Politica

Politica

di destra, di centro o di sinistra... non importa. Discutiamo "civilmente" dell'operato dei nostri politici.

raimondPG raimondPG 29/08/2008 ore 22.09.21
segnala

(Nessuno)BERLUSCONI E LA TRUFFA ALITALIA

E oggi il Pd, nonostante le assennate parole di Veltroni e Bersani, è sostanzialmente privo di voce perché politicamente privo di identità: il suo ministro ombra delle Attività Produttive, il giovane Matteo Colaninno, dovrebbe attaccare il pasticcio Alitalia ma non può farlo perché porta lo stesso cognome del presidente in pectore della "Nuova Alitalia", il padre Roberto Colaninno.

Ritorno sulla vicenda Alitalia perchè si tratta di una cosa indegna. Il fatto che Berlusconi abbia sentito il bisogno di spiegare a reti unificate che la promessa del salvataggio era stato mantenuto racconta di una cosa che puzza molto. E poichè la puzza e forte e chiara poterebbe sentirla anche qualcuno a destra. Infatti chiunque abbia un po' di cervello capisce che è stata fatta l'ennesima truffa agli Italiani. >Infatti l'operazione Alitalia consiste in questo: hanno dato la parte marcia della compagnia che chiamano la "bad company" cioè i debiti, i 7 mila esuberi allo Stato, cioè a noi cittadini che dovremo ripianarle con il pagamento delle tasse. la polpa, la parte buona invece è stata venduta, anzi svenduta agli amici e a quell'Airfrance che aveva fatto un 'offerta molto più vantaggiosa al governo Prodi ("solo" 2 mila esuberi e si accollava i debiti). All'Italiana, anzi alla capitalista hanno privatizzato i profitti e socializzato le perdite scaricandole sui cittadini. Almeno su quelli che pagano le tasse ed in maggioranza non votano a destra. Se la gente si beve questa truffa vuol dire che merita di essere truffata, cosi come merita di essere truffato chi si affida maghi e di imbonitori.

giuseppe galluccio
29/8/08





circe73 circe73 30/08/2008 ore 00.54.03
segnala

(Nessuno)RE: BERLUSCONI E LA TRUFFA ALITALIA

thread scomodo....  :mmm
nullval nullval 30/08/2008 ore 01.05.35
segnala

(Nessuno)RE: BERLUSCONI E LA TRUFFA ALITALIA

scomodissimo, girano alla larga... :hihi
mikepatton mikepatton 30/08/2008 ore 02.14.58
segnala

(Nessuno)RE: BERLUSCONI E LA TRUFFA ALITALIA

IO VOGLIO SENTIRE COSA NE PENSA CRISTIAN77
xpescatore xpescatore 30/08/2008 ore 10.13.26
segnala

(Nessuno)RE: BERLUSCONI E LA TRUFFA ALITALIA

A raimondPG che il 29/08/2008 22.09.21 ha scritto:
E oggi il Pd, nonostante le assennate parole di Veltroni e Bersani, è sostanzialmente privo di voce perché politicamente privo di identità: il suo ministro ombra delle Attività Produttive, il giovane Matteo Colaninno, dovrebbe attaccare il pasticcio Alitalia ma non può farlo perché porta lo stesso cognome del presidente in pectore della "Nuova Alitalia", il padre Roberto Colaninno.

Ritorno sulla vicenda Alitalia perchè si tratta di una cosa indegna. Il fatto che Berlusconi abbia sentito il bisogno di spiegare a reti unificate che la promessa del salvataggio era stato mantenuto racconta di una cosa che puzza molto. E poichè la puzza e forte e chiara poterebbe sentirla anche qualcuno a destra. Infatti chiunque abbia un po' di cervello capisce che è stata fatta l'ennesima truffa agli Italiani. >Infatti l'operazione Alitalia consiste in questo: hanno dato la parte marcia della compagnia che chiamano la "bad company" cioè i debiti, i 7 mila esuberi allo Stato, cioè a noi cittadini che dovremo ripianarle con il pagamento delle tasse. la polpa, la parte buona invece è stata venduta, anzi svenduta agli amici e a quell'Airfrance che aveva fatto un 'offerta molto più vantaggiosa al governo Prodi ("solo" 2 mila esuberi e si accollava i debiti). All'Italiana, anzi alla capitalista hanno privatizzato i profitti e socializzato le perdite scaricandole sui cittadini. Almeno su quelli che pagano le tasse ed in maggioranza non votano a destra. Se la gente si beve questa truffa vuol dire che merita di essere truffata, cosi come merita di essere truffato chi si affida maghi e di imbonitori.

giuseppe galluccio
29/8/08






Rispondo: Opinione opinabile, intanto la cordata che non doveva esserci per tutta la sx c'è eccome e molti dovrebbero chiedere scusa per le opinioni espresse spesso volgarmente.

