Politica

Politica

di destra, di centro o di sinistra... non importa. Discutiamo "civilmente" dell'operato dei nostri politici.

gik25 21/07/2010 ore 22.23.42 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)Obama

Era il 23 aprile del 2009. Ricordo che Obama rappresentava per me un sogno, la speranza di un cambiamento, di rivalutazione per l'america.

Ci credevo così tanto che mi sembrava impossibile, aprii un post paragonandolo a Jack Ryan, il presidente eroe dei romanzi di Clancy: link
Molti di voi non hanno idea della catastrofe che sia stato bush per gli usa. Date un'occhiata a questo link per averne un'idea.

Ma da lì in poi l'entusiasmo andava scemando. Si diceva che aveva rieletto le stesse persone in finanza, che la riforma sanitaria non era come avrebbe dovuto, che non aveva ritirato le truppe.
Oggi a distanza di un anno da quel giorno Obama non solo ha mantenuto le promesse di rivoluzionare la sanità, ma ha introdotto più controlli per le banche (fonte:ilsole24ore), ha cambiato le leggi che hanno permesso alla BP di inquinare i mari e oggi ha rivoluzionato i mercati finanziari.

Quest'uomo è un mito, è unico, sta cambiando il mondo, sta restituendo fiducia a chiunque credesse ai complotti illuministici, dei massoni e delle lobby.

Sapete che vi dico, se persone così possono ancora ambire al potere, il mondo migliorerà. Come del resto ha fatto, non senza qualche difficoltà e retrocessione, negli ultimi duemila anni.

8043776
Era il 23 aprile del 2009. Ricordo che Obama rappresentava per me un sogno, la speranza di un cambiamento, di rivalutazione per...
Discussione
21/07/2010 22.23.42
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
pre.pre pre.pre 21/07/2010 ore 22.27.03 Ultimi messaggi
gik25 gik25 21/07/2010 ore 22.31.17 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Obama

pre.pre scrive:
Il miglior premio nobel degli ultimi 200 anni


Mi sfugge il senso dell'umorismo.
arlina arlina 21/07/2010 ore 22.33.12
segnala

(Nessuno)RE: Obama

a me sembrate quei tifosi che quando cambiano l'allenatore se la squadra non segna per due volte di fila ne chiedono subito la testa. :nono
gik25 gik25 21/07/2010 ore 22.45.57 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Obama

arlina scrive:
a me sembrate quei tifosi che quando cambiano l'allenatore se la squadra non segna per due volte di fila ne chiedono subito la testa.


Sai cosa sono i Subprime?
cristian1977 cristian1977 22/07/2010 ore 10.26.01
segnala

(Nessuno)RE: Obama

@ gik25:

se ben ricordi io lo scrissi già all'epoca che occorreva diffidare di obama per tanti motivi
voi mi davate del razzista
oggi mi date ragione

per l'ennesima volta lo ribadisco
obama ha vinto con una brillante operazione di marketing
obama è un uomo, non è superman come si era dipinto e come lo avevate dipinto
come tutti gli uomini può sbagliare, ma voi pensavate che lui fosse infallibile

a questo ci aggiungi che ha dimostrato di essere un mediocre presidente
ed ecco la vostra delusione

appenninico appenninico 22/07/2010 ore 10.43.25 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Obama

gik25 scrive:
Quest'uomo è un mito, è unico, sta cambiando il mondo, sta restituendo fiducia a chiunque credesse ai complotti illuministici, dei massoni e delle lobby.


http://expedientexfiles.blogspot.com/2010/07/el-anillo-masonico-de-obama.html

:mmm
appenninico appenninico 22/07/2010 ore 10.46.50 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Obama

gik25 scrive:
Sai cosa sono i Subprime?


Perchè in un grande Stato che si avvia verso una bancarotta colossale, si preoccupa di Sanità (spendendo...), Ambiente (spianando la via...), banchieri (alla buon'ora...)?
Non ci si fa caso eh? :ok
ulisse.errante ulisse.errante 22/07/2010 ore 15.34.55 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Obama

Perché c'erano 45 milioni di americani che non potevano curarsi, caro Appenninico.

45 milioni.
Quasi come l'intera Italia.

E perché quello era uno dei problemi più urgenti, per gli americani della classe media.
Perché non potevano curarsi e non potevano curare i loro figli.

Cristian, poi, come al solito, non legge o non sa leggere.

