Politica

Politica

di destra, di centro o di sinistra... non importa. Discutiamo "civilmente" dell'operato dei nostri politici.

segnisullasabbia 30/06/2021 ore 19.41.17 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

"IO VI ACCUSO
Barbara D’Urso, Maria De Filippi, Alfonso Signorini, Alessia Marcuzzi e tutta la schiera della vostra bolgia infernale… io vi accuso.
Vi accuso di essere tra i principali responsabili del decadimento culturale del nostro Paese, del suo imbarbarimento sociale, della sua corruzione e corrosione morale, della destabilizzazione mentale delle nuove generazioni, dell’impoverimento etico dei nostri giovani, della distorsione educativa dei nostri ragazzi.
Voi, con la vostra televisione trash, i vostri programmi spazzatura, i vostri pseudo spettacoli artefatti, falsi, ingannevoli, meschini, avete contribuito in prima persona e senza scrupoli al Decadentismo del terzo millennio che stavolta, purtroppo, non porta con sé alcun valore ma solo il nulla cosmico.
Siete complici e consapevoli promotori di quel perverso processo mediatico che ha inculcato la convinzione di una realizzazione di se stessi basata esclusivamente sull’apparenza, sull’ostentazione della fama, del successo e della bellezza, sulla costante ricerca dell’applauso, sull’approvazione del pubblico, sulla costruzione di ciò che gli altri vogliono e non di ciò che siamo.
Questo è il vostro mondo, questo è ciò che da anni vomitate dai vostri studi televisivi.
Avete sdoganato la maleducazione, l’ignoranza, la povertà morale e culturale come modelli di relazioni e riconoscimento sociale, perché i vostri programmi abbondano con il vostro consenso di cafoni, ignoranti e maleducati. Avete regalato fama e trasformato in modelli da imitare personaggi che non hanno valori, non hanno cultura, non hanno alcuno spessore morale.
Rappresentate l’umiliazione dei laureati, la mortificazione di chi studia, di chi investe tempo e risorse nella cultura, di chi frustrato abbandona infine l’Italia perché la ribalta e l’attenzione sono per i teatranti dei vostri programmi.
Parlo da insegnante, che vede i propri alunni emulare esasperatamente gli atteggiamenti di boria, di falsità, di apparenza, di provocazione, di ostentazione, di maleducazione che diffondono i personaggi della vostra televisione; che vede replicare nelle proprie aule le stesse tristi e squallide dinamiche da reality, nella convinzione che sia questo e solo questo il modo di relazionarsi con i propri coetanei e di guadagnarsi la loro accettazione e la loro stima; che vede lo smarrimento, la paura, l’isolamento negli occhi di quei ragazzi che invece non si adeguano, non cedono alla seduzione di questo orribile mondo, ma per questo vengono ripagati con l’emarginazione e la derisione.
Ho visto nei miei anni di insegnamento prima con perplessità, poi con preoccupazione, ora con terrore centinaia di alunni comportarsi come replicanti degli imbarazzanti personaggi che popolano le vostre trasmissioni, per cercare di essere come loro. E provo orrore per il compiacimento che trasudano le vostre conduzioni al cospetto di certi personaggi.
Io vi accuso, dunque, perché di tutto ciò siete responsabili in prima persona.
Spero nella vostra fine professionale e nella vostra estinzione mediatica, perché solo queste potranno essere le giuste pene per gli irreparabili danni causati al Paese.
Marco Galice"
8614032
"IO VI ACCUSO Barbara D’Urso, Maria De Filippi, Alfonso Signorini, Alessia Marcuzzi e tutta la schiera della vostra bolgia...
Discussione
30/06/2021 19.41.17
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
neraxnera neraxnera 30/06/2021 ore 19.57.10 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@segnisullasabbia scrive:
Io vi accuso, dunque, perché di tutto ciò siete responsabili in prima persona.

Con me sfondi una porta aperta. Però una precisazione per onestà di cronaca va fatta.
I personaggi che hai citato non altro che gli esecutori materiali di uno status che non hanno creato loro, ma una certa mentalità italiana. E' questa mentalità che va combattuta, altrimenti di barbara D'urso pronte a replicarla ne troveremo sempre in ogni dove.
Aggiungo un altro aspetto, perché ci tengo.
La televisione non deve essere però ad appannaggio dei cosiddetti "sapienti" perché farebbero danni nell'altro senso.
Serve intelligenza, tolleranza, equilibro, rispetto.
Quelle qualità che aveva la società italiana negli anni 70, quando ero piccola io... Non che voglia tornare a quei tempi, ma certi modi di fare e di essere forse andavano conservati di più.
20424016
@segnisullasabbia scrive: Io vi accuso, dunque, perché di tutto ciò siete responsabili in prima persona. Con me sfondi una porta...
Risposta
30/06/2021 19.57.10
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
segnisullasabbia segnisullasabbia 30/06/2021 ore 20.23.36 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@neraxnera scrive:
Con me sfondi una porta aperta. Però una precisazione per onestà di cronaca va fatta.
I personaggi che hai citato non altro che gli esecutori materiali di uno status che non hanno creato loro, ma una certa mentalità italiana. E' questa mentalità che va combattuta, altrimenti di barbara D'urso pronte a replicarla ne troveremo sempre in ogni dove.
Aggiungo un altro aspetto, perché ci tengo.
La televisione non deve essere però ad appannaggio dei cosiddetti "sapienti" perché farebbero danni nell'altro senso.
Serve intelligenza, tolleranza, equilibro, rispetto.
Quelle qualità che aveva la società italiana negli anni 70, quando ero piccola io... Non che voglia tornare a quei tempi, ma certi modi di fare e di essere forse andavano conservati di più.

Guarda che la cosa è molto più sottile. Tu dici che non bisogna permettere ai "sapienti" di prendere il sopravvento, e hai perfettamente ragione. Ma è quello che è successo e continua a succedere ogni giorno. I sapienti ora sono gli autori di questi programmi fetenti, questa è gente che sa molto bene cosa fa, e che non ha scrupoli. Sono loro i sapienti che hanno monopolizzato l'etere con la spazzatura, che siano di destra, di sinistra, ma chi se ne fotte. Sono manipolatori di coscienze, e fanno presa specialmente sui più deboli che sono quelli meno istruiti. Non che non ci debbano essere programmi leggeri, ma ormai non c'è più nessun limite alla volgarità ai modelli perversi che vengono inculcati. E ne vedi un esempio qui. Ignoranti che si improvvisano ingegneri, medici, specialisti di tutto senza sapere un cazzo di niente. FIno a che punto uno ha la laibertà di fare ed essere quello che gli pare? E' una domanda molto difficile, lo so, ma non si può far finta che questo decadimento sociale non trovi pieno appoggio nella volgarità fintamente patinata di certi programmi, direi di quasi tutti i programmi di intrattenimento, ormai, a parte qualcuno. Ma ti embra normale che dobbiamo assistere a inseguimenti di giornalisti che chiedono a gente che sta camminando per i cazzi propri, conto di questioni anche delicate? Questa è una violenza sulle persone, in nome della libertà di stampa. Ma stiamo scherzando? Ti pare normale che a un padre che è appena morto il figlio gli piantano un microfono in bocca per chiedergli cosa prova? Dai, c'è un limite, e questo limite è stato abbondantemente superato. Non solo da noi, anzi forse da noi non siamo ancora arrivati al peggio del peggio (vedi la tv russa che ha imbastito il porcaio che ha imbastito, su Denise Pipitone). Io dico che dobbiamo essere molto preoccupati. Qui secondo me non si tratta più di libertà di espressione ma di totale anarchia.
Dasein1960 30/06/2021 ore 20.34.20 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@segnisullasabbia : E' perfetto cio che dice questo professore ,se solo cosciente che tali personaggi nn sono spuntati per caso ,ma sono la diretta emanazioe del marcato selvaggio e deregolamentato
segnisullasabbia segnisullasabbia 30/06/2021 ore 20.39.41 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@Dasein1960 scrive:
@segnisullasabbia : E' perfetto cio che dice questo professore ,se solo cosciente che tali personaggi nn sono spuntati per caso ,ma sono la diretta emanazioe del marcato selvaggio e deregolamentato