Come ha detto ieri Passera il piano comincia oggi, ci sono dei programmi in evoluzione e potremo esprimere giudizi solo quando la vera nuova Ailtalia sarà nata.


Altrimenti rischiate di fare la figuraccia che avete fatto sulla cordata.

Duca.theKnight Duca.theKnight 30/08/2008 ore 10.54.06 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: BERLUSCONI E LA TRUFFA ALITALIA


Non è un thread "scomodo", è un thread idiota. L'idea di non lasciare in mezzo ad una strada gli esuberi dovrebbe piacere a chi è di sinistra, invece, per il solo fatto che provenga da Berlusconi, sputate pure su quello. I lavoratori, che difendete a spada tratta anche quando (spesso) sono gli artefici della loro disfatta, non sarebbero certamente stati tutelati da un governo di csx, che avrebbe potuto maneggiare la cosa con più disinvoltura, grazie ai migliori rapporti coi sindacati. Ogni singola questione di questa faccenda può essere interpretata a proprio piacimento. Vi consiglio di avere almeno il buon gusto di attenderne gli sviluppi, prima d'imbarcarvi in posizioni che potrebbero portarvi a rimediare la consueta figuraccia....




Lebowsky70 Lebowsky70 30/08/2008 ore 11.00.32
segnala

(Nessuno)RE: BERLUSCONI E LA TRUFFA ALITALIA

A raimondPG che il 29/08/2008 22.09.21 ha scritto:
E oggi il Pd, nonostante le assennate parole di Veltroni e Bersani, è sostanzialmente privo di voce perché politicamente privo di identità: il suo ministro ombra delle Attività Produttive, il giovane Matteo Colaninno, dovrebbe attaccare il pasticcio Alitalia ma non può farlo perché porta lo stesso cognome del presidente in pectore della "Nuova Alitalia", il padre Roberto Colaninno.

Ritorno sulla vicenda Alitalia perchè si tratta di una cosa indegna. Il fatto che Berlusconi abbia sentito il bisogno di spiegare a reti unificate che la promessa del salvataggio era stato mantenuto racconta di una cosa che puzza molto. E poichè la puzza e forte e chiara poterebbe sentirla anche qualcuno a destra. Infatti chiunque abbia un po' di cervello capisce che è stata fatta l'ennesima truffa agli Italiani. >Infatti l'operazione Alitalia consiste in questo: hanno dato la parte marcia della compagnia che chiamano la "bad company" cioè i debiti, i 7 mila esuberi allo Stato, cioè a noi cittadini che dovremo ripianarle con il pagamento delle tasse. la polpa, la parte buona invece è stata venduta, anzi svenduta agli amici e a quell'Airfrance che aveva fatto un 'offerta molto più vantaggiosa al governo Prodi ("solo" 2 mila esuberi e si accollava i debiti). All'Italiana, anzi alla capitalista hanno privatizzato i profitti e socializzato le perdite scaricandole sui cittadini. Almeno su quelli che pagano le tasse ed in maggioranza non votano a destra. Se la gente si beve questa truffa vuol dire che merita di essere truffata, cosi come merita di essere truffato chi si affida maghi e di imbonitori.

giuseppe galluccio
29/8/08






Rispondo: E' il solito pateracchio all'italiana: banche e imprenditori si buttano come iene sulla carogna di una vecchia azienda statale, è da quando sono iniziate le "alienazioni" che funziona così, con governi di colore diverso. Una volta il capitalismo italiano doveva (spesso a malincuore) fare i conti con la politica, oggi la dirige a piacimento.
cristian1977 cristian1977 30/08/2008 ore 11.47.25
segnala

(Nessuno)RE: BERLUSCONI E LA TRUFFA ALITALIA

A xpescatore che il 30/08/2008 10.13.26 ha scritto:
A raimondPG che il 29/08/2008 22.09.21 ha scritto:
E oggi il Pd, nonostante le assennate parole di Veltroni e Bersani, è sostanzialmente privo di voce perché politicamente privo di identità: il suo ministro ombra delle Attività Produttive, il giovane Matteo Colaninno, dovrebbe attaccare il pasticcio Alitalia ma non può farlo perché porta lo stesso cognome del presidente in pectore della "Nuova Alitalia", il padre Roberto Colaninno.

