Politica

Politica

di destra, di centro o di sinistra... non importa. Discutiamo "civilmente" dell'operato dei nostri politici.

nera1965 nera1965 25/11/2017 ore 22.20.03
segnala

(Nessuno)RE: Possiamo cercare tutte le giustificazioni che vogliamo ma l'aborto...

@thanos1961 scrive:
Scusami, ma riflettere su cosa?

Sul video che non hai visto prima di rispondere, visto che dura 15 minuti.
nera1965 nera1965 25/11/2017 ore 22.21.30
segnala

(Nessuno)RE: Possiamo cercare tutte le giustificazioni che vogliamo ma l'aborto...

@thanos1961 scrive:
Ma cosa devo fare quando so che negli occhi di quel bambino non ci saranno mai sorrisi ma solo lacrime di dolore, di angoscia, di disperazione ...

Questo non potremo mai saperlo se lo uccidiamo prima.
giorgio60 giorgio60 25/11/2017 ore 22.38.57 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Possiamo cercare tutte le giustificazioni che vogliamo ma l'aborto...

@nera1965 scrive:
Questo non potremo mai saperlo se lo uccidiamo prima.



noi non dovevamo avere la bambina che stavamo aspettando con tanto amore...
i medici dicevano che la possibilita' di contrarre un'infezione che aveva avuto mia moglie nel momento del travaglio era altissima con la possibilita' di un parto che poteva essere fatale per mia moglie e che avrebbe potuto lasciare tracce di sofferenza permanenti e disabilita' per la bambina...

io volevo che mia moglie abortisse assolutamente,non volevo correre alcun pericolo per lei e non volevo che mio figlio/a nascesse con handicapp permanenti...i medici erano tutti con me...

mia moglie mi ha chiamato e mi ha detto che se non ero d'accordo con lei potevo fare le valigie e andarmene perche' lei avrebbe avuto la bambina e l'avrebbe cresciuta e amata da sola...
a quel punto io non ho avuto piu' dubbi e quella forza che proveniva da una ragazza che sentiva dentro di se una vita mi ha contagiato e responsabilizzato...
eravamo preparati a tutto e la bambina e' nata e fortunatamente senza problemi...
se fosse stato per me l'avrei uccisa e invece e' nata la persona che amo di piu' al mondo...

e non e' nemmeno questo il punto perche' poteva non esserci un lieto fine...
il punto e' che dobbiamo chiamare le cose con il loro nome...
se passava il mio punto di vista concorde con i medici avrei commesso un omicidio perche' non so come definirlo diversamente e grazie a mia moglie non e' successo...
giorgio60 giorgio60 25/11/2017 ore 22.40.28 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Possiamo cercare tutte le giustificazioni che vogliamo ma l'aborto...

@nera1965 scrive:

Io voglio che ognuno sia padrone della propria vita fin dal concepimento.


esatto...brava.
nera1965 nera1965 25/11/2017 ore 22.48.04
segnala

(Nessuno)RE: Possiamo cercare tutte le giustificazioni che vogliamo ma l'aborto...

@giorgio60 :
Tua moglie è una grande donna. Sei fortunato ad avere una donna così al tuo fianco. Siine fiero, ti ha regalato la gioia più grande della tua vita.
thanos1961 thanos1961 25/11/2017 ore 22.48.10 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Possiamo cercare tutte le giustificazioni che vogliamo ma l'aborto...

@nera1965 scrive:
Questo non potremo mai saperlo se lo uccidiamo prima.


Cosa facciamo allora?
Lo uccidiamo dopo quando siamo costretti ad ammettere che la scienza medica non può curare le sue patologie?
Oppure lo costringiamo a vivere per anni ed anni tra mille sofferenze sue ma col nostro ego appagato?

Nera, io non sto parlando di piccole malformazioni superabili o che non impediscono una vita normale o quasi, sto parlando di quei casi, grazie al cielo rari e sporadici, nei quali la medicina è impotente ed il bambino potrebbe passare anni di sofferenza, di solitudine, di angoscia, di frustrazione, di disperazione, di domande senza risposta.
Io non so quale sia la scelta giusta, ma sono conscio che si tratta di un crimine in entrambi i casi.
Ora, è vero che non esistono crimini giusti, resta solo da capire qual'è quello meno sbagliato.
E di tale crimine la vittima non sono io che mi macero nel dubbio, non sei tu che assumi una posizione o un'altra, non sono i superficiali che vedono un aborto come l'eliminazione di una ciste, non sono gli ipocriti benpensanti che li condannano tutti fregandosene delle conseguenze.
Le vittime sono innanzitutto un bambino che non sappiamo se desidera nascere per vivere una vita di sofferenze, un donna che lo porta in grembo e che non sa quale sia la scelta migliore per il suo futuro, ed anche un padre, impotente e privo di qualsiasi potere per superare il dramma che gli è capitato tra capo e collo.
Non chiedermi cosa farei se, da futuro padre, scoprissi che mio figlio nascerebbe con problemi fisici incurabili che trasformerebbero la sua vita in un inferno.
Non voglio pensarci, voglio essere vigliacco e non pensarci, voglio nascondere la testa sotto la sabbia e ringraziare tutti gli dei e tutti i demoni che mia figlia sia una ragazza sana ed amante della vita.
nera1965 nera1965 25/11/2017 ore 22.58.16
segnala

(Nessuno)RE: Possiamo cercare tutte le giustificazioni che vogliamo ma l'aborto...