il problema è sempre chi decide cosa, Bergonzoni la metteva sul " ma se proprio volete uno che decida, decido io". A parte gli scherzi, il tema è importante e per nulla di facile soluzione. Ma non possiamo fare finta che non stia accadendo.
Dasein1960 30/06/2021 ore 20.44.19 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@segnisullasabbia : Mettiti in testa che in questo sistema economico in ogni settore vince il"produttore peggiore"
Nel caso televisione vincerà chi sapra solleticare di piu acriticamenti qli istinti peggiori dell'uman8ità
e negli altri settori è in forme diverse uguale
neraxnera neraxnera 30/06/2021 ore 20.49.13 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@segnisullasabbia scrive:
Guarda che la cosa è molto più sottile. Tu dici che non bisogna permettere ai "sapienti" di prendere il sopravvento, e hai perfettamente ragione. Ma è quello che è successo e continua a succedere ogni giorno. I sapienti ora sono gli autori di questi programmi fetenti, questa è gente che sa molto bene cosa fa, e che non ha scrupoli. Sono loro i sapienti che hanno monopolizzato l'etere con la spazzatura, che siano di destra, di sinistra, ma chi se ne fotte. Sono manipolatori di coscienze, e fanno presa specialmente sui più deboli che sono quelli meno istruiti. Non che non ci debbano essere programmi leggeri, ma ormai non c'è più nessun limite alla volgarità ai modelli perversi che vengono inculcati. E ne vedi un esempio qui. Ignoranti che si improvvisano ingegneri, medici, specialisti di tutto senza sapere un cazzo di niente. FIno a che punto uno ha la laibertà di fare ed essere quello che gli pare? E' una domanda molto difficile, lo so, ma non si può far finta che questo decadimento sociale non trovi pieno appoggio nella volgarità fintamente patinata di certi programmi, direi di quasi tutti i programmi di intrattenimento, ormai, a parte qualcuno. Ma ti embra normale che dobbiamo assistere a inseguimenti di giornalisti che chiedono a gente che sta camminando per i cazzi propri, conto di questioni anche delicate? Questa è una violenza sulle persone, in nome della libertà di stampa. Ma stiamo scherzando? Ti pare normale che a un padre che è appena morto il figlio gli piantano un microfono in bocca per chiedergli cosa prova? Dai, c'è un limite, e questo limite è stato abbondantemente superato. Non solo da noi, anzi forse da noi non siamo ancora arrivati al peggio del peggio (vedi la tv russa che ha imbastito il porcaio che ha imbastito, su Denise Pipitone). Io dico che dobbiamo essere molto preoccupati. Qui secondo me non si tratta più di libertà di espressione ma di totale anarchia.

Concordo, non aggiungo altro, lo hai spiegato benissimo.
segnisullasabbia segnisullasabbia 30/06/2021 ore 20.52.47 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@Dasein1960 scrive:
in questo sistema economico in ogni settore vince il"produttore peggiore"

questa mi sembra un pò azzardata, se non specifichi a quale tipologia di settore ti riferisci.
Dasein1960 30/06/2021 ore 21.02.20 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@segnisullasabbia scrive:
questa mi sembra un pò azzardata, se non specifichi a quale tipologia di settore ti riferisci.

Quando la gara esasperata è fare la stessa cosa a meno nn à solo ambiente natura e uomo a pagarne le conseguenze ma spesso e volentiieri anche la cosa prodotta se nn protetta da regole di salvaguardia qualitativa rigorose ,diffili da mettere in pratica specialmente in italia
A questo dovrebbe servire lo stato che ora nessuno vuole e che a sua volto infiltrato dalle varie mafie
In questi ultimo 30 anni con le privatizzazioni abbiamo sperimentato che il privato possiede una rapacità
ancora maggiore
Il che nn era affatto facile immaginare
Nordlibero Nordlibero 30/06/2021 ore 22.43.37 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@segnisullasabbia scrive:
Voi, con la vostra televisione trash, i vostri programmi spazzatura, i vostri pseudo spettacoli artefatti, falsi, ingannevoli, meschini, avete contribuito in prima persona e senza scrupoli al Decadentismo del terzo millennio che stavolta, purtroppo, non porta con sé alcun valore ma solo il nulla cosmico.


Da definire solo quanto possano avere contribuito a questo decadimento o siano solo dei complici inconsapevoli di una società già in caduta libera, che funziona in ogni sua forma su quell'automatismo della domanda e dell'offerta a cui nessuno puo' sfuggire almeno in questo mondo che conosciamo.
Tutto vero nel condannare questi mostri a 5 teste che hanno prodotto schifezze inaudite tanto che accade, udite udite, che un Zingaretti che non è un passante, ma il segretario del maggior partito della sinistra, quello che fu di Berlinguer , che, udite udite..va dalla D'Urso a dare le dimissione dal suo partito! Qualcuno mi spieghi se questo non è un cortocircuito che mette in crisi ogni tentativo di spiegare razionalmente questo fenomeno degenerativo che oscura e limita ogni possibilità di illuminare delle possibili vie d'uscita!
segnisullasabbia segnisullasabbia 01/07/2021 ore 12.58.24 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@Nordlibero scrive:
Da definire solo quanto possano avere contribuito a questo decadimento o siano solo dei complici inconsapevoli di una società già in caduta libera, che funziona in ogni sua forma su quell'automatismo della domanda e dell'offerta a cui nessuno puo' sfuggire almeno in questo mondo che conosciamo.
Tutto vero nel condannare questi mostri a 5 teste che hanno prodotto schifezze inaudite tanto che accade, udite udite, che un Zingaretti che non è un passante, ma il segretario del maggior partito della sinistra, quello che fu di Berlinguer , che, udite udite..va dalla D'Urso a dare le dimissione dal suo partito! Qualcuno mi spieghi se questo non è un cortocircuito che mette in crisi ogni tentativo di spiegare razionalmente questo fenomeno degenerativo che oscura e limita ogni possibilità di illuminare delle possibili vie d'uscita!

Se devo costuire una casa non chiamo il fruttivendolo di fronte ma, presumibilmente, un architetto, cioè qualcuno che è in grado, con la sua capacità, la sua formazione culturale, il suo know how di offrirmi, almeno in teoria, la materializzazione del mio concetto astratto di casa. In qualche modo il suo apporto migliora la mia vita. Almeno dovrebbe farlo. Lo stesso dicasi per il gestore della mia fognatura, il quale non sarà il gommista all'angolo ma un'azienda strutturata per fornire i servizi adeguati al mio bisogno di fognatura funzionante. Anche lui migliora la mia vita. I due soggetti precedenti ne sanno molto di più di me in fatto di case e in fatto di fognature. Gli autori di programmi televisivi dovrebbero migliorare la mia vita intelettiva,, facendomi fruire di trasmissioni con contenuti che mettono in moto il mio cervello. Invece questi autori approfittano dei miei umori intestinali, perchè sono quelli più facilmente raggiungibili e producono contenuti atti a soddisfare il mio bisogno atavico di bassezze. E' come se l'architetto avallasse il mio desiderio di avere un loft senza pilastri, accontendandomi e costruendo un palazzo con equilibrio statico precario, che mette a rischio la mia vita.
Tutto questo sproloquio vuole rispondere alla tua domanda, se la colpa sia dei fruitori o dei costruttori di contenuti. Quando un autore mette in scena la banalità dell'apparire, utilizzando gente di basso profilo, mediamente ignorante, mi sta dicendo che io posso continuare a pascere nella mia ignoranza perchè quello è un valore. Le figure professionali servono a fornire servizi migliorativi, non a sancire il cancro che tutti, chi più, chi meno, ci portiamo dentro, quando ad esempio, godiamo nel vedere le disgrazie altrui, o quanto formuliamo giudizi superficiali alimentando il massacro di gente che ha solo la colpa di essere incappata nel mostro dei media. Per questo io questi soggetti non li vedo per nulla inconsapevoli, ma semplicemente animati dal desiderio di guadagno, sulla pelle di quelli a cui gettano la merda addosso (in termini di contenuti e valori). E tutto questo non c'entra davvero niente con ideologie politiche come qualche reietto qui dentro tenta sempre di strumentalizzare.
segnisullasabbia segnisullasabbia 01/07/2021 ore 14.29.38 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@Dasein1960 scrive:
Quando la gara esasperata è fare la stessa cosa a meno nn à solo ambiente natura e uomo a pagarne le conseguenze ma spesso e volentiieri anche la cosa prodotta se nn protetta da regole di salvaguardia qualitativa rigorose ,diffili da mettere in pratica specialmente in italia
A questo dovrebbe servire lo stato che ora nessuno vuole e che a sua volto infiltrato dalle varie mafie
In questi ultimo 30 anni con le privatizzazioni abbiamo sperimentato che il privato possiede una rapacità
ancora maggiore
Il che nn era affatto facile immaginare

Nel caso in essere, sono state le tv di berlusconi a cominciare a far degradare i contenuti, secondo la mia opinione. Ma questo non è illegittimo, se pensiamo che, almeno formalmente, le tv di berlusconi sono tv private. La cosa indecente è che la rai ha seguito questo filone, ma io alla rai pago un canone, a mediaset non pago nessun canone. La rai in pratica ha perseguito gli stessi obiettivi di mecrato delle reti mediaset. Allora perchè cazzo continuo a pagare un canone? Vero che ci sono canali di qualità, come rai 5, rai storia, rai scuola, che sono anche senza pubblicità..
Ma io non sono contrario a presentare la leggerezza in tv, al limite anche la stupidità e la vacuità di contenuti. Sai che palle una tv che declama Dante o Joice tutti i giorni... o mette in onda la sinfonia di salmi... Il fatto è che oggi c'è quasi solo roba della prima specie.
Il limite è sottilissimo e tagliente, quando posso cominciare a dire che stiamo uscendo fuori binario? Io la vedo come una sfida.
Sulla questione del mercato capitalistico che tu metti in risalto, io penso che questo sia un difetto metafisico, insito nella stessa natura del genere umano, cosa sulla quale ci siamo confrontati qualche tempo fa. Parli dello sconquasso della natura. Io sto facendo un ragionamento molto al di qua. In pratica sono su una nave che sta affondando, non si sa bene quando, e nel frattempo, l'anelito alla voglia di vivere mi fa disquisire di cose meno basilari. Se dovessimo pensare allo sconquasso che il sistema capitalistico ha fatto delle risorse naturali allora non ci sarebbe nemmeno più ragione di discutere, dovremmo solo attendere la nostra inevitabile estinzione. Cosa che per me è certa e non nel lunghissimo periodo. Ma, come dire, a volte anche ai funerali qualche battuta ilare ce la si scambia. Non possiamo costantemente vivere nel cordoglio e nel raccoglimento.
excristian1977 excristian1977 01/07/2021 ore 15.38.10 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@neraxnera scrive:
@segnisullasabbia scrive:
Io vi accuso, dunque, perché di tutto ciò siete responsabili in prima persona.


