Mondo diversamente abile

Mondo diversamente abile

Un punto di incontro e di dialogo tra ragazzi diversamente abilii e tra chi vive a loro stretto contatto.

sossio78 09/08/2007 ore 17.59.05 Ultimi messaggi
segnala

ImportanteNOTIZIE: Il Tar: se non si riesce a camminare si ha diritto allo spazio sosta

FIRENZE - Il diniego alla domanda per la concessione di spazio-sosta per invalidi deve essere adeguatamente motivato in merito all´inesistenza di limiti gravi alla deambulazione autonoma. Questo il succo della sentenza numero 999/2007 con la quale il Tar della Toscana ha annullato un provvedimento emesso dalla Direzione mobilità del Comune di Firenze che respingeva una richiesta per l´assegnazione di un spazio sosta "personalizzato" per invalidi. L´interessato contestava questa decisione presentando ricorso al Tar. Il collegio giudicante ha, innanzitutto, evidenziato la normativa che disciplina la concessione di questi permessi.

Il regolamento di esecuzione del codice della strada stabilisce che per la circolazione e la sosta dei veicoli a servizio delle persone invalide con capacità di deambulazione sensibilmente ridotta, il sindaco rilascia apposita autorizzazione, previo specifico accertamento sanitario. Per il rilascio dell´autorizzazione, l´interessato deve presentare domanda al sindaco del Comune di residenza e allegare la certificazione medica rilasciata dall´ufficio medico-legale dell´Asl di appartenenza, dalla quale risulti che nella visita medica è stato espressamente accertato che la persona per la quale viene chiesta l´autorizzazione ha capacità di deambulazione sensibilmente ridotta. La decisione rileva che il diniego alla concessione dello spazio sosta era motivato dall´accertamento medico-legale dal quale risultava che il richiedente aveva «una deambulazione assai difficoltosa e sovente un improvviso ed ostinato arresto della stessa per le più varie ragioni costringendo l´accompagnatore a lunghe soste ed avvalersi dell´ausilio di altre persone chiamate nella contingenza» dopo di che concludeva che «il descritto quadro morboso risulta non limitare gravemente la deambulazione, eccezion fatta per le situazioni sopra dette».

Il collegio giudicante ha sottolineato che, erroneamente, il Comune ha ritenuto incondizionatamente negativo l´accertamento medico, mentre avrebbe dovuto approfondire e chiarire la sussistenza del requisito di un´infermità che limiti gravemente la deambulazione, tanto più che la parte ricorrente aveva presentato anche un certificato della Asl dal quale risultava «effettiva capacità di deambulazione sensibilmente ridotta». La decisione conclude rilevando che l´amministrazione avrebbe dovuto ponderare l´interesse pubblico alle scarse disponibilità di sosta con quelle del ricorrente.
7549301
FIRENZE - Il diniego alla domanda per la concessione di spazio-sosta per invalidi deve essere adeguatamente motivato in merito...
Discussione
09/08/2007 17.59.05
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
cristian1977 cristian1977 09/08/2007 ore 21.01.58
segnala

(Nessuno)RE: NOTIZIE: Il Tar: se non si riesce a camminare si ha diritto allo spazio sosta

giustissima sentenza

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.