Nel suo intervento, gik25 non si dice affatto deluso, anzi, scrive esattamente l'opposto.
Ma Cristian non se ne accorge.

Cristian è come un disco rotto: scrive sempre che noi lo consideravamo un infallibile, un salvatore del mondo (com'è che questa volta non ha messo questa frase idiota?).
Io (e mi permetto di aggiungere "noi") non lo abbiamo mai scritto, ai tempi della campagna elettorale e dopo la sua elezione.

Io ho solo detto che l'elezione di Barak H. Obama è stato davvero un fatto rivoluzionario: un immigrato di prima generazione, giovane "a rischio" figlio di una ragazza madre, che si laurea, che diventa senatore e poi Presidente di uno Stato...

Cristian continua a dire che Obama è (ed è stato finora) un fallimento.
Dimenticandosi tre riforme straordinariamente rivoluzionarie, che mai nessun Presidente americano è riuscito a varare negli ultimi 50 anni: la riforma sanitaria, quella del sistema bancario, e quelle di controllo del sistema eco-energetico.



Cristian fa finta di non vedere che il tasso di occupazione, precipitato a livelli disastrosi durante la gestione Bush, sta risalendo faticosamente mese dopo mese (e che i repubblicani stanno facendo di tutto per bloccare i sussidi di disoccupazione a 2 milioni e mezzo di americani).

Il mandato di Barak H. Obama è nemmeno giunto alla metà.
I conti si fanno più avanti...



d.


appenninico appenninico 22/07/2010 ore 16.10.56 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Obama

ulisse.errante scrive:
Perché c'erano 45 milioni di americani che non potevano curarsi, caro Appenninico.

45 milioni.
Quasi come l'intera Italia.



Umanamente, una cosa notevolissima, ed un bene che sia passata.
Ma il punto è quanto tempo durerà. Il debito aumenta, nel frattempo. E aumenta.
giorgio60 giorgio60 22/07/2010 ore 16.30.49 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Obama

appenninico scrive:

Umanamente, una cosa notevolissima, ed un bene che sia passata.
Ma il punto è quanto tempo durerà. Il debito aumenta, nel frattempo. E aumenta.


ed e' colpa di obama...
14751801
appenninico scrive: Umanamente, una cosa notevolissima, ed un bene che sia passata. Ma il punto è quanto tempo durerà. Il debito...
Risposta
22/07/2010 16.30.49
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
gik25 gik25 22/07/2010 ore 21.29.28 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Obama

ulisse.errante scrive:
Io ho solo detto che l'elezione di Barak H. Obama è stato davvero un fatto rivoluzionario: un immigrato di prima generazione, giovane "a rischio" figlio di una ragazza madre, che si laurea, che diventa senatore e poi Presidente di uno Stato...

Cristian continua a dire che Obama è (ed è stato finora) un fallimento.
Dimenticandosi tre riforme straordinariamente rivoluzionarie, che mai nessun Presidente americano è riuscito a varare negli ultimi 50 anni: la riforma sanitaria, quella del sistema bancario, e quelle di controllo del sistema eco-energetico.


Cristian fa finta di non vedere che il tasso di occupazione, precipitato a livelli disastrosi durante la gestione Bush, sta risalendo faticosamente mese dopo mese (e che i repubblicani stanno facendo di tutto per bloccare i sussidi di disoccupazione a 2 milioni e mezzo di americani).

Il mandato di Barak H. Obama è nemmeno giunto alla metà.
I conti si fanno più avanti...


Già il fatto che sia stato eletto mi fa piacere, anche se dapprima ero sospettoso. Si parlava di un'imminente catastrofe finanziaria, ma fino ad oggi si è rivelata una stima pessimistica. è bene prenderla in considerazione, ma non considerarla una certezza. Idem per i complotti e i poteri forti, è giusto temerli, ma sono stati ridimensionati. E non credo che Obama si fermerà.

E già oggi gli americani vedono i primi segni di ripresa, mentre le testate giornalistiche descrivono riforme in cui non avrei mai sperato. Io penso che sia l'ora di essere ottimisti e sperare in un secondo mandato che oramai vedo sempre più vicino.
gik25 gik25 22/07/2010 ore 21.31.43 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Obama

appenninico scrive:
Umanamente, una cosa notevolissima, ed un bene che sia passata.
Ma il punto è quanto tempo durerà. Il debito aumenta, nel frattempo. E aumenta.