Con me sfondi una porta aperta. Però una precisazione per onestà di cronaca va fatta.
I personaggi che hai citato non altro che gli esecutori materiali di uno status che non hanno creato loro, ma una certa mentalità italiana. E' questa mentalità che va combattuta, altrimenti di barbara D'urso pronte a replicarla ne troveremo sempre in ogni dove.
Aggiungo un altro aspetto, perché ci tengo.
La televisione non deve essere però ad appannaggio dei cosiddetti "sapienti" perché farebbero danni nell'altro senso.
Serve intelligenza, tolleranza, equilibro, rispetto.
Quelle qualità che aveva la società italiana negli anni 70, quando ero piccola io... Non che voglia tornare a quei tempi, ma certi modi di fare e di essere forse andavano conservati di più.



NI copiano format esteri
in usa, in messico, in vari stati UE ci sono gli stessi programmi, gli stessi format quindi il problema non la mentalità italiana ma mondale in generale

grande fratello, isola dei famosi, reality vari sono presenti in tutti i paesi ue ed in usa (oltrettuto li non censurano nulla come da noi)
forum, la ruota della fortuna sono format usa (in una puntata dell' A-team Murdock vinceva alla ruota della fortuna)
Nemo.1972 Nemo.1972 01/07/2021 ore 15.51.22 Ultimi messaggi
segnala

PerplessoRE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@segnisullasabbia : E se spegni la tv o fai in modo di chiudere certe trasmissioni trash trovi comunque degli pseudo-personaggi sul web e sui social più noti, a proporre gli stessi contenuti come blogger, vlogger ed influencer...quindi?
20424266
@segnisullasabbia : E se spegni la tv o fai in modo di chiudere certe trasmissioni trash trovi comunque degli pseudo-personaggi...
Risposta
01/07/2021 15.51.22
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Pakistano.74 Pakistano.74 01/07/2021 ore 16.21.14
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@Nemo.1972 scrive:
vlogger

Che roba è

La parola vlogger è un'abbreviazione di video blogger. ... Dalla nascita di Youtube infatti la community è cresciuta in maniera impressionante e molti vlogger sono diventati delle star con più di un milione di iscritti ai loro canali.
Pakistano.74 Pakistano.74 01/07/2021 ore 16.22.46
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@Nemo.1972 scrive:
influencer

influencer s. m. e f. Personaggio popolare in Rete, che ha la capacità di influenzare i comportamenti e le scelte di un determinato gruppo di utenti e, in particolare, di potenziali consumatori, e viene utilizzato nell'àmbito delle strategie di comunicazione e di marketing
Pakistano.74 Pakistano.74 01/07/2021 ore 16.25.52
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@Nemo.1972 scrive:
E se spegni la tv o fai in modo di chiudere certe trasmissioni trash trovi comunque degli pseudo-personaggi sul web e sui social più noti, a proporre gli stessi contenuti come blogger, vlogger ed influencer...quindi?

Sembra che non sei capace di cercare delle fonti attendibili.
Se ti fermi a quattro youtuber messi in croce non ci capisci niente.
Al massimo se devi perdere tempo sul web devi seguire i laureati, i professionisti...
segnisullasabbia segnisullasabbia 01/07/2021 ore 17.00.36 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@Nemo.1972 scrive:
@segnisullasabbia : E se spegni la tv o fai in modo di chiudere certe trasmissioni trash trovi comunque degli pseudo-personaggi sul web e sui social più noti, a proporre gli stessi contenuti come blogger, vlogger ed influencer...quindi?

e quindi siccome davanti a casa mia è pieno di sacchetti dell'immondizia non devo incazzarmi se arriva un altro a gettare il suo sacchetto?
segnisullasabbia segnisullasabbia 01/07/2021 ore 17.07.40 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@FIAMMApatriottica60 scrive:
Quanta retorica tanto al chilo. Sono IO che scelgo se imbolsonirmi o meno, e sempre IO decido eventualmente quando arriva il grado di saturazione...con oltre 100 canali sul DT oltre a quelli pay for view...NON capisco dove sia il problema. Sono comunque professionisti che fanno (o tentano di fare) al MEGLIO il loro (anche sporco...) lavoro...

si d'accordo ma se tu ti imbolsonisci e non complichi la vita anche a me, sei libero di imbolsonirti come ti pare. Ma in genere il tuo imbolsonirti danneggia anche me. E' come chi se ne fotte delle regole, che rende la vita complicata anche agli altri. Poi certo, capire dove sono i limiti è complicatissimo, quel famoso "la tua libertà finisce dove comincia la mia".
segnisullasabbia segnisullasabbia 01/07/2021 ore 17.08.32 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@FIAMMApatriottica60 scrive:
Quanta retorica tanto al chilo

sarà retorica per te, per me invece attiene alla qualità della mia vita.
segnisullasabbia segnisullasabbia 01/07/2021 ore 17.19.05 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@excristian1977 scrive:
NI copiano format esteri
in usa, in messico, in vari stati UE ci sono gli stessi programmi, gli stessi format quindi il problema non la mentalità italiana ma mondale in generale

grande fratello, isola dei famosi, reality vari sono presenti in tutti i paesi ue ed in usa (oltrettuto li non censurano nulla come da noi)
forum, la ruota della fortuna sono format usa (in una puntata dell' A-team Murdock vinceva alla ruota della fortuna)

Infatti, sono tutti format importati, a parte alcuni programmi che conservano una loro originalità, ad esempio Domenica In, che può piacere o non piacere, ma è un programma in cui non si paventano modelli di comportamento, ma si cerca solo di intrattenere le persone con cose leggere, un grande aiuto specialmente agli anziani, con personaggi come la Venier che non hanno ambiguità ma sono come si presentano. Non come la de filippi che si siede sulle scale e ascolta i pensieri vuoti delle nullità di cui si circonda facendole passere per modelli. Sono gli stessi cessi che incontrerei per strada, ma apparendo in tv diventano punti di riferimento. Dei cessi spaevntosi presi a riferimento.
segnisullasabbia segnisullasabbia 01/07/2021 ore 17.22.21 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@FIAMMApatriottica60 scrive:
Comodo e facile fare retorica spicciola e insulsa CREANDO (o vedendo) problemi ANCHE dove questi non esistono...se sei CONDIZIONABILE e TARATO a questi livelli, tanto da essere terrorizzato dalle BdU o affini... sei messo PARTICOLARMENTE male, credi

credo tu sia abbastanza intelligente da aver capito esattamente cosa intendo dire, che non c'entra niente con quello che hai detto tu ora. Poi se per te io sono messo male, va benissimo, è una tua opinione rispettabile. Io invece penso che se per te queste sono retorica, allora anche tu sei messo male.
fiume.sandcreek fiume.sandcreek 01/07/2021 ore 17.27.25
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@segnisullasabbia scrive:
si d'accordo ma se tu ti imbolsonisci e non complichi la vita anche a me, sei libero di imbolsonirti come ti pare. Ma in genere il tuo imbolsonirti danneggia anche me. E' come chi se ne fotte delle regole, che rende la vita complicata anche agli altri. Poi certo, capire dove sono i limiti è complicatissimo, quel famoso "la tua libertà finisce dove comincia la mia".


C'è un particolare che, ai miei occhi, appare come una evidente contraddizione.

Se sono un soggetto atto ad essere imbolsonito (neologismo di dubbio significato) vuol dire che sono un soggetto manipolabile, di scarsa personalità ed atto a venire manovrato da terzi.
Quindi, in caso di imbolsonimento, non sono io ad aver scelto di imbolsonirmi ma è stato qualcun altro ad approfittare della mia scarsa personalità per manipolarmi in base ai suoi interessi.
Di contro se la mia personalità ed il mio carattere sono abbastanza forti da permettermi di analizzare, soppesare, valutare senza preconcetti, prevenzioni o influenze esterne mai e poi mai permetterò a qualcuno di imbolsonirmi perché sarebbe scelta incompatibile con la mia persona.
Ne deriva che l'imbolsonirsi non è una scelta ma una conseguenza di un carattere debole, di una personalità manipolabile o di altri fattori come superficialità ed ignoranza.
segnisullasabbia segnisullasabbia 01/07/2021 ore 17.33.35 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@fiume.sandcreek scrive:
C'è un particolare che, ai miei occhi, appare come una evidente contraddizione.

