Politica

Politica

di destra, di centro o di sinistra... non importa. Discutiamo "civilmente" dell'operato dei nostri politici.

arabafenicia.y arabafenicia.y 10/02/2009 ore 13.20.04 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Voglio dire la mia su Eluana.

@ xpescatore: Chiediti allora perchè anche Napolitano o Veltroni od il papa: RISPONDO SOLO COSI X KE E STATO BERLUSCONI KE VOLEVA FERMARE LA SENTENZA OK , TI DICO DI PIU IL PAPA DI ELUANA LHA INVITATO HA VEDERE SUA FIGLIA IN QUANTO IL SIGNOR BERLUSCONI ANDAVA DICENDO KE SUA FIGLIA NN ERA COME LA DESCRIVEVA LUI, SAPPIAMO BENE COSA DICEVA BERLUSCONI SULLO STATO IN CUI VERSAVA ELUANA DICENDO ADIRITTURA KE POTEVA ANKE FARE FIGLI ECCO DEL X KE DELL INVITO INFATTI SI E PRECIITAO SUBITO NELL'ANDARLA HA VEDERE , TROPPO SCOMODO POI X LUI COMMENTARE UN CORPO SENZA VITA :ok
arabafenicia.y arabafenicia.y 10/02/2009 ore 13.25.23 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Voglio dire la mia su Eluana.

@ xpescatore:LA VERITà NASCOSTA Niente applausi al Capo dello Stato
Abbiamo letto quello che dice Carlo Federico Grosso, che il disegno di legge è esattamente incostituzionale come il decreto.
Il decreto non era incostituzionale in quanto era un decreto, ma perché nel decreto si stabiliva che si annullava una sentenza della Cassazione. Se anche il disegno di legge annulla la sentenza della Cassazione è evidente che è incostituzionale anche il disegno di legge e che quindi quando verrà portato alla firma del Capo dello Stato, se c'è una logica giuridica, dovrà essere bocciato anche il disegno di legge.
Vedremo. Perché dico vedremo? Perché in questi giorni vedo appelli a favore del Capo dello Stato, applausi, manifestazioni di solidarietà al Capo dello Stato. Per carità, meno male: per una volta che non firma un qualcosa, ci mancherebbe altro che mettessimo il lutto.
Ma a me questa situazione ricorda un po' quando andavo a scuola, tornavo a casa con un bel voto e chiedevo un regalo ai miei genitori. E loro mi rispondevano: “ma quale regalo? Hai fatto appena il tuo dovere”.
Adesso che noi ci dobbiamo mettere ad applaudire, a ringraziare, a sbavare dietro il Capo dello Stato perché per una volta ha fatto il suo dovere di bocciare una legge incostituzionale, mi sembra eccessivo.
Sì, siamo contenti ma è niente altro che il suo dovere, quindi piano con gli entusiasmi.
Anche perché io ho un sospetto, e ve lo dico in chiusura.
Ve lo dico dopo avervi segnalato che è uscita la terza puntata dei nostri appuntamenti, il terzo DVD. Lo riconoscete perché ha un color rosa pompelmo. Si chiama Mafiocrazia e raccoglie i nove Passaparola dell'ultima parte dell'anno scorso e della prima di quest'anno. Si va dalla “P2 viva e lotta insieme a noi”, fino al caso di Salerno e di Catanzaro.
Trovate tutto raccolto insieme agli altri due. Le istruzioni le trovate sul blog di Beppe o su voglioscendere.
Chiusa la parentesi spot, ma se non ci autofinanziamo e se non ci diamo una mano non possiamo andare avanti con questi appuntamenti.

