Politica

Politica

di destra, di centro o di sinistra... non importa. Discutiamo "civilmente" dell'operato dei nostri politici.

gambero1946 05/06/2018 ore 20.50.34 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)PD NEMICO DEL GOVERNO, FI NO

PD NEMICO DEL GOVERNO, FI NO.
Nonostante Forza Italia e PD siano egualmente responsabili del disastro Italiano, il movimento e lega attaccano a spada tratta solo il PD e nonostante le dure critiche di FI non viene neppure nominato.
Nelle aule del governo ci sara guerra e conoscendo la lega e il movimento, si arriverà alle mani?
8539430
PD NEMICO DEL GOVERNO, FI NO. Nonostante Forza Italia e PD siano egualmente responsabili del disastro Italiano, il movimento e...
Discussione
05/06/2018 20.50.34
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
ComePioveva ComePioveva 05/06/2018 ore 20.52.11
segnala

(Nessuno)RE: PD NEMICO DEL GOVERNO, FI NO

A Zorro, il difensore di FI in Chatta, gliel'ho ricordato non so quante volte, FI è alleato sottotraccia...
excristian1977 excristian1977 05/06/2018 ore 20.56.45 Ultimi messaggi
BIross.l BIross.l 05/06/2018 ore 20.58.36
segnala

(Nessuno)RE: PD NEMICO DEL GOVERNO, FI NO

@gambero1946 scrive:
PD NEMICO DEL GOVERNO, FI NO.
Nonostante Forza Italia e PD siano egualmente responsabili del disastro Italiano, il movimento e lega attaccano a spada tratta solo il PD e nonostante le dure critiche di FI non viene neppure nominato.
Nelle aule del governo ci sara guerra e conoscendo la lega e il movimento, si arriverà alle mani?

La lega con FI erano complici nei 10 anni di sacheggio dell'Italia!! :ok
Momo.55 Momo.55 06/06/2018 ore 09.34.06 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: PD NEMICO DEL GOVERNO, FI NO

@gambero1946 scrive:
PD NEMICO DEL GOVERNO, FI NO.
Nonostante Forza Italia e PD siano egualmente responsabili del disastro Italiano, il movimento e lega attaccano a spada tratta solo il PD e nonostante le dure critiche di FI non viene neppure nominato.
Nelle aule del governo ci sara guerra e conoscendo la lega e il movimento, si arriverà alle mani?


Più che il PD direi Renzi. Diciamolo, su. Il PD era un possibile alleato che Renzi e Boschi hanno impedito.
Ora il punto è che nonostante le chiacchiere tutti continuano ad attaccare solo Renzi. Al quale per soli 3 anni di governo vengono date colpe che oggettivamente non ha nè può avere. Dal MpS al debito pubblico certo la cosa non è colpa sua.
Ma tant'è, perchè di fatto riconoscono istintivamente che il vero leader a loro alternativo attualmente è sempre e solo Renzi. Per questo l'attacco si concentra lì e non su quelli che si potranno tranquillamente manipolare.
Se rinasce un partito moderato, liberale e riformatore è solo da quelle parti che può nascere. Ed è solo un partito simile che può essere pericoloso per i populisti. Non certo chi li rincorre.
19842968
@gambero1946 scrive: PD NEMICO DEL GOVERNO, FI NO. Nonostante Forza Italia e PD siano egualmente responsabili del disastro...
Risposta
06/06/2018 9.34.06
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
gio52b gio52b 06/06/2018 ore 10.06.58
segnala

