Politica

Politica

di destra, di centro o di sinistra... non importa. Discutiamo "civilmente" dell'operato dei nostri politici.

Valchiria03 Valchiria03 01/06/2018 ore 14.12.31
segnala

(Nessuno)RE: Ascoltare, prego!

questo Padellaro fa chiacchiere , :haha mentre la Raggi fa i fatti infatti da quando cè lei che governa la città di roma non si sente piu parlare di politici capitolini he rubano , che i soldi finalmente he arrivano nella capitale la brava ed onesta sindaca li spende esclusivamente per migliorare le sorti di questa città , ed non li mette nelle tasche bdei soliti amici imprenditorie questa la differenza. PURE IL PADELLARO ADESSO HANNO SCOMODATO PER DENIGRARE LA MIGLIORE SINDACA D'ITALIA , LO SA QUESTO PADELLARO IN QUALI CONDIZIONI L'AVEVA PRELEVATA LA NOSTRA BELLA CAPITALE. MA COSA ASPETTA IL BRAVO MARCO TRAVAGLIO NEL CACCIARLO VIA DAL FATTO QUOTIDIANO A QUESTO VENDUTO , LO SI VEDE CHE QUESTO è UNO CHE PENDE DA QUELLA VECCHIA MONNEZZA POLITICA TARGATA PD PINOCCHIO RENZOCCHIO . MARCO , CACCIALO NON FA CERTAMENTE L'INTERESSI DEL FATTO QUOTIDIANO ANZI QUESTO FA CALARE PURE LE POCHE VENDITE, CHE FA QUESTO BEL GIORNALE LIBERO DALLA VECCHIA MONNEZZA POLITICA. PADELLA UN VENDUTO, :vomitino BASTA VEDERE COSA DICE %-) :many :many
ComePioveva ComePioveva 01/06/2018 ore 14.14.00
segnala

(Nessuno)RE: Ascoltare, prego!

@Valchiria03 : Padellaro è il fondatore del FattoQuotidiano, amico del Travaglio difensore a spada tratta del m4s...
blrossl blrossl 01/06/2018 ore 14.15.23
segnala

(Nessuno)RE: Ascoltare, prego!

@ComePioveva scrive:
@Valchiria03 : Padellaro è il fondatore del FattoQuotidiano, amico del Travaglio difensore a spada tratta del m4s...

Cattivo! hai fatto scoppiare la bolla!! :mmm
Valchiria03 Valchiria03 01/06/2018 ore 14.15.35
segnala

(Nessuno)RE: Ascoltare, prego!

@66lauretta scrive: :many
Non so chi sia Massimo Bordin
Ma non credo sia il verbo

13mlrd di debito non sono bufale e nemmeno il mlrd e mezzo di atac
Il resto è tutto da vedere

LASCIALI NEL LORO FANGO ,ORMAI NON SANNO PIU A CHE SANTI DEVONO RIVOLGERSI , NON VEDI COME SI SONO INCATTIVITI, SOPRATUTTO ADESSO CHE KE NATO UN GOVERNO DELLA LIBERAZIONE M5 STELLE LEGA , , TI SEI LETTA LA NOTIZIA NELLE FARMACIE SONO FINITE LE SCORTE DEL MAALOX, DICONO CJHE BISOGNA RIVOLGERSI PER I MOTIVI A TUTTI GL 'ELETTORI /E DEL PD DEL PINOCCHIO RENZOCCHIO :many :many %-)
66lauretta 66lauretta 01/06/2018 ore 14.16.06
segnala

(Nessuno)RE: Ascoltare, prego!

@ComePioveva scrive:
@rjjgormortjjs :

La radio l'ascolto in auto mentre viaggio
Ma di solito è musica o se mi va cerco qualche GR
Valchiria03 Valchiria03 01/06/2018 ore 14.18.08
segnala

(Nessuno)RE: Ascoltare, prego!

@ComePioveva scrive:
Valchiria03 : Padellaro è il fondatore del FattoQuotidiano, amico del Travaglio difensore a spada tratta del m4s...

DA CIò CHE VA RILASCIANDO PIU CHE UN DIFENSORE DEL M5 STELLE,SI DIREBBE UN VOLTAGABANA DELLA PRIMA ORA INSOMMA UN SPALATORE DEL SOLITO FANGO ,
65nic 65nic 01/06/2018 ore 14.24.40 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ascoltare, prego!