Se sono un soggetto atto ad essere imbolsonito (neologismo di dubbio significato) vuol dire che sono un soggetto manipolabile, di scarsa personalità ed atto a venire manovrato da terzi.
Quindi, in caso di imbolsonimento, non sono io ad aver scelto di imbolsonirmi ma è stato qualcun altro ad approfittare della mia scarsa personalità per manipolarmi in base ai suoi interessi.
Di contro se la mia personalità ed il mio carattere sono abbastanza forti da permettermi di analizzare, soppesare, valutare senza preconcetti, prevenzioni o influenze esterne mai e poi mai permetterò a qualcuno di imbolsonirmi perché sarebbe scelta incompatibile con la mia persona.
Ne deriva che l'imbolsonirsi non è una scelta ma una conseguenza di un carattere debole, di una personalità manipolabile o di altri fattori come superficialità ed ignoranza.

questa è come la storia che un cretino non penserà mai di sè stesso che è un cretino. Se si facesse un sondaggio chiedendo alle persone "lei si ritiene un cretino?" dal sondaggio uscirebbe fuori che non esistono cretini.
Dasein1960 01/07/2021 ore 17.38.13 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@segnisullasabbia scrive:
Sulla questione del mercato capitalistico che tu metti in risalto, io penso che
Debole la seconda sulla metafisica visto come difetto umano e sullo sconquasso del capitale
Invero la "forma merce" semplice a prima vista ,espressione cosi perfetta per comodità semantica a circoscrivere l'era capitalista che oramai da quasi 300 anni inossidabile e impunita maramaldeggia ,quando appena una merce diviene scambiabile con qualsiasi altra merce è proprio grazie alla metafisica divenuta immanente alla merce stessa, che come tantalico suplizio "sconquassa "
NN a caso marx nelle prime pagine del capitale fa proprio l'esempio del tavolo ,che appena osservato attraverso un ottica critica comincia a sprigionare "capricci teologici" e a divenire "sensibilmente sovrasensibile" "ballando sulle proprire gambe di legno ,come avesse amore in corpo" rendendo il tutto un "geroglifico" sociale bisognoso di essere portato dalle tenebre di un romanzo gotico alla luce di una assolata jurnata mediterranea
Questo fenomeno sperimentato dall'uomo in ambito capitalista che Marx chiama "lavoro alienato" dipende dal nn percepito rapporto sociale ,simbolicamente contenuto nel tavolo che che cosi assume carattere di feticcio ,cioè di cosa animata davanti alla quale strabuzzare qli occhi in ammirata adorazione
cio che si agita nel ballo del tavolo , metafisicamente invisibile ,costruito in ambito capitalista à il rappoto sociale contenuto in esso ma invisibile anche a chi lo ha costruito con le proprie mani
Questo fa si che nel opera del uomo si celino invisibili rapporti sociali di dominio a cui l'uomo finisce per cedere umanità,mentre in esso si instaurano i caratteri della cosa
In sostanza mentre l'uomo si fa sempre piu cosa e tutto diviene asset disponibile alla valorizzazione infinita del valore, la sua stessa opera si autonomizza da se stesso dominandolo ne piu ne meno come uno schiavo
Tutto cio empiricamente fa parte della quotidiana coscienza di tutti ,tanto da essere divenuto quasi una banalità ,cio nonnostante per l'impossibilità di percepirne la vera origine l'uomo si arrabatta come pesciolino all'amo dando la colpa a dx e a manca illudendosi di poter mutare con una politica senza vere alternative di migliorare la sua oramai miserabile situazione di vita da schiavo volontario
mi fermo qui ,precisando ancora che nulla di simile sulla faccia della terra si era mai realizzato prima,che tutto cio è il frutto largamente casuale di svariati eventi ,progresso tecnologico ricerca della max razionalità passata dalla macchina all'uomo .avanzamento filosofico ecc insomma in poche parole è la nascita di un amaro frutto"storicamente determinato" che in quanto nato dall'amplesso di storia e umanità notoriamente in continua evoluzione ,vedrà pure una fine.
La nostra epoca è contrassegnata dal senso di quella fine che aleggia da un pezzo raggelata per chissa quanto altro tempo ancora sulle nostre teste
nn mancando di infliggerci quotidianamente il supplizio di sisifo
Contemporaneamente le grandi masse dopo il crollo del muro ,presero a credere ben sostenute dalla cultura divenuta egemone ,perche rimasta l'unica su piazza
che il sistema occidentale fosse la finalmente raggiunta naturalità del vivere ,
e si potè a ragion veduta cominciare a parlare di pensiero unico

Si pote allora constatare con mano che il pur marcescente impero sovietico nonostante lo schifo di un sistema gia da un pezzo largamente degenerato costituiva pur sempre il katekon o forza frenate ancora capace di tenere a bada
qli smodati appetiti degli animals spirts, puntualmente scatenati dopo il crollo definitivo del 1992

E puntualmente dallo scatenarsi delle potenzialità occidentali che il sistema liberale mutua i caratteri del fondamentalismo mercatista oggi responsabile diretto degli oramai insostenibii squilibri ,intesi come iniquità etico/morali
capaci di generare quell voglia di cambiamento sfociata nel populismo che oggi ne mette pericolosamente in discusione le basi stesse
Basta pensare a monti e al grande successo dell'euro nella spoliazione del popolo greco per farsene una sommaria idea,senza qui voler considerare ,la privatizzazione della banca centrale europea ,con conseguente privatizzazione della stessa moneta europea ,
Lo smantellamento della legge bancaria voluto da rooswelt nel 33 ,per evitare la rapina operata dalle banche del risparmio privato,e lo scorporo del ministero del tesoro da quello dell'economia che hanno consegnato il debito pubblico italiano nelle mani dei mercati
excristian1977 excristian1977 01/07/2021 ore 18.18.35 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@segnisullasabbia scrive:
@excristian1977 scrive:
NI copiano format esteri
in usa, in messico, in vari stati UE ci sono gli stessi programmi, gli stessi format quindi il problema non la mentalità italiana ma mondale in generale

grande fratello, isola dei famosi, reality vari sono presenti in tutti i paesi ue ed in usa (oltrettuto li non censurano nulla come da noi)
forum, la ruota della fortuna sono format usa (in una puntata dell' A-team Murdock vinceva alla ruota della fortuna)


Infatti, sono tutti format importati, a parte alcuni programmi che conservano una loro originalità, ad esempio Domenica In, che può piacere o non piacere, ma è un programma in cui non si paventano modelli di comportamento, ma si cerca solo di intrattenere le persone con cose leggere, un grande aiuto specialmente agli anziani, con personaggi come la Venier che non hanno ambiguità ma sono come si presentano. Non come la de filippi che si siede sulle scale e ascolta i pensieri vuoti delle nullità di cui si circonda facendole passere per modelli. Sono gli stessi cessi che incontrerei per strada, ma apparendo in tv diventano punti di riferimento. Dei cessi spaevntosi presi a riferimento.



quindi non si possono accusare
Barbara D’Urso, Maria De Filippi, Alfonso Signorini, Alessia Marcuzzi e tutta la schiera della vostra bolgia infernale… io vi accuso.
Vi accuso di essere tra i principali responsabili del decadimento culturale del nostro Paese, del suo imbarbarimento sociale, della sua corruzione e corrosione morale, della destabilizzazione mentale delle nuove generazioni, dell’impoverimento etico dei nostri giovani, della distorsione educativa dei nostri ragazzi.

se hanno copiato format esteri
perchè o tutto il mondo si è rincoglionito, può essere, o se siano solo noi rincoglioniti non è di certo per colpa di questi programmi ma perchè siamo noi dei rincoglioniti
segnisullasabbia segnisullasabbia 01/07/2021 ore 18.33.37 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@excristian1977 scrive:
perchè o tutto il mondo si è rincoglionito, può essere, o se siano solo noi rincoglioniti non è di certo per colpa di questi programmi ma perchè siamo noi dei rincoglioniti

anzi, secondo me gli altri si sono rincoglioniti molto prima di noi, ma alla fine le responsabilità sono singole, di persone specifiche, con nomi e cognomi, che vengono lautamente pagate per fare quello che fanno, certo, in un contesto di rincoglionimento generale. Ma questi non sono vittime, questi ne approfittano. E il fatto che tutto il mondo si sia rincoglionito non la vedo come un alibi.
20424366
@excristian1977 scrive: perchè o tutto il mondo si è rincoglionito, può essere, o se siano solo noi rincoglioniti non è di certo...
Risposta
01/07/2021 18.33.37
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Nemo.1972 Nemo.1972 01/07/2021 ore 21.46.35 Ultimi messaggi
segnala

PerplessoRE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@segnisullasabbia : Ti ho solo evidenziato che con la tecnologia attuale se spegni una o più voci da una parte te le ritrovi da un'altra...
20424384
@segnisullasabbia : Ti ho solo evidenziato che con la tecnologia attuale se spegni una o più voci da una parte te le ritrovi da...
Risposta
01/07/2021 21.46.35
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Turid.du Turid.du 01/07/2021 ore 22.11.19 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@FIAMMApatriottica60 :

ma quale retorica su...ha ragione da vendere..
Dasein1960 01/07/2021 ore 22.21.33 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@Turid.du : Chi è il "nemico"?
di Andrea Zhok
L'altro giorno un amico poneva la seguente domanda: chi è per te oggi il 'nemico' storico, ciò contro cui chi abbia a cuore le sorti del paese e del popolo dovrebbe concentrare gli sforzi? E' il fascismo di ritorno, di cui vediamo sempre più frequenti rigurgiti? O è il vuoto politico rosé rappresentato esemplarmente dal PD?

