Politica

Politica

di destra, di centro o di sinistra... non importa. Discutiamo "civilmente" dell'operato dei nostri politici.

c.ioccolatino111 c.ioccolatino111 30/07/2020 ore 14.30.14 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Quanto costano i migranti?

@van.io :

ma siccome non è mai puntuale, può darsi che i 5 min. diventino 10
fiume.sandcreek fiume.sandcreek 30/07/2020 ore 14.34.23
segnala

(Nessuno)RE: Quanto costano i migranti?

@van.io scrive:
E` una bella differenza protestare ed ESSERE RAZZISTI !!


Ma cos'hai contro i razzisti?
Cioè, se sei conscio di essere migliore come individuo rispetto ad un qualsiasi essere inferiore (inferiore per cultura, per onestà intellettuale, per coerenza, per educazione, per empatia o per qualsiasi altro elemento) per quale motivo non manifestare lecito disprezzo nei suoi confronti?

Non dimenticare che il disprezzo destricolo versoi migranti è esclusivamente di origine etnica, e questo perché non hanno alcun altro appiglio al quale aggrapparsi.
fiume.sandcreek fiume.sandcreek 30/07/2020 ore 14.56.50
segnala

(Nessuno)RE: Quanto costano i migranti?

@van.io scrive:
Se spariscono i migranti sparisce la destra !!


No, no, il presupposto non è politico o ideologico ma semplicemente qualitativo.
Da destricolo disprezzo il negro, l'immigrato o il diverso perché mi hanno convinto o mi sono convinto di essere migliore di lui.
Ma sempre da destricolo sono rozzo e volgare, non posso quindi rivendicare stile o educazione, per farlo dovrei modificare il mio comportamento ed adeguarlo alle regole del galateo, ed è naturalmente un compito gravoso ed al di fuori della mia portata, proprio perché comporta sforzi e sacrifici che non sono in grado di affrontare.
Da destricolo sono anche sfigato ed asociale, per rendermi gradevole all'occhio sociale dovrei modificare i miei comportamenti e coltivare la mia empatia, compito difficile e gravoso al di sopra delle mie capacità personali, meglio quindi rimanere sfigato ed asociale piuttosto che riconoscere i miei limiti e lavorare per superarli.
Da destricolo sono anche ignorante, ma per non dimostrarmi tale dovrei studiar, impegnarmi, comprendere, dover stare a sgranarmi gli occhi sui libri invece di godermi una partita in TV o un talk show. Insomma meglio restare ignorante, tanto tutto quello che occorre sapere lo conosco già.
Da destricolo come norma sono anche un pezzente, lo sono perché ho poca voglia di lavorare, perché conosco i miei diritti, veri o inventati che questi siano, ma non me ne frega un cazzo dei doveri, perché nn h alcuna voglia di impegnarmi per migliorare il mio bagaglio professionale, perché da individuo che si reputa civile e dignitoso non ho alcuna intenzione di sprecare la mia vita a lavare i piatti o a raccogliere pomodori sotto il sole. Datemi una scrivania, un ottimo stipendio ed orari consoni ai miei desideri e allora va bene, altrimenti andate tutti al diavolo, siete tutti comunisti anti italiani ed amici dei negri.
Da destricolo ho anche bisogno di menzogne atte a confermare le mie convinzioni.
Che un negro possa essere più onesto di me, che possa conseguire obiettivi accademici e professionali superiori ai miei, che possa avere una vita sociale soddisfacente quando non invidiabile, insomma che possa rivelarsi persona migliore di me è del tutto inaccettabile.
Ma a cosa posso aggrapparmi?
All'educazione?
Non ne ho.
Alla cultura?
Come sopra.
All'onestà?
Che cazzo è questa roba?
Ai risultati professionali?
Se non ne ho è colpa degli altri che non mi danno il lavoro che voglio fare.

A questo punto cos'altro mi resta da esibire?
Ah, ecco, il colore della pelle.
Io sono migliore di un negro perché la mia pelle è più chiara della sua.
E' un fattore più che evidente e soprattutto non devo fare alcuno sforzo o sacrificio per conseguirlo.

Lo so che è una forma mentale deprimente, ma i destricoli non sono in grado di adottarne altre.
motosegaro motosegaro 30/07/2020 ore 15.05.46 Ultimi messaggi
fiume.sandcreek fiume.sandcreek 30/07/2020 ore 15.19.08
segnala

(Nessuno)RE: Quanto costano i migranti?

@SoldatoPadano scrive:
Se c'è un esempio verso il basso di intelletto umano quello sei tu Skrekka.


Quando anch'io sprecherò la mia vita a masticare rabbia e frustrazione come fai tu ti darò ragione.
Fino a quel momento preferisco godermi la vita per quello che può offrirmi invece di prendermela con mille capri espiatori, dai negri ai comunisti, dalla comunità europea alla magistratura, dall'islam agli ebrei ai rettiliani, per giustificare i miei fallimenti personali.

P.S.: Ciao Zio Pino. ;-)
tsunami1998 tsunami1998 30/07/2020 ore 16.16.16 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Quanto costano i migranti?

