Politica

Politica

di destra, di centro o di sinistra... non importa. Discutiamo "civilmente" dell'operato dei nostri politici.

agos.62 30/08/2020 ore 00.03.10 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)Le ragioni del SI

sabato 29/08/2020
REFERENDUM
Crisi di rappresentanza? L’Italia resterà prima in Ue
COSA SUCCEDE CON IL “SÌ”

di Giacomo Salvini

“Se si vuole fare una comparazione tra i parlamentari nelle democrazie europee non si possono mischiare le pere con le mele”. Parola di Stefano Ceccanti che prima di essere deputato del Pd e sostenitore del “sì” al referendum sul taglio dei parlamentari è professore ordinario di Diritto costituzionale all’Università di Pisa. E da costituzionalista Ceccanti sostiene che il dossier di Camera e Senato secondo cui, se passasse il taglio dei parlamentari, l’Italia diventerebbe il fanalino di coda in Europa nel rapporto tra eletti ed elettori sia fuorviante.

Ricapitoliamo. Giovedì il Quotidiano Nazionale e ieri Repubblica hanno dedicato spazio a un dossier “riservato” del 19 agosto dell’ufficio studi di Camera e Senato riportando una tabella che compara i deputati eletti nelle Camere basse di tutti i 28 Stati membri dell’Unione Europea, calcolando un coefficiente preciso: il numero di deputati di ogni paese per 100.000 abitanti. Secondo questa tabella, oggi l’Italia sarebbe quintultima con 1 deputato ogni 100.000 abitanti mentre, se dovesse passare il taglio dei parlamentari, scenderebbe all’ultimo posto con 0,7 eletti ogni 100.000 elettori. Quanto basta per far affermare al Qn, primo giornale a riportare la notizia, che “il taglio dei parlamentari è inutile: l’Italia ne ha già meno degli altri paesi Ue”. Completa ieri Repubblica che mostra la tabella integrale: “Referendum, con il sì Italia ultima nella Ue per rappresentanza” è il titolo di pagina 6. Peccato che, come hanno sottolineato ieri diversi costituzionalisti tra cui Ceccanti, il professor Francesco Clementi dell’Università di Perugia e Carlo Fusaro dell’Università di Firenze, dietro al dossier ci siano due errori di metodo: “In primo luogo – spiega Ceccanti – vanno comparati gli Stati di uguale dimensione di scala. Per esempio non si può comparare l’Italia con Malta perché è ovvio che quel paese abbia un rapporto basso elettori/eletti ma questo perché un’assemblea deve avere comunque un numero minimo di eletti”. Il secondo motivo è ancora più importante: “La comparazione può avvenire solo tra rappresentanti che sono eletti allo stesso modo e che svolgono la stessa funzione”. Ergo: deputati e senatori italiani con quelli del Bundestag tedesco, dell’Assemblea Nazionale francese, della Camera dei Comuni inglese e della Camera spagnola.

Per queste due ragionila comparazione può avvenire solo tra paesi simili in termini di popolazione (e non per esempio con il Portogallo che ha gli stessi abitanti della Lombardia): quindi Italia, Germania, Francia, Spagna e Gran Bretagna. Non solo: l’errore metodologico in cui sono incappati i due quotidiani è che per l’Italia vanno presi in considerazione i 945 parlamentari odierni (e non solo i 630 della Camera) e i 600 dopo la riforma (e non solo i 400 deputati) perché nel nostro paese deputati e senatori sono eletti direttamente e danno entrambi la fiducia al governo. Con questi nuovi dati si può notare che oggi l’Italia ha il più alto rapporto tra parlamentari e cittadini tra gli altri quattro paesi europei più grandi (1,6 ogni 100.000 abitanti) e che dopo la riforma non diventerà l’ultima ma sarà ancora al primo posto insieme al Regno Unito: 1 parlamentare ogni 100.000 abitanti. Più bassa la rappresentanza in Germania, Francia (0,9) e Spagna (0,8). Insomma, il “sì” al taglio dei parlamentari non porterà alcun vulnus di rappresentanza ma, come sostengono molti costituzionalisti, ci farà allineare alle più grandi democrazie europee.

