Politica

Politica

di destra, di centro o di sinistra... non importa. Discutiamo "civilmente" dell'operato dei nostri politici.

cristian1977 cristian1977 25/10/2008 ore 12.35.46
segnala

(Nessuno)RE: gli STUDENTI: “Non finiremo come i tristi del ’68”

A Alekseja00 che il 25/10/2008 12.10.18 ha scritto:
A flashgordon87 che il 25/10/2008 12.05.06 ha scritto:
A Alekseja00 che il 25/10/2008 12.00.38 ha scritto:
io prenderei a sberle i giovani ke parlano così....... questa protesta è un modo furbo per cazzeggiare! ki ha voglia di studiare era in aula io in primis!! e vi posso garantire ke le aule erano abbastanza piene...anke se loro non volevano farle riprendere perkè se no passavano per una minoranza...

Rispondo:

Infatti hai ragione...ci tocca solo metterci supini ed aspettare un'altra riforma della Gelmini...ma si continuiamo a far finta che non è successo nulla,del resto come ha detto un intervistato a Matrix(studente del La Sapienza di Roma)..."Non manifesto,perchè ho votato l'attuale governo,e quindi devo accettare ogni loro manovra"...se siam arrivati sin qui,è proprio perchè le "manovre" non si possono accettare...

ma nn t preoccupare tu continua ad andare in aula...fino a quando ne hai una;-)

Rispondo: sai qual'è il problema? la disinformazione! l'università continuerà ad esistere! non sarà una riforma a farla kiudere (senza contare il fatto ke la riforma Gelmini non centra, poikè per le università si parla di legge 133, e vuoi sapere di più? nella legge 133 ci sono circa 100-150 punti e dedicati all'università solo 2 punti, ma in tv non lo dicono vero?!).... si è vero ci saranno dei tagli, ma riguarderanno i corsi dove c'è solo 1 alunno....dove capirai ke i costi sono maggiori dei ricavi! e poi faranno anke una distinzione: perkè c'è tipo l'università di Siena ke negli anni passati ha fatto delle spese al di fuori della sua possibilità e quindi il suo bilancio è messo male, ma qua il governo non ci può fare niente...è stato ki ha diretto l'univerisità ad aver sbagliato....l'università statale di milano invece se la caverà egreggiamente anke con i tagli...


Rispondo: stra quoto
HardNHeavy HardNHeavy 25/10/2008 ore 12.36.33
segnala

(Nessuno)RE: gli STUDENTI: “Non finiremo come i tristi del ’68”

UIl famoso articolo 16 della 133 me lo sono letto tutto per bene. la parte in cui si cerca di ricondurre queste future fondazioni alle Onlus è solo uno specchietto per le allodole. Nel suddetto articolo si dice chiaramente che le fondazioni saranno private (ovviamente) e che quindi le università che diventeranno tali saranno private. Il bene, che prima era pubblico, diventerà privato. Inoltre, in questo articolo, si dice che la trasformazione da università a fondazine sarà senza oneri, ovvero senza tassazioni. Un'ulteriore spinta verso le fondazioni.
flashgordon87 flashgordon87 25/10/2008 ore 12.38.38
segnala

(Nessuno)RE: gli STUDENTI: “Non finiremo come i tristi del ’68”

A Alekseja00 che il 25/10/2008 12.18.59 ha scritto:
A HardNHeavy che il 25/10/2008 12.13.33 ha scritto:
Si parla chiaramente di "trasformazione in fondazioni delle università". Ovvero: CIò CHE é PUBBLICO, DI TUTTI, DIVENTA PRIVATO...con tutto quello che ne consegue. SVEGLIA.

Rispondo: ti sbagli....è proprio qua ke sta l'errore...uno non è sicuro al 100% ke diventeranno fondazioni! due sai cosa sono le fondazione? sono tipo onlus e cose varie, cioè ke possono prendere solo denaro in offerte...il vero problema è solo dove prenderanno il denaro, visto ke non penso ke ci sia molta gente disposta a donarlo così, senza ragione.... e non lo dico io.... io faccio scienze politiche e a parlarcene è stato proprio il nostro professore...quindi io credo più a lui ke ad altri ke usano queste cose solo per strumentalizzare..


