Mondo diversamente abile

Mondo diversamente abile

Un punto di incontro e di dialogo tra ragazzi diversamente abilii e tra chi vive a loro stretto contatto.

MARIELLONZOLA MARIELLONZOLA 09/10/2011 ore 09.46.16 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: sesso e disabilita

@ huckleberry:
Ciao Huck,
se dai un'occhiatina al mio profilo, molte risposte le hai già.
Ho scritto solo ciò che è vero perché non ho bisogno alcuno di nascondermi.
E' un pregiudizio per il semplice fatto che non ho mai vissuto qualcosa che mi abbia indotto a formulare un' opinione, ma ce l'ho a priori; così, in quanto pregiudizio, è possibile cambiarlo.
In effetti se penso ad una relazione con un disabile fisico, ho immediatamente l'immagine di una carrozzina, che mi fa pensare ad un limite fisico, anche nel sesso.
Se penso ad un disabile psichico, non mi viene neanche lontanamente il pensiero di una relazione, perché io ho bisogno di relazionarmi con un IO forte, presente, probabilmente perché il mio non lo è del tutto, sono nel continuo tentativo di arrivarci.
A presto,
Mar
16121365
@ huckleberry: Ciao Huck, se dai un'occhiatina al mio profilo, molte risposte le hai già. Ho scritto solo ciò che è vero perché...
Risposta
09/10/2011 9.46.16
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Brandon.gm Brandon.gm 10/10/2011 ore 13.26.39
segnala

(Nessuno)RE: sesso e disabilita

La chiusura mentale nel fare sesso con uno in carrozzina potrebbe portarti ad un duplice appagamento fisico nel scoprire le cose nuove che non hai mai provato nel sesso....le cose da scoprire potrebbero essere piu appaganti, ricerca anche il rovescio della medaglia che hai in testa
huckleberry huckleberry 11/10/2011 ore 01.36.03 Ultimi messaggi
segnala

SerenoSono forte anche se non sembra

Cara Mariellonzola, tu dici che hai bisogno di un io forte e questo lo posso capire; il problema è un altro: io ho difficoltà a camminare (lieve ma evidente), e quasi nessuno mi vuole come amico. Quanto alle donne, ti assicuro che uscire con una ragazza per me è una vera e propria impresa. Ci riesco perché mi do da fare 10 volte rispetto ad un ragazzo normale e riesco ad ottenere un decimo (dunque per me, a conti fatti, è cento volte più difficile); in ogni caso, la mia vita è profonda solitudine (vedi anche i messaggi precedenti). In queste condizioni io devo spendere l’80% delle mie energie per difendermi da un mondo che tutto sommato non mi vuole e nel quale sembra che io non debba avere diritto di cittadinanza (o, perlomeno, non a pieno titolo come gli altri); con le energie che mi restano devo cercare di condurre una vita normale sforzandomi di fare tutto quello che fanno gli altri, ma è difficile. Per questo io ed altri invalidi sembriamo rimanere indietro ed appariamo meno forti degli altri, ma non sai quanta forza ci voglia a lanciarsi nel mondo la mattina sapendo che tu agli altri dai fastidio per il semplice fatto di esserci e di offrire ai loro occhi qualcosa che li mette a disagio: sono forte, a dispetto delle apparenze. Ti ammiro per il fatto di ammettere di avere un pregiudizio, sei molto più avanti rispetto alla media. Però, se tutti hanno questi pregiudizi (purtroppo è così salvo rare eccezioni), e nessuno prova a vincerli, la vita di chi ha un difetto, anche piccolo come il mio, diventa invivibile. Facciamo un esempio: finché tutti, vedendo un portatore d’handicap insieme con una ragazza, diranno «Come fa una ragazza così bella a stare con questo handicappato di merda? », le donne saranno perfettamente consapevoli che subiranno ritorsioni sociali se avranno una relazione con un “diverso.” So queste cose per esperienza personale - una volta stavo con una ragazza e le sue coinquiline glielo hanno chiesto e l’hanno pure derisa – ed’ è un atteggiamento molto diffuso. Una possibile ritorsione? Una donna si fidanza con un ragazzo zoppo come me e nessuno la invita a feste o a cene e le presenze alle cene/feste organizzate dalla coppia mista – persona normale/persona diversa – si riducono paurosamente. Se le cose stanno così, la persona che vuole sposarsi con un portatore di handicap deve sposare anche la sua solitudine. A presto
16126002
Cara Mariellonzola, tu dici che hai bisogno di un io forte e questo lo posso capire; il problema è un altro: io ho difficoltà a...
Risposta
11/10/2011 1.36.03
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
MARIELLONZOLA MARIELLONZOLA 11/10/2011 ore 20.55.56 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: sesso e disabilita