La domanda era posta sottintendendo che dopo tutto il PD e la relativa area di riferimento rappresentano un problema di mediocrità interna al gioco ordinario della politica, mentre rispetto al possibile ritorno di istanze neofascista non bisognerebbe transigere. Il fascismo sarebbe dunque il 'nemico', la mediocrità piddina un semplice avversario.

Siccome questo è un punto di discussione, e una tesi, che emerge frequentemente, provo a spiegare perché a mio avviso il 'nemico' politico è rappresentato molto più chiaramente da PD e dintorni che da ogni rigurgito fascista.

Le ragioni sono due, una immediata (e superficiale) e una che richiede una maggiore riflessione.

1) La ragione immediata è che, al momento, il potere comparativo delle due istanze politiche è incomparabile. Per il momento le forze di ispirazione esplicitamente neofascista in Italia totalizzano qualcosa meno dell'1% dei consensi. Se si vuole allargare lo sguardo a tutti quelli che, pur non essendo fascisti, comunque non guardano al fascismo con schifo, ma come una 'discutibile ispirazione' (gran parte di FdI, una frazione della Lega) arriviamo forse al 10%.

Di contro, l'area politica coperta dal PD continua ad avere dietro di sé quasi un terzo dell'elettorato (PD, Italia Nuova, + Europa e frazioni del gruppo misto). Ma soprattutto è l'area politica di gran lunga dominante sul piano economico, sociale e mediatico, ed è quella che può giovarsi del sostegno strategico del blocco franco-tedesco (visto che ne fa gli interessi).

Questa situazione fotografa però un dato attuale che è realmente in evoluzione, e non si può sottovalutare affatto la tendenza al riemergere di istanze esplicitamente neofasciste. Per quanto la storia non si ripeta mai eguale, e dunque non ci sia da aspettarsi movimenti fotocopia di quelli sorti all'indomani della prima guerra mondiale, alcune tendenze interne all'intera società europea portano in una direzione non incompatibile con avventure di tipo fascista.

2) Ma è qui che viene la seconda, e per me decisiva, ragione.

Il fascismo, diversamente dal comunismo, non è mai stato un movimento mosso da uno specifico progetto di società o da una specifica agenda politico-morale. Il fascismo è il principale e più tipico prodotto di scarto del fallimento delle società liberali, è la forma che tipicamente prende la reazione popolare di fronte a stati liberali che 'non consegnano la merce', che si dimostrano incapaci di gestire in modo ordinato e produttivo le società che pure egemonizzano.

Quando uno stato liberale inizia a mostrare le proprie contraddizioni interne, la sterilità delle proprie istituzioni rappresentative (Weimar), l'incapacità di porre rimedio alle diseguaglianze, di conferire una linea di sviluppo alla società, quanto più la gente non si sente rappresentata da chi detiene il potere politico secondo gli schemi del parlamentarismo rappresentativo, quanto più le libertà e i diritti vengono percepiti come semplici ulteriori fattori di destabilizzazione, tanto più emerge il desiderio di scorciatoie sbrigative, di decisioni incontestabili, di un autoritarismo che risolva qualcosa.

Ma quel desiderio psicologico, del tutto naturale e umano nelle circostanze date, non è ancora fascismo, ed è compatibile con ogni istanza 'rivoluzionaria' o 'populista'.

Essa però prende una direzione tecnicamente fascista quando sceglie di esercitare la propria reazione selettivamente verso libertà e diritti, preservando l'alleanza con il capitale (non necessariamente con i meccanismi del capitalismo).

Il fascismo è la 'rivoluzione reazionaria' che però esercita la 'reazione' selettivamente verso tutte le componenti dello stato liberale salvo quella cruciale: il grande capitale.

Questa selettività non è accidentale, ma è proprio ciò che ha garantito storicamente il successo delle soluzioni fasciste rispetto ad altre possibili (ad esempio quelle socialiste/comuniste all'indomani della prima guerra mondiale). Mentre l'insofferenza popolare ideologicamente vincolata dei comunisti non consentiva un'alleanza col grande capitale, l'insofferenza popolare priva di chiari ancoramenti ideologici che prese il nome di fascismo trovò il suo percorso di minore resistenza, scegliendo di giovarsi di un'alleanza con specifiche forme del capitale (latifondismo agrario, grande industria).

Ora, se questa lettura - per quanto ovviamente semplificata - coglie l'essenziale nella costituzione delle reazioni fasciste, si dovrebbe capire perché il problema storico cruciale da affrontare (quando come oggi si presenta) è quello del fallimento delle società liberali, con l'isterilirsi del parlamentarismo, l'autonomizzazione delle élite economiche, la disgregazione sociale e la diseguaglianza senza speranza di remissione.

Oggi forze come il PD (e altre forze 'europeiste' in altri paesi UE) rappresentano esattamente il fallimento corrente delle società liberali. Sul piano ideologico hanno esaurito tutto ciò che avevano da dire, e si limitano a ripetere stancamente che si tratta di insistere con le vecchie ricette - sociali, etiche, ed economiche - solo con più intensità e convinzione. Così facendo non fanno che incrementare il tasso di insofferenza popolare e il desiderio diffuso di vedere qualcuno che 'prenda in mano la situazione'.

E di fronte a queste tendenze, tutto ciò che le forze liberaldemocratiche riescono ad inscenare sono da un lato forme di autocelebrazione (come l'attuale concerto di ottoni sulla 'Caduta del muro') e dall'altro stigmatizzazioni sempre più aggressive e disperate proprio di quel fascismo che stanno alimentando.

Ogni grido di allarme 'al fascismo' è pubblicità involontaria. Esso dà l'impressione a masse sempre maggiori che 'fascismo' sia il nome di una reale e temuta alternativa al sistema: e ciò che sfugge ai liberaldemocratici è quanto intensamente desiderata sia proprio una 'reale e temuta alternativa al sistema'. E ciò gli sfugge perché essi sono il 'sistema'.

Peraltro, nel momento in cui gli scricchiolii dovessero preludere ad un crollo, quelle stesse rappresentanze del sistema cercheranno di 'salvare il salvabile' (cioè sé stessi e le proprie proprietà) chiedendo le usuali garanzie che il fascismo concede alle élite economiche.

Dunque, il problema se il 'nemico' politico siano i rigurgiti fascisti o il neoliberalismo rosé è un problema mal posto: stiamo semplicemente nominando l'effetto e la causa; e chiunque non voglia l'effetto deve innanzitutto prendersi cura delle cause.
Dasein1960 01/07/2021 ore 22.24.53 Ultimi messaggi
Turid.du Turid.du 01/07/2021 ore 22.34.03 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@Dasein1960 :

tu lo conosci Longanesi?

Voglio fare il kolto anche io divulgando citazioni kolte, e non pipponi stratificati e scombusasolanti.

Longanesi disse un tempo: se togliete ai guardiani della demo-krazia la qualifica di antifascisti di loro rimarrà ben poco, poiché essi vivono eternamente in virtù di un nemico immaginario.
neraxnera neraxnera 02/07/2021 ore 04.33.41 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@Turid.du scrive:
Longanesi disse un tempo: se togliete ai guardiani della demo-krazia la qualifica di antifascisti di loro rimarrà ben poco, poiché essi vivono eternamente in virtù di un nemico immaginario.

E Longanesi, del quale ho stima e non discuto intelligenza meriti giornalistici e editoriali, disse una sciocchezza sesquipedale. Succede...
Il perché è chiaro.
La democrazia ha alla sua base valori di libertà: di confronto nel pensiero, di scelta di voto, di aggregazione, di libertà stampa (vero longa?) di tolleranza e di rappresentanza. Tutte cose che il fascismo per sua essenza nega.
Quindi il fascismo non è affatto un nemico immaginario, ma il nemico per eccellenza, in quanto antitesi dei valori portanti democratici. Ignorarlo significherebbe per un democratico andare in contrapposizione coi suoi stessi valori.
I guardiani della democrazia non sono immaginari Pasdaran armati a tutto punto, ma gli stessi cittadini coi loro comportamenti quotidiani. Essere antifascista è infatti un comportamento, è vivere in modo civile, è portare rispetto verso altre idee, pur non condividendole, ma che sono portatrici di rispetto.

Non per caso Ennio Flaiano mise fascisti e antifascisti tutti nello stesso calderone scrivendo:
"In Italia i fascisti si dividono in due categorie: i fascisti e gli antifascisti"
Scrisse questo perché essere democratici non è solo una parola, ma un comportamento. Non basta dichiararsi antifascisti se poi hai dei comportamenti che ricalcano i valori antidemocratici del fascismo.

