Mondo diversamente abile

Mondo diversamente abile

Un punto di incontro e di dialogo tra ragazzi diversamente abilii e tra chi vive a loro stretto contatto.

ferrigiulia 11/09/2007 ore 15.46.26 Ultimi messaggi
segnala

Domanda..."Una storia come tante"....

Vorrei avere da voi un punto di vista su una situazione che può venirsi a creare qui su internet: una ragazza disabile conosce in internet un ragazzo non disabile, ci chatta, si inviano sms, si telefonano e questo sempre più frequentemente, entrando sempre più in confidenza.... Lui vuole conoscerla, lei rimanda... poi ad un certo punto lui inizia ad allontanarsi, sempre meno sms, niente telefonate, in chat sparisce. Cosa pensate? Cosa è successo? Uno dei due ha sbagliato comportamento? Chi e come mai?
7577187
Vorrei avere da voi un punto di vista su una situazione che può venirsi a creare qui su internet: una ragazza disabile conosce in...
Discussione
11/09/2007 15.46.26
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
sossio78 sossio78 11/09/2007 ore 16.07.44 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: ..."Una storia come tante"....

RIFERIMENTO A FATTI, COSE, PERSONAGGI REALMENTE ESISTITI E PURAMENTE CASUALE!!:many
ferrigiulia ferrigiulia 11/09/2007 ore 16.24.43 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: ..."Una storia come tante"....

sossio78 ha scritto:
RIFERIMENTO A FATTI, COSE, PERSONAGGI REALMENTE ESISTITI E PURAMENTE CASUALE!!:many
ovvio che sono fatti che capitano...
ambrosya74 ambrosya74 11/09/2007 ore 16.38.20 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: ..."Una storia come tante"....


Ciao a tutti :-)

Non credo sia facile dare la colpa a qualcuno dei due....soprattutto non è facile capire se l'allontanamento è dovuto alla disabilità o meno...Anche ai non disabili accade in internet che se l'incontro viene portato per le lunghe l'altra persona si allontana...dopende sempre dal tipo di persona, non si può generalizzare.....
ferrigiulia ferrigiulia 11/09/2007 ore 17.06.23 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: ..."Una storia come tante"....

ambrosya74 ha scritto:

Non credo sia facile dare la colpa a qualcuno dei due....soprattutto non è facile capire se l'allontanamento è dovuto alla disabilità o meno...Anche ai non disabili accade in internet che se l'incontro viene portato per le lunghe l'altra persona si allontana...dopende sempre dal tipo di persona, non si può generalizzare.....
in effetti non è facile.. e forse non è neanche esatto parlare di colpe.. ma più che altro di cercare una o più possibili spiegazioni... ma se lui era prevenuto non chattava proprio con una ragazza disabile... no?
ambrosya74 ambrosya74 11/09/2007 ore 17.09.19 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: ..."Una storia come tante"....

POSSONO ESSERCI MOLTISSIME SPIEGAZIONI MA SICURAMENTE, COME DICI TU CARLA, SE ERA PREVENUTO TRONCAVA SUBITO...PERò PUò ANCHE DARSI CHE CONOSCENDO LA PERSONA SI SIA RESO CONTO CHE ERA DIVERSA DA COME L'AVEVA IMMAGINATA ALL'INIZIO OPPURE CHE L'INTERESSE SIA SCEMATO INVOLONTARIAMENTE.....è VERAMENTE DIFFICILE TROVARE TUTTE LE VARIE CAUSE SENZA CONOSCERE ENTRAMBE LE PERSONE COINVOLTE
luisa.68 luisa.68 11/09/2007 ore 17.14.31
segnala

(Nessuno)RE: ..."Una storia come tante"....

