Politica

Politica

di destra, di centro o di sinistra... non importa. Discutiamo "civilmente" dell'operato dei nostri politici.

napstermania87 napstermania87 16/01/2013 ore 20.51.23
segnala

(Nessuno)RE: Vorrei dire una cosetta a questo fenomeno...

Innominato1969 scrive:
Se è un idiota in abito talare a fare un'infelice battuta sulle donne.... le femministe, i pennivendoli della carta stampata, politicanti e cittadini se lo mangiano....

Se è un idiota colla toga rossa.....cercheranno di buttare nel dimenticatoio la fesseria che ha sparato.


si infatti...pochi giorni fa ha detto la stessa cosa un prete...a momenti fanno la rivoluzione...lo dice un magistrato,che per loro sono dei semi-Dei da venerare sempre (40 anni fa gli sparavano addosso) è cosa buona e saggia :hoho quindi alla fine del discorso è come se quel prete avesse ragione
Piper4 Piper4 16/01/2013 ore 21.20.12
segnala

(Nessuno)RE: Vorrei dire una cosetta a questo fenomeno...

vedrai che tra un pò faranno il PARTITO DEGLI STUPRATORI
:many :many :many :many :many :many :many :many :many :many :many :many :many :many :many :many :many :many :many :many :many :many
orionbelt orionbelt 16/01/2013 ore 21.51.32
segnala

(Nessuno)RE: Vorrei dire una cosetta a questo fenomeno...

laurastorm scrive:
Sei sicuro che fosse una norma utile?
a parte la violazione palese del segreto professionale
Ma vogliamo avere in giro persone che possono infettare la gente
Per fare quella norma devi prima sollevare i medici dall'obbligo del segrreto professionale
Sei sicuro di volerlo?

non sta al giudice decidere se è utile o no.

e al medico non si chiede di violare il segreto sulla patologia del paziente scroccone, ma solo di chiedere la tessera sanitaria, che un clandestino non può evidentemente possedere.

al resto ci potevano pensare gli agenti che presidiano i prontisoccorso
laurastorm laurastorm 16/01/2013 ore 22.17.00
segnala

(Nessuno)RE: Vorrei dire una cosetta a questo fenomeno...

orionbelt scrive:
noin sta al giudice decidere se è utile o no, e al mnedico nopn si chiede di violare il segreto sulla patologia del paziente scroccone, ma solo di chiedere la tessera sanitaria che un clandestino non possiede.al resto ci potevano pensare gli agenti che presidiano i prontisoccorso

i giudici in applicazione delle leggi possono valutare se una legge è aderente o in contrasto ad altre
quella legge contrasta con il segreto professionale
io agenti in un pronto soccorso non ne ho mai visti
ne mai mi è stata chiesta la tessera sanitaria mia o del malato che accompagnavo
che fai la chiedi a chi ti sembra straniero
e se non ce l'ha appresso che fai?
poi c'è il secondo aspetto
se ho una patologia infettiva e non mi curo perche ho paura di essere denunciata posso infettare altri
E' una legge sbagliata mettila come vuoi
MIRKO.CUOREROSSOBLU MIRKO.CUOREROSSOBLU 16/01/2013 ore 22.22.59 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)...

Secondo me dovrebbero essere controllati appena arrivano, gli immigrati.
Se sono clandestini e giù pregiudicati, si mandano indietro.
Se hanno malattie contagiose come meningite o tifo, si curino, prima.
E per curarli, intendo che le spese le sostengano i loro Paesi, non noi.
17279836
Secondo me dovrebbero essere controllati appena arrivano, gli immigrati. Se sono clandestini e giù pregiudicati, si mandano...
Risposta
16/01/2013 22.22.59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
orionbelt orionbelt 16/01/2013 ore 22.25.52
segnala

(Nessuno)RE: Vorrei dire una cosetta a questo fenomeno...

laurastorm scrive:
ne mai mi è stata chiesta la tessera sanitaria mia o del malato che accompagnavo
che fai la chiedi a chi ti sembra straniero
e se non ce l'ha appresso che fai?

non so da dove salti fuori tu, dalle parti mie la tessera la chiedono all'accettazione. si va allo sportello, gli si dà la tessera, si dichiarano i sintomi accusati e poi in base all'urgenza vieni chiamato.
laurastorm scrive:
se ho una patologia infettiva e non mi curo perche ho paura di essere denunciata posso infettare altri
se di clandestini non ce ne fossero, non ci sarebbe nessuno che ha paura di presentarsi a chiedere di essere curato.

quindi basterebbe che ognuno segnalasse la presenza dei clandestini e che le forze dell'ordine li buttassero fuori senza tante storie e tante permanenze a scrocco nei cpt e il problema di questi untori appestati non ci sarebbe più.
laurastorm laurastorm 16/01/2013 ore 22.41.35
segnala

(Nessuno)RE: Vorrei dire una cosetta a questo fenomeno...

Io provengo e abito in provincia di torino
Sono stata poche settimane fa di sera, per e con mio zio, presso un presidio "guardia medica" non mi ha chiesto nulla
ha dichiarato, mio zio, le sue generalità, nome, cognome, età e indirizzo punto
pronto soccorso ci sono stata un paio di anni fa per mia zia stesso discorso

i clandestini ci sono e non possiamo annullarli
le malattie le possono contrarre pure qui
Non possiamo fare del terrorismo sanitario è controproducente
MIRKO.CUOREROSSOBLU MIRKO.CUOREROSSOBLU 16/01/2013 ore 22.48.45 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)...

Malattie come meningite e tubercolosi, però, erano state debellate in Italia. e sono tornate, solo negli ultimi anni, con l'aumento dell'immigrazione specie dalle zone Africane... A esser maligni si potrebbe pure dire che siano legate all'immigrazione che si è diffusa ultimamente... :mmm
laurastorm laurastorm 16/01/2013 ore 22.56.42
segnala

(Nessuno)RE: Vorrei dire una cosetta a questo fenomeno...

@ MIRKO.CUOREROSSOBLU:
questo non lo so
E' possibile pure che un viaggiatore untore inconsapevole le possa portare
Ma ci sono state anche altri tipi di pandemia
MIRKO.CUOREROSSOBLU MIRKO.CUOREROSSOBLU 16/01/2013 ore 23.28.43 Ultimi messaggi

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.