© 2020 Editoriale il Fatto S.p.A. C.F. e P.IVA 10460121006
8605353
sabato 29/08/2020 REFERENDUM Crisi di rappresentanza? L’Italia resterà prima in Ue COSA SUCCEDE CON IL “SÌ” di Giacomo Salvini...
Discussione
30/08/2020 0.03.10
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
fiume.sandcreek fiume.sandcreek 30/08/2020 ore 13.31.41
segnala

(Nessuno)RE: Le ragioni del SI

@erakle.1986 scrive:
di fronte alla malapolitica il popolo si unisce e reagisce .


Il popolo spagnolo è formato da spagnoli.
Il popolo francese è formato da francesi.
Il popolo russo è formato da russi.
Il popolo italiano è formato da lombardi, siciliani, campani, padani, terroni, milanisti, interisti, romanisti, fascisti, comunisti, omofobi, antiabortisti che non hanno mai impedito un aborto, cattolici osservanti che vanno a mignotte, frustrati, sfigati, asociali, ragazzini nostalgici di un passato che non hanno mai vissuto ...

Nient'altro da aggiungere.
agos.62 agos.62 30/08/2020 ore 14.14.01 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Le ragioni del SI

@erakle.1986 scrive:
Bisogna votare SI indipendentemente dalla fede politica.

Infatti è la ovvia espressione di chi vuole migliorare il nostro Paese, il problema è che il copyright è targato 5s , qualcuno non vuole dare loro questo merito.
20322876
@erakle.1986 scrive: Bisogna votare SI indipendentemente dalla fede politica. Infatti è la ovvia espressione di chi vuole...
Risposta
30/08/2020 14.14.01
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
c.ioccolatino111 c.ioccolatino111 30/08/2020 ore 15.07.41 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Le ragioni del SI

@agos.62 scrive:
“In primo luogo – spiega Ceccanti – vanno comparati gli Stati di uguale dimensione di scala. Per esempio non si può comparare l’Italia con Malta


Chi li ha comparati ? Il suo pacco oppure colui o coloro che hanno creato la tal tabella ?
Mi può postare il link per favore ? E chi mischia mele con pere e cachi con macachi ?

È ovvio che la equiparazione la si deve fare con i maggiori paesi dell'Unione europea e sono Germania, Francia, Italia, Spagna, e via di seguito, in base al numero di abitanti di ogni Nazione.
Ne consegue che eliminare 345 tra parlamentari e senatori, dal terzo posto finiamo all'ultimo posto. Perfino la Polonia, con i suoi 38 mln di abitanti, ci sorpasserebbe dato che la camera bassa ha 460 deputati (+ 100 senatori) eletti con il sistema proporzionale ogni quattro anni.

Il solito articolo falso e farlocco del pacco che spiega i fatti come gli pare e piace, condendo e gonfiando le notizie, a volte modificandone i numeri.

Sopra di noi solo il Regno Unito con i suoi 1.426 seggi, tra cui l’affollata Camera dei Lord con i suoi attuali 776 membri (ad agosto 2019), numero che, a differenza dei 650 della Camera dei Comuni, non è fisso e non ha un limite massimo riguardo al numero totale dei rappresentanti.
Tra i 776 attuali lord 661 sono membri a vita, 91 sono membri ereditari e 26 lord spirituals, cioè vescovi della Chiesa d’Inghilterra.

Con la nuova legge quindi, e con i "nostri" totali 600 rappresentanti, di cui 400 a Montecitorio e 200 Palazzo Madama, saremo superati dalla Germania,(778 deputati) dalla Francia, (577 deputati + 348 senatori) e dalla Spagna che ha rispettivamente 616 parlamentari. (350 al Congreso e 266 al Senado)

Dietro di noi ci sarà la Polonia con 560 parlamentari mentre il parlamento più piccolo dell’Unione Europea è quello lussemburghese, con 60 rappresentanti.