Armi di distrazione di massa
Il mio sospetto è questo: esaminiamo la situazione che c'era giovedì, alla vigilia del decreto.
Nei sondaggi la maggioranza degli italiani era dalla parte del padre di questa ragazza.
Berlusconi i sondaggi li conosce, li guarda, per cui di fronte alle pressioni vaticane e alle pressioni di alcuni membri del suo governo, non tutti – aveva il governo diviso su questo – era molto prudente e infatti non aveva voluto agire.
Poi sono arrivate delle telefonate da oltretevere, sapete che ormai il Vaticano si impiccia perfino delle nomine Rai: abbiamo dovuto leggere che Gianni Letta ha rassicurato il Vaticano sulle nomine Rai, siamo a questo punto.
Le pressioni aumentavano e allora il Cavaliere ha fatto una mossa, dal suo punto di vista, geniale all'insegna della botte piena e della moglie ubriaca.
Cos'ha fatto? Un decreto talmente incostituzionale da essere sicuro che stavolta il capo dello Stato non lo avrebbe firmato.
Il Capo dello Stato glielo ha pure fatto sapere prima, cosa che di solito non si userebbe, bisognerebbe aspettare il decreto e poi fulminarlo, in un Paese ordinato.
Da noi c'è sempre questo pappa e ciccia, questo inciucio, questo “non mandarmelo che non te lo firmo, così non ti faccio fare brutta figura”. C'è sempre questo tentativo ipocrita, tartufesco. Siamo il Paese di Tartufo. Di salvare la faccia, le apparenze, di lavare i panni al chiuso.
Lui lo manda lo stesso, tanto sa che il decreto non andrà in vigore, tanto sa che di fatto quel decreto non produrrà risultati. Quindi lui riuscirà ad accontentare sia quella parte di italiani che stanno col papà della ragazza, sia quella parte di italiani che stanno dalla parte del Vaticano.
100% di consensi: ai filovaticani dirà “ci ho provato, ma me l'hanno impedito”, a quegli altri dirà “tanto non è successo niente, perché le cose sono andate avanti così com'erano”.
In più, quando lui suscita un grande caso clamoroso, che occupa per giorni e giorni i telegiornali e i giornali, dovremmo essere ormai abituati ad andare a vedere cosa c'è dietro.
Cosa sta preparando in segreto mentre ci fa vedere il pupazzetto in pubblico? Questa è la sua tecnica: armi di distrazione di massa per nascondere qualcosa.
Cosa nasconde questa volta? Non lo nasconde nemmeno poi troppo: la legge sulle intercettazioni e della nuova riforma della giustizia, di Alfano, di cui probabilmente parleremo la prossima settimana, se non succedono cose più importanti ancora, perché è inaudita, qualcosa di allucinante.
Pensate soltanto che il pubblico ministero si chiamerà “avvocato dell'accusa”. Cioè, invece di avere un organo di garanzia che fa le indagini a nostra tutela per scoprire se siamo innocenti o colpevoli, avremo uno che avrà il compito di accusarci anche se non c'entriamo niente.
Sarà uno pagato a cottimo sulle condanne. Pensate all'abominio di quello che stanno facendo.
Chiudo la parentesi per dire che stanno preparando porcate che naturalmente starebbero sulle prime pagine dei giornali, se non fossero già occupate dalle cronache sanitarie, di questi poveri miei colleghi spero costretti a fare la telecronaca diretta di un caso come quello.
Ecco quindi che lui riesce a mettere insieme tutto: il principio autoritario ufficiale “comando io anche sulla magistratura, sulla Costituzione; se la magistratura o la Costituzione non mi fanno fare quello che voglio io, non ho sbagliato io ma sono sbagliate loro e quindi le riformiamo a mia immagine e somiglianza”. Questo è il messaggio.
Secondo: “io annullo le sentenze per legge”, quindi un domani quando ci sarà una sentenza su Mills o su di lui quando si riuscirà a processarlo per qualcosa e per qualche suo amico, lui fa un decreto e annulla la sentenza.
Quando dovesse essere condannato a pagare un risarcimento per aver fregato la Mondadori al suo legittimo proprietario, tramite una sentenza comprata da Previti, potrebbe benissimo fare un decreto per dire “Berlusconi non deve niente al legittimo proprietario della Mondadori”. Perché no?
Terzo, condizionare pesantemente il Capo dello Stato: fin'ora non aveva mai rimandato indietro nessuna legge, se gli mandavano subito quella sulle intercettazioni e sulla giustizia è molto probabile che queste non le avrebbe firmate.
Adesso però tutto è cambiato, perché ha già detto di no al decreto contra Eluanam, quindi il suo bonus se l'è già speso e per un po' di tempo dovrà stare buono, anche perché tutti i giornali stanno invitano Napolitano non ad andare avanti e a fermare questo eversore annidato a Palazzo Chigi, ma a mettersi d'accordo: “fate la pace”, “metteteci una pietra sopra”, “basta con lo scontro”, “abbassare i toni”.
Quindi, è ovvio che l'unico modo per fare la pace con Berlusconi è quello dargliela vinta: una settimana fa Berlusconi difendeva Napolitano dai non attacchi di Piazza Farnese, questa settimana ha detto che Napolitano è l'espressione della cultura della morte, che vuole l'eutanasia.
Mi domando: se hanno denunciato Di Pietro per quello che non ha detto in Piazza Farnese, cosa dovrebbero fare le camere Penali di fronte al fatto che si accusa praticamente il Capo dello Stato di essere un omicida.
Ma il Capo dello Stato sa che se vuole fare la pace con questo signore deve fargli passare le leggi che gli interessano, nelle quali, lo spiegheremo la prossima volta, c'è anche un codicillo che lo salva dalle conseguenze di una eventuale condanna dell'avvocato Mills.
Passate parola."