C'è da dire che ci può anche essere l'eventualità che lui, questa ragazza disabile, l'abbia conosciuta in un contesto diverso da un forum specifico per disabili e quindi, da subito, non sapeva se lei era disabile... E aggiungo, che può esserci la possibilità che lui, non si sia allontanato da subito appena lei gli ha comunicato che è disabile e che quindi la ragazza disabile, vedendo gli attuali sviluppi che vedono lui allontanato da lei, possa trarre le sue riflessioni...
ferrigiulia ferrigiulia 11/09/2007 ore 17.20.02 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: ..."Una storia come tante"....

luisa.68 ha scritto:
C'è da dire che ci può anche essere l'eventualità che lui, questa ragazza disabile, l'abbia conosciuta in un contesto diverso da un forum specifico per disabili e quindi, da subito, non sapeva se lei era disabile... E aggiungo, che può esserci la possibilità che lui, non si sia allontanato da subito appena lei gli ha comunicato che è disabile e che quindi la ragazza disabile, vedendo gli attuali sviluppi che vedono lui allontanato da lei, possa trarre le sue riflessioni...
beh.. certo.. se lui scappa via appena saputo che lei è disabile.. la motivazione è chiara.. ma nel caso che io ho scritto non è così: lui ha continuato a chiamarla, inviare sms e cercato di conoscere dopo aver saputo che lei è disabile...
luisa.68 luisa.68 11/09/2007 ore 17.26.01
segnala

(Nessuno)RE: ..."Una storia come tante"....

Sì, però poi è sparito dopo... Il che significa, agli occhi di questa ragazza, che lui può essersi reso conto che lei forse si stava un pò troppo affezionando a lui, si stava legando un pò troppo a lui, stava avendo un pò di confusione per lui e... ne ha avuto paura, ha indietreggiato... Atteggiamento un pò da vigliacco secondo me, un pò tanto da persona non matura... Perchè non ha avuto la maturità di capire che lei essendo una donna disabile, può avere una maggiore, spiccata, marcata, vulnerabilità, fragilità affettiva, un particolarmente accentuato bisogno d'affetto...
cristian1977 cristian1977 11/09/2007 ore 17.40.35
segnala

(Nessuno)RE: ..."Una storia come tante"....

ambrosya74 ha scritto:
POSSONO ESSERCI MOLTISSIME SPIEGAZIONI MA SICURAMENTE, COME DICI TU CARLA, SE ERA PREVENUTO TRONCAVA SUBITO...PERò PUò ANCHE DARSI CHE CONOSCENDO LA PERSONA SI SIA RESO CONTO CHE ERA DIVERSA DA COME L'AVEVA IMMAGINATA ALL'INIZIO OPPURE CHE L'INTERESSE SIA SCEMATO INVOLONTARIAMENTE.....è VERAMENTE DIFFICILE TROVARE TUTTE LE VARIE CAUSE SENZA CONOSCERE ENTRAMBE LE PERSONE COINVOLTE
quoto ed aggiungo il fatto che se la ragazza ha rimandato più volte l'incontro con il ragazzo, questi possa esser non dico stancato ma potrebbe aver pensato di non interessare alla ragazza per via della sua reticenza nel vedersi dal vivo. comunque non darei la colpa a nessuno dei 2 perchè tutte queste vicende si sono create in rete ed in rete tutto si crea e si disfa molto più velocemente che nella realtà e senza una specifica colpa ma solo perchè la rete è virtuale
luisa.68 luisa.68 11/09/2007 ore 17.43.29
segnala

(Nessuno)RE: ..."Una storia come tante"....

Comunque potrebbero avere, o avere avuto, entrambi i loro motivi per non aver ancora deciso di vedersi, per non aver ancora fissato un'incontro... Forse è paura da entrambe le parti di un'eventuale maggiore coinvolgimento affettivo
ferrigiulia ferrigiulia 11/09/2007 ore 18.22.10 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: ..."Una storia come tante"....

