Politica

Politica

di destra, di centro o di sinistra... non importa. Discutiamo "civilmente" dell'operato dei nostri politici.

arabafenicia.y arabafenicia.y 05/03/2009 ore 19.32.35 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: IO DICO NO AL NUCLEARE!!!!!

@ kenny1977: IL NUCLEARE E ORMAI SUPERATO ED ANKE IL CARBONE ,GAS. .. IL FUTURO è IL SOLARE SOLO IN QUESTO MODO CI SI PUO SALVARE STO PIANETA ORMAI DISASTRATO IN TUTTO . OBAMA E MOLTI ALTRI COEM LUI LìHANNO CAPITO SOLO LA DR ITALIANA ED IL NANO SONO RIMASTI ALL'EPOCA DEL NUCLEARE
Morgana.Avalon Morgana.Avalon 05/03/2009 ore 19.47.35
segnala

(Nessuno)RE: IO DICO NO AL NUCLEARE!!!!!

In realtà i referendum non "scadono" mai. Non sono mozzarelle.
Ma vengono spesso disattesi (un esempio su tutti il finanziam pubblico ai partiti trasformato in rimborsi spese elettorali).
Detto ciò in Italia siamo bravissimi a fare delle emerite stronzate : la centrale che avrebbe dovuto essere ad energia nucleare di Cassino (costata il giusto) ed in fase di completam nel periodo del referendum, è stata riconvertita a carbone (sic!) con costi pari a quelli della costruzione.
Forse non tutti sanno che in Italia abbiamo almeno una (io so per certo di questa, delle altre tre non ho dati certi) centrale nucleare funzionante ed è quella di Caorso. Essendo già in funzione al mom del referendum, è stata mantenuta attiva e, attualm, produce energia solo per essere autosufficiente, visto che in Italia parlare di energia nucleare è peggio che bestemmiare.
La mia fonte, perchè non sto muovendo le dita a vuoto, è un ingegnere che ci lavora nella centrale di Caorso. Chiedendo a lui lumi sul discorso nucleare, mi spiegò che l'unico modo per avere una struttura "sicura" è che sia di proprietà statale. Quando si chiedono investimenti nella sicurezza, lo Stato non bada solo ai costi mentre il privato è una componente rischiosa, mettendo egli il profitto al di sopra di tutto (Thiessen, tanto per capirci. Ma è un altro discorso).
E ancora. Le ultime tecnologie di uso delle sostanze radioattive generano quantità di scorie risibili rispetto al passato.
Mi permetto di linkare qui un post del mio blog, non tanto per quanto vi scrissi in tempi non sospetti ma per porre l'attenzione sul num di centrali nucleari in funzione in Europa. Chi sbandiera l'idea dei disastri nucleari spero non pensi che le Alpi bastino a proteggere il ns territorio da qualsiasi contaminazione.
Tra l'altro quelle vicine ai ns confini producono energia che noi importiamo pagandola cara&salata.
Per concludere, poi, non è importante costruire un impianto nucleare nel mio giardino piuttosto che nel tuo, perchè se proprio dobbiamo gufare un disastro, non sono una manciata di centinaia di km che ci metterebbe al sicuro.
Guardare la cartina
Energie alternative. Da dove cominciare ?
Eolico ? Al di là dei danni paesaggistici ed ambientali, mi domando quanti dei partecipanti a questo post ne abbiano mai visto uno da vicino. Il rumore delle pale eoliche non è solo fastidioso ma ai limiti della sopportazione.
Solare o fotovoltaico ? Quanti sanno che il materiale-base delle varie tipologie dei pannelli è il silicio ? E quanti sanno che il silicio viene usato in quantità notevoli ? E, datosi che tutto va ad esaurimento, tra qualche anno come e dove smaltire le quantità spaventose di silicio che un massiccio uso di queste tecnologie verrebbe a produrre ?
Forse, e sottolineo forse, adesso solo il geotermico parrebbe non avere grosse controindicazioni, anche se è una tecnica troppo "nuova" per aver dato modo di capire esattam tutti i pro ed i contro.