Potremmo rovesciare il discorso di Longanesi e dire che la qualifica di fascista ha come nemico la democrazia, ma sia per quanto riguarda la democrazia che il fascismo, ma non possiamo definire immaginarie queste due contrapposizioni.
Democrazia e fascismo esistono e sono contrapposizioni reali, come il bene e il male.

Longanesi, non potrebbe essere altrimenti, si è formato e cresciuto durante il ventennio fascista, ma deve le sue fortune più grandi alla nascita di uno stato democratico, oltre sicuramente alla sua intelligenza, che però in questa frase che riporti credo non lo abbia molto assistito. Succede...

A te Turiddu Caciottaro invece voglio dire un'altra cosa: non basta citare frasi prese qua e là di grandi scrittori al fine di avvalorare e giustificare il nostro modo d'essere. Dovresti anche comprendere chi sono questi personaggi e in quale contesto sono cresciuti e vissuti.

Mussolini inserì il nome di Longanesi nell'elenco degli intellettuali traditori del fascismo, che fece pubblicare sul Popolo d'Italia l'11 novembre 1943.

Longanesi era uno a cui piacevano gli italiani e l'italianità, come a tanti di noi del resto, ma non amava il fascismo e il razzismo che ami tu, pur essendoci nato, formato e vissuto. Sono due cose diverse.
Infatti lo ha anche scritto.

"Questa rivista non ha mai stampato le parole stirpe, era, cesarea, augustea... Dio ci scampi e liberi dagli archi di trionfo e dai fasci coi festoni... Uno stile non s'inventa dalla sera alla mattina. Lo stile fascista non deve esistere. Il nostro stile è quello italiano che è sempre esistito. Oggi occorre metterlo in luce"

Leo Longanesi
neraxnera neraxnera 02/07/2021 ore 05.00.54 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@Turid.du scrive:
Voglio fare il kolto anche io divulgando citazioni kolte

Colti si diventa, non è una modalità di accesso nella quale un cretino qualsiasi effettua una scelta.
neraxnera neraxnera 02/07/2021 ore 07.31.12 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@FIAMMApatriottica60 scrive:
Colto è chi cultura DIMOSTRA

Appunto. La cultura è un processo.
marianute marianute 02/07/2021 ore 11.52.18 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

Discussione interessantissima. Si cerca un pò di noi negli altri e viceversa, così da subire la direzione dell'onda senza offrire particolare resistenza.
20424456
Discussione interessantissima. Si cerca un pò di noi negli altri e viceversa, così da subire la direzione dell'onda senza offrire...
Risposta
02/07/2021 11.52.18
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Turid.du Turid.du 02/07/2021 ore 13.52.57 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@neraxnera :

E' vero, anche l'intelletto va coltivato con costanza, ma non e' evidentemente il tuo caso dal momento che e' traspare dalle tue inutili e dozzinali parole che gli anni che porti sul gobbo non ti hanno giovato in questo senso. Sicché, per cio' che concerne me, puoi pur continuar a palesare i tuoi limiti intellettivi e di logicita' fregiandoti di una cultura che non hai e adulando con passione un individuo che la demokrazia che tanto ami non sa neanche dove stia di casa.

Siccome di sicuro non hai colto il riferimento te lo scrivo. Alludo all'Homo Saurus.
neraxnera neraxnera 02/07/2021 ore 15.12.02 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@Turid.du :
Come disse un tale:
Quando non si può contestare un ragionamento si contesta il ragionatore.
Non che mi aspettassi di più da uno come te…
Dasein1960 02/07/2021 ore 15.40.26 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@Nordlibero scrive:
Da definire solo quanto possano avere contribuito a questo decadimento o siano solo dei complici inconsapevoli di una società già in caduta libera, che funziona in ogni sua forma su quell'automatismo della domanda e dell'offerta a cui nessuno puo' sfuggire almeno in questo mondo che conosciamo.
Tutto vero nel condannare questi mostri a 5 teste che hanno prodotto schifezze inaudite tanto che accade, udite udite, che un Zingaretti che non è un passante, ma il segretario del maggior partito della sinistra, quello che fu di Berlinguer , che, udite udite..va dalla D'Urso a dare le dimissione dal suo partito! Qualcuno mi spieghi se questo non è un cortocircuito che mette in crisi ogni tentativo di spiegare razionalmente questo fenomeno degenerativo che oscura e limita ogni possibilità di illuminare delle possibili vie d'uscita!


Ecco appunto ,sei l'unico ad averlo detto è principalmente una questione domanda/offerta
Vale a dire la tangente verso l'infinito produttivo e della valorizzazione del valore
Al capitale vender carciofi o programmi televisivi,o ogni altro genere di nefandezze, fottesega
l'importante è rincorrere alla max velocità possibile l'infinito produttivo,riempire ogni spazio disponibile o indisponibile ,concreto o astratto ,col profitto
Siamo nella civiltà della dismisura,precisamente cio che per qli antichi greci era l'autocondanna piu sicura
La ybris in italiano detta tracotanza
Turid.du Turid.du 02/07/2021 ore 15.44.34 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@neraxnera :

Quali delle tue bislaccherie dovrei contestare? Andando al sodo della questione non vi e' nessun sistema ispirato ai principi di democrazia che si sia dimostrato tale, quindi la mia conclusione e' che il tuo 'ragionamento' ha una impalcatura parecchio traballante, costruita sulla base di una visione del mondo e delle cose ottenebrata dall'ideologia.

Oltretutto, cio' che limita fortemente te, e' che alla scarsa capacita' intuitiva che palesi ogni volta che apri bocca, non puo' venire in soccorso neanche la conoscenza, quella vera intendo, non quella di cui vorresti fregiarti.

Perche', se conoscessi realmente non saresti una sconsiderata adulatrice di un ente antidemocratico come l'Ue ne di Draghi, che ne incarna perfettamente l'essenza.
neraxnera neraxnera 02/07/2021 ore 17.12.21 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@Turid.du scrive:
Quali delle tue bislaccherie dovrei contestare? Andando al sodo della questione non vi e' nessun sistema ispirato ai principi di democrazia che si sia dimostrato tale, quindi la mia conclusione e' che il tuo 'ragionamento' ha una impalcatura parecchio traballante, costruita sulla base di una visione del mondo e delle cose ottenebrata dall'ideologia.

Qua di traballante c’è solo la tua testa. Vuoi fare il macho ma sei solo un bambinone invecchiato, oltretutto invecchiato molto male.
Come dicono qua in Toscana: “se gliè bischero, non ci parlare”
Stammi bene traballa.
Turid.du Turid.du 02/07/2021 ore 17.25.39 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@neraxnera :

Ah beh, io almeno i segni dell'eta' non li nascondo con ridicole tinte da ragazzine quindicenni.

Turid.du Turid.du 02/07/2021 ore 18.02.41 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

E poi..Invecchiato male..Neanche avessi la sua eta' e portassi i miei anni come lei porta i suoi.

Questa poi non va sul personale, dice. Lei c'ha le palle perche' tiene testa, un uomo che non si genuflette ai suoi ragli invece 'vuole fare il macho'.

Non parlarmi va', che e' meglio per te.

c.ioccolatino111 c.ioccolatino111 04/07/2021 ore 10.48.58 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@segnisullasabbia scrive:
"IO VI ACCUSO
Barbara D’Urso, Maria De Filippi, Alfonso Signorini, Alessia Marcuzzi e tutta la schiera della vostra bolgia infernale… io vi accuso.
Vi accuso di essere tra i principali responsabili del decadimento culturale del nostro Paese, del suo imbarbarimento sociale, della sua corruzione e corrosione morale, della destabilizzazione mentale delle nuove generazioni, dell’impoverimento etico dei nostri giovani, della distorsione educativa dei nostri ragazzi.
Voi, con la vostra televisione trash, i vostri programmi spazzatura, i vostri pseudo spettacoli artefatti, falsi, ingannevoli, meschini, avete contribuito in prima persona e senza scrupoli al Decadentismo del terzo millennio che stavolta, purtroppo, non porta con sé alcun valore ma solo il nulla cosmico.
Siete complici e consapevoli promotori di quel perverso processo mediatico che ha inculcato la convinzione di una realizzazione di se stessi basata esclusivamente sull’apparenza, sull’ostentazione della fama, del successo e della bellezza, sulla costante ricerca dell’applauso, sull’approvazione del pubblico, sulla costruzione di ciò che gli altri vogliono e non di ciò che siamo.
Questo è il vostro mondo, questo è ciò che da anni vomitate dai vostri studi televisivi.
Avete sdoganato la maleducazione, l’ignoranza, la povertà morale e culturale come modelli di relazioni e riconoscimento sociale, perché i vostri programmi abbondano con il vostro consenso di cafoni, ignoranti e maleducati. Avete regalato fama e trasformato in modelli da imitare personaggi che non hanno valori, non hanno cultura, non hanno alcuno spessore morale.


Condivido ma in parte.
E condivido fino a dove ho copiancollato.

