Pausa Caffè

Pausa Caffè

Prenditi una pausa ed entra qua! 5 minuti di chiacchiere in libertà.

Supremo.Imperatore Supremo.Imperatore 04/06/2011 ore 09.04.15
segnala

(Nessuno)RE: chiedoooo

@ napoletanaCAtenOpep: i dolori che hai, probabilmente sono dolori intercostali, dovuti allo stress. E' piu' psicosomatico che reale. Parlane comunque col medico.
kittylover kittylover 04/06/2011 ore 11.23.57
segnala

(Nessuno)RE: chiedoooo

Fai un Ecg, Eco color doppler cardiaco e una visita cardiologica, se vuoi stare più tranquilla.
STEFANO5994 STEFANO5994 04/06/2011 ore 17.03.37
segnala

(Nessuno)RE: chiedoooo

Tieni presente che i problemi + gravi (anche mortali) ed improvvisi sono causati da una ostruzione delle coronarie a causa di trombi. Le coronarie nascono direttamente dall'Aorta e sono le arterie che danno nutrimento diretto al cuore per il proprio lavoro.
Quando una coronaria si chiude in modo improvviso si ha un infarto, quando si chiude non completamente ma non passa sangue in quantità tale da non far morire il cuore ma non completamente sufficiente si ha una ischemia. Quando l'ostruzione e tale da causare in taluni momenti un afflusso non sufficiente ma reversibile di sangue al cuore si parla di angina pectoris.

Va da se che se una coronaria si chiude nella parte terminale solo una parte del cuore rimarrà senza nutrimento e smetterà di funzionare. In questo caso di parla di infarto ma non mortale.
Se una coronaria si chiude all'inizio rimarrà senza nutrimento una parte notevole del cuore (anche + di metà in base a quale coronaria si chiude)e il cuore stesso si fermerà perchè la parte ancora nutrita non può + lavorare da sola. In questo caso di parla di infarto miocardico acuto con morte improvvisa.

Chi ha l'angina pectoris sa di avere delle coronarie abbastanza ostruite che in determinati momenti possono dare origine a dolore, di solito durante sforzi. Chi ha l'angina pectoris non curata sa che andrà con buone probabilità incontro all'infarto.

L'elettrocardiogramma a riposo è un esame che molte volte da dei falsi negativi, cioè potrebbero esserci dei seri problemi e non segnalarli. Ad esempio se si ha una coronaria ostruita in modo grave (oltre 90%) si avrebbe un'elevata probabilità di andare incontro ad infarto o ischemia nel periodo successivo (o negli anni successivi) anche mortali, ma l'elettrocardiogramma fino a che non si verifica non te lo dice.

Esami più approfonditi sono l'ecocardiogramma, l'elettrocardiogramma sotto sforzo, la scintigrafia miocardica e la coronarografia.

L'ecocardiogramma controlla la morfologia del cuore (dimensioni, motilità, valvole, quantità di sangue eiettato ad ogni contrazione), esame che comunque non riesce a controllare le coronarie, a meno che le coronarie ostruite non abbiamo dato origine ad un distrurbo morfologico.

L'elettrocardiogramma sotto sforzo simula una pedalata in bicicletta con la bicicletta frenata (molto faticoso). Viene controllato se il cuore si comporta normalmente in questa situazione. Se si comporta normalmente vuol dire che le coronarie sono ancora abbastanza libere da consentire un afflusso di sangue sufficiente anche nei momenti in cui il cuore ne ha + bisogno. Tenere presente che questo esame, se negativo, non implica che le coronarie siano completamente pulite, ma solo che sono ancora sufficientemente pulite da far passare abbastanza sangue in momenti di molta necessità (da infatti origine anche questo esame a falsi negativi).
Visto che questo esame è pericoloso proprio per chi potrebbe avere dei problemi alle coronarie, è d'obbligo farlo dove sia presente una unità rianimatoria (facci caso si fa solo in ospedale, mai nei centri priovati a meno che non ne siano dotati. Pazienti che si sa avere problemi sicuri alle coronarie od altri problemi non posso fare questo esame.

La scintigrafia è una risonanza magnetica al cuore dopo avere inietatto un liquido di contrasto. Se le coronarie sono pulite si vedrà una diffusione del liquido di contrasto in maniera uniforme in tutto il cuore. Se ci sono dei problemi si vedrà che il liquido di contrasto in alcune zone del cuore non sarà bene/completamente diffuso. Le zone con una ipodiffusione del liquido di contrasto saranno quelle dove anche il sangue arriverà in maniera scarsa.
In questo esame la risonanza viene fatta sia a riposo sia dopo un test da sforzo alla bicicletta per vedere la diffusione del liquido di contrasto a riposo e sotto sforzo (zone magari normodiffuse a riposo non lo sono sotto sforzo, segno che anche il sangue in quella zona arriverà in maniera non normale).
Anche questo esame da dei falsi negativi.

L'unico esame che da la certezza della diagnosi è la coronarografia.
Ti entrano con un sondino nella arteria femorale, arrivano nell'Aorta dove nascono le coronarie, il sondino butta fuori il liquido di contrasto direttamente nelle coronarie e poi viene fatta la risonanza.
In questa maniera si vede senza ombra di dubbio la diffusione del liquido di contrasto nelle coronarie.
Questo è un esame invasivo e rischioso.
Per assurdo se viene fatto su un paziente sano il sondino non darà problemi perchè dovrà passare in coronarie pulite.
Se viene fatto in soggetti con coronarie occluse sarà proprio il sondino che potrebbe dare origine ad un infarto.
Questo esame viene eseguito infatti quando il rischio di morte del paziente perchè si supponga avere le coronarie ostruite sia pari al rischio di morte causato dall'esame stesso.
Tieni presente che 20 anni fa era considerato un esame molto rischioso.
Tieni inoltre presente che l'altro rischio di questo esame e che il sondino possa perforare una coronaria. Il rischio è basso, ma se succede non si farebbe nemmeno in tempo a preparare il paziente per un intervento che sarebbe già morto.

Ci sono poi un sacco si altri esami che controllano la frequenza e tanti altri problemi del cuore, che però non riguardano le coronarie. Ma per qualsiasi disturbo la prima cosa da controllare sono queste.
jackettina jackettina 04/06/2011 ore 17.21.15
segnala

(Nessuno)RE: chiedoooo

@ STEFANO5994: un trattato medico! :wow
STEFANO5994 STEFANO5994 04/06/2011 ore 17.33.33
segnala

(Nessuno)RE: chiedoooo

ma lo hai letto e capito?

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.