Over 40

Over 40

Popolo degli "anta" fate sentire la vostra voce!

savannah56 savannah56 08/10/2007 ore 15.46.47
segnala

(Nessuno)RE: le puttane

ho una buona cioccolata con biscotti se vuoi:-) :fuma
anonimodifierr anonimodifierr 13/12/2007 ore 18.29.24 Ultimi messaggi
anonimodifierr anonimodifierr 13/12/2007 ore 18.29.53 Ultimi messaggi
mandingho mandingho 13/12/2007 ore 19.18.34 Ultimi messaggi
segnala

SchifatoRE: le puttane

:sbav  soave la gnocc ma non bisogna arrampicarsi agli :specchio  perche dopo aver  tirato un po' di :fuma si finisce per essere :zompa  e :punk
PIUMAliquida PIUMAliquida 13/12/2007 ore 21.44.41
segnala

ImpressionatoRE: le puttane


si dice che la prostituzione sia il mestiere piu' antico del mondo. e' falso.

la prostituzione NACQUE SOLTANTO QUANDO LA SOCIETA' PATRIARCALE RAGGIUNSE UN CERTO GRADO DI SVILUPPO.

tanto che presso molte tribu' dell'Africa Nera..."la prostituzione era in passato tanto sconosciuta, che non vi esisteva neppure un termine per definirla. A nessuno sarebbe mai venuto in mente di dover o poter pagare qualche cosa per avere un rapporto sessuale, tutte cose, queste, introdotte in un secondo tempo dai bianchi".

Il mestiere piu' antico del mondo e' fare la madre. crescere neonati e' una professione a tempo pieno. fin dai primordi dell'organizzazione sociale le donne furono pagate dal branco che forniva loro cibo supplementare cosicche' potessero fare meglio il loro lavoro. nutrire e proteggere le donne che allattavano i neonati fu il primo passo della civilta', le madri, avendo del tempo libero, poterono affinare l'educazione dei piccoli, curare i vecchi e i malati e perdere del tempo a pensare.

nacquero così la ceramica, la tessitura, l'agricoltura e l'architettura. questo sostegno alimentare alle madri fu in parte istintivo, in parte venne rafforzato dalle donne via via che la societa' progrediva.

le donne , per ottenere cio' di cui avevano bisogno, ricorsero a tutte le leve che avevano a disposizione, in particolare barattarono L'ESSERE PARTE DEL GRUPPO con i servizi richiesti ( CIBO, AIUTO,PROTEZIONE).

il sesso , ovviamente , faceva parte di questo baratto. O meglio, l'essere esclusi dai rapporti sessuali con le donne era una sanzione molto efficace contro chi non faceva la sua parte.

passarono molti millenni, iniziarono le guerre , trionfo' il patriarcato e le donne diventarono proprieta' dei padri, prima del matrimonio, e dei mariti, dopo.

fini' la promiscuita' sessuale. LA RICCHEZZA del gruppo non era piu' a disposizione di tutti. C'ERA CHI AVEVA TANTO CHI NIENTE. ESSERE RICCHI , AVERE DENARO, DIVENNE LA COSA PIU' IMPORTANTE.

A TUTTO VENNE DATO UN PREZZO, ANCHE ALL'AMORE.questo amore mercenario ebbe infine sfumature che andavano dalla prostituzione vera e propia ai matrimoni combinati, all'uso del sesso per accrescere il propio potere. E' DA SOTTOLINEARE CHE CON IL PATRIARCATO L'ATTIVITA' SESSUALE SMISE DI ESSERE PER LA DONNA UN'ATTIVITA' INDIRIZZATA ALL'ISTINTO E DAL DESIDERIO.

le donne , nella societa' patriarcali primitive, venivano comprate dal marito attraverso regali ai padri ( solo in stadi DI SVILUPPO SUCCESSIVO nacque l'uso di pretendere una dote dal padre della sposa che, comunque , otteneva come contropartita l'alleanza e la protezione della famiglia dello sposo).

da allora il matrimonio e' stato dominato da questioni d'interesse. L'idea di sposare per AMORE era praticamente sconosciuta prima della rivoluzione industriale.



LA PROSTITUZIONE QUINDI NON ERA RIPROVEVOLE PERCHE' VI ERA UN RAPPORTO SESSUALE SENZA AMORE MA PERCHE' IL PROSTITUIRSI ERA SEGNO DI POVERTA'

( NON AVERE DA MANGIARE ERA UNA VERGOGNA).