Leggevo che dalla crisi del '29 uscirono alzando le aliquote sui redditi maggiori. Se è già successo una volta possiamo sperare che si ripeta. Obama ha già (finalmente) iniziato a contrastare lo strapotere delle banche, io spero davvero che voglia e riesca a cambiare profondamente le basi dell'economia americana.
appenninico appenninico 22/07/2010 ore 21.38.01 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Obama

gik25 scrive:
io spero davvero che voglia e riesca a cambiare profondamente le basi dell'economia americana


Che lo farà, ne sono presso chè certo :-(
(spendere, spendere...)
appenninico appenninico 22/07/2010 ore 21.38.52 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Obama

giorgio60 scrive:
ed e' colpa di obama...


Non si ha colpa di ciò che si riceve. Ma di ciò che si lascerà.
noncepiureligione noncepiureligione 22/07/2010 ore 22.09.27
segnala

(Nessuno)RE: Obama

un presidente coi controcazzi.l'ho sempre pensato,anche quando sembrava andare male.se non ci fosse stata questa crisi,chissà cosa altro avrebbe saputo e potuto fare.
appenninico appenninico 22/07/2010 ore 22.33.38 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Obama

noncepiureligione scrive:
se non ci fosse stata questa crisi



Se non ci fosse stata, aveva meno libertà di fare. Poco ma sicuro.
In tempo di crisi, basta aggiungere "è per il vostro bene", che tutto va.
halloffame1972 halloffame1972 22/07/2010 ore 22.36.30
segnala

(Nessuno)RE: Obama

@ cristian1977:

meglio un anno da Obama che 8 da Bush
kittylover kittylover 22/07/2010 ore 22.42.50
segnala

(Nessuno)RE: Obama

Quello che conta è che oggi l'America è un paese migliore di quello di ieri.
Noi invece affoghiamo ancora nell'immondizia (metaforicamente, e non solo) e non abbiamo una speranza altrettanto concreta, come quella americana, di uscirne. E' questa una delle grandi forze dell'America, che nonostante tutto, sa sempre risollevarsi, e soprattutto, sa rinnovarsi. Mentre in Italia c'è l'immobilità dell'oligarchia.
giorgio60 giorgio60 22/07/2010 ore 22.55.10 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Obama

appenninico scrive:
Non si ha colpa di ciò che si riceve. Ma di ciò che si lascerà.


allora i conti e i bilanci si fanno alla fine.
appenninico appenninico 22/07/2010 ore 22.57.17 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Obama

giorgio60 scrive:
allora i conti e i bilanci si fanno alla fine.



Come sempre.
Ma la Storia ha la brutta abitudine di ripetersi. L'economia, praticamente a fotocopia.
E non è difficile fare due conti.
arlina arlina 22/07/2010 ore 22.57.52
segnala

(Nessuno)RE: Obama

giorgio60 scrive:
appenninico scrive:
Non si ha colpa di ciò che si riceve. Ma di ciò che si lascerà.

allora i conti e i bilanci si fanno alla fine.



ma appe, contrariamente al totale disinteresse che ha per la politica italiana ed il totale asservimento alla stessa con la motivazione che tanto è inutile incazzarsi, quando sente il nome obama un'orticaria lo devasta più internamente che esternamente.
vallo a capire il perchè ;-)
appenninico appenninico 22/07/2010 ore 23.04.54 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Obama

arlina scrive:
vallo a capire il perchè



Perchè mi faccio delle domande, quando i media mi martellano in continuazione che qualcosa sia troppo bello ;-)
arlina arlina 22/07/2010 ore 23.07.20
segnala

(Nessuno)RE: Obama

appenninico scrive:
Perchè mi faccio delle domande, quando i media mi martellano in continuazione che qualcosa sia troppo bello


fai bene..

solo che poi quando le domande ce le poniamo noi sulla politica italiana, quando qualcuno ci dice in continuazione che va tutto bene, tu ci rimproveri :mmm
halloffame1972 halloffame1972 22/07/2010 ore 23.10.41
segnala

(Nessuno)RE: Obama

@ arlina:
siamo disfattisti :ok
appenninico appenninico 22/07/2010 ore 23.11.22 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Obama

arlina scrive:
tu ci rimproveri



Difatti ho smesso da un pezzo :ok

Ma a livello globale la politica italiana non conta pressochè nulla. Non me ne preoccupo granchè solo per quello.
E'il globale che conta, ormai. Altrimenti ci si perde dietro ai gossip e a leggi che fanno casino ma che poi non durano.
giorgio60 giorgio60 22/07/2010 ore 23.11.25 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Obama

gik25 scrive:
Leggevo che dalla crisi del '29 uscirono alzando le aliquote sui redditi maggiori.


