Mondo diversamente abile

Mondo diversamente abile

Un punto di incontro e di dialogo tra ragazzi diversamente abilii e tra chi vive a loro stretto contatto.

c.ercotettona74 c.ercotettona74 02/09/2011 ore 15.00.42
segnala

(Nessuno)sesso e disabilita

sono un ragazzo disabile e ho notato che noi disabili il sesso e un argomento tabu,noto che le donne sono restie a fare sesso con un disabile,per un disabile che non ha la propia compagna lo trovo che sia un problema perche le stesse prostitute a pagamento storciono il naso quando vedono un disabile,sono al corrente che in olanda nazione piu avanti della nostra hai disabili soli gli danno un sussidio perche vada una proffessionista del sesso a casa del disabile per sfogare le propie voglie,volevo avere risposte da donne di come la pensano
as84as as84as 05/09/2011 ore 19.17.24 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: sesso e disabilita

Ti rispondo invece io da disabile e maschio(che secondo le statistiche sn in maggioranza single rispetto alle donne nella stessa situazione, avevo letto un tempo non ricordo dove che tra i 18 e 25 anni siamo l' 82% single CONTRO IL 75% DELLE DONNE.
Io mai andrei con una donna SOLO X SFOGO nonostante tutto.
Poi è solo la mia visione sia chiaro. non nego che le difficoltà ci siano......se infatti trovi miei post precedenti noti ridondante il tema del single in cerca dell'anima gemella-
16041747
Ti rispondo invece io da disabile e maschio(che secondo le statistiche sn in maggioranza single rispetto alle donne nella stessa...
Risposta
05/09/2011 19.17.24
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
huckleberry huckleberry 10/09/2011 ore 01.58.32 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)Handicap = solitudine

Ragazzi, quando si parla di disabili di solito ci si riferisce a persone gravemente handicappate. Eppure io, che zoppico a causa di una tetraparesi spastica, ho difficoltà a trovarmi una ragazza: ci sono troppi pregiudizi. Per me è difficile anche solo uscire con una ragazza (le donne sono più impegnate a correre dietro ai torturatori, i traditori ecc). Qualche mese fa frequentavo un locale (conoscevo due delle ragazze che lavorano lì). Una sera parlavo con una delle ragazze e lei propose una pizza insieme per chiacchierare con calma, visto che non c'era abbastanza tempo (riuscivo a scambiare due parole con lei fra un cliente e l'altro). Mi sembrava strano che qualcuno mi proponesse una cosa del genere, ma accettai e invitai anche le altre (tenete presente che lei non poteva essere interessata a me perché la conoscevo da poco tempo). Organizzai tutto per un lunedì perchè avevano il giorno libero e feci coincidere tutto con il giorno del mio compleanno perchè era (guarda caso), lunedì. Mi dissero che sarebbero venute, poi, alla fine tutte ebbero un impegno. Ecco solo un esempio di ciò che capita ad un portatore di handicap. Le persone ci schifano come l'immondizia.
16054038
Ragazzi, quando si parla di disabili di solito ci si riferisce a persone gravemente handicappate. Eppure io, che zoppico a causa...
Risposta
10/09/2011 1.58.32
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    10
rambo1977 rambo1977 06/10/2011 ore 13.10.07 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: sesso e disabilita

Cari ragazzzi secondo me il sesso non è un tabù,anche in questi casi ci vuole tanta fortua,mi reputo fortunato sono stato con una ragazza o fatto anche sesso,ma non ho trovata quella giusta,è vero dipende anche dalla disabilità,ma se non ci prova a affondare ,nessuna purttroppo ti viene vicino,ci sono dei casi ma sono rari,solo per quelli fortunati ci dobbiamo mettere in evidenza,scherzare e dialogare di più,secondo me.
16116212
Cari ragazzzi secondo me il sesso non è un tabù,anche in questi casi ci vuole tanta fortua,mi reputo fortunato sono stato con una...
Risposta
06/10/2011 13.10.07
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
huckleberry huckleberry 06/10/2011 ore 22.36.53 Ultimi messaggi
segnala

ArrabbiatoGli invalidi devono poterci provare con le donne senza che qualcuno pesti loro i piedi