Rispondo: ecco un piccolo elemento di disinformazione....

sai che sull'università non c'è riforma da parte della gelmini??la riforma è solo per le elementari...all'università si praticano solo tagli....è come se per incentivare la "sanità" io taglierei senza distinzione i finanziamenti ai vari ospedali...chi ci va a guadagnare?...forse le cliniche private?..ed è la stessa cosa...ci vanno a guadagnare le università private,vedi la Bocconi,oppure altre Università private...quindi...se vuoi vedere gli asini in cielo..prego accomodati pure...
Alekseja00 Alekseja00 25/10/2008 ore 12.46.03 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: gli STUDENTI: “Non finiremo come i tristi del ’68”

A HardNHeavy che il 25/10/2008 12.36.33 ha scritto:
UIl famoso articolo 17 della 133 me lo sono letto tutto per bene. la parte in cui si cerca di ricondurre queste future fondazioni alle Onlus è solo uno specchietto per le allodole. Nel suddetto articolo si dice chiaramente che le fondazioni saranno private (ovviamente) e che quindi le università che diventeranno tali saranno private. Il bene, che prima era pubblico, diventerà privato. Inoltre, in questo articolo, si dice che la trasformazione da università a fondazine sarà senza oneri, ovvero senza tassazioni. Un'ulteriore spinta verso le fondazioni.

Rispondo: allora fondazione per nominazione è come ho già detto una onlus..se no si kiamerebbe in altro modo ad ogni modo non è ke lo stato smette di dare soldi alle università, è solo ke farà entro il 2010 un taglio del 20%....ora il 20% non è poco, ma capirai ke non è neanke il 20% a mandare nella merda le università dove al suo interno girano molti soldi.... poi con il fatto ke insistono dicendo ke i bilanci delle università sono già messi male, non è vero!! ti faccio un esempio: la facoltà di scienze politiche di milano ha un bilancio kiuso con 100000 euro in passivo, e uno può dire "ehhh quanti soldi!" e lo sono è vero, ma sono 100000 euro in passivo su 400000 euro..quindi capirai ke non è poi così tanto...nel senso dovranno stare più attenti a come e quando spendere i soldi, ma non è la fine del mondo....visto ke molto spesso i soldi spariscono o vengono spesi male...poi nessun corso verrà chiuso, poichè per legge non è possibile...ki sta facendo il suo corso di laurea lo finirà..punto..terzo e ultimo punto, come già detto questi tagli non verranno fatti indiscriminatamente ma secondo dei criteri....adesso per fare un esempio lo sai ke all'università di messina c'è il più alto tasso di omonimia tra gli insegnanti? pari al 44%... invece alla statale di milano questo tasso di omonimia è pari al 2%....quindi fai un pò tu i calcoli..di certo non sono tutte coincidenze... ma evidentemente fanno entrare ki vogliono a insegnare...quindi è giusto tagliare un pò i fondi ke si danno! ke poi sarebbe al massimo il 20%...suvvià non facciamone un dramma..




csr csr 25/10/2008 ore 12.47.05
segnala

(Nessuno)RE: gli STUDENTI: “Non finiremo come i tristi del ’68”


SEKONDA ME QUESTE MANIFESTAZIONI SONO MANOVRATE DALLA SINISTRA. IO RICORDO KE CN IL GOVERNO PRODI SI SONO AVUTI TAGLI ALLE UNIVERSITà E AUMENTI DI TASSE ESORBITANTI (A ME C'è STATO UN AUMENTO DI 200 EURO IN UN ANNO) E NESSUNO BATTè CIGLIO!ORA X UNA RIFORMA KE RIFORMA NN è SE STA A FA UN CASINO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!



UNIVERSITà DEGLI STUDENTI




Alekseja00 Alekseja00 25/10/2008 ore 12.49.03 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: gli STUDENTI: “Non finiremo come i tristi del ’68”

A flashgordon87 che il 25/10/2008 12.38.38 ha scritto:
A Alekseja00 che il 25/10/2008 12.18.59 ha scritto:
A HardNHeavy che il 25/10/2008 12.13.33 ha scritto:
Si parla chiaramente di "trasformazione in fondazioni delle università". Ovvero: CIò CHE é PUBBLICO, DI TUTTI, DIVENTA PRIVATO...con tutto quello che ne consegue. SVEGLIA.

Rispondo: ti sbagli....è proprio qua ke sta l'errore...uno non è sicuro al 100% ke diventeranno fondazioni! due sai cosa sono le fondazione? sono tipo onlus e cose varie, cioè ke possono prendere solo denaro in offerte...il vero problema è solo dove prenderanno il denaro, visto ke non penso ke ci sia molta gente disposta a donarlo così, senza ragione.... e non lo dico io.... io faccio scienze politiche e a parlarcene è stato proprio il nostro professore...quindi io credo più a lui ke ad altri ke usano queste cose solo per strumentalizzare..


