Politica

Politica

di destra, di centro o di sinistra... non importa. Discutiamo "civilmente" dell'operato dei nostri politici.

Elle66 Elle66 25/11/2020 ore 16.24.53 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Violenza sessuale, chiuse le indagini: figlio di Grillo e amici verso il processo

@JoBiden :
Questi l'hanno fatto e da anni nn sono più rientrati a casa

Elle66 Elle66 25/11/2020 ore 16.35.53 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Violenza sessuale, chiuse le indagini: figlio di Grillo e amici verso il processo

@JoBiden : È quello che hanno fatto questi due.
Però attenzione non è una cosa da tutti.
Questo tizio sa fare un sacco di cose.
intanto il camper che è un camion, acquistato in germania usato, se lo sono adattato in proprio.
Ma lui è bravo nei lavori e ha spiegato come si fanno diverse cose.

Uno che non ha la capacità di arrangiarsi spende molti soldi in manutenzione e interventi vari.
Alla fine diventa troppo oneroso, mentre sapendo fare tante cosette risparmi tanto e un po' con i video e un po' con altre entrate economicamente si salvano viaggiando
acidoagogo acidoagogo 25/11/2020 ore 16.44.13
segnala

(Nessuno)RE: Violenza sessuale, chiuse le indagini: figlio di Grillo e amici verso il processo

@antizeccheINTEGRALE6 :


:haha :haha :haha
acidoagogo acidoagogo 25/11/2020 ore 16.45.12
segnala

(Nessuno)RE: Violenza sessuale, chiuse le indagini: figlio di Grillo e amici verso il processo

@c.ioccolatino111 :


:inchino :inchino :inchino :inchino
Elle66 Elle66 25/11/2020 ore 16.47.46 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Violenza sessuale, chiuse le indagini: figlio di Grillo e amici verso il processo

@JoBiden :
A quanto ho capito questo è il loro secondo camion.
Prima mi pare appatenesse ai vigili del fuoco tedeschi e non era una unità abitativa.
Lo hanno comprato portato a casa, smantellato e ci hanno costruito l'unità abitativa che vedi.
Tutto da soli o quasi.
Poi sono partiti e non sono più rientrati, vivono in viaggio perenne.
Hanno dovuto fare una pausa mesi fa, ma gli hanno prestato un camper e sono partiti per l'Islanda, rientrati gliene hanno prestato un altro e in sei settimane sono andati su e giù per l'Italia.

Adesso sono in Messico sulle rive dell'oceano.
i loro video, pur non avendo una grande capacità documentaristica, non sono male e fanno vedere i posti dove passano, a me piacciono
fiume.sandcreek fiume.sandcreek 25/11/2020 ore 17.16.07 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Violenza sessuale, chiuse le indagini: figlio di Grillo e amici verso il processo

@JoBiden scrive:
il mondo non è così brutto come te lo hanno dipinto!


Il mondo è sempre brutto quando non è come tu lo vorresti.
Per apprezzarlo devi accettarlo è amarlo per quello che è.
Come una compagna di vita, come un figlio, come un cane che a vote è disobbediente ma ha già dimostrato mille volte di volerti bene.
c.ioccolatino111 c.ioccolatino111 26/11/2020 ore 15.01.30 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Violenza sessuale, chiuse le indagini: figlio di Grillo e amici verso il processo

@pablomysuperglorioso scrive:

15 anni a testa garantiti.


Temo di no. Grazie a vari premi e buona condotta e altra diavoleria, è già tanto che facciano 5, massimo 10 anni.
Oggi, vengono premiati i carnefici e le vittime vengono "violentate" più volte, persino quelle sotto terra come Hina.

Ieri sera su Rai Movie hanno trasmesso un film che riguarda proprio la violenza secolare (quella psicologica non è inferiore, deleteria e meno crudele di quella fisica) verso le donne pakistane da parte di padri, madri, fratelli e/o parenti, anch'essi cresciuti ed educati grazie ad usanze e una cultura prettamente machista.

Il titolo è: "Cosa dirà la gente"... la regista è Iram Haq, la quale racconta la propria esperienza vissuta da adolescente quando fu rapita dai genitori per essere portata in Pakistan, contro la sua volontà.
La storia è quella di Nisha (l'attrice che la impersona, Maria Mozhdah, è formidabile, eccellente la sua interpretazione), sedicenne dalla doppia vita crescita a Oslo, in Norvegia.
Tra le mura di casa è la figlia modello per i suoi genitori pachistani ma quando è a scuola o con gli amici vive la vita come i suoi coetanei, tra smartphone e partite di pallacanestro. Due mondi che viaggiano distanti ma che entrano in collisione quando la ragazza è sorpresa in casa dal padre con il suo fidanzato norvegese.
Un evento che porta i suoi genitori e il fratello a prendere una decisione drastica: Nisha, contro la sua volontà viene portata in Pakistan per vivere sotto l’ala protettrice della zia.
Così la ragazza, cresciuta nel cuore dell’Europa, si ritrova costretta a confrontarsi e seguire i dettami di una cultura che non sente sua. Una scelta dettata dalla paura per i suoi genitori dell’opinione altrui.

«Il detto “Cosa dirà la gente” è un’espressione molto nota ai pachistani e agli indiani.
In hindi e in urdu è un’espressione usata frequentemente nelle famiglie e negli ambienti in cui la tradizione e l’onore rappresentano valori importanti.
Ed è proprio questa ossessione per l’opinione della gente l’elemento di cui voglio liberarmi, sradicandola una volta per sempre» ha sottolineato la regista... Iram Haq.


Il film mi ha ricordata Sana Cheema. La bella giovane, piena di vita, aveva 25 anni quando fu uccisa nell'aprile 2018. Residente da anni a Brescia, è stata ammazzata in patria dal padre e dal fratello (irreperibili) dopo aver detto loro che voleva sposare un italiano, un bresciano.
Ella doveva andare a trovare i parenti in Pakistan... era giusto così, doveva conoscere la cultura pakistana e non soltanto quella italiana.
Purtroppo, il motivo per cui fu portata in Pakistan era ben altro... sgozzata dai parenti, è stata poi sepolta là, in una terra "amica"!

Sana mi riporta anni addietro, 2006, Hina Saleem fu uccisa dal padre perché voleva vivere all'occidentale. Un misterioso benefattore bresciano realizzò una lapide per lei, ma il fratello volle togliere la foto sulla lapide in cui era in canottiera e disse: "Ne metterò un'altra"!

Ma ce ne sono a centinaia, migliaia, di ragazze stuprate sia nel fisico che nella mente.
Violentate più volte grazie a dei processi ritenuti più violenti della stessa violenza da loro subita.
c.ioccolatino111 c.ioccolatino111 26/11/2020 ore 15.05.39 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Violenza sessuale, chiuse le indagini: figlio di Grillo e amici verso il processo

bravissima, bellissima, questa attrice, Maria Mozhdah.

pablomysuperglorioso pablomysuperglorioso 26/11/2020 ore 15.05.47
segnala

(Nessuno)RE: Violenza sessuale, chiuse le indagini: figlio di Grillo e amici verso il processo

@c.ioccolatino111 :

esiste anche una sana, giusta, proletaria JUSTITIA PROLETARIA.
c.ioccolatino111 c.ioccolatino111 26/11/2020 ore 15.09.32 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Violenza sessuale, chiuse le indagini: figlio di Grillo e amici verso il processo

@pablomysuperglorioso :

le femministe che si definiscono puttane e non salviniane, dove sono?

Iram Haq, colei che ha vissuto sulla propria pelle ciò che si racconta nel film.




Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.