@ComePioveva scrive:
Padellaro è il fondatore del FattoQuotidiano, amico del Travaglio difensore a spada tratta del m4s...

sara il fondatore, ma i numeri sono numeri


“Non chiedo sconti ma pretendo coraggio da parte di tutti coloro che hanno l’immenso potere di raccontare: possibile che non ci sia mai nulla di positivo su cui scrivere?”. Il Sindaco di Roma, Virginia Raggi, ha deciso di rispondere alla lettera aperta pubblicata sul Fatto Quotidiano, a firma Antonio Padellaro.
Una lettera in cui il giornalista manifestava apertamente le sue preoccupazioni per una città in grande difficoltà e con un Sindaco incapace di reagire, vittima di una “atarassia” (termine greco che descrive una sorta di imperturbabilità di fronte alle vicende che accadono) che rischiava di condannarla all’incurabilità perenne.
Come ha risposto la Raggi, punto per punto
Il pezzo di Padellaro è stato pubblicato dopo che la sindaca era stata ospite del salotto televisivo di Corrado Formigli, su La7, per difendere la città di Roma che “non è perfetta ma neanche l’inferno come si vuol far credere”. Il giornalista del Fatto aveva sottolineato come l’atteggiamento della Raggi, con i suoi sorrisi, comunicasse quasi indifferenza.
Tutti i giorni vivo sulla mia pelle quanto descritto da lei e soffro. Lei dice che sorrido, come fossi indifferente. Si sbaglia, si sbaglia di grosso. I problemi di Roma li sento talmente miei che non passa ora del giorno e della notte che non impegni per trovare soluzioni. Il mio è un sorriso di non rassegnazione e di sfida. Io non mi arrendo ma reagisco.
Per la Raggi, la giunta capitolina a 5 stelle deve fare i conti con le amministrazioni passate e con l’eredità che ha ricevuto. Quelli che chiama, con una certa dose di ironia, “i capaci”.
Le fornisco un dato. Quelli che ci hanno preceduto hanno scavato un buco da 13 miliardi che paga anche lei ogni giorno con la mancanza di servizi al cittadino. Penso a un autobus che ritarda, agli asili che non sono costruiti, ai mezzi pubblici vecchi di 18 anni. Mi spiego meglio. I “capaci” andavano al ristorante, invitavano addirittura i loro amici a sbafo e al momento del conto dicevano: paga quello che viene dopo”.
La Sindaca aggiunge di non voler ascoltare la “filastrocca” di chi dice che è controproducente dare la colpa a qualcun altro e, per sostenere la sua tesi, fa l’esempio della Nuvola.
Se credono di di ridurmi al silenzio con la filastrocca che non devo parlare del passato, si sbagliano. Non faccio sconti a nessuno. Quando sono andata all’inaugurazione della Nuvola all’Eur volevano che sorvolassi sugli oltre 400 milioni spesi per realizzarla. Invece ho detto quello che tutti i romani pensavano: un’opera con costi ingiustificabili. I “capaci” non la presero bene e mi fischiarono. Qualche mese dopo la Corte dei Conti mi ha dato ragione”.
Ultima frecciata ai “capaci” è su uno dei problemi che maggiormente assilla la Capitale: le strade, le buche, l’asfalto. Con l’ultimo episodio, quello del Giro d’Italia, che ha contribuito ad alimentare le polemiche.
Per rimediare alla mancanza di manutenzione degli ultimi decenni sono necessari almeno 250 milioni di euro all’anno per i prossimi cinque anni. A bilancio noi ne abbiamo 30 ogni anno perché il Comune di Roma può permettersi solo questo per colpa dei “capaci” di prima.
I soldi non ci sono, insomma, e questa è la realtà che la Raggi “prova a raccontare ogni giorno in tv”. Dopo essersi tolta qualche sassolino dalla scarpa, poi, passa a enunciare ciò che la sua amministrazione ha fatto per Roma
Abbiamo invertito la rotta riducendo di 200 milioni il debito. Abbiamo chiuso due bilanci senza creare nuovi buchi. Significa che i nostri figli non dovranno pagare al posto nostro.
Poi, però c’è la questione dei bus in fiamme…
Faccio parlare ancora i numeri. Abbiamo ereditato un’azienda, l’Atac, reduce dallo scandalo di parentopoli e con un 1 miliardo e 300 milioni di debiti. Appena arrivato abbiamo trovato 900 bus marcianti su 2000. Pezzi di ricambio paga il doppio del prezzo di mercato. Abbiamo licenziato gli assunti di parentopoli, rimesso ordine nell’acquisto dei pezzi, abbiamo sbloccato l’acquisto di 150 autobus nuovi e ne abbiamo acquistati altri 15 con i fondi del giubileo. Abbiamo messo in strada 45 filobus nuovi che giacevano in un deposito. Abbiamo stanziato 167 milioni per l’acquisto di altri 600.
Secondo la Sindaca per cambiare il sistema ci vogliono anni e non solo pochi mesi. La città, sotto la sua gestione si sarebbe messa in moto per uscire dalla crisi che ha attraversato negli ultimi decenni.
Lei scrive che “Roma pare incurabile”. Non lo è. Roma sta ripartendo. Da quando mi sono insediata ho subito attacchi mediatici incredibili ma, anche in questo, ho cercato di trovare un aspetto positivo: non si è mai parlato così tanto di Roma e dei suoi problemi. Così facendo si è creata una coscienza civica che alla mia città mancava”.