Morale della favola,non si è arrivati a determinare la spesa.
Il resto o l aggiunta.
patriottico60 patriottico60 30/07/2020 ore 16.19.43
segnala

(Nessuno)RE: Quanto costano i migranti?

@SoldatoPadano scrive:
Skrekka, li hai mai visti a branchi nei centri scommesse?



Lui li GESTISCE....
patriottico60 patriottico60 30/07/2020 ore 16.48.16
segnala

(Nessuno)RE: Quanto costano i migranti?

@SoldatoPadano :

Secondo te, come credi che CAMPI il nostro apolide pregiudicato se NON con attività CRIMINOSE? Lo vedi come si SBRODOLA vantandosi pedissequamente del suo ALTISSIMO tenore di vita, comprendente ville, negozi, fuoriserie, moto di grossa cilindrata...a CATANIA, poi.

"Dietro una GRANDE (e SOSPETTA) fortuna c'è SEMPRE qualcosa di BIASIMEVOLE" (Cit.)...
patriottico60 patriottico60 30/07/2020 ore 17.18.36
segnala

(Nessuno)RE: Quanto costano i migranti?

@SoldatoPadano :
A quel che scrive sembra il fratello (scemo) di Onassis...Io per esperienza faccio una bella tara a quel che posta, ma probabilmente è un seguace della TEORIA che vuole che una panzana ripetuta tante volte diventi REALTA'. :pallonegonfiato Un povero sognatore pallonegonfiato, in PRATICA...
fiume.sandcreek fiume.sandcreek 30/07/2020 ore 18.20.12
segnala

(Nessuno)RE: Quanto costano i migranti?

@SoldatoPadano scrive:
la rabbia e la frustrazione le mangi anche tu caro il mio millantatore, solo che le mangi per la ragione sbagliata.

vorresti che tutti continuassero a fregarsene se un governo di abusi continua a vomitare in Italia gente che qui non ci dovrebbe stare.

Le ragioni di questa tuo perversione posso solo intuirle.


ti dico solo una cosa però: la frustrazione che ti consuma palesemente si deve scontrare contro la frustrazione della stragande maggioranza degli italiani che sono stanchi, ne hanno proprio pieni i coglioni di mantenere lavativi africani e delinquenti di ogni tipo.


prega solo che questa frustrazione rimanga tale e basta, perché se dovesse sfociare in qialcosa d'altro la vedo brutta..



Divertente.
Ma andiamo per ordine:

1° Se anch'io mi nutrissi di rabbia e frustrazione adotterei un lessico analogo al tuo pieno di astio, di odio e di lamentele nei confronti del mondo che mi circonda reo di non essere come io desidero.
Ma vedi caso ad adottare tale tipo di lessico, consono a chi si macera quotidianamente nel rancore, sei tu e non io.
Ma si tratta sicuramente di una semplice coincidenza.
Oppure sei stato frainteso.
Oppure gli altri non capiscono niente.
Oppure devo andare affanculo perché ti ho fatto incazzare. x:-)

2° Non sei mai riuscito a dimostrare gli abusi ai quali alludi e che continui a ripetere per abitudine più che per convinzione, e non inizierai certo adesso. Questo governo è abusivo solo nelle tue fantasie adolescenziali basate sugli eccessi ormonali e sul bagaglio culturale di un soggetto che va affermando che i padani dopo essere stati prima di origine celtica e dopo di origine teutonica adesso si sono scoperti vikinghi.
Probabilmente la prossima versione citerà atlantidei ed iperborei.

3° L'Italia ha sottoscritto numerosi trattati e convenzioni internazionali, molti di questi riguardano il diritto di asilo e lo stato di rifugiato.A stabilire se un individuo deve stare o meno in Italia è quindi la Legge, non il tuo arbitrio, ed è un presupposto al quale dovresti essere grato, pensa a dove saresti adesso se a far testo fossero le opinioni e le convinzioni personali invece della Legge. x:-)

4° Nessun riferimento legislativo riconosce valore probante all'intuito personale. Fa parte delle congetture personali, dette anche chiacchiere da bar o da cortile. Tanto per fare un esempio non è il mio intuito a stabilire quanto tu sia rozzo, volgare ed ignorante ma il lessico che utilizzi e gli argomenti che citi, così come non è il mio intuito a stabilire il livello del tuo coraggio ma piuttosto le tue continue fughe.

5° Dei destricoli italiani non me ne importa assolutamente niente. La mia vita non cambia con la loro presenza. La vita di molti abbisognanti trapianto cambierebbe invece positivamente in caso di loro decesso ed opportuno riutilizzo dei loro organi. Sarebbe l'unica occasione della loro vita nella quale dimostrare di poter servire a qualcosa.

6° Sono in ottimi rapporti con un buon numero di negri ed islamici. D'altra parte non me ne importa nulla dei colori epidermici, sono stato in passato invitato al battesimo di un paio di deliziose bimbe color ebano e non essendo cristiano non ho motivi di conflitto religioso.
Più probabile che decidano di agire contro qualcuno come te, in quel caso potrei metterci una buona parola, ma più probabilmente preferirei andare a teatro o al ristorante e lasciarli fare. :hell

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.