cristian1977 ha scritto:
ambrosya74 ha scritto:
POSSONO ESSERCI MOLTISSIME SPIEGAZIONI MA SICURAMENTE, COME DICI TU CARLA, SE ERA PREVENUTO TRONCAVA SUBITO...PERò PUò ANCHE DARSI CHE CONOSCENDO LA PERSONA SI SIA RESO CONTO CHE ERA DIVERSA DA COME L'AVEVA IMMAGINATA ALL'INIZIO OPPURE CHE L'INTERESSE SIA SCEMATO INVOLONTARIAMENTE.....è VERAMENTE DIFFICILE TROVARE TUTTE LE VARIE CAUSE SENZA CONOSCERE ENTRAMBE LE PERSONE COINVOLTE
quoto ed aggiungo il fatto che se la ragazza ha rimandato più volte l'incontro con il ragazzo, questi possa esser non dico stancato ma potrebbe aver pensato di non interessare alla ragazza per via della sua reticenza nel vedersi dal vivo. comunque non darei la colpa a nessuno dei 2 perchè tutte queste vicende si sono create in rete ed in rete tutto si crea e si disfa molto più velocemente che nella realtà e senza una specifica colpa ma solo perchè la rete è virtualeinfatti cristian, questo è quello che penso io .. in internet tutto è virtuale.. ma per chi ci sta molto tempo diventa "reale" ed i sentimenti diventano reali... è spaventosa questa cosa perchè può fare un male incredibile... senza che l'altra persona se ne renda conto, senza che voglia fare realmente del male... io navigo su internet da tanti anni.. una decina... e mi è capitato di tutto, ho letto e sentito di tutto e di una cosa ora sono certa: è un mezzo grandioso, mette in comunicazione persone che non si sarebbero probabilmente mai incontrate, aiuta a conoscere ma può essere pericoloso per chi non è in grado di gestirelo con razionalità.
luisa.68 luisa.68 11/09/2007 ore 20.24.28
segnala

(Nessuno)RE: ..."Una storia come tante"....

Io penso che non esista razionalità, distacco affettivo, anche quando si tratta di comunicazione virtuale perchè infondo, anche se il mezzo con cui si comuinica è virtuale, è pur sempre un mezzo che permette alle persone di conoscersi e sappiamo tutti perfettamente che possono nascere delle vere e sincere amicizie virtualmente e dei sentimenti importanti, dei sentimenti d'amore, dei rapporti di coppia anche virtualmente. Certamente poi si concretizzano, devono concretizzarsi nella conoscenza, nella frequentazione delle due persone che per un pò hanno comunicato solo virtualmente prima di conoscersi ma questo vale sicuramente, molto di più per le conoscenze con finalità sentimentali, per chi vuole costruire un rapporto sentimentale, per chi si conosce in un contesto di questo tipo... Ma per quanto riguarda le amicizie, personalmente ne ho e non le considero meno importanti di tante altre che non sono nate virtualmente, che posso vivere nel concreto della vita reale, della vita quotidiana. Di conseguenza, tutto questo mio discorso per arrivare a dire che anche virtualmente si possono creare degli affetti che possono impedire di essere razionali, di mantenere il giusto distacco...
BAUSTELLE73 BAUSTELLE73 11/09/2007 ore 21.19.12
segnala

(Nessuno)RE: ..."Una storia come tante"....


SUCCEDE ANKE SE CI SI CONOSCE FUORI DALLA CHAT..PENSA QUI :-) NN MI SEMBRA COSì STRANO
luisa.68 luisa.68 12/09/2007 ore 10.22.18
segnala

(Nessuno)RE: ..."Una storia come tante"....

Comunque io considero assolutamente immatura e vigliacca una persona che decide così, improvvisamente, di sparire a suo piacimento perchè reputa che le cose si stiano complicando, perchè secondo lui il rapporto stà prendendo una piega che lui non prevedeva... E' una persona immatura che non è in grado di gestire eventualmente, una svolta di questo tipo e che soprattutto, non l'ha proprio considerata, messa in conto fin dall'inizio... Questa persona ha evidentemente, dettato delle regole ben precise in questo gioco, in questo rapporto che doveva continuare ad essere un assurdo gioco, ma un bel gioco dura poco e non si può scherzare e giocare a lungo coi sentimenti, con gli affetti... Queste regole sicuramente, secondo lui dovevano essere rispettate, poneva limiti entro i quali non si doveva andare ma dal virtuale al reale il passo è molto breve perchè dietro a questi computer in cui tutti noi passiamo del tempo libero, ricordiamoci che ci siamo noi e noi siamo esseri umani che proviamo sentimenti ed emozioni...
rickyge80 rickyge80 12/09/2007 ore 11.28.44 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: ..."Una storia come tante"....


