni non fossero altro che chimica da dosare appropriatamente.
Spero tanto di non veder mai arrivare il giorno in cui si sosterrà "scientificamente" che anche cattiveria e bontà sono il frutto della chimica cerebrale, quello sarà il giorno del funerale dell'uomo, e di Dio stesso.


L'uomo abbisogna di amore, non di medicine.
Ha bisogno di qualcuno che gli voglia bene, anche una persona sola, purchè che gli voglia bene davvero.


aBUTTERFLYeffect aBUTTERFLYeffect 10/01/2012 ore 17.12.12
segnala

(Nessuno)RE: Ho raggiunto la depressione..

@ Sweet.Birillo: Quello che dici tu è un ovvietà,è chiaro che serva una laurea in medicina per prescrivere un farmaco,io intendevo che se per assurdo ci fosse una riforma ministeriale, e che lo psicologo avesse la possibilità di prescriverne,sicuramente ne prescriverebbe di meno.

ps.si scrive "lo psichiatra, lo psicologo". :-)
squeeze.1 squeeze.1 10/01/2012 ore 17.55.49
segnala

(Nessuno)RE: Ho raggiunto la depressione..

ELEVEN.02 scrive:
L'uomo abbisogna di amore, non di medicine.
Ha bisogno di qualcuno che gli voglia bene, anche una persona sola, purchè che gli voglia bene davvero.



Sicuramente le persone hanno bisogno di amore. Ma il discorso scientifico è un' altra cosa. Quando ci sono degli scompensi forti c' è bisogno dei farmaci. La scienza è l' unico campo serio ed affidabile che esista, in quanto si fonda su teorie matematiche, su delle certezze. Detto questo anche la scienza può sbagliare, ma non esiste niente di più affidabile, mi dispiace ma chi dice il contrario è ignorante. Le teorie scientifiche diventano teoremi certi dopo che sono state verificate, non dall' oggi al domani, lo scienziato è un professionista, come per esempio l' analfabeta o chi non ha le competenze per affrontare questioni scientifiche è un dilettante. Ad esempio tra me ed uno psichiatra, lo psichiatra è autorizzato a parlare dell' argomento che stiamo trattando adesso. Se persone che non hanno i numeri mi vogliono buttare le scienze psicologiche nell' immondizia devo pensare che sono dei pazzi, nel senso che non ci possiamo affidare al primo venuto, altrimenti non esisterebbero le università, i premi nobel, saremmo in una specie di giungla.
ELEVEN.02 ELEVEN.02 10/01/2012 ore 18.22.20
segnala

(Nessuno)RE: Ho raggiunto la depressione..

@ squeeze.1:



Siamo già nella giungla, per il semplice fatto che in tutti i campi (medicina compresa) non vanno avanti i migliori.
Ho parlato di pseudo scienza, non di scienza.
Non ho mai sentito o letto di alcuno essere guarito dalla depressione vera tramite gli psicofarmaci, e posso testimoniarlo in prima persona visto che in passato ne ho fatto uso anch’io sperimentando mali ancora peggiori. Al contrario ci sono fior di statistiche a livello mondiale che dimostrano un numero enorme di suicidi causati dagli stessi.
Secondo me anche nella psichiatria deve valere la prudente regola del dubbio:
ogni qualvolta non si è perfettamente sicuri dell’effetto sull’individuo, perchè ancora si brancola nel buio, non somministro medicine che possano causare effetti peggiori o addirittura paradossi.
Ma ormai i malati sono consderati alla stregua di cavie, e quel che è peggio è che quest’ultimi talvolta sono felici di esserlo per una mal riposta fiducia nei metodi odierni.

peolo91m peolo91m 11/01/2012 ore 12.11.39 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ho raggiunto la depressione..