(Nessuno)RE: PD NEMICO DEL GOVERNO, FI NO

@Momo.55 scrive:
Se rinasce un partito moderato, liberale e riformatore

E' già successo in Francia con Macron. In Italia, la sinistra del PD, ha ostacolato con tutti i mezzi il tentativo di Renzi di portare il partito su un piano più liberale e moderato, che avrebbe polarizzato una grande quantità di elettori che oggi si sono sparpagliati come neutroni impazziti in varie direzioni, attratti spesso da chimere e sirene che cantano sogni. Renzi dal canto suo non ha però avuto la forza di staccare completamente la spina ai vecchi dirigenti morimondi i quali, come zombie, hanno lacerato il partito pur di mantenersi non morti. Le cause del fallimento del progetto di Renzi non sono da ricercarsi solo nelle sue colpe, ma nello stesso apparato del partito che ha in mano una enorme forza economica tentacolare, che spazia tra il controllo, tramite le fondazioni, di banche, capitali immobiliari e cooperative. Questo garantisce la sopravvivenza del PD e il conservatorismo dello stesso. I suoi dirigenti hanno il potere assoluto di amministrare questo impero finanziario ed è per questo che non mollano e non si spaccano.
Momo.55 Momo.55 06/06/2018 ore 10.31.58 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: PD NEMICO DEL GOVERNO, FI NO

@gio52b scrive:
Renzi dal canto suo non ha però avuto la forza di staccare completamente la spina ai vecchi dirigenti morimondi i quali, come zombie, hanno lacerato il partito pur di mantenersi non morti. Le cause del fallimento del progetto di Renzi non sono da ricercarsi solo nelle sue colpe, ma nello stesso apparato del partito che ha in mano una enorme forza economica tentacolare, che spazia tra il controllo, tramite le fondazioni, di banche, capitali immobiliari e cooperative. Questo garantisce la sopravvivenza del PD e il conservatorismo dello stesso. I suoi dirigenti hanno il potere assoluto di amministrare questo impero finanziario ed è per questo che non mollano e non si spaccano.



In linea di massima concordo. Ed è proprio perchè Renzi ha smesso di fare il riformatore liberale che il PD ha perso. Tornando alle vecchie politiche ha perso tutti i voti di quelli come me che lo avevano portato al 41%. Rimane il punto però: Renzi aveva detto che non avrebbe tirato a campare e invece lo ha fatto.
Se paragonassimo il suo discorso di richiesta di fiducia alle Camere con quello di ieri vedremmo chiaramente i fue piani diversi. Ma anche se paragoniamo il discorso di Renzi per la sua fiducia con quelli fatti in campagna elettorale avremmo chiara la stessa differenza.
stephan68 stephan68 06/06/2018 ore 10.49.52 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: PD NEMICO DEL GOVERNO, FI NO

@Momo.55 scrive:
Se rinasce un partito moderato, liberale e riformatore

non può rinascere perché non è mai nato così.
Renzi ha trasformato un partito con una struttura interna organizzativa e rappresentativa in un partito monocratico, verticistico e con scarsa dialettica interna che tutto è tranne moderato, liberale e riformatore.
19843013
@Momo.55 scrive: Se rinasce un partito moderato, liberale e riformatore non può rinascere perché non è mai nato così. Renzi ha...
Risposta
06/06/2018 10.49.52
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
stephan68 stephan68 06/06/2018 ore 10.52.05 Ultimi messaggi
gio52b gio52b 06/06/2018 ore 11.09.59
segnala

(Nessuno)RE: PD NEMICO DEL GOVERNO, FI NO

@Momo.55 scrive:
Renzi aveva detto che non avrebbe tirato a campare e invece lo ha fatto

Suo malgrado; incalzato dalla vecchia guardia che non molla che detiene ancora in gran parte il potere finanziario immobiliare e si agita politicamente, aizzando la parte più radicale dell'elettorato contro Renzi. cara amica chi si stacca dal PD rimane con le pezze al sedere e non solo quello. La gran parte delle persone che, direttamente ed indirettamente, fanno parte dell'apparato del partito, si trasformano, con i loro familiari e amici, in un numero considerevole di elettori e questi solitamente seguono, passivi, gli indirizzi della dirigenza del partito, ovvero votano PD in ogni caso. Qundi se Renzi si fosse staccato dal partito avrebbe perso la forza economica e gran parte degli elettori PD. Viceversa se fosse riuscito nell'intento di riformare il partito ponendo nella tomba politica, con tanto di croce sopra, per scongiurare eventuali ritorni, i suoi avversari avrebbe fatto il suo lavoro e probabilmente avrebbe annientato FI ed avrebbe mantenuto a se il 40 e più di percentuale di votanti. Avrebbe però anche dovuto, come ha tentato poi Gentiloni schierando Minniti, rivedere la politica sui migranti che lo vedeva in difficoltà.

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.