SOLO ALCUNE CULTURE ELABORARONO L'IDEA CHE VENDERE SESSO FOSSE UN FATTO MORALMENTE DI PER SE' RIPROVEVOLE PERCHE' RAPPRESENTAVA UN ATTENTATO ALLA PAROLA DI DIO CHE AVEVA DECISO CHE OGNI DONNA DOVESSE APPARTENERE A UN UOMO ED ESSERGLI FEDELE. IL PECCATO DI PROSTITUIRSI ERA CIOE' L'INFEDELTA'. PER QUESTO LE PROSTITUTE VENIVANO PUNITE COME LE ADULTERE.

la prostituzione fiorì in modo piu' complesso laddove il regime patriarcale era piu' rigido e la sessualita' meno libera.il mercato del sesso inizio' presto a diversificarsi . c'erano prostitute che si vendevano per un pezzo di pane e lo facevano in un prato , altre che si prostituivano in ricche case con vesti raffinate.

il numero delle prostitute si accrebbe enormemente con l'estendersi delle citta'. Enormi masse di diseredati si accampavano alla periferia delle metropoli attirate dalle ricchezze , nella speranza di raccattarne qualche briciola.

le Donne che vivevano in questo stato erano probabilmente disposte a tutto.

ad esempio si dice ( si mormora, pare, voce assolutamente non confermata) che nella Venezia medioevale le prostitute di professione fossero il 40% della popolazione femminile.

ma la disponibilita' delle altre donne ( dilettanti) era tale che nella citta' delle gondole, figlio di puttana smise di essere un insulto.

da :sono solo cenni storici........Esse buona serata :rosa


giofilosofo giofilosofo 13/12/2007 ore 21.59.49
segnala

(Nessuno)RE: le puttane

PIUMAliquida ha scritto:

si dice che la prostituzione sia il mestiere piu' antico del mondo. e' falso.

la prostituzione NACQUE SOLTANTO QUANDO LA SOCIETA' PATRIARCALE RAGGIUNSE UN CERTO GRADO DI SVILUPPO.

tanto che presso molte tribu' dell'Africa Nera..."la prostituzione era in passato tanto sconosciuta, che non vi esisteva neppure un termine per definirla. A nessuno sarebbe mai venuto in mente di dover o poter pagare qualche cosa per avere un rapporto sessuale, tutte cose, queste, introdotte in un secondo tempo dai bianchi".

Il mestiere piu' antico del mondo e' fare la madre. crescere neonati e' una professione a tempo pieno. fin dai primordi dell'organizzazione sociale le donne furono pagate dal branco che forniva loro cibo supplementare cosicche' potessero fare meglio il loro lavoro. nutrire e proteggere le donne che allattavano i neonati fu il primo passo della civilta', le madri, avendo del tempo libero, poterono affinare l'educazione dei piccoli, curare i vecchi e i malati e perdere del tempo a pensare.

nacquero così la ceramica, la tessitura, l'agricoltura e l'architettura. questo sostegno alimentare alle madri fu in parte istintivo, in parte venne rafforzato dalle donne via via che la societa' progrediva.

le donne , per ottenere cio' di cui avevano bisogno, ricorsero a tutte le leve che avevano a disposizione, in particolare barattarono L'ESSERE PARTE DEL GRUPPO con i servizi richiesti ( CIBO, AIUTO,PROTEZIONE).

il sesso , ovviamente , faceva parte di questo baratto. O meglio, l'essere esclusi dai rapporti sessuali con le donne era una sanzione molto efficace contro chi non faceva la sua parte.

passarono molti millenni, iniziarono le guerre , trionfo' il patriarcato e le donne diventarono proprieta' dei padri, prima del matrimonio, e dei mariti, dopo.

fini' la promiscuita' sessuale. LA RICCHEZZA del gruppo non era piu' a disposizione di tutti. C'ERA CHI AVEVA TANTO CHI NIENTE. ESSERE RICCHI , AVERE DENARO, DIVENNE LA COSA PIU' IMPORTANTE.

A TUTTO VENNE DATO UN PREZZO, ANCHE ALL'AMORE.questo amore mercenario ebbe infine sfumature che andavano dalla prostituzione vera e propia ai matrimoni combinati, all'uso del sesso per accrescere il propio potere. E' DA SOTTOLINEARE CHE CON IL PATRIARCATO L'ATTIVITA' SESSUALE SMISE DI ESSERE PER LA DONNA UN'ATTIVITA' INDIRIZZATA ALL'ISTINTO E DAL DESIDERIO.

le donne , nella societa' patriarcali primitive, venivano comprate dal marito attraverso regali ai padri ( solo in stadi DI SVILUPPO SUCCESSIVO nacque l'uso di pretendere una dote dal padre della sposa che, comunque , otteneva come contropartita l'alleanza e la protezione della famiglia dello sposo).

da allora il matrimonio e' stato dominato da questioni d'interesse. L'idea di sposare per AMORE era praticamente sconosciuta prima della rivoluzione industriale.



