Pausa Caffè

Pausa Caffè

Prenditi una pausa ed entra qua! 5 minuti di chiacchiere in libertà.

iLLuSiOnE.ApOiS iLLuSiOnE.ApOiS 25/06/2011 ore 23.56.05 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Domanda ai credenti

"Non ci sono affatto fenomeni morali, c'è solo un'interpretazione morale dei fenomeni." (Al di là del bene e del male)
e.lisabeth e.lisabeth 26/06/2011 ore 00.18.32 Ultimi messaggi
aligabri aligabri 26/06/2011 ore 00.55.29
segnala

(Nessuno)RE: Domanda ai credenti

@ FIKUS:
CREDO
.m. invar. 1 ( lit.) formula che comprende l’insieme delle verità rivelate che un cristiano è tenuto a credere per fede: recitare il credo | ( estens.) parte della messa nella quale si professa la fede recitando tale formula 2 ( fig.) il complesso delle idee e dei principi che una persona professa in relazione alla morale, alla politica, all’arte ecc.: credo scientifico, filosofico; il suo credo è molto rigoroso

¶ Dalla parola lat. credo ‘io credo’, con cui ha inizio la formula.
Rubrica sinonimi
(fig.) Sin. fede, ideale, principio, dogma.

In questo contesto Credo, Fede, e Religione sono sinonimi...
FIKUS FIKUS 26/06/2011 ore 01.15.55
segnala

(Nessuno)RE: Domanda ai credenti

Ali... la solita arroganza cristiana...
sai che esistono "altri credo"?

mi sa di no :ok
aligabri aligabri 26/06/2011 ore 08.07.41
segnala

(Nessuno)RE: Domanda ai credenti

@ FIKUS:

Ma và?
Peccato che non siano parte di questo contesto...
Pardon ma fare affermazioni che esulano il contesto della discussione, non solo risulta fuori luogo, ma lasciano il tempo che trovano...
in questo post è stata posta la domanda ai credenti, religiosi, ne va da se che il credo e la fede di cui si discute sia parte integrante della religione, e non di altro...
Quindi Fede, Credo e Religione sono sinonimi, in questo contesto, e la tua affermazione, è fuori tema...
In ultimo, mi dispiace deluderti ma io non sono credente, e quindi non sono cristiano
ancoratravoi ancoratravoi 26/06/2011 ore 09.49.59 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Domanda ai credenti

Pfandfrei scrive:
Voi cosa pensate?

concordo in linea di massima :-)) ma non penso assolutamente che gli atei manchino di morale :nonono ricordate anche che, religione e morale sono una cosa, clericalismo e moralismo, invece, sono un'altra cosa diversa e peggiore :ok
ADSL09 ADSL09 26/06/2011 ore 11.22.18
segnala

(Nessuno)RE: Domanda ai credenti

la cosa buffa è che il credente ha inventato l'ateo... io da ateo credo in altre cose che non sono le stesse di uno che crede in gesù maometto o Budda..
FIKUS FIKUS 26/06/2011 ore 12.57.35
segnala

(Nessuno)RE: Domanda ai credenti

aligabri scrive:

Ma và?
Peccato che non siano parte di questo contesto...
Pardon ma fare affermazioni che esulano il contesto della discussione, non solo risulta fuori luogo, ma lasciano il tempo che trovano...
in questo post è stata posta la domanda ai credenti, religiosi, ne va da se che il credo e la fede di cui si discute sia parte integrante della religione, e non di altro...
Quindi Fede, Credo e Religione sono sinonimi, in questo contesto, e la tua affermazione, è fuori tema...
In ultimo, mi dispiace deluderti ma io non sono credente, e quindi non sono cristiano



Io capisco che tu voglia sentir affermata la tua ignoranza, ma il non essere credente cristiano cattolico non esula dall'essere credente in altro. Quindi le tue affermazioni sono stupidamente puerili e di parte e denotano mancanza di apertura mentale. Il mondo è ampio e le verità sono tante... esci da internet e comincia a vivere :ok
aligabri aligabri 26/06/2011 ore 13.46.42
segnala

(Nessuno)RE: Domanda ai credenti

FIKUS scrive:
Io capisco che tu voglia sentir affermata la tua ignoranza, ma il non essere credente cristiano cattolico non esula dall'essere credente in altro. Quindi le tue affermazioni sono stupidamente puerili e di parte e denotano mancanza di apertura mentale. Il mondo è ampio e le verità sono tante... esci da internet e comincia a vivere

Hai ragione te....
doucefarceuse doucefarceuse 26/06/2011 ore 17.49.36
segnala

(Nessuno)RE: Domanda ai credenti

Pfandfrei scrive:
Un signore mi ha detto: "Una società composta da atei sarebbe quanto di peggio si possa concepire: ci si ucciderebbe per nulla, non esisterebbe più morale, il solo concetto di famiglia sarebbe utopia. Meglio qualsiasi religione che nessuna." Voi cosa pensate?

grandissima cazzata (scusate il termine)...non aggiungo altro :-)

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.