Cari ragazzi, scusatemi se non sarò breve. Immancabilmente, ogni volta parlo con una ragazza e passa qualcuno con il quale ho un minimo di confidenza, si verifica qualcosa di spiacevole. Il cretino di turno profferisce frasi del tipo "Falla finita" oppure "Ma che ci fai sempre insieme alle belle ragazze?" Frasi di questo tipo esprimono qualcosa di profondamente radicato nell'immaginario collettivo, e cioè che è inutile che io mi dia da fare con le donne, tanto non otterrò mai nulla. Tutto questo è indice di un alone terribile che circonda noi handicappati, alone che porta le persone a considerarci come esseri umani marginali, persone che si devono accontentare delle briciole e che solo gli uomini veri hanno diritto uscire/avere una relazione con le donne; gli handicappati invece dovrebbero stare a guardare. Per uomo vero si intende un uomo virile, certo non un bambino troppo cresciuto - già, è proprio così che siamo visti noi invalidi! La sessualità di un handicappato va rispettata, anche perchè il più delle volte è più sana di quella dei ragazzi normali. Mi spiego: non voglio dire che io ci so fare di più a letto, ma solo che ci sono tanti uomini che hanno la moglie o la fidanzata, quindi la possibilità di fare sesso, e vanno con le prostitute, spesso prendendosi malattie che poi trasmettono al partner. Non "vedo" una donna da cinque lunghi anni, eppure non mi sogno minimamente di andare con una prostituta, e le ragioni sono due: in primis non mi va di sfruttare chi magari vorrebbe condurre tutt'altra vita e invece è costretta a subire quello schifo; la prestazione che una prostituta fornisce altro non è se non uno stupro che la poveretta è costretta ad accettare. In secondo luogo, anche ammesso che una donna si prostituisca volontariamente, un rapporto a pagamento non deve sostituirsi ad una relazione umana. Noi diversi abbiamo il sacrosanto diritto di attaccare bottone con una donna senza che nessuno venga a pestarci i piedi. Non smetterò mai di ribellarmi ad ogni forma di discriminazione.
MARIELLONZOLA MARIELLONZOLA 07/10/2011 ore 18.48.00 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: sesso e disabilita

Onestamente.
Io avrei serie difficoltà ad accettare un incontro con un disabile, perché istintivamente penso che il sesso sarebbe limitato, e intendo dire proprio fisicamente, dalla sua disabilità.
Amo il sesso vario, libero, dinamico.
Forse c'è qualcosa di sbagliato nel mio modo di pensare e mi piacerebbe sapere cosa, se c'è qualcuno disposto ad un confronto sincero e schietto.

16119425
Onestamente. Io avrei serie difficoltà ad accettare un incontro con un disabile, perché istintivamente penso che il sesso sarebbe...
Risposta
07/10/2011 18.48.00
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
huckleberry huckleberry 08/10/2011 ore 03.17.59 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)Discutiamone

Cara Mariellonzola,
Apprezzo la tua sincerità ma la risposta mi pare riduttiva. Una persona con un handicap non necessariamente deve essere paralizzato o immobile. Se hai letto i mie messaggi precedenti, sai che ho difficoltà a camminare ma sono perfettamente autonomo. Ora, che difficoltà posso avere in un rapporto sessuale? E che cosa intendi per rapporto vario, libero e dinamico? E poi, possibile che il sesso debba ridursi ad un semplice sfregamento di organi? Credo che si debba considerare anche la relazione umana con l'altra persona, non solo il solito movimento. Ti suggerisco di provare ad avere una relazione con un disabile (se te ne capita l'occasione), poi ti accorgerai che i tuoi timori sono infondati e che si può stare bene anche con chi ha delle difficoltà. Attendo tue notizie.
16119956
Cara Mariellonzola, Apprezzo la tua sincerità ma la risposta mi pare riduttiva. Una persona con un handicap non necessariamente...
Risposta
08/10/2011 3.17.59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6
MARIELLONZOLA MARIELLONZOLA 08/10/2011 ore 08.37.18 Ultimi messaggi
MARIELLONZOLA MARIELLONZOLA 08/10/2011 ore 08.47.06 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: sesso e disabilita

@ huckleberry:
Scherzi a parte,
è evidente che in una relazione ci dev'essere attrazione psichica ed emotiva oltre che fisica.
Sesso vario, libero e dinamico come faccio a spiegarteli? Non volere limiti, poter fare di tutto, non avere un sesso ridotto a poche possibilità, mi spiace più di così non posso, ma secondo me è chiaro.
Evidentemente parlavo di chi ha difficoltà che tu sembri non avere.
Comunque il mio discorso è generico e dato da un pregiudizio, è altrettanto chiaro che se incontro un uomo che mi attrae, mi completa e mi stimola, e magari anch'io gli faccio lo stesso effetto, nasce una relazione da urlo, disabile o no.
16119989
@ huckleberry: Scherzi a parte, è evidente che in una relazione ci dev'essere attrazione psichica ed emotiva oltre che fisica....
Risposta
08/10/2011 8.47.06
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
huckleberry huckleberry 09/10/2011 ore 03.57.26 Ultimi messaggi
segnala

DomandaParlami di te

Ciao Mariellonzola, parlami di te. Quanti anni hai? Dove vivi? Cosa fai nella vita? Se vuoi puoi anche rispondermi alla mail tommaso.mancuso84@libero.it . Ovviamente non sto tentando l'approccio, voglio solo conoscerti meglio. Diciamo che apprezzo molto la tua schiettezza, in particolare mi colpisce il fatto che tu dica che il tuo discorso è generico e dato da un pregiudizio: da dove nasce questo pregiudizio? A presto

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.