Politica

Politica

di destra, di centro o di sinistra... non importa. Discutiamo "civilmente" dell'operato dei nostri politici.

Lord.Goring Lord.Goring 10/05/2011 ore 16.26.03
segnala

(Nessuno)Italia, nucleare e indipendenza energetica


L'indipendenza energetica italiana è una stupidaggine colossale che l'attuale governo sta mettendo in testa ai cittadini in nome di un nazionalismo che in realtà è più che mai antiquato e privo di senso!

Innanzitutto il nucleare in Italia partirebbe da zero e significa costi di progettazione, costruzione, mantenimento, messa in sicurezza, personale di servizio, gestione, ammodernamento, smaltimento delle scorie senza riprocessamento (che incide fino al 12% del totale), decommissionig e ovviamente gestione scorie post-decommissiong. Va da sè che di fronte a tutto questo è ovvio che nessun privato pensa ad un investimento in questo campo e tocca quindi allo Stato sobbarcarsi tutte queste spese. Inutile dire che proprio per questo sono i soldi dei contribuenti a farla da padrone.

Nel caso specifico l'Italia ha stipulato accordi con la Francia per la realizzazione di reattori nucleari. Ma come sono i trattati che guardano al mantenimento in esercizio delle centrali? Vogliamo anche parlare dell'uranio? Ce lo chiediamo come sono gli accordi per lo sfruttamento dell'uranio? Andrà l'Italia nelle miniere in Niger, oppure saranno i francesi? Ma a questo punto mi pare ovvio che si dovrà comprarlo questo benedetto uranio. E qui ricordo che il prezzo dell'uranio è passando da 20 Dollari alla libbra nel 2000 a 120 Dollari alla libbra nel 2007. Ma poi bisognerà anche arricchirlo l'uranio e come fare? È davvero pensabile che l'Italia si sobbarchi anche le spese di arricchimento dell'uranio oltre a quelle per la costruzioni di impianti preposti a questa funzione. Quindi come si farà? L'Italia dovrà quindi comprare l'uranio arricchito da altri Stati. Questo significa ancora una volta: dipendenza energetica.

Ma veniamo a concetti un po' più legati all'economia vera e propria.

L'Italia acquista dagli Stati confinanti una quantità di energia elettrica superiore all'effettivo bisogno. L'energia elettrica prodotta col nucleare ha un costo decisamente inferiore, sia perchè essa viene acquista di notte, dove è noto che la domanda è inferiore, sia perchè un impianto nucleare non può regolarsi a seconda della domanda.

Questo consente all'Italia di fermare durante tutta la notte la produzione nelle centrali idroelettriche. Viceversa, di giorno le centrali idroelettriche vengono spinte a pieno regime in maniera tale da poter vendere all'estero notevoli quantità di energia elettrica pulita. E non credo sia necessario dire che quest'ultima costa molto più di quella prodotta col nucleare.

Facendo due calcoletti si arriva a capire che per l'Italia è molto più economicamente redditizio di quanto facciano credere le campagne pubblicitarie! E infatti nell'insulso referendum del 1987 non c'era la domanda: volete che l'Italia smetta anche di acquistare energia elettronucleare da Stati esteri? E mica sono scemi eh...

Tuttavia, in Italia c'è stata la liberalizzazione dell'energia elettrica e questo ha significato che le società sono entrate a far parte del mercato. Questo avrebbe dovuto dire che senza monopolio ci sarebbe stata più concorrenza e quindi prezzi più bassi. Ma è stato così? Ovviamente no!

Perchè?

La borsa elettrica fa transazioni ogni giorno per quello successivo. Queste transazioni avvengono di ora in ora ma in questo modo c'è la possibilità che nelle ore di punta vengano chiamati alla produzione anche quegli impianti obsoleti che in Italia sono ancora attivi e nessuno si pone il problema di chiuderli. Ovviamente, come dicevo, la minore efficienza si paga con una maggiorazione sul prezzo. Alla fine viene fatta una media delle transazioni ma quello che alza la media è proprio il dato delle centrali peggiori.

A questo punto sarebbe ovvio pensare che con l'ingresso di centrali nucleari efficienti si potrebbe pensare di spegnere le vecchie centrali a carbone e togliere quel dato negativo che influisce su tutta la borsa.

Perchè non viene mai fatto?

Per una ragione molto semplice!

Ad una perdita del consumatore che si vede tutte le medie dei prezzi alzate dalle centrali obsolete (nonostante la presenza di centrali nuovissime), corrisponde un guadagno del produttore energetico che riesce a fare prezzi elevatissimi pur avendo centrali efficienti e quindi spendendo poco.

In sostanza chi ci guadagna davvero non è mai il consumatore ma il produttore e nel caso specifico l'ENEL che, nonostante la liberalizzazione del mercato, è ancora la società di punta.