Sbagliato... la Polonia (460 parl. + 100 sen.) e la Romania (465 p. + 136 sen.) supererebbero i nostri 400 parlamentari sebbene gli abitanti dei due paesi siano nettamente in minor numero.
Altresì, grazie al taglio, mi indichi due numeri:
1) dopo il taglio quanti deputati ogni 100.000 abitanti ci spettano?
2) e quanti rappresentanti ci spettano in Europa?


etimologico etimologico 30/08/2020 ore 18.53.02
segnala

(Nessuno)RE: Le ragioni del SI

io voto no
nerorosso nerorosso 30/08/2020 ore 18.55.12 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Le ragioni del SI

@c.ioccolatino111 : sei puntigliosa e preparata e'difficile che una mosca si posi sul tuo naso. Complimenti
20322995
@c.ioccolatino111 : sei puntigliosa e preparata e'difficile che una mosca si posi sul tuo naso. Complimenti
Risposta
30/08/2020 18.55.12
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
napalmantizecche napalmantizecche 30/08/2020 ore 18.58.34
segnala

(Nessuno)RE: Le ragioni del SI

@c.ioccolatino111 :

Volevo farglielo notare, ma poi avrei dovuto FRUSTARLO a sangue per REDIMERLO e alla Domenica, se posso, RIPOSO...
cozzabella.MI cozzabella.MI 30/08/2020 ore 19.01.40 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Le ragioni del SI

@etimologico : Dalle molte interviste pare che vinca il NO....si risparmierebbe poi poco, VEDIAMO, ovvio uno dice meno parlamentari meno spese ma non sarà così x me, prevale il NO...poi avremo regionalui e via, autunno intenso ma le nostre condizioni non sono migliorate sie economiche che sanitarie....ZARRILLO eminente virologo 2 mesi fa aveva annuinciato al tg che il virus era morto----chissà perchè non gli ho creduto, infatti tanti focolai ovq . Per me male riaprire frontiere x turismo e BILIONAIRE.....ok i ragazzi attirati come mosche, ora infetti e Briatore è venuto a MILANO x curarsi ed ora dimesso e farà quarantena, se l'è cavata bene con i miliardi e gli altri? non voglio pensarci----
c.ioccolatino111 c.ioccolatino111 30/08/2020 ore 19.04.27 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Le ragioni del SI

@nerorosso :

è stato cancellato il post ?

Fortuna vuole che lo abbia salvato. ;-)

@nerorosso :

Era sett. 2019 quando conte e il movimento fecero la loro bella propaganda sui visitatori a Malta.

Un documento uscito dal cilindro e che ha visto Italia, Francia, Germania e la stessa Malta fissare un nuovo percorso nella gestione dell'emergenza migranti. Nel tal documento, in mezzo ad alcuni suoi punti chiave... si prevede la rotazione volontaria dei porti di sbarco, o 'place of safety', per i migranti e la ricollocazione in altri Paesi secondo percentuali da definirsi a seconda del numero di arrivi, e prevedendo anche sanzioni per chi non voglia dire sì alla ricollocazione.

Hai visto o sentito qualcosa a riguardo? Non se ne è saputo più nulla, tuttavia, oggi, siamo a 18mila arrivi sulle nostre coste. L'anno scorso, stesso periodo, 4.800 e rotti.

Or bene, hai per caso visto o sentito qualcosa che riguarda il despota Orban?
Per caso è stato cacciato a calci nel sedere dal PPE ?? ;-)

Te lo chiedo perchè mesi fa i sinistricoli erano sicuri che arrivasse una bruttissima sanzione all'Ungheria e orbanino se l'avrebbe vista brutta, brutta, ma brutta, brutta neh?




c.ioccolatino111 c.ioccolatino111 30/08/2020 ore 19.07.05 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Le ragioni del SI

@agos.62 :

Cosa ho mai scritto per far sì che venisse cancellata la verità?

Lo dica al minus che, sia Salvini sia la Meloni, hanno detto sì al taglio.
Mi sbaglio forse?

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.