ti rispondo parlando per esperienza personale...sinceramente non so se sono stato depresso ma c'è stato un periodo dello scorso anno molto difficile che mi ha fatto stare davvero male. Ero sempre insoddisfatto non mi piacevo, mi ero fissato con il voler dimagrire a tutti i costi e la cosa peggiore è che sentivo sempre dolori alla testa e anche un peso nella parte vicino al cuore...come persona sono molto ansioso quindi la somma di tutti questi problemi ne ha causato degli altri come attacchi di panico e malessere generale. Una sera sono finito al pronto soccorso mi hanno fatto tutte le analisi ed era tutto ok poi mi hanno fato parlare con un dottore penso uno psicologo perche mi faceva domande volendo sapere che periodo stavo vivendo cosa mi preoccupava ecc ...mi ha anche prescritto dei medicinali per farmi stare piu tranquillo ma dopo due giorni ho buttatto tutto via perche su queste cose sono scettico.. ovvero mi sembra difficile che delle medicine possano guarire un mio malessere interiore. Pian piano che il periodo difficile è passato ho cominciato a domandarmi che persona voglio essere... ho cominciato a pormi degli obiettivi volevo fare un esperienza lavorativa e l'ho fatta, volevo dimagrire e l'ho fatto, volevo entrare all'universita e ci sono riuscito ...quindi adesso mi sento abbastanza bene ......in sintesi non pensare al suicidio la tua vita è troppo importante , reagisci poniti degli obiettivi e non tenere tutto quello che hai dentro di te ma parlane con qualcuno , il solo parlarne ti farà sentire gia meglio, non è vero che le persone ti odiano . Poi magari a volte questi periodi bui torneranno perche la vita ci mette davanti a delle situazioni che spesso non vorremmo vedere ma forse piano piano saremo più preparati ad affrontarli.
scorpioncina.84 scorpioncina.84 11/01/2012 ore 15.37.04
segnala

(Nessuno)RE: Ho raggiunto la depressione..

ELEVEN.02 scrive:
Ma ormai i malati sono consderati alla stregua di cavie


certo.. perchè sono sempre gli interessi economici a prevalere.. Questo non vale solo se vai dallo psichiatra, ma da qualsiasi tipo di specialista.. Anche se vai dal dermatologo ti da una specifica crema per fare l'interesse di una casa farmaceutica, quando magari ne puoi prendere un'altra con gli stessi principi e meno costosa..
le ricerche che fanno le case farmaceutiche sulle malattie non sono certo orientate a salvare una vita.. Se ne fregano di chi campa e chi vive, ma l'obiettivo è inventare nuovi farmaci con lo scopo del guadagno..
scorpioncina.84 scorpioncina.84 11/01/2012 ore 15.53.54
segnala

(Nessuno)RE: Ho raggiunto la depressione..

aBUTTERFLYeffect scrive:
Non sarebbe una cattiva idea, che uno psicologo potesse prescrivre farmaci,ma si comprometterebbe la lobby della psichiatria,di conseguenza ne risentirebbero le case farmaceutiche.Probabilmente se ne prescriverebbero di meno.


Purtroppo il nostro sistema universitario ha fatto in modo di mettere un limite al lavoro dello psicologo.. Impedendo di studiare approfonditamente anche il substrato biologico dei disturbi si fa in modo che lo psicologo non possa prescrivere farmaci, lasciando questo potere agli psichiatri, ma essendo la loro unica arma, ne fanno un uso inappropriato a volte.. C'è da dire che se lo psicologo potesse prescrivere farmaci, allora gli psichiatri non avrebbero motivo di esistere, dato che lo psicologo avrebbe a disposizione la possibilità di fare una cura sia con psicoterapia che con farmaci e, sicuramente, ne farebbe un uso più limitato di quest'ultimo.. Io penso che entrambe queste scienze siano valide, ma risolverebbero più casi se ci fosse una sana e fiduciosa collaborazione tra psichiatri e psicologi, che ancora oggi è limitata perchè ogni specialista vuole fare gli interessi della propria categoria..
squeeze.1 squeeze.1 11/01/2012 ore 16.05.45
segnala

(Nessuno)RE: Ho raggiunto la depressione..

Per prescrivere i farmaci bisogna aver studiato Medicina. Lo psicologo è molto utile per affrontare i problemi psichici che non si sono ancora cronicizzati. Le semplici parole o il consulto con lo psicologo non possono risolvere le malattie più acute, che necessitano di un medico vero e proprio. Lo psicologo studia i comportamenti delle persone ma non conosce i processi chimici dei farmaci.

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.