perdonami gik25 ma questa crisi economica,secondo me,non ha niente a che vedere con quella del 29.
io non credo che se ne uscira' fuori indenni anche dopo sacrifici.
la crisi del 29 ha trovato,alla fine,la sua soluzione nella rivoluzione industriale,in pieno sfruttamento dell'immigrazione e delle risorse tecniche e umane...
diciamo che ha trovato nel suo interno la sua soluzione.
questa crisi ha diverse componenti...io,certamente non sono un esperto ma chiunque puo' vedere con i suoi occhi l'evoluzione di immense aree e nazioni...sono le nuove potenze e producono ad un costo infinitamente minore rispetto alle vecchie potenze occidentali approfittando degli squilibri sociali e politici.
un'altra componente che vedo e' lo sfruttamente delle risorse della terra che adesso devono bastare per almeno il triplo di acquirenti rispetto a venti anni fa.
un'altra componente che vedo e' che questa crisi e' il risultato di una gestione dell'economia da parte degli usa a cominciare da reagan a dir poco "stravagande"...elargendo carta straccia con valore di moneta con il risultato che oggi le banche che vogliono fare un bilancio delle carte di credito non sanno da dove cominciare.
l'ultima cosa che vedo cosi',giusto discutendo,e' una gestione dell'occidente della politica estera e militare da idioti.
le guerre costano e anche se qualcuno dira' che c'e' chi ci guadagna sicuramente con le guerre combattute dagli usa non ci ha guadagnato il paese e l'occidente...anzi.

con queste premesse e sicuramente con molta altra legna sul fuoco che io non so...non si puo' che ringraziare obama per tentare di riportare l'america su binari di legalita' internazionale e sostenendo riforme che posso solo aiutare la gente.
che poi ci riesca o meno vedremo...come dice cristian,obama e' soltanto un uomo.
lui lo ritiene mediocre e ritene bush un grande.
io ritengo obama un uomo che vuole fare qualcosa di buono e ringrazio il padreterno di averci liberato da bush.
ZetalaFormica.2010 ZetalaFormica.2010 22/07/2010 ore 23.16.56 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Obama

Obama è stato solo l'icona del nuovo, un nuovo che voleva la gente del mondo lontana dalle torri gemelle, dalle guerre e dai casini sulla terra, tutti creati e gestiti da qusti arroganti americani.

Credo nella sua buona fede, non credo nelle sue capacità di comando, c'è una falla nel mare che sputa milioni di barili di petrolio e non riesce a chiuderla, non ci riesce l'america, ma alla fine non è lui il presidente degli americani?
p.s. i russi e i cinesi l'avrebbero già chiusa da tempo .
giorgio60 giorgio60 23/07/2010 ore 00.16.19 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Obama

ZetalaFormica.2010 scrive:
i russi e i cinesi l'avrebbero già chiusa da tempo .


specialmente i cinesi...con la carta assorbente...
i russi con la bomba atomica.
ulisse.errante ulisse.errante 23/07/2010 ore 08.39.46 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Obama

giorgio60 scrive:

non si puo' che ringraziare obama per tentare di riportare l'america su binari di legalita' internazionale e sostenendo riforme che posso solo aiutare la gente.
che poi ci riesca o meno vedremo...come dice cristian,obama e' soltanto un uomo.
lui lo ritiene mediocre e ritene bush un grande.
io ritengo obama un uomo che vuole fare qualcosa di buono e ringrazio il padreterno di averci liberato da bush.



Ecco.

Suvvia: il Padreterno che ha ispirato gli americani!


d.


P.S.: (Sto arrivando!)
14753417
giorgio60 scrive: non si puo' che ringraziare obama per tentare di riportare l'america su binari di legalita' internazionale e...
Risposta
23/07/2010 8.39.46
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
gik25 gik25 23/07/2010 ore 22.38.50 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Obama

giorgio60 scrive:
io ritengo obama un uomo che vuole fare qualcosa di buono e ringrazio il padreterno di averci liberato da bush.