Come dici te una persona così si può considerare immatura o che si diverte a giocare con i sentimenti delle persone.
Purtroppo, esse esistono sia nel mondo maschile che femminile
e si comportano così, talvolta, senza rendersi conto di cosa poi andrà incontro l'altra persona. Credimi Luisa, ho paura che hai fatto il mio stesso errore di qualche anno fa. Sul virtuale facevo di tuttio per non perderla, e quando è stato il momento di passare al reale, il cosiddetto incontro, ha diretto i giochi lei. Tagliandomi le gambe con una bella frase mi disse: ho trovato l'uomo della mia vita. sparendo senza neppure un ciao. Immatura no?
sparta200 sparta200 12/09/2007 ore 12.50.44
segnala

(Nessuno)RE: ..."Una storia come tante"....


Io in questo forum ho conosciuto un ragazzo disabile, che sento sia via chat che per telefono. Tra noi sta nascendo una bellissima amicizia. So della sua disabilità, e l'accetto perchè è una persona a dir poco stupenda. Purtroppo non vive in Sardegna, sarà difficile incontrarlo, ma sono sicura che un modo lo si troverà. Spero però che non accada ciò che è successo a quella ragazza, anche se non mi sembra giusto giudicare quel ragazzo visto che non sappiamo come sono andate le cose e possiamo solo supporre ciò che è successo.


luisa.68 luisa.68 13/09/2007 ore 10.20.18
segnala

(Nessuno)RE: ..."Una storia come tante"....

Ma secondo voi, a questo punto delle cose, è giusto che lei elimini ogni cosa che lo collegava a lui, vero? Tipo la sua foto dal computer, il suo contatto messenger, il suo numero di cellulare, la sua e-mail... Io penso proprio di sì, tanto ormai arrivati a questo punto non servono più ed è inutile e assurdo che lei lo stia a contattare ancora, per protestare per questa sua sparizione, per discutere... Secondo me a questo punto è meglio lasciar cadere proprio la cosa definitivamente... Così come è iniziata è finita, d'altronde era solo una conoscenza virtuale, un gioco virtuale che non ha avuto modo di svilupparsi neppure infondo, in una così grande ed importante amicizia perchè un'amicizia non si vive con qualche sms al giorno infondo...
ambrosya74 ambrosya74 13/09/2007 ore 11.30.34 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: ..."Una storia come tante"....

Quello che penso io è che le persone in internet, disabili oppure no, dovrebbero cercare di prendere le cose come vengono e non "buttarsi" nelle storie aspirando a qualcosa di più della conoscenza....e senza illudersi troppo fin dal primo momento....spesso è l'insistenza o le pressioni che fanno scappare le persone...anche se a volte chi fa queste pressioni non se ne rende conto.....In chat possono nascere belle storie e io ne sono una delle prove viventi visto che ho conosciuto mio marito proprio in chat.....ma prima di lui ho conosciuto tantissime altre persone con cui le cose non sono andate a finire bene. Com nella vita reale non si può pensare che tutte le persone che conosciamo qui siano destinate a una continuazione di rapporti....e in internet questo è ancora più difficile perche i rapporti non sono "fisici"....e lo è ancora di più perle persone fragili....
luisa.68 luisa.68 13/09/2007 ore 11.58.15
segnala

(Nessuno)RE: ..."Una storia come tante"....