.......................................................................................................................
sarah.diva sarah.diva 10/02/2009 ore 13.39.04 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Voglio dire la mia su Eluana.

Mi aspetto che il paladino della vita di Arcore e l'ameba Gasparri si mobilitino anche per la prossima pena capitale che avverrà negli Usa...
robi970 robi970 10/02/2009 ore 14.35.11 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Voglio dire la mia su Eluana.

nnsolotenera scrive:
...ma se lei non ha nemmeno resistito 4 giorni vorra dire che la sua condizione non era poi cosi tanto buona come tanti cè la faccevano passare...

quoto!



ora, trascurando i vari discorsi pro/contro l'accanimento sanitario (è stato spiegato benissimo molte volte ke ad eluana NON veniva somministrata né acqua, né cibo, ma sostanze farmaceutike in sostituzione), volevo porvi una domanda completamente opposta:
- ipotizziamo ke il corpo di eluana non fosse in uno stato irreversibile come pensavano i medici
- ipotizziamo la stessa sequenza di eventi di questi 17anni
- i medici interrompono le cure (l'alimentazione, come qlkuno vorrebbe kiamarla) e il corpo di eluana inizia a deperire

la mia domanda è qsta :nono1 :
se eluana si fosse svegliata x via della reazione del suo corpo alla necessità di cibo.. x cosa saremmo qui a discutere, sul fatto ke si sarebbe dovuto provare prima a staccare il sondino?
esterela esterela 10/02/2009 ore 15.16.53 Ultimi messaggi
A.Levante A.Levante 10/02/2009 ore 15.19.26 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Voglio dire la mia su Eluana.

arlina scrive:
e quindi????

hai mai messo un sondino naso gastrico levante???

hai mai avuto un sondino naso gastrico levante???

il colpo di tosse, che spesso è un riflesso incondizionato, può far uscire di sede il sondino.


e cmq non mi risulta che la procedura sia stata anticipata. proprio non mi risulta.
quando lavoravo in casa di riposo avevo una paziente che non voleva il sondino e glielo si metteva A FORZA. lei tossiva e metterglielo era un'impresa, poi una volta riuscito il posizionamento, lei tossiva, probabilmente lo faceva apposta e il sondino usciva nuovamente di sede.


azz... mo' ti è venuta pure la sindrome di DIo??? Perchè dovrebbe risultare a te? eri a Udine?
e poi non ho scritto solo quello, come mai la procedura è stata anticipata? Ti risulta questo?