Eppure Marco Galice è un professore che insegna... ma cosa?

In primis, mai mi stancherò né mi annoierò a scrivere e a dire che l'educazione e il rispetto sono due, diciamo, virtù, due qualità derivanti dalla famiglia, biologica e non.
Sono i genitori, i tutori o educatori, coloro i quali hanno il compito di insegnare educazione e rispetto ai propri piccoli pargoli e sennò... sembra quasi il volerli deresponsabilizzare se si accusano soltanto i vip.
Poi c'è chi, per discolparsi dei propri errori, dà' la piena responsabilità alla scuola o alla società. Ciò significa allora che tuo figlio o tua figlia, ti rispecchia ed è un cretino/a.
Oppure è molto debole e si fa influenzare tramite una caramellina. (promesse o modi di di dire e di fare per essere accettati nei club chic)

Il prof. Galice, con questa sua lettera, dispensa la piena responsabilità del mal costume ecc., soltanto ai programmi trash dei canali Fininvest prima e Mediaset dopo... e lo trovo sbagliatissimo. Programmi schifezze americani che vanno in onda in tutto il mondo poiché seguitissimi. (domanda-offerta)
MA SCHERZIAMO?
Il declino nel nostro Paese iniziò già negli anni 60, tra una dolce vita e il boom economico, la libertà dei costumi e il progresso e lo si vede, ci accorgiamo oggi dove ci ha condotti il progresso.

Ma, e i social? Nulla da dire verso i nuovi influencer che attirano milioni di ragazzini (e adulti) e li fanno girare e rigirare come vogliono? Li plasmano e li educano come pare e piace a loro?
Minorenni che stravedono per quello o quell'altra influencer?
C'è quella che si fa vedere su Instagram tra una doccia e l'altra con una albicocca sul sedere per attirare più flowers.
E c'è chi invece fa a gara per attirare, affascinare milioni di naviganti che lo/a segue come se fosse un nuovo dio o una nuova dea tra un diluvio si scatti, fotografie e momenti di intimità... giochi in riva al mare o su per i sentieri di montagna insieme ai figli.

Sta bolgia infernale, in questi ultimi anni, soprattutto grazie al lockdown, è divenuta assai più importante del lavoro, dello studio e della cultura. Sbaglio forse?

Perchè accusare... puntare il dito soltanto contro Barbara D’Urso, Maria De Filippi, Alfonso Signorini, Alessia Marcuzzi e tutta la schiera infernale... quando dall'altra parte abbiamo personaggi, pagliacci e demoni che sono forse peggio?

Mi dispiace ma, a parte la prima parte che condivido perchè i programmi spazzatura li iniziò il "canale 51" divenuto poi canale 5... la lettera del prof. mi appare poco obiettiva e molto più di parte, quasi ideologica, poiché dà la piena responsabilità del declino della Nazione alle 3 reti Mediaset e quindi a berlusconi... quando invece, come hai ben scritto, pure mamma Rai che, per non essere da meno ma di più, anch'essa negli anni si trasformò in peggio del peggio, seguendo gli stessi passi delle 3 reti concorrenti, aiutando per altro, tramite leggi e leggine, il loro antagonista.


c.ioccolatino111 c.ioccolatino111 04/07/2021 ore 10.56.50 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@segnisullasabbia :

Marco Galice: Avete regalato fama e trasformato in modelli da imitare personaggi che non hanno valori, non hanno cultura, non hanno alcuno spessore morale.

I miei figli sono rimasti sempre gli stessi.
Cmq, sì, è vero... ma oggi, cosa va per la maggiore? I programmi trash, oppure i vari siti spuntati come funghi?
Chi si dispiace e frigna perchè ha perso il primato? I milioni di followers che vengono superati da altri milioni di followers, è questo il dramma dei social.
segnisullasabbia segnisullasabbia 05/07/2021 ore 16.56.25 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@c.ioccolatino111 :
non so chi sia questo tizio, e non ha nemmeno importanza, presumo sia un comune cittadino come tanti che ha detto delle cose che io condivido completamente. Che cosa insegni non ha nessuna importanza e che non abbia citato anche internet e tutti gli altri mali del mondo non significa nulla. Si puà esprimere un parere su qualcosa senza esprimere altre decine di pareri per par condicio.
Solo la famiglia non basta ad educare. Serve anche la società. Perchè il figlio, dopo aver ricevuti sani principi deve confrontarsi con l'esterno, e se vengono sfornati milioni di deficenti, lui dovrà vedersela con quei milioni di deficenti. E se ci sono milioni di deficenti e qualche migliaio di sani mentali, questi ultimi dovranno diventare deficienti anche loro, per sopravvivere. Poi arriva il cazzone di turno a dire "e chi dice che i deficienti non siano quelle migliaia?". E, in effetti la risposta diventa difficile da dare, perchè se non si vede la differenza tra un ragazzo che conosce Mozart o è brillante a scuola e un ragazzo che non sa qual è la capitale d'Italia ma sa tutto sul grande fratello, se tutto deve forzosamente diventare relativismo, allora non c'è più nulla di cui discutere, secondo me.
segnisullasabbia segnisullasabbia 05/07/2021 ore 16.58.52 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@c.ioccolatino111 :
i programmi spazzatura cominciarono con mediaset, e la rai, ed è questa la cosa scandalosa, si accodò. Sernza nulla togliere alle grandi professionalità che ci sono in Mediaset, non sono mica tutti signorini, c'è fior di gente seria anche lì.
Nordlibero Nordlibero 05/07/2021 ore 18.11.36 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@segnisullasabbia scrive:
e devo costuire una casa non chiamo il fruttivendolo di fronte ma, presumibilmente, un architetto, cioè qualcuno che è in grado, con la sua capacità, la sua formazione culturale, il suo know how di offrirmi, almeno in teoria, la materializzazione del mio concetto astratto di casa. In qualche modo il suo apporto migliora la mia vita. Almeno dovrebbe farlo. Lo stesso dicasi per il gestore della mia fognatura, il quale non sarà il gommista all'angolo ma un'azienda strutturata per fornire i servizi adeguati al mio bisogno di fognatura funzionante. Anche lui migliora la mia vita. I due soggetti precedenti ne sanno molto di più di me in fatto di case e in fatto di fognature. Gli autori di programmi televisivi dovrebbero migliorare la mia vita intelettiva,,



Ottime metafore che però non credo aderiscano alla tua tua conclusione.Io non ritengo la tv come un faro , una guida ,o uno strumento di competenza tale a cui affidarmi per sopperire a tutte le mie carenze culturali .
Non si accende la tv per migliorare la propria cultura o la propria istruzione , a meno che non sia del tipo " non è mai troppo tardi" per imparare l'italiano negli anni che furono.
La tua metafora funzionerebbe solo se riferita alla scuola.La tv è come si dice spesso lo specchio di una società che riesce a rappresentare il meglio e il peggio di sè attraverso personaggi eletti dal pubblico tramite un telecomando.
Un elettrodomestico che possiamo accendere o spegnere magari per leggere un libro, ascoltare musica, giocare, lavorare ,studiare, cercare informazioni nel mondo globale di internet,socializzare ,scendere in piazza per rappresentare le nostre idee, discutere con gli altri senza pensare che la nostra sia la verità, sognare un futuro migliore , una tv migliore, una politica migliore , una scuola migliore ,una famiglia migliore , una educazione migliore .
Siamo scontenti di questa società, del capitalismo, del liberalismo,dei ricchi troppo ricchi ? Eppure abbiamo sperimentato tutto, ogni forma di dominio sui popoli, regimi e dittature. Persino la cina si è traformato in un comunismo a trazione capitalistica. Il capitalismo è irriducibile , manco una dittatura riesce a sconfiggerlo. Forse ci accontenteremo di una "dittatura democratica " con i partiti che comunque si sprtiranno le tv!

20425424
@segnisullasabbia scrive: e devo costuire una casa non chiamo il fruttivendolo di fronte ma, presumibilmente, un architetto, cioè...
Risposta
05/07/2021 18.11.36
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
segnisullasabbia segnisullasabbia 06/07/2021 ore 12.50.45 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@Nordlibero scrive:
Ottime metafore che però non credo aderiscano alla tua tua conclusione.Io non ritengo la tv come un faro , una guida ,o uno strumento di competenza tale a cui affidarmi per sopperire a tutte le mie carenze culturali .
Non si accende la tv per migliorare la propria cultura o la propria istruzione , a meno che non sia del tipo " non è mai troppo tardi" per imparare l'italiano negli anni che furono.
La tua metafora funzionerebbe solo se riferita alla scuola.La tv è come si dice spesso lo specchio di una società che riesce a rappresentare il meglio e il peggio di sè attraverso personaggi eletti dal pubblico tramite un telecomando.
Un elettrodomestico che possiamo accendere o spegnere magari per leggere un libro, ascoltare musica, giocare, lavorare ,studiare, cercare informazioni nel mondo globale di internet,socializzare ,scendere in piazza per rappresentare le nostre idee, discutere con gli altri senza pensare che la nostra sia la verità, sognare un futuro migliore , una tv migliore, una politica migliore , una scuola migliore ,una famiglia migliore , una educazione migliore .
Siamo scontenti di questa società, del capitalismo, del liberalismo,dei ricchi troppo ricchi ? Eppure abbiamo sperimentato tutto, ogni forma di dominio sui popoli, regimi e dittature. Persino la cina si è traformato in un comunismo a trazione capitalistica. Il capitalismo è irriducibile , manco una dittatura riesce a sconfiggerlo. Forse ci accontenteremo di una "dittatura democratica " con i partiti che comunque si sprtiranno le tv!