@thanos1961 scrive:
Nera, io non sto parlando di piccole malformazioni superabili o che non impediscono una vita normale o quasi, sto parlando di quei casi, grazie al cielo rari e sporadici, nei quali la medicina è impotente ed il bambino potrebbe passare anni di sofferenza, di solitudine, di angoscia, di frustrazione, di disperazione, di domande senza risposta.

Tu ti poni davanti al problema dell’aborto estremizzandolo, guardi solo gli aspetti più truci e disperati per il nascituro. La realtà è che la stragrande maggioranza degli aborti vengono fatti su bambini perfettamente sani. Questa è la normalità odierna. Questo ci dovrebbe far riflettere su una legge come la 187 quantomeno superficiale è incompleta.
Near87 Near87 25/11/2017 ore 22.59.19 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Possiamo cercare tutte le giustificazioni che vogliamo ma l'aborto...

@nera1965 scrive:
Prova un attimo ad immaginare se un dramma così invalidante, per evidenti altri motivi, accadesse a te non da adulto ma da bebè che si sta formando mentre ti trovi nella pancia di tua madre. Saresti stato alla mercé della decisione di tua madre che probabilmente dopo un’ecografia decide che la tua vita è finita, tu non dovrai nascere. La tua forza di volontà, il tuo desiderio di nascere non conterebbero più niente.

E per me sbagli a identificare una persona adulta con un embrione o un feto!Il tuo discorso poi contiene troppi SE e troppi MA... in pratica stai dicendo'' Non bisogna negarli la possibilita' di nascere anche se ha delle malformazioni perche' SE avra' forza di volonta' o se si troveranno delle cure potra' avere una vita dignitosa MA SE cio' non dovesse accadere allora potra' decidere di togliersi la vita con l'eutanasia''
Tuttavia la madre conosce gia' i problemi che dovra' sopportare il futuro figlioletto(e non parlo solo di disabilita', anche di problemi economici e sociali), mentre lui no.Inoltre la tua e' una scommessa: Potrebbe diventare come Hawking....Si ok, ma se non lo diventera'?
In pratica io brutalmente dico: Meglio staccarli la spina prima, visto che l'embrione e il feto non soffrira' e non ha nemmeno consapevolezza di se'. Non dopo, che sara' piu' doloroso per tutti, in primis per lui.
thanos1961 thanos1961 25/11/2017 ore 23.04.41 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Possiamo cercare tutte le giustificazioni che vogliamo ma l'aborto...

@nera1965 scrive:
Tu ti poni davanti al problema dell’aborto estremizzandolo, guardi solo gli aspetti più truci e disperati per il nascituro. La realtà è che la stragrande maggioranza degli aborti vengono fatti su bambini perfettamente sani. Questa è la normalità odierna. Questo ci dovrebbe far riflettere su una legge come la 187 quantomeno superficiale è incompleta.


Come ho già esposto in precedenza di fronte ad una ragazzina che vuole abortire per evitare problemi la più giusta da fare dovrebbe essere prenderla a ceffoni, cercare una famiglia che sarebbe al settimo cielo all'idea di adottare il piccolo (e personalmente ne conosco almeno un paio) e dopo prenderla nuovamente a ceffoni.
Di fronte ad una donna che vuole abortire per motivi economici mi prodigo per trovarle una sistemazione accettabile per i bisogni suoi e del piccolo, se vuole abortire perché il compagno vuole così vado a trovare quest'ultimo e lo convinco di quant'è stronzo a costo di spezzargli le gambe.
Ed è quello che dovremmo fare tutti, far sentire una donna che vuole abortire compresa, aiutata, assistita, e non semplicemente criticata, condannata e dopo lasciata sola con i suoi problemi.
nera1965 nera1965 25/11/2017 ore 23.14.19
segnala

(Nessuno)RE: Possiamo cercare tutte le giustificazioni che vogliamo ma l'aborto...

@thanos1961 scrive:
Come ho già esposto in precedenza di fronte ad una ragazzina che vuole abortire per evitare problemi la più giusta da fare dovrebbe essere prenderla a ceffoni, cercare una famiglia che sarebbe al settimo cielo all'idea di adottare il piccolo (e personalmente ne conosco almeno un paio) e dopo prenderla nuovamente a ceffoni.
Di fronte ad una donna che vuole abortire per motivi economici mi prodigo per trovarle una sistemazione accettabile per i bisogni suoi e del piccolo, se vuole abortire perché il compagno vuole così vado a trovare quest'ultimo e lo convinco di quant'è stronzo a costo di spezzargli le gambe.

A queste dovrebbe pensare lo stato, aiutando la donna. Purtroppo non è quello che succede malgrado che per legge ci sia la possibilità di dare in affidamento il figlio non desiderato restando nell’anonimato.
Questo però purtroppo non basta ad evitare la strage odierna. Affinché questa strage abbia fine occorrerebbe che lo stato vietasse gli aborti sui figli sani (almeno questo) a tutela dei diritti del bambino. Per questo la 187 va rivista.

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.