Sì, ovvio la penso così anch'io.
Per quanto riguarda la crisi la realtà è che non sappiamo cosa accadrà. Un po' di crisi è positiva, aumenta la propensione al risparmio, risana il tipo di investimenti (oggi le aziende producono beni di spreco). Una crisi diluita si va risanando da sola (propensione al risparmio, cambio dei beni venduti, industrializzazione dei paesi del terzo mondo) a patto che nel contempo ci sia una corretta distribuzione del reddito. Obama in questo mi da speranza.

Alla fine non sappiamo nulla, possiamo solo scegliere di essere ottimisti o pessimisti. Io ho provato ad essere pessimista e ho capito che è uno sbaglio. Inoltre fino ad oggi la crisi è stata infinitamente minore di quanto me la fossi figurata.
giorgio60 giorgio60 23/07/2010 ore 23.29.01 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Obama

gik25 scrive:
Per quanto riguarda la crisi la realtà è che non sappiamo cosa accadrà. Un po' di crisi è positiva, aumenta la propensione al risparmio, risana il tipo di investimenti (oggi le aziende producono beni di spreco). Una crisi diluita si va risanando da sola (propensione al risparmio, cambio dei beni venduti, industrializzazione dei paesi del terzo mondo) a patto che nel contempo ci sia una corretta distribuzione del reddito. Obama in questo mi da speranza.

Alla fine non sappiamo nulla, possiamo solo scegliere di essere ottimisti o pessimisti. Io ho provato ad essere pessimista e ho capito che è uno sbaglio. Inoltre fino ad oggi la crisi è stata infinitamente minore di quanto me la fossi figurata.


vorrei che fosse come dici tu...anzi lo spero.
la cosa che mi lascia perplesso e' che quando compro le cose che mi servono per il mio lavoro... da una compagnia rigorosamente italiana,mi arriva merce rigorosamente con etichetta italiana...made in china.
le bandierine a stelle e strisce nei negozi...made in china.
copie della costituzione americana...made in china.
a te potra' apparire una cosa di poca importanza...
a me dice che l'america e' ferma...non produce.
a me dice che questa crisi la sta gestendo o dipende da fattori esterni all'occidente e di conseguenza siamo di fronte a qualcosa di nuovo e di diverso.
dio ce la mandi buona.
gik25 gik25 28/07/2010 ore 16.38.09 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Obama

giorgio60 scrive:
vorrei che fosse come dici tu...anzi lo spero.
la cosa che mi lascia perplesso e' che quando compro le cose che mi servono per il mio lavoro... da una compagnia rigorosamente italiana,mi arriva merce rigorosamente con etichetta italiana...made in china.
le bandierine a stelle e strisce nei negozi...made in china.
copie della costituzione americana...made in china.
a te potra' apparire una cosa di poca importanza...
a me dice che l'america e' ferma...non produce.
a me dice che questa crisi la sta gestendo o dipende da fattori esterni all'occidente e di conseguenza siamo di fronte a qualcosa di nuovo e di diverso.
dio ce la mandi buona.


All'inizio la pensavo così pur'io. Poi però mi hanno detto che anche l'india iniziava a creare una concorrenza simile a quella cinese. E da lì ad ammettere che non l'avevo previsto e non avevo idea di quali impatti ciò possa comportare il passo è breve. Inoltre la cina sta avendo il suo boom, e nonostante questo l'europa attraversa una crisi dettata più dalla speculazione immobiliare e finanziaria che dalla globalizzazione.

Da qui guardo alla storia e mi accorgo che il progresso ha sempre portato a un progresso. Apro un'altra riflessione/parentesi. Sembra che il petrolio stia finendo, ma la BP inonda un'intero oceano di petrolio... Non sarà piuttosto che diffondere la paura che il petrolio finisca fa comodo a chi vuole giustificarne il prezzo elevato?

Torniamo al progresso. L'uomo è pigro, vuole il benessere e la tecnologia porta questo. L'economia è solo una percezione di come va il mondo, può fare danni immensi, ma come una persona può cambiare punto di vista, un sistema può cambiare l'economia.

Abbiamo una tecnologia così alta, che non sfruttiamo, che se davvero finisse il petrolio, produrremmo pannelli solari a vasta scala in un tempo così breve che nessuno potrebbe immaginare.

L'economia che abbiamo è data da una visione miope, pessimistica ed egoista di aziende e uomini di governo, che rispecchia quella dei singoli. Nessuno scommette sulla scelta più faticosa, anche se portasse al bene comune, quando può scegliere di arricchirsi facilmente a scapito degli altri.

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.