Motociclisti

Motociclisti

Casco in testa ben allacciato, luci accese anche di giorno e prudenza... sempre!

Mattia00171 21/02/2020 ore 10.32.06 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)Depotenziamento

Buongiorno a tutti attualmente possiedo un Ducati Monster 620 dsrk del 2006 e ho appena preso la patente A2. La moto è attualmente in fase di depotenziamento, è montato il kit di depotenziamento nella moto ma devo aspettare il nullaosta dalla Ducati per portarla in motorizzazione e quindi certificato a libretto, se mi fermano e controllano patente e libretto cosa possono dirmi/farmi?
8597924
Buongiorno a tutti attualmente possiedo un Ducati Monster 620 dsrk del 2006 e ho appena preso la patente A2. La moto è...
Discussione
21/02/2020 10.32.06
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
WhereTheRainGrows WhereTheRainGrows 02/06/2020 ore 23.29.34 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Depotenziamento

Per farla molto breve:
La guida di veicoli senza avere conseguito la corrispondente
patente è punita con la sanzione amministrativa da € 5.000,00
a € 30.000,00 (p.m.r. entro 60 gg € 5.000,00 - pagamento entro
5 gg € 3.500,00 - pagamento oltre 60 gg. € 15.000,00) così
come modificato dall'art. 1, del D. Lgs. 15 gennaio 2016, n. 8
che ha depenalizzato la sanzione prevista dall'art. 116, comma
15, C.d.S. (ex ammenda).

A far fede sono i dati riportati a libretto.
PiroSfera PiroSfera 14/09/2020 ore 03.10.39 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Depotenziamento

Fermare un tragitto attuato tramite un mezzo non fa parte di doveri né diritti di agenti di Stato neppure di Polizia Stradale.

Se comunicata intenzione di fermare a scopo di controllo da parte di Stato non c'è dovere di fermarsi da parte del cittadino; se stessa comunicazione unita ad altre manifestazioni di necessità, queste non possono riguardare suddetto tragitto.

Dunque ci siano o non ci siano attestazioni scritte, un tragitto resta quel che è e anche non doveri e non diritti.


Documento che attesti capacità ha sempre valore più o meno teorico non pratico ed in alcunché ipotetico; ed in caso del motociclismo le attestazioni di capacità, preventive, preliminari o non, sono inutili perché se si va si sa minimamente sufficientemente andare e comunque comunicazioni di capacità motociclistiche non sono sempre possibili a non motociclisti e non sempre particolareggiate neppure tra motociclisti.

La burocrazia non ha funzione di costringere a stessa burocrazia ed in particolare essa per motociclismo ha valore limitato e non è utile necessariamente neanche a chi ne vuole. Certamente, rifiutare utilizzo di burocrazia può essere svantaggioso, ma non è vietato; in caso di non necessaria utilità è del tutto fuorviante considerarla importante tranne che non vi siano situazioni particolari... Ma ciò significa che tali situazioni non sono vantaggiose. Dunque agenti d'ordine o peggio magistrati che ne pretendono sono parti di situazione non di Vero Stato ed anche svantaggiosa.
Inoltre esistono autodichiarazioni, sia scritte che orali, per cui dichiarare di sapere è atto maggiormente attestante di mostrare patente e non si ha dovere di essere particolarmente convincenti.

Libretto di circolazione per motocicli e motociclette ha valore piuttosto astratto innanzitutto perché resa motociclistica dipende da rapporti diversi di ciascuna persona cui motociclo o motocicletta reagisce funzionando non differentemente ma diversamente. Inoltre usi utilizzi impieghi mutano o cambiano effettività di resa e libretto allora attesta sola originarietà teorica e non attesta originalità di azione pratica. Quindi se modifiche apportate queste non hanno conseguenza di sottrarre valore pratico e concretezza a indicazioni di libretto.

Essendo motociclismo attività tipologica del tutto distinta non occulta ed essendone mezzi anche strumenti, egualmente che con bastone od ombrello ed ugualmente che con valigioni, per motociclista non c'è alcun obbligo autentico di averne documenti né documentazioni; ma questi e queste possono essere usufruibili dal motociclista in caso ci sia da informare. Tuttavia pretendere informazioni da usi utilizzi impieghi anche personali a motivo di stessi, è proibito, anche ad agenti d'ordine ed ovviamente anche a magistrati.


Dunque va distinto Vero da falso Stato e non bisogna scordarsi che in vere Léggi menzioni di abusi e delitti sono tali sia se depositata o non depositata sia se fatta o non fatta denuncia.


(MAURO PASTORE)

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.