Assolutamente tutto vero quanto dici Francesca! Pure a me è capitato di conoscere un ragazzo, prima del mio ex milanese, di scriverci già delle e-mail affettuose reciprocamente eppoi ci siamo visti e... non ci siamo piaciuti proprio evidentemente, non è scattato niente e il rapporto dopo l'incontro si è pure raffreddato al punto che ci siamo persi, che sono terminati pure i contatti virtuali, le e-mail...
Quel ragazzo però era, è, una persona disabile... Io ne faccio un'enorme differenza mi spiace... Sò perfettamente che non sono d'accordo sicuramente con me dei nostri amici del forum... Ma io ci trovo una netta differenza... La differenza è che questo ragazzo invece, non lo è disabile e, pur scoprendo che io lo sono, ha continuato a voler tenere contatti con me, a cercarmi... per un periodo anche telefonicamente... poi me le ha tolte le telefonate... A farmi sms affettuosi, scherzosi, anche ambigui... Mica ero solo io a mandare avanti questo gioco di battute ironiche, scherzose, ambigue... Come a volermi dare un contentinoe pure una sottile illusione per poi togliermi tutto questo...
Tanto ormai si è capito che si stà parlando di me no?... Ha secondo me, ai miei occhi, voluto gestire questo rapporto virtuale con me a suo piacimento e finchè gli è sembrato giusto, opportuno... Poi improvvisamente, il nulla, la sparizione... Perchè avrà sicuramente capito che io non lo stavo più prendendo troppo virtualmente questo rapporto... Ma Fra... siamo esseri umani dietro a questi computer; è così assurdo che ci si possa affezionare e anche innamorare?! Io ho avuto le mie due storie d'amore entrambe nate virtualmente... Questa volta ci stavo coi piedi per terra al punto da voler temporeggiare nel vederlo perchè sapevo che sarebbero sorte delle complicazioni, vedendoci sarebbe stato anche peggio... Pensavo infatti, che non sarebbe stato convinto nemmeno lui infondo di volermi vedere, come non lo ero io... E mi sembra lo abbia dimostrato... E' stato decisamente meglio che si sia creato prima il distacco...
sossio78 sossio78 13/09/2007 ore 12.01.11 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: ..."Una storia come tante"....

DAVVERO LUISA SI PARLA DI TE IN QUESTO POST? NON CI AVEVO PENSATO...:mmm
ambrosya74 ambrosya74 13/09/2007 ore 12.32.49 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: ..."Una storia come tante"....

Luisa....scusami se sono un po' dura e cruda in questa risposta ma tu sai bene come la penso....io questa tua nuova storia nn l'ho vissuta perche ero in ferie e nn so bene come siano andate le cose però mi sembra che sia sempre la solita storia che i ripete per te...ti attacchi troppo e troppo in fretta a tuttele persone che conosci e che sembrano avere interesse per te...Luisa, tesoro...come sempre ti consiglio di non farti prendere dal tuo bisogno di affetto e di amore e di cercare di ponderare bene le persone prima di credere a qualunque cosa e soprattutto prima di pensare che queste persone (uomini) cerchino con te un rapporto d'amore o di profonda amicizia....le persone scherzano, ridono, fanno allusioni, provocano ma questo nn significa che vogliano qualcosa di serio e di profondo....spesso è per entrare in confidenza ma quando si accorgono che tu prendi le cose troppo sul serio e diventi troppo attaccata si spaventano anche solo per il fatto che pensano che tu possa starci mele e non per forza perche sei disabile....Voglio essere totalmente sincera con te e con tutte le persone di questo forum....a volte mi comporto anche io così, allontano un po' le persone che si stanno attaccando troppo a me e alle quali so di non poter dare tutto ciò che vorrebbero.....lo faccio prima che sia troppo tardi per porre rimedio facendole soffrire ancora di più....
ferrigiulia ferrigiulia 13/09/2007 ore 12.56.12 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: ..."Una storia come tante"....