In linea di principio, dopo tutte queste parole, sono d'accordo con Intermezzo e mi permetto anche io un mini-ot lasciando un saluto particolare a Big.

Invece di sloganeggiare, provare ad argomentare è la base per un civile scambio di opinioni.

P.S. Non rileggo. Mi scuso fin da ora per lo strazio della lingua italiana.
arabafenicia.y arabafenicia.y 05/03/2009 ore 19.52.42 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: IO DICO NO AL NUCLEARE!!!!!

NERGETHICA, AL VIA MAXI-RASSEGNA RINNOVABILI
(ANSA) - ROMA - Al via, da oggi al 7 marzo alla Fiera di Genova, Energethica, il Salone dell'energia rinnovabile e sostenibile. A fianco dell'area espositiva, con la collaborazione di piu' di 50 partner tra istituzionali, tecnici e media, sono in programma oltre 30 convegni, in cui saranno trattate le seguenti tematiche: solare termico, solare fotovoltaico, parchi eolici, biogas, biomassa, energia geotermica, idrogeno, risparmio energetico, energia nucleare, trasporti sostenibili valutando le nuove forme di energia secondo i criteri di etica, sostenibilita', efficienza e qualita'. Saranno, inoltre, presenti, 250 relatori e 50 interventi sulle Isole delle Idee. Ritorna, ampliata, l'area dedicata all' edilizia sostenibile con il ''Cantiere Ecocasa'', spazio dimostrativo del progetto ''Casa Ecologica'', in fase di realizzazione ad Albenga, concentrandosi, oltre che sugli aspetti strutturali della costruzione, anche su particolari di ambienti interni che presentano aspetti di innovazione, seguendo le tre macro aree ''energia - acqua - rifiuti''. Per il settore della domotica ci si soffermera' in particolare sul tema della contabilizzazione del calore come mezzo di risparmio energetico nei condomini con riscaldamento centralizzato o teleriscaldati. Ulteriore nuovo focus sara' l'area dedicata alle bioenergie, coordinata nei contenuti grazie alla preziosa collaborazione dell'Universita' di Genova. Tra le maggiori novita' di questa edizione spicca Acquaethica, area espositiva e dimostrativa sull'utilizzo e la gestione delle risorse idriche, i cui espositori presenteranno prodotti e servizi attinenti in particolare a utilizzo e risparmio dell' acqua, senza tralasciare gli aspetti di raccolta, stoccaggio, distribuzione, trattamento e riciclo, analisi e controllo. (ANSA
arabafenicia.y arabafenicia.y 05/03/2009 ore 19.53.46 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: IO DICO NO AL NUCLEARE!!!!!

PROGETTI SOLARI PER ENEA E CONFINDUSTRIA LAZIO
(ANSA) - ROMA - Enea e Confindustria Lazio avvieranno, tramite un pool di imprese associate al sistema confindustriale regionale, una sfida strategica: fare in modo che il Lazio possa diventare il detentore del know-how e della tecnologia per la produzione di energia elettrica da solare termodinamico a concentrazione. Enea e Confindustria Lazio ritengono che, al fine di avere dei significativi risultati sia economici che di ricerca industriale, la dimensione ottimale di tale impianto - posizionato nel sud del Lazio per motivazioni di irraggiamento solare - debba essere dell'ordine dei 20-30 MW. ''La realizzazione di un impianto di tale taglia - hanno dichiarato il Presidente dell'Enea prof. Luigi Paganetto, il Delegato per l'Energia Filippo Tortoriello e il Direttore Generale Franco Martone, rappresentanti della Confindustria Lazio - costituira' un valido dimostratore della tecnologia messa a punto da Enea e rappresentera' anche la base per una ulteriore attivita' di ricerca e innovazione, al fine di rendere lo stesso economicamente e tecnicamente rispondente all'obiettivo di mettere a punto una filiera che possa massimizzare i vantaggi produttivi e creare nuove opportunita' di lavoro''. Enea e Confindustria Lazio elaboreranno una strategia di finanziamento del progetto, individuando i soggetti, pubblici e privati, disponibili. (ANSA).
arabafenicia.y arabafenicia.y 05/03/2009 ore 19.55.33 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: IO DICO NO AL NUCLEARE!!!!!