Da:
https://www.agi.it/politica/virginia_raggi_roma-3979071/news/2018-06-01/

19839143
@ComePioveva scrive: Padellaro è il fondatore del FattoQuotidiano, amico del Travaglio difensore a spada tratta del m4s... sara...
Risposta
01/06/2018 14.24.40
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
65nic 65nic 01/06/2018 ore 14.31.33 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ascoltare, prego!

13 MILIARDI

ma vi rendete conto?
13 miliardi di debito?
mi domando cosa bisogna fare per indebitare una citta di 13 miliardi!!!

se in questa amministrazione sono riusciti a risparmiare 200 milioni vuol dire che il sistema per non esagerare esiste.
come mai questo sistema non è stato mai utilizzato?
19839149
13 MILIARDI ma vi rendete conto? 13 miliardi di debito? mi domando cosa bisogna fare per indebitare una citta di 13 miliardi!!!...
Risposta
01/06/2018 14.31.33
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Valchiria03 Valchiria03 01/06/2018 ore 14.33.55
segnala

(Nessuno)RE: Ascoltare, prego!


sara il fondatore, ma i numeri sono numeri


“Non chiedo sconti ma pretendo coraggio da parte di tutti coloro che hanno l’immenso potere di raccontare: possibile che non ci sia mai nulla di positivo su cui scrivere?”. Il Sindaco di Roma, Virginia Raggi, ha deciso di rispondere alla lettera aperta pubblicata sul Fatto Quotidiano, a firma Antonio Padellaro.
Una lettera in cui il giornalista manifestava apertamente le sue preoccupazioni per una città in grande difficoltà e con un Sindaco incapace di reagire, vittima di una “atarassia” (termine greco che descrive una sorta di imperturbabilità di fronte alle vicende che accadono) che rischiava di condannarla all’incurabilità perenne.
Come ha risposto la Raggi, punto per punto
Il pezzo di Padellaro è stato pubblicato dopo che la sindaca era stata ospite del salotto televisivo di Corrado Formigli, su La7, per difendere la città di Roma che “non è perfetta ma neanche l’inferno come si vuol far credere”. Il giornalista del Fatto aveva sottolineato come l’atteggiamento della Raggi, con i suoi sorrisi, comunicasse quasi indifferenza.
Tutti i giorni vivo sulla mia pelle quanto descritto da lei e soffro. Lei dice che sorrido, come fossi indifferente. Si sbaglia, si sbaglia di grosso. I problemi di Roma li sento talmente miei che non passa ora del giorno e della notte che non impegni per trovare soluzioni. Il mio è un sorriso di non rassegnazione e di sfida. Io non mi arrendo ma reagisco.
Per la Raggi, la giunta capitolina a 5 stelle deve fare i conti con le amministrazioni passate e con l’eredità che ha ricevuto. Quelli che chiama, con una certa dose di ironia, “i capaci”.
Le fornisco un dato. Quelli che ci hanno preceduto hanno scavato un buco da 13 miliardi che paga anche lei ogni giorno con la mancanza di servizi al cittadino. Penso a un autobus che ritarda, agli asili che non sono costruiti, ai mezzi pubblici vecchi di 18 anni. Mi spiego meglio. I “capaci” andavano al ristorante, invitavano addirittura i loro amici a sbafo e al momento del conto dicevano: paga quello che viene dopo”.
La Sindaca aggiunge di non voler ascoltare la “filastrocca” di chi dice che è controproducente dare la colpa a qualcun altro e, per sostenere la sua tesi, fa l’esempio della Nuvola.
Se credono di di ridurmi al silenzio con la filastrocca che non devo parlare del passato, si sbagliano. Non faccio sconti a nessuno. Quando sono andata all’inaugurazione della Nuvola all’Eur volevano che sorvolassi sugli oltre 400 milioni spesi per realizzarla. Invece ho detto quello che tutti i romani pensavano: un’opera con costi ingiustificabili. I “capaci” non la presero bene e mi fischiarono. Qualche mese dopo la Corte dei Conti mi ha dato ragione”.