ambrosya74 ha scritto:
Luisa....scusami se sono un po' dura e cruda in questa risposta ma tu sai bene come la penso....io questa tua nuova storia nn l'ho vissuta perche ero in ferie e nn so bene come siano andate le cose però mi sembra che sia sempre la solita storia che i ripete per te...ti attacchi troppo e troppo in fretta a tuttele persone che conosci e che sembrano avere interesse per te...Luisa, tesoro...come sempre ti consiglio di non farti prendere dal tuo bisogno di affetto e di amore e di cercare di ponderare bene le persone prima di credere a qualunque cosa e soprattutto prima di pensare che queste persone (uomini) cerchino con te un rapporto d'amore o di profonda amicizia....le persone scherzano, ridono, fanno allusioni, provocano ma questo nn significa che vogliano qualcosa di serio e di profondo....spesso è per entrare in confidenza ma quando si accorgono che tu prendi le cose troppo sul serio e diventi troppo attaccata si spaventano anche solo per il fatto che pensano che tu possa starci mele e non per forza perche sei disabile....Voglio essere totalmente sincera con te e con tutte le persone di questo forum....a volte mi comporto anche io così, allontano un po' le persone che si stanno attaccando troppo a me e alle quali so di non poter dare tutto ciò che vorrebbero.....lo faccio prima che sia troppo tardi per porre rimedio facendole soffrire ancora di più....
... e credo che il tuo comportamento sia da ammirare perchè, fermandoti al momento giusto, non illudi nessuno anzi, al contrario, dai una lezione... sta agli altri capire.. capita a tutti prima o poi di stare dall'una o dall'altra parte della barricata.. l'importante è imparare dai nostri errori... :kissy
luisa.68 luisa.68 13/09/2007 ore 13.51.39
segnala

(Nessuno)RE: ..."Una storia come tante"....

E' tutto assolutamente vero quello che mi dici tesorina Francy; è verissimo che io per il mio marcato bisogno d'affetto tendo ad affezionarmi facilmente di un ragazzo... Questo poi mi piaceva molto, non mi era indifferente, mi ci sentivo attratta anche solo al guardarlo in foto... Cavoli, siamo pur sempre uomini e donne, fatti di carne ed ossa, è normale provare emozioni e sensazioni anche solo a livello di pelle... Quello che non trovo giusto, a 39 anni, è avere un atteggiamento come ha avuto lui e come mi è già capitato in passato tante volte, troppe volte... Ne sono esperta di queste situazioni guarda... Ma io non mi rimprovero nemmeno di striscio, di essere così... Continuo ad andare avanti per la mia strada... Ognuno di noi deve solo essere se stesso e semmai sono gli altri che non sono in grado di gestire situazioni di questo genere trovando come unica soluzione, quella di scappare vigliaccamente... Che sono immaturi e non io... Io non mi devo vergognare di essere ingenua, credulona e troppo vulnerabile affettivamente... E' alquanto un atteggiamento immaturo il loro, non il mio... Mi è capitato, proprio riguardo a queste situazioni, di innamorarmi di un ragazzo a 20 anni, dopo anni di amicizia, eravamo pure stati compagni alle medie... Beh... sono sentimenti che capitano improvvisamente, non ci si può fare niente... Mi è girato un giorno, di dirglielo apertamente, chiaramente, che mi piaceva, che mi ero innamorata di lui... Da quel momento l'amicizia è svanita, la spontaneità che esisteva fino a quel momento pure... Si era creata una situazione di disagio, imbarazzo, che è durato parecchio tempo...Poi gli anni sono passati, a me è passata quella cotta, lui si è fidanzato, si è sposato, si è fatto una famiglia, ci siamo persi assolutamente di vista da anni... però stà di fatto che quell'esperienza mi ha lasciato sempre il segno dentro di me; ho cercato sempre, dopo, di tenermelo dentro di me se provavo un sentimento, di non esternarlo assolutamente mai... Ma tutto questo perchè?? Sono io che mi devo vergognare di provare emozioni, sentimenti o è la persona dall'altra parte semmai che dovrebbe avere abbastanza maturità per capire, per gestirla con maturità, per non allontanarsi da me come a farmela pagare di provare sentimenti, affetto, per lui?!
ambrosya74 ambrosya74 13/09/2007 ore 14.23.26 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: ..."Una storia come tante"....

Non penso che si allontanino "per fartela pagare" ma solo perche quello che vuoi tu non è lo stesso che vogliono loro e magari perche tu sei talmente presa che non c'è altro modo per farti capire le cose....e cmq non ho mai detto che devi vergognarti di come sei, semmai mi sono sempre preoccupata per te e per il fatto che queste cose ti fanno stare male.....però devi imparare anche a non dare sempre la colpa agli altri....prova a considerare le cose dai vari punti di vista :-)
luisa.68 luisa.68 13/09/2007 ore 15.03.21
segnala

(Nessuno)RE: ..."Una storia come tante"....

