Politica

Politica

di destra, di centro o di sinistra... non importa. Discutiamo "civilmente" dell'operato dei nostri politici.

PRATOAZZURRO PRATOAZZURRO 17/01/2012 ore 18.55.59 Ultimi messaggi
nelinho nelinho 17/01/2012 ore 18.59.09
segnala

(Nessuno)RE: [ot] Saviano è "fuggito a New York"

@ PRATOAZZURRO: ma quella non e los angeles
xpescatore xpescatore 17/01/2012 ore 19.00.21
segnala

(Nessuno)RE: [ot] Saviano è "fuggito a New York"

appetitefordestruct scrive:
e appunto per questo non dovremmo riconoscergli dei meriti?

Nessuno vuole togliere niente a Saviano che ha avuto le palle di affrontare un così difficile contesto, nella maniera come lui l'ha affrontato scrivendo quello che ha scritto.
Ma se domani io scrivessi un libro ben documentato sulla mafia e lo pubblicassi non potrei aspettarmi altro che vivere sotto scorta o morire come tanti coraggiosi giornalisti sono morti.
nelinho nelinho 17/01/2012 ore 19.00.35
segnala

(Nessuno)RE: [ot] Saviano è "fuggito a New York"

@ appetitefordestruct: si te lo dico in pvt a tutti ai tuoi nick alternativi,appena ho un po di tempo........vabbe'
excristian1977 excristian1977 17/01/2012 ore 19.00.35 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: [ot] Saviano è "fuggito a New York"

473MLDiBirra scrive:
excristian1977 scrive:
in oltre ha scritto delle banalità, nulla di sconcertante o che non si sapeva

E quindi? Questo per voi è motivo di astio? A voi che vi frega?



è un banfone
sono altri che in silenzio combattono la camorra e rischiano veramente la vita
473MLDiBirra 473MLDiBirra 17/01/2012 ore 19.02.38 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: [ot] Saviano è "fuggito a New York"

excristian1977 scrive:
sono altri che in silenzio combattono la camorra e rischiano veramente la vita

A sentire il tuo raggionamento chiunque sia ancora vivo non da fastidio alla camorra.
appetitefordestruct appetitefordestruct 17/01/2012 ore 19.02.53
segnala

(Nessuno)RE: [ot] Saviano è "fuggito a New York"

excristian1977 scrive:
verissimo se non fosse che lui ha fatto semplicemente dei copia/incolla di articoli fatti da altri e messi in un libro
in oltre ha scritto delle banalità, nulla di sconcertante o che non si sapeva
non a caso alla camorra non interessa una cippa di saviano


difficile che sia un plagio completo,che altrimenti sarebbe stato sommerso dalle denunce degli autori di tali articoli.più probabile che saviano abbia citato o riportato pezzi di articoli,saggi,scritti dei più vari secondo le norme editoriali e con tutti i permessi indispensabili per riportarli in un libro.quindi questa accusa mi sembra un pò infondata.
diciamo invece che il libro sia davvero infarcito di banalità e cose già note.bisogna innanzitutto domandarsi:quanto note?se erano cose scritte da altri su giornali,dobbiamo supporre che fossero note a poca gente,dato il numero di lettori abituali molto basso nel nostro paese.invece saviano ha amplificato col suo best seller la portata e la diffusione di queste notizie,e rendendole accessibili a molta più gente ha svolto sicuramente opera meritoria,non deprecabile.e poi tu mi parli di banalità,ed io mi chiedo:quanto notizie sulla camorra,quindi abbastanza poco accessibili e diffuse,possono dirsi banali..secondo me non è un termine azzeccato in questa materia
appetitefordestruct appetitefordestruct 17/01/2012 ore 19.04.13
segnala

(Nessuno)RE: [ot] Saviano è "fuggito a New York"

nelinho scrive:
si te lo dico in pvt a tutti ai tuoi nick alternativi,appena ho un po di tempo........vabbe'


dillo solo ad uno.poi io riferirò..dai,dai che sono curioso di sentire tutto il niente che devi esprimere.
appetitefordestruct appetitefordestruct 17/01/2012 ore 19.04.51
segnala

(Nessuno)RE: [ot] Saviano è "fuggito a New York"

excristian1977 scrive:
sono altri che in silenzio combattono la camorra e rischiano veramente la vita


e farlo parlandone sarebbe una colpa,un demerito..?cosa?
appetitefordestruct appetitefordestruct 17/01/2012 ore 19.05.40
segnala

(Nessuno)RE: [ot] Saviano è "fuggito a New York"

xpescatore scrive:
Nessuno vuole togliere niente a Saviano che ha avuto le palle di affrontare un così difficile contesto, nella maniera come lui l'ha affrontato scrivendo quello che ha scritto.
Ma se domani io scrivessi un libro ben documentato sulla mafia e lo pubblicassi non potrei aspettarmi altro che vivere sotto scorta o morire come tanti coraggiosi giornalisti sono morti.


meno male.alla fine non ha fatto nulla di male.

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.