Bene, intendevo dire che non glielo hanno più messo da lunedì, questa è una mia ipotesi che giustificherebbe l'improvvisa morte.
A.Levante A.Levante 10/02/2009 ore 15.22.58 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Voglio dire la mia su Eluana.

arlina scrive:
non sai di cosa stai parlando.
e ora lamentati. è vero. sto dicendo che tu questa cosa non la capisci.


arlina, tu dovresti e questa voltaq dico tu, stare attenta a quello che dici, non sei infallibile e non sei onnisciente.
Non mi lamento di nulla se non del tuo pessimo carattere che peggiora col passare del tempo, tutto lì.
Sei diventata intollerante e come ho già detto, se non la si pensa come te, non si capisce nulla o non si sa.

robi97O robi97O 10/02/2009 ore 15.23.21 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Voglio dire la mia su Eluana.

A.Levante scrive:
Bene, intendevo dire che non glielo hanno più messo da lunedì, questa è una mia ipotesi che giustificherebbe l'improvvisa morte.

penso ke gli ispettori ministeriali se ne sarebbero accorti, non credi?
arlina arlina 10/02/2009 ore 15.26.13
segnala

(Nessuno)RE: Voglio dire la mia su Eluana.

A.Levante scrive:
azz... mo' ti è venuta pure la sindrome di DIo??? Perchè dovrebbe risultare a te? eri a Udine?
e poi non ho scritto solo quello, come mai la procedura è stata anticipata? Ti risulta questo?

Bene, intendevo dire che non glielo hanno più messo da lunedì, questa è una mia ipotesi che giustificherebbe l'improvvisa morte.


no non mi risulta che abbiano anticipato la procedura. come so che l'autopsia era prevista già nel protocollo di sospensione dell'alimentazione, e come so che un sondino naso gastrico può fuoriuscire conseguentemente ad un colpo di tosse che è un riflesso incontrollabile, senza per questo pensare che qualcuno glielo abbia tolto di proposito. chissà quante volte in questi 17 anni il sondino è uscito di sede..

visto le vostre insinuazioni, senza per questo sostituirmi a dio, ma con la sola esperienza della mia professione ti ho posto alcune domande e ho portato delle testimonianze. tutto qui.
arlina arlina 10/02/2009 ore 15.35.29
segnala

(Nessuno)RE: Voglio dire la mia su Eluana.

A.Levante scrive:
arlina, tu dovresti e questa voltaq dico tu, stare attenta a quello che dici, non sei infallibile e non sei onnisciente.
Non mi lamento di nulla se non del tuo pessimo carattere che peggiora col passare del tempo, tutto lì.
Sei diventata intollerante e come ho già detto, se non la si pensa come te, non si capisce nulla o non si sa.


ti sbagli.. io sono molto tollerante, il mio carattere non peggiora è sempre lo stesso e non è peggiore del tuo.
quando sono sicura di quello che dico, insisto. è essere tenaci. sicuramente non attacco la gente sul personale, come invece sei solita fare tu soprattutto con me. sicuramente ho l'umiltà di non insistere su un campo che non mi compete, come invece sei solita fare tu. e tutte le volte che qui dentro mi sono sentita dire che non capisco niente, non sono andata a frignare da nessuno.
a molti, ma soprattutto a te manca l'umiltà di dialogare con chi ne sa più di voi su un determinato argomento, cosa che non faccio invece io.
ti faccio un esempio.. se ora tu aprissi un thread che spiegasse come hanno fatto i consulenti finanziari delle banche a mettere in ginocchio l'economia mondiale, penderei dai tuoi tasti :-))) t'è capì? ;-)

non passare il tempo a discutere sul mio pessimo carattere, che però non ti riesce di evitare.. ignorami come fanno tutti quelli che non mi sopportano. non sei mica l'unica.. :-))

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.