Ma Francy guarda che non ti ho assolutamente parlato con tono accusatorio, ti giuro! Non vorrei che avessi capito che ce l'ho con te per qualcosa che mi hai detto Fra, assolutamente! Non ce l'ho con te nè con nessun'altro nostro amico/nostra amica di questo forum, che mi stà dicendo il proprio parere, voglio bene a tutti e vi ringrazio dei consigli. I consigli degli amici non possono mai dare fastidio perchè sono detti col cuore, con affetto, lo capisco benissimo questo, anche se magari poi, ognuno ha i propri punti di vista. Smack a te e a tutti!
betta83 betta83 15/09/2007 ore 11.09.33 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: ..."Una storia come tante"....

Luisa sembri me... Anzi forse io sono peggio perchè mi affeziono moltissimo anche in amicizia e tuti mi mandano a quel paese eppure io sono normodotata, quindi l'ipotesi che fai te che quelli che questo ragazo è scappato perchè sei disabile forse non è proprio così... Nel mondo la gente cattiva ce n'è molto anzi è più di quella buona!!!!
luisa.68 luisa.68 15/09/2007 ore 11.35.32
segnala

(Nessuno)RE: ..."Una storia come tante"....

Mah... avrai ragione anche te Betta... Stà di fatto che oggi è una settimana che è sparito, che ha smesso di cercarmi... Mi sembra tanto strano, assurdo davvero, tutto questo... Farsi sms per un mese e mezzo, comunicare su Messenger, esserci sentiti anche al telefono varie volte... eppoi di colpo il nulla, la sparizione... Ma come si fà a fare così mi chiedo... Di punto in bianco sparire... Manco se avessimo vissuto una storia e ci fossimo lasciati... Comunque io sono sempre più contenta del fatto che non ci siamo visti, che non ci sia stato nessun incontro... è sicuramente meglio così, a questo punto dei fatti ci sono molte meno complicazioni, meno complicanze emotive... Però sicuramente un pochetto di amaro in bocca me l'ha lasciato questa storia... Era comunque una conoscenza, un essere umano... E io pure... tanto affetto e simpatia che sembrava provasse per me, di colpo... sparizione più totale... Mah... solo le persone vuote, superficiali, senza veri e profondi sentimenti penso siano in grado di fare una cosa così... Io non devo proprio pentirmi, colpevolizzarmi, rammaricarmi, avere rimpianti, di assolutamente niente... Sono solo stata me stessa e se gli uomini normodotati che becco nel mio cammino non lo capiscono questo, ne hanno paura, equivocano subito e trovano come unica soluzione l'allontanamento non sò che farci, è un problema loro, della loro misera mentalità, veduta mentale... Vuol dire che non mi meritano! Purtroppo io sono una che mi affeziono e mi ha lasciato certamente un segno pure questo breve contatto virtuale... un pò come quando finisce una storia ma certamente in maniera molto più superficiale perchè qui non erano coinvolti i sentimenti, non c'è stata frequentazione alcuna e nemmeno una conoscenza reale... Vabbè... io comunque penso una cosa... Che da perdere io non ho proprio avuto nulla... Semmai, anche se a lui non sembrerà, non ne sarà convinto, ha più perso lui di me... Ma non me ne frega più un bel niente guarda... capitolo chiuso, morto e sepolto, ho eliminato tutto che mi ricordava lui; e-mail, foto, contatto messenger, numero cellulare... parentesi chiusa! Sono stata una cosa virtuale per lui? Bene, lo è stato pure lui per me... Come vieni trattata devi imparare a trattare, a trattare con la stessa moneta... E comunque non ho più voglia di parlarne all'infinito di questa cosa... non l'ho nemmeno conosciuto infondo e non merita nemmeno poi tanti discorsi questa parentesi virtuale... Ciao ciao...
betta83 betta83 15/09/2007 ore 12.12.46 Ultimi messaggi

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.