LA PROSTITUZIONE QUINDI NON ERA RIPROVEVOLE PERCHE' VI ERA UN RAPPORTO SESSUALE SENZA AMORE MA PERCHE' IL PROSTITUIRSI ERA SEGNO DI POVERTA'

( NON AVERE DA MANGIARE ERA UNA VERGOGNA).

SOLO ALCUNE CULTURE ELABORARONO L'IDEA CHE VENDERE SESSO FOSSE UN FATTO MORALMENTE DI PER SE' RIPROVEVOLE PERCHE' RAPPRESENTAVA UN ATTENTATO ALLA PAROLA DI DIO CHE AVEVA DECISO CHE OGNI DONNA DOVESSE APPARTENERE A UN UOMO ED ESSERGLI FEDELE. IL PECCATO DI PROSTITUIRSI ERA CIOE' L'INFEDELTA'. PER QUESTO LE PROSTITUTE VENIVANO PUNITE COME LE ADULTERE.

la prostituzione fiorì in modo piu' complesso laddove il regime patriarcale era piu' rigido e la sessualita' meno libera.il mercato del sesso inizio' presto a diversificarsi . c'erano prostitute che si vendevano per un pezzo di pane e lo facevano in un prato , altre che si prostituivano in ricche case con vesti raffinate.

il numero delle prostitute si accrebbe enormemente con l'estendersi delle citta'. Enormi masse di diseredati si accampavano alla periferia delle metropoli attirate dalle ricchezze , nella speranza di raccattarne qualche briciola.

le Donne che vivevano in questo stato erano probabilmente disposte a tutto.

ad esempio si dice ( si mormora, pare, voce assolutamente non confermata) che nella Venezia medioevale le prostitute di professione fossero il 40% della popolazione femminile.

ma la disponibilita' delle altre donne ( dilettanti) era tale che nella citta' delle gondole, figlio di puttana smise di essere un insulto.

da :sono solo cenni storici........Esse buona serata :rosa


Sta Donna mi piace, non in quanto donna, o meglio, non solo:-)) Buonasera sora liquida:rosa
angela05 angela05 13/12/2007 ore 22.40.15 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: le puttane


ciao son d'accordo con te luna,s euan lo vuole fare.

lo faccia,se pero' è costretta,allora è diverso.

Ognuno è libero di scegliere nella vita
naplesito naplesito 13/12/2007 ore 23.56.10
segnala

(Nessuno)RE: le puttane

Credo sia immorale andar con una donna che vende il proprio corpo qualunque sia il suo stato sociale o la ragione x cui essa lo faccia, l amore nn si vende e nn mi dite che è sesso perchè , la definizione sesso è ben precisa, nn certo vendita e acquisto di corpi.Dei pappa cosa dire??Che se lo pigliassero dietro e vedon che si prova...può anche esser che provan gusto e nn deve spartir proventi con altri, notte,ma argomenti più simpatici, no..eh??
micinobuono micinobuono 14/12/2007 ore 00.40.14 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: le puttane


Cuerpo de mujer, blancas colinas, muslos blancos,
te pareces al mundo en tu actitud de entrega.
Mi cuerpo de labriego salvaje te socava
y hace saltar al hijo del fondo de la tierra.

Fui sólo como un túnel. De mí huían los pájaros,
y en mí la noche entraba en su invasión poderosa.
Para sobrevivirme te forjé como un arma,
como una flecha en mi arco, como una piedra en mi honda.

Pero cae la hora de la venganza, y te amo.
Cuerpo de piel, de musgo, de leche ávida y firme.
¡Ah los vasos del pecho! ¡Ah los ojos de ausencia!
¡Ah las rosas del pubis! ¡ Ah tu voz lenta y triste!

Cuerpo de mujer mía, persistiré en tu gracia.
Mi sed, mi ansia sin límite, mi camino indeciso!
Oscuros cauces donde la sed eterna sigue,
y la fatiga sigue y el dolor infinito.




PABLO NERUDA


fragolasenzapanna fragolasenzapanna 14/12/2007 ore 09.44.29
segnala

(Nessuno)RE: le puttane


MA CHI CAVOLO è ANDATO A RISPOLVERARLO...:-)))



e perrchè è immorale andare con uan donna che ti da piacere in cambio di soldi....







nn vi ho mai sentito condannare l'alta società...eppure li i belli si "vendono alle ricche ed le belle ai ricchi" ed i ricchioni a tutti e due:-)))





ma a parte questo ......



la figa o il culo valgon piu dell'anima........ quando unoscende in miniera nn si vende forse l'anima......specie quando risalgono neri + morti che vivi e per rimaner vivi hanno fatto un patto col diavolo....





PIUMA anche adesso la maggior parte delle unioni avviene per convenienza...poi si dice che è amore...ma amore di cosa?



tu evita di rispondere coglione:-)))





Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.