Ritorno sulla vicenda Alitalia perchè si tratta di una cosa indegna. Il fatto che Berlusconi abbia sentito il bisogno di spiegare a reti unificate che la promessa del salvataggio era stato mantenuto racconta di una cosa che puzza molto. E poichè la puzza e forte e chiara poterebbe sentirla anche qualcuno a destra. Infatti chiunque abbia un po' di cervello capisce che è stata fatta l'ennesima truffa agli Italiani. >Infatti l'operazione Alitalia consiste in questo: hanno dato la parte marcia della compagnia che chiamano la "bad company" cioè i debiti, i 7 mila esuberi allo Stato, cioè a noi cittadini che dovremo ripianarle con il pagamento delle tasse. la polpa, la parte buona invece è stata venduta, anzi svenduta agli amici e a quell'Airfrance che aveva fatto un 'offerta molto più vantaggiosa al governo Prodi ("solo" 2 mila esuberi e si accollava i debiti). All'Italiana, anzi alla capitalista hanno privatizzato i profitti e socializzato le perdite scaricandole sui cittadini. Almeno su quelli che pagano le tasse ed in maggioranza non votano a destra. Se la gente si beve questa truffa vuol dire che merita di essere truffata, cosi come merita di essere truffato chi si affida maghi e di imbonitori.

giuseppe galluccio
29/8/08






Rispondo: Opinione opinabile, intanto la cordata che non doveva esserci per tutta la sx c'è eccome e molti dovrebbero chiedere scusa per le opinioni espresse spesso volgarmente.

Come ha detto ieri Passera il piano comincia oggi, ci sono dei programmi in evoluzione e potremo esprimere giudizi solo quando la vera nuova Ailtalia sarà nata.


Altrimenti rischiate di fare la figuraccia che avete fatto sulla cordata.


Rispondo: concordo
cristian1977 cristian1977 30/08/2008 ore 11.47.43
segnala

(Nessuno)RE: BERLUSCONI E LA TRUFFA ALITALIA

A Duca.theKnight che il 30/08/2008 10.54.06 ha scritto:

Non è un thread "scomodo", è un thread idiota. L'idea di non lasciare in mezzo ad una strada gli esuberi dovrebbe piacere a chi è di sinistra, invece, per il solo fatto che provenga da Berlusconi, sputate pure su quello. I lavoratori, che difendete a spada tratta anche quando (spesso) sono gli artefici della loro disfatta, non sarebbero certamente stati tutelati da un governo di csx, che avrebbe potuto maneggiare la cosa con più disinvoltura, grazie ai migliori rapporti coi sindacati. Ogni singola questione di questa faccenda può essere interpretata a proprio piacimento. Vi consiglio di avere almeno il buon gusto di attenderne gli sviluppi, prima d'imbarcarvi in posizioni che potrebbero portarvi a rimediare la consueta figuraccia....





Rispondo: concordo
cristian1977 cristian1977 30/08/2008 ore 11.52.48
segnala

(Nessuno)RE: BERLUSCONI E LA TRUFFA ALITALIA

A mikepatton che il 30/08/2008 2.14.58 ha scritto:
IO VOGLIO SENTIRE COSA NE PENSA CRISTIAN77

Rispondo: dico questo:

se fanno come si è fatto per parmalat i debiti alitalia vengono pagati, con calma, dalla nuova alitalia

che una buona parte di questa cordata è composta da persone di sinistra, persone che hanno avuto più fiducia nei piani di berlusconi che non in quelli di prodi

che ieri sera a tg7 fassino ha fatto una pessima figura quando dopo aver fatto la sua propaganda contro questa operazione gli hanno chiesto due cose

come mai imprenditori di sinistra tra cui il padre di un vostro ministro ombra ha detto SI a questa operazione se come lei dice è sbagliata?

cosa farebbe lei per rendere accettabile questa operazione modificando i punti a voi non convincenti

fassino ha risposto

scena muta e cambiando argomento



Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.