Politica

Politica

di destra, di centro o di sinistra... non importa. Discutiamo "civilmente" dell'operato dei nostri politici.

RAI.NEWS RAI.NEWS 28/04/2011 ore 20.40.06
segnala

(Nessuno)l'ue non si smentisce

28-04-11
IMMIGRATI: CORTE UE BOCCIA REATO CLANDESTINITA', ITALIA NON CEDE

(ASCA) - Roma, 28 apr - La Corte di giustizia dell'Unione europea ha ''bocciato'' la norma italiana che introduce il reato di clandestinita' prevedendo la reclusione per gli immigrati irregolari, ma Roma, almeno stando alle dichiarazioni del ministro dell'Interno, Roberto Maroni, non intende fare passi indietro. I giudici di Lussemburgo si sono espressi sul caso di Hassen El Dridi, cittadino algerino condannato dal Tribunale di Trento ad un anno di reclusione nel 2010 per non aver rispettato l'ordine di espulsione.

''Una sanzione penale quale quella prevista dalla legislazione italiana - afferma la Corte - puo' compromettere la realizzazione dell'obiettivo di instaurare una politica efficace di allontanamento e di rimpatrio nel rispetto dei diritti fondamentali''.
Non e' tardata la reazione del ministro dell'Interno, Roberto Maroni, che si e' dichiarato ''insoddisfatto'' per la sentenza perche' ''ci sono altri paesi europei che prevedono il reato di clandestinita' e non sono stati censurati''.
Il ministro, spiegando che nei prossimi giorni valutera' le ''conseguenze di questa sentenza'' per ''vedere come porvi rimedio'', ha anche evidenziato che ''l'Italia vuole continuare con le espulsioni'' perche' ''con la Tunisia in particolare funzionano bene''.


Maroni svolge bene il suo lavoro, in modo particolare sul versante mafia.
Tremonti ce lo invidiano, senza lui a quest'ora saremmo al livello della Grecia.



Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.