FOTOVOLTAICO, 800 MLN FATTURATO NEL 2008
(ANSA) - GENOVA - Nel 2008 il giro d'affari dell' industria fotovoltaica italiana e' stato di circa 800 milioni di euro con una potenza installata pari a 220 MW (+300% di potenza cumulata rispetto al 2007). Per il 2009, si prevede un' ulteriore crescita, con l'installazione di moduli fotovoltaici per almeno altri 250 MW. Il fatturato complessivo dovrebbe toccare quota 1 miliardo e 250 milioni di euro. Scenario e prospettive del mercato del fotovoltaico sono stati illustrati stamani nel corso di un convegno promosso da Anie-Gifi (gruppo imprese fotovoltaiche italiane) nell'ambito di Energethica, il salone dell'energia rinnovabile e sostenibile inaugurato oggi alla Fiera di Genova. Nel corso del convegno e' stato messo l'accento sui benefici che lo sviluppo del comparto potrebbe portare all'intero sistema Italia, anche in termini occupazionali. Secondo uno studio condotto dalle aziende Anie/Gifi, solo in Italia al 2020 potrebbero essere installati ben 16 GW di impianti, che contribuirebbero alla creazione di circa 113.000 nuovi posti di lavoro, con una produzione di 20 TWh annui di energia elettrica e il risparmio delle emissioni in atmosfera di circa 10 milioni di tonnellate di CO2. Per ogni kWh prodotto da un impianto fotovoltaico anziche' da una fonte tradizionale viene risparmiata l'immissione in atmosfera di circa 540 grammi di anidride carbonica (un SUV produce in media 170gr di CO2 per ogni km percorso). Se e' vero che al 1/o febbraio 2009 risultavano prodotti 209.162.045 kWh di energia elettrica da impianti fotovoltaici (fonte Gse), si e' cosi' evitata l'immissione in atmosfera di circa 113 tonnellate di CO2. (ANSA).
baro57 baro57 05/03/2009 ore 20.11.51 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: IO DICO NO AL NUCLEARE!!!!!

arabafenicia.y scrive:
800 milioni di euro con una potenza installata pari a 220 MW
ci facciamo la birra con questo ...ogni centrale produce 1600 mw cioe' 4 volte tanto ....non basta !...
linx linx 05/03/2009 ore 20.19.45
segnala

(Nessuno)RE: IO DICO NO AL NUCLEARE!!!!!

FISSAZIONE DELLE CENTRALI CHE SARANNO PRONTE TRA 11 ANNI?
IO E BARO MAGARI SAREMO MORTI.
TOCCATI LE OO.
baro57 baro57 05/03/2009 ore 20.25.00 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: IO DICO NO AL NUCLEARE!!!!!

@ linx:e beh , il testamento ,vista la crisi , non devo neanche farlo .....
arabafenicia.y arabafenicia.y 05/03/2009 ore 20.27.39 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: IO DICO NO AL NUCLEARE!!!!!

baro57 scrive:
Anie/Gifi, solo in Italia al 2020 potrebbero essere installati ben 16 GW di impianti, che contribuirebbero alla creazione di circa 113.000 nuovi posti di lavoro, con una produzione di 20 TWh annui di energia elettrica e il risparmio delle emissioni i

arabafenicia.y arabafenicia.y 05/03/2009 ore 20.33.18 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: IO DICO NO AL NUCLEARE!!!!!

@ baro57: 113000 NUOVI POSATI DI LAVORO ....... E NO POSTI DI LAVORO.IMMAGINARI DI CUI PARLAVA IL NANO RICORDI NEL GOVERNO PRECEDENTE DOVEVA INVENTARE 1.000 000 DI NUOVI POSTI DI LAVORO NE SAI QUALCOSA Tè DI COME ANDATA HA FINIRE POI . :firulì

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.