@ Brandon.gm:
Scusa ma mi stai dicendo che con un uomo in carrozzina posso fare "dei numeri" che con un uomo senza carrozzina non faccio?
:sbong
No dai, dimmi che ho capito male!
:-))
MARIELLONZOLA MARIELLONZOLA 11/10/2011 ore 21.27.01 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: sesso e disabilita

@ huckleberry:
Il punto sai qual è per me?
Che ognuno deve giocare il gioco della vita con le carte che gli sono state date ed è lì che si vede la capacità dell'essere umano.
E' facile vincere la partita con una scala reale servita, ma per la maggior parte delle persone non è così, sic!

Per te ha più valore un canestro fatto da un pivot normodotato o da un giocatore in carrozzina che tira alla stessa altezza del pivot?
Se io fossi Dio (si fa per dire), guardando i miei figli, apprezzerei il canestro del pivot, ma avrei un sorriso a 32 denti e gli occhi stupefatti, per il giocatore in carrozzina.

Anche se non sono disabile nel fisico ho anch'io cose che mi zavorrano e mi rallentano. Altri tipi di limiti/ostacoli (non sai quanti).
Su questo pianeta ognuno c'ha le sue, a parte pochissimi.

Vorresti fare a cambio col figlio di Totò Riina e prendere il suo posto, potendo così contare su un fisico normalmente prestante?
Anche lui ha il suo megaostacolo, è diverso dal nostro ma ce l'ha!
Ma tu pensi davvero che, evolutivamente parlando, uno che si comporta male con un disabile, così come hai descritto poc'anzi sia messo meglio di te? Faresti cambio con lui? :-)) Capisci cosa intendo?

Le cose veramente importanti sono poche: continuare a denunciare le discriminazioni così come stiamo/stai facendo ora; darsi da fare per tentare di cambiare le cose, (indicando il re nudo a chi non lo vede); cercare di accorgersi dei propri pregiudizi per tentare di superarli (parlo evidentemente di me); dare il meglio di sé, e non è tanto importante se raggiungeremo il risultato, quanto le forze interiori che sviluppiamo nel tentativo di arrivarci ;-).

Mar

16128257
@ huckleberry: Il punto sai qual è per me? Che ognuno deve giocare il gioco della vita con le carte che gli sono state date ed è...
Risposta
11/10/2011 21.27.01
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
Brandon.gm Brandon.gm 12/10/2011 ore 18.27.55
segnala

(Nessuno)RE: sesso e disabilita

Non mi hai capito
MARIELLONZOLA MARIELLONZOLA 12/10/2011 ore 20.49.47 Ultimi messaggi
MARIELLONZOLA MARIELLONZOLA 12/10/2011 ore 20.50.45 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: sesso e disabilita

Brandon.gm scrive:
un duplice appagamento fisico nel scoprire le cose nuove che non hai mai provato nel sesso....le cose da scoprire potrebbero essere piu appaganti

Cosa vuol dire?
IlTu.lipanoNero IlTu.lipanoNero 22/10/2011 ore 01.57.51 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: sesso e disabilita

i limiti cari signori e signore normodotate stanno nella vostra testa e non potendo cambiare noi disabili perchè non fare uno sforzo almeno per aprire un dialogo sincero, schietto, senza pregiudizi?
Senza limiti si costruiscono amicizie, amori,storie.......con i limiti non si costruisce nulla anzi si chiude il muro sempre di più.Aiutateci a tenerlo mezzo aperto almeno.
16152953
i limiti cari signori e signore normodotate stanno nella vostra testa e non potendo cambiare noi disabili perchè non fare uno...
Risposta
22/10/2011 1.57.51
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
MARIELLONZOLA MARIELLONZOLA 22/10/2011 ore 17.17.04 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: sesso e disabilita

IlTu.lipanoNero scrive:
i limiti cari signori e signore normodotate stanno nella vostra testa


I limiti stanno nella testa di tutti.
Non ci sono né santi né demoni, disabili o normodotati che siano :ok
16153798
IlTu.lipanoNero scrive: i limiti cari signori e signore normodotate stanno nella vostra testa I limiti stanno nella testa di...
Risposta
22/10/2011 17.17.04
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.