Rispondo: ecco un piccolo elemento di disinformazione....

sai che sull'università non c'è riforma da parte della gelmini??la riforma è solo per le elementari...all'università si praticano solo tagli....è come se per incentivare la "sanità" io taglierei senza distinzione i finanziamenti ai vari ospedali...chi ci va a guadagnare?...forse le cliniche private?..ed è la stessa cosa...ci vanno a guadagnare le università private,vedi la Bocconi,oppure altre Università private...quindi...se vuoi vedere gli asini in cielo..prego accomodati pure...

Rispondo: ovvio ke non centra la gelmini fin qui ci siamo tutti spero...centra la legge 133... e sencondo punto leggi la risposta ke ho dato pochi secondi fa..

HardNHeavy HardNHeavy 25/10/2008 ore 12.49.35
segnala

(Nessuno)RE: gli STUDENTI: “Non finiremo come i tristi del ’68”

Con questa legge, oltre ai tagli, si sta spingendo alla trasformazioni in fondazioni delle università pubbliche. Ripeto, la storia della onlus è uno specchietto per le allodole, LEGGITI DI TUA INIZIATIVA L'ARTICOLO 16 DELLA LEGGE 133 E FACCI SU UN RAGIONANMENTO SENSATO.
flashgordon87 flashgordon87 25/10/2008 ore 12.55.49
segnala

(Nessuno)RE: gli STUDENTI: “Non finiremo come i tristi del ’68”

A csr che il 25/10/2008 12.47.05 ha scritto:

SEKONDA ME QUESTE MANIFESTAZIONI SONO MANOVRATE DALLA SINISTRA. IO RICORDO KE CN IL GOVERNO PRODI SI SONO AVUTI TAGLI ALLE UNIVERSITà E AUMENTI DI TASSE ESORBITANTI (A ME C'è STATO UN AUMENTO DI 200 EURO IN UN ANNO) E NESSUNO BATTè CIGLIO!ORA X UNA RIFORMA KE RIFORMA NN è SE STA A FA UN CASINO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

 

UNIVERSITà DEGLI STUDENTI

 

 

Rispondo: 

1)Non si risolve niente dicendo che prima stavamo peggio(cosa alquanto discutibile)...è cm se dicessi...vabbè mi tolgono 500 euro sullo stipendo...vabbè l'anno scorso me ne hanno tolti 600...mo mi sto zitto...mah...

2)Ma si è cosi ciechi?...cioè volete dire che prima si stava peggio di come si sta adesso?....Crisi finanziaria,aumento esorbitante dei prezzi...l'acqua..e dico..l'acqua costa di più della benzina...una riforma finanziaria esagerata con tagli senza alcuna distinzione...ah si..c'è la distinzione..quella di ceto;-)

ma poi guarda...si deve essere di sinistra per capire che quella riforma...toglie la possibilità a tutti noi di studiare alla pari di un ragazzo che va ad un'università privata??ragazzi stiamo tornando indietro...stiamo davvero tornando indietro...ci siamo battuti tanto per la meritrocrazia...ma dove sta?...verrà eliminata totalmente..diverrà tutto privato...spero di cuore che apriate gli occhi e cominciate a pensare se è possibile creare un futuro per voi e per le vostre future famiglie...
LittleWolf84 LittleWolf84 25/10/2008 ore 13.58.25 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: gli STUDENTI: “Non finiremo come i tristi del ’68”

A HardNHeavy che il 25/10/2008 12.13.33 ha scritto:
Si parla chiaramente di "trasformazione in fondazioni delle università". Ovvero: CIò CHE é PUBBLICO, DI TUTTI, DIVENTA PRIVATO...con tutto quello che ne consegue. SVEGLIA.

Rispondo: si infatti...se nn fosse per il fatto che c siano delle persone che vogliono continuare a studiare sarebbe bello vedere tutti questi ignavi vittime (entusiaste) di questo loro beneamato governo, obbligat a pagare delle rette stratosferiche come se fossero in un college americano !! e tutto ciò che comporta un privatizzazione 
Markaccio Markaccio 25/10/2008 ore 16.48.00 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: gli STUDENTI: “Non finiremo come i tristi del ’68”

forse prenderanno anche sponsor le facoltà privatizzate...chissà...vedremo i camici bianchi con il marchio del McDonald!

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.