Ultima frecciata ai “capaci” è su uno dei problemi che maggiormente assilla la Capitale: le strade, le buche, l’asfalto. Con l’ultimo episodio, quello del Giro d’Italia, che ha contribuito ad alimentare le polemiche.
Per rimediare alla mancanza di manutenzione degli ultimi decenni sono necessari almeno 250 milioni di euro all’anno per i prossimi cinque anni. A bilancio noi ne abbiamo 30 ogni anno perché il Comune di Roma può permettersi solo questo per colpa dei “capaci” di prima.
I soldi non ci sono, insomma, e questa è la realtà che la Raggi “prova a raccontare ogni giorno in tv”. Dopo essersi tolta qualche sassolino dalla scarpa, poi, passa a enunciare ciò che la sua amministrazione ha fatto per Roma
Abbiamo invertito la rotta riducendo di 200 milioni il debito. Abbiamo chiuso due bilanci senza creare nuovi buchi. Significa che i nostri figli non dovranno pagare al posto nostro.
Poi, però c’è la questione dei bus in fiamme…
Faccio parlare ancora i numeri. Abbiamo ereditato un’azienda, l’Atac, reduce dallo scandalo di parentopoli e con un 1 miliardo e 300 milioni di debiti. Appena arrivato abbiamo trovato 900 bus marcianti su 2000. Pezzi di ricambio paga il doppio del prezzo di mercato. Abbiamo licenziato gli assunti di parentopoli, rimesso ordine nell’acquisto dei pezzi, abbiamo sbloccato l’acquisto di 150 autobus nuovi e ne abbiamo acquistati altri 15 con i fondi del giubileo. Abbiamo messo in strada 45 filobus nuovi che giacevano in un deposito. Abbiamo stanziato 167 milioni per l’acquisto di altri 600.
Secondo la Sindaca per cambiare il sistema ci vogliono anni e non solo pochi mesi. La città, sotto la sua gestione si sarebbe messa in moto per uscire dalla crisi che ha attraversato negli ultimi decenni.
Lei scrive che “Roma pare incurabile”. Non lo è. Roma sta ripartendo. Da quando mi sono insediata ho subito attacchi mediatici incredibili ma, anche in questo, ho cercato di trovare un aspetto positivo: non si è mai parlato così tanto di Roma e dei suoi problemi. Così facendo si è creata una coscienza civica che alla mia città mancava”.

Da:
https://www.agi.it/politica/virginia_raggi_roma-3979071/news/2018-06-01/
GRANDE VIRGINIA D'ARCO DI ROMA. CHE SCHIFEZZA NEL VEDERE CERTA MONNEZZA GIORNALISTICA CHE LA CRITICA , PUR SAPENDO CHE QUESTA MONNEZZA GIORNALISTICA IN QUALE CONDIZIONI AVEVA PRELEVATA QUESTA CITTà ED QUALI SALTI MORTALI LA POVERA SINDACA RAGGI SI STA SPENDENDO PER POTERLA MIGLIORATE SENZA MAI TIRARSI INDIETRO . VERGOGNATI PADELLARO NON SEI UN DEGNO GIORNALISTA PER POTER SCRIVERE IN UN GIORNALE RISPETABILISSIMO COME IL FATTO QUOTIDIANO , , CACCIATELO VIA. MARCO CACCIA VIA QUESTO TRADITORE VENDUTO ALLA VECCHIA MONNEZZA POLITICA SEMBRA CHE STIA PARLANDO UN ESPONENTE POLITICO DEL SCHIFOSO PD DEL RENZOCCHIO :vomitino :vomitino :vomitino %-)
65nic 65nic 01/06/2018 ore 14.38.02 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ascoltare, prego!

@ComePioveva scrive:
Padellaro è il fondatore del FattoQuotidiano, amico del Travaglio difensore a spada tratta del m4s...


invece per me questo dimostra ulteriormente che su "il fatto quotidiano" tutti sono liberi di esprimere il proprio pensiero senza veti di partito.
io questa la chiamo liberta!
voi invece come la chiamate?

se fosse vero che questo giornale è dei 5s, avrebbero mai pubblicato questo articolo?
mah!!
ho qualche dubbio

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.