La cosa più assurda negli accordi con EDF è proprio che l'ENEL è diventato l'organo preposto all'attuazione del futuro programma nucleare italiano. Su questo ci si potrebbe passare sopra (nonostante il "quasi" monopolio energetico), non fosse lo Stato italiano uno degli azionisti della stessa ENEL. Va da sè che in questo senso lo Stato ha un notevole guadagno e le scelte che attuerà non saranno certo disinteressate.

Ci credete ancora che avrete agevolazioni economiche con l'arrivo del nucleare in Italia?


http://blog.chatta.it/lord_goring/default.aspx

elnick elnick 10/05/2011 ore 16.38.58
segnala

(Nessuno)RE: Italia, nucleare e indipendenza energetica

mi pare un discorso davvero troppo pieno di dati concreti e di buonsenso per appassionare gli esperti scienziati del forum ...
Lord.Goring Lord.Goring 10/05/2011 ore 16.41.42
segnala

(Nessuno)RE: Italia, nucleare e indipendenza energetica

elnick scrive:
mi pare un discorso davvero troppo piendo di dati concreti e di buonsenso per appassionare gli esperti scienziati del forum ...

Di solito basta fare un discorso patriottico su Enrico Fermi e dire che l'energia si ottiene tramite la scomposizione delle cellule!




LadyIsabell LadyIsabell 10/05/2011 ore 16.42.43 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Italia, nucleare e indipendenza energetica

elnick scrive:
esperti scienziati del forum ...


Chi sarebbero questi scienziati?
M40ALprov M40ALprov 10/05/2011 ore 16.43.37 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Italia, nucleare e indipendenza energetica

mi pare un discorso che, fatto da uno svizzero.. sia un pelino poco sensato.

l'indipendenza energetica dell'Italia non gli interessa, andrebbe contro i suoi interessi nazionali di venderci energia, creata come ? con le centrali, le cui scorie sono stoccate anche al confine con il nostro paese.

dati demenziali i suoi, partiremmo da ZERO.. ma allora mi chiedo, le scorie che abbiamo e che sono state avversate in settimana, nel loro moto verso la Francia , dai soliti idioti.. beh, chi le ha prodotte se non i NOSTRI reattori ?

gli italiani sono andati a far dighe e centrali in giro per il mondo, e non come manovali ma come progettisti, e costui, dall'alto della montagna e della sedia a dondolo, ci vuol far fare la figura degli incapaci ?

ma vadi in mona..

a pagamento e con una qualche negra, di piu'.. non puo'.


BK
mainero mainero 10/05/2011 ore 16.44.25 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Italia, nucleare e indipendenza energetica

LadyIsabell scrive:
Chi sarebbero questi scienziati?


veronesi?
Duca.theKnight Duca.theKnight 10/05/2011 ore 16.44.54 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Italia, nucleare e indipendenza energetica

LadyIsabell scrive:
elnick scrive:
esperti scienziati del forum ...

Chi sarebbero questi scienziati?


NOI. Ovvero quelli favorevoli al nucleare... ;-) :ok

Rae75.HereAgain Rae75.HereAgain 10/05/2011 ore 16.45.37
segnala

(Nessuno)RE: Italia, nucleare e indipendenza energetica

Lord.Goring scrive:
Di solito basta fare un discorso patriottico su Enrico Fermi e dire che l'energia si ottiene tramite la composizione delle cellule!

:-))
mainero mainero 10/05/2011 ore 16.45.54 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Italia, nucleare e indipendenza energetica

M40ALprov scrive:
ma vadi in mona..

a pagamento e con una qualche negra, di piu'.. non puo'.



ma un commento senza offendere mai?
15692109
M40ALprov scrive: ma vadi in mona.. a pagamento e con una qualche negra, di piu'.. non puo'. ma un commento senza offendere mai?
Risposta
10/05/2011 16.45.54
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
M40ALprov M40ALprov 10/05/2011 ore 16.48.38 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Italia, nucleare e indipendenza energetica

mainero
10/05/2011 ore 16.45.54 Ultimi messaggi RE: Italia, nucleare e indipendenza energetica
M40ALprov scrive:
ma vadi in mona..

a pagamento e con una qualche negra, di piu'.. non puo'.


ma un commento senza offendere mai?


se volevo offenderlo, facevo presente che da buon ebreo e svizzero , vuol continuare a tenere l'Italia sotto il tacco della speculazione..

è un'estracomunitario handicappato, secondo te ha altri modi di andarci ? e cmq, andare in mona non è spiacevole.
se poi vuoi dire che lo ho offeso x che lui, che spesso ironizza sul nostro rapporto, sia gaio.. beh.. allora.. sai.. non capisco e non me ne fotte una ceppa di averlo offeso !


BK

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.