Dici cose che secondo me hanno un senso. Dici che la televisione non la si usa per apprendere. Non lo so, ma so che tra "la tv non la accendo per imparare" e "la tv tramette monnezza" c'è in mezzo una varietà di sfumature. Se è valido ciò che dici allora è valido anche che qualunque personaggio pubblico e/o in vista può dire quello che gli pare perchè tanto lui è frutto dei costumi di una società. Io dico che quello che dovrebbe guidare è un certo senso della misura, che vuol dire tutto e non vuol dire niente, ma ognuno di noi ha un senso della misura, sa quando è troppo e sa quando è poco, con unità di misura diverse, e sempre più doverse quanto più ci si allontana dai bisogni primari. Sul capitalismo sono perfettamente d'accordo con te e arrivo a dire che se ha preso il sopravvento su tutto, allora è per definizione il migliore dei mondi possibili. E siccome è il migliore dei mondi possibili, come ho già detto altre volte, ci rimane solo da attendere la rovina della nostra specie, che, non per mio personale pensiero, ma per pensiero di molti scenziati, è una specie destinata a sparire abbastanza velocemente. Chi la mette sul piano della politica e delle scelte politiche, come fa Daisein, secondo me sbaglia e vuole ricondurre tutto a un controllo umano dell'umanità che io penso non esista.
Tornando al discorso di prima, la tv è come un'opera teatrale, come un film al cinema, forse è vero che non ti insegna nulla, perchè per imparare devi fare il mazzo tanto da solo, con sudore e fatica (come si dice dalle mie parti) ma ti può dare spunti, idee, così come fruire di un buon libro o di un buon film può metterti in moto il cervello e renderti propositivo, positivo, costruttivo. Forse sarà un pensiero ingenuo, ma se io capto segnali da qualunche parte essi provengano, se non mi rendono un pò meglio di come ero prima di averli capttati, allora è meglio che questi segnali non esistano.
carltrippen carltrippen 06/07/2021 ore 13.03.56
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@Nordlibero :

ma se piangono tutti Raffaella Carrà?

w:-)

LA KOMPAGNARaffaella Carrà. la hanno già arruolata. piangono tutti sullo styla corea del norte.
c.ioccolatino111 c.ioccolatino111 07/07/2021 ore 17.37.53 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@segnisullasabbia scrive:
non so chi sia questo tizio, e non ha nemmeno importanza, presumo sia un comune cittadino come tanti che ha detto delle cose che io condivido completamente.


E io rispetto la tua condivisione.
Egli è un professore oltre un cittadino come tutti noi.
Tuttavia, se condivi appieno le sue considerazioni, ha importanza invece, o almeno che tu sappia chi è colui che ha scritto le considerazioni, le affermazioni da te condivise.

N.B. ... io non sto accusando il prof. Marco Galice, io sto contestando alcuni suoi passaggi. Mentre anch'io ne condivido a pieno altri.

Ripeto: accusare soltanto le 3 reti Mediaset egli da' la piena responsabilità dello disfacimento della nostra società che è andata via, via degradandosi, alle stesse e io ciò non lo trovo giusto perchè in questo modo non si risolve il problema del degrado culturale tra i nostri giovani e non.
Anzi, a mio parere, si è trovato il solito capro espiatorio, ossia Mediaset.

Se negli anni l'avessimo eliminata, (rete4 la salvò d'alema) oppure cancellati certi programmi trash e che sono quelli più seguiti, per davvero hai la sicurezza che non saremmo diventati tutti ebeti e citrulli ma saggi e perspicaci?
Guarda che i ragazzi e i ragazzini, alla maggioranza, importa un fico secco delle TV... quelli stanno, quando non sono a scuola, da mane a sera, sui social oppure con la testa chini sui cellulari. (tralascio quei singoli ai quali piace lo studio, la cultura e le buone maniere)

Inoltre, il prof. Galice è come se avesse dato a tutti i suoi studenti, (magari anche ai loro educatori, o almeno alla maggioranza di loro) dei cretini! Descrive quindi una società in cui la maggioranza dei soggetti sono oggetti da poter irretire e sottomettere a comando. E' così?
Beh, purtroppo, sembra di sì... tuttavia, in questi ultimi decenni la causa non è una sola, ossia, Mediaset, le cause del nostro capitombolo da più punti sono molteplici e variegate.

Mi ripeto: la maggioranza dei giovani preferisco i social, dunque sono molto meno coloro che si siedono davanti alla Tv... a meno che non abbiano amici e parenti che sono protagonisti del tal programma scemo ai quali serve un tele-voto, per il resto, nella mia cerchia, sono solo 4 o 5 che guardano il GF o l'isola dei famosi.

Cmq, il tema del discorso non può fermarsi soltanto alle TV, è da approfondire e quindi è da nominare anche i social.
24 milioni tra giovani e meno giovani sono coloro che seguono la ferragni e cosa sta insegnando ai suoi followers la divina? Cultura? Farsi vedere nuda nella doccia con una albicocca che le copre il sedere è cultura? Ma questo è il minimo,
Lei lancia una frase che sa che viene cliccata e condivisa da migliaia di followers ma lo fa perchè ci crede, o perchè vuole lanciare il maritino a candidarsi? (girano voci che è già in mano alle sinistre)

Un dì una utente disse, "se il fedez ha una vagonata di followers che lo seguono, qualcosa vuole pure dire no? (qualcosa del genere)
Già, come dire: se 20 milioni di followers seguono la famigliola da mane a sera, significa che posseggono ingegno, bellezza e saggezza o no?
Da anni Internet è entrato nelle nostre case e ci offre di tutto e di più... i minorenni non sono tutelati da schifosi programmi web se non vi è massiccia attenzione da parte dei genitori, e nel quale naviga l'eccelso e il depravato, le brave persone e i pedofili.
Altro che TV... qui naviga la sporcizia.
E da anni gli italiani si sono trasformati in voyeur.

Tornando alle TV, esse offrono programma spazzatura perchè dall'altra parte c'è una massiccia domanda.
Quindi, le colpe io le dividerei in parti eguali.


segnisullasabbia segnisullasabbia 08/07/2021 ore 14.14.27 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@c.ioccolatino111 :
in fondo è vero quello che dici, e le tue parole mi mettono di fronte al fatto che sono invecchiato. Ma, per spezzare una lancia a favore della rete, ho cercato una persona con la quale mi ero perso di vista da circa vent'anni. Facendo ricerche, incrociando informazioni, approndando a facebook ho scoperto che quella persona non c'è più. Allora ho scritto a una persona, tra i suoi amici, che ricordavo avere lo stesso nome del figlio, chiedendogli se lui fosse il filio di C.. La sua riposta mi ha aperto il cuore, mi ha detto che si, è lui e che si ricordava di me e che ricordava le mie interminabili telefonate con la mamma e mi diceva di come la mamma fosse entusiasta di me e di come la mamma mi prendesse affabilmente per il culo quando le dicevo che io faccio calcoli strutturali. Lei nemmneno aveva idea di cosa fosse sta roba e mi guardava con un misto tra ammirazione e ironia. Calcolo strutturale, ripeteva, senza sapere che roba fosse. Era affascinata, come tutti rimaniamo affascinati da cose che non sappiamo, io per primo. Una persona speciale. E' come aver ritrovato un pezzetto di me. E non è stata l'unica volta. La rete di per sè è una incredibile meraviglia.
c.ioccolatino111 c.ioccolatino111 08/07/2021 ore 18.17.12 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@segnisullasabbia scrive:

Calcolo strutturale, ripeteva, senza sapere che roba fosse.


Calcolo o analisi strutturale, su per giù so' cosa significa grazie a mio nipote che si è laureato in ingegneria aerospaziale.

@segnisullasabbia scrive:

La rete di per sè è una incredibile meraviglia.


Come tutte le cose, c'è il suo pro e il suo contro e quindi anche nella rete non è che sono tutti dei demoni e dei depravati.
Tuttavia, se da una parte è una incredibile meraviglia, (dipende sempre da come la si adopera, se si fa buon uso) sottolineo che dall'altra può essere un inferno per coloro che sono oggetto di truffe o quei trappoloni in cui capitomboli tra un appuntamento e l'altro... senza contare che può divenire una ossessione per parecchi che della pornografia si cibano.
Altresì, succede che ti si azzeri la personalità, il tuo cervello fa reset grazie agli influencer seguitissimi per altro, che uno/a segue da mane a sera e anche di notte.

Guarda, io non mi stancherò mai a dire (e fare) che, la rete, si trasforma in un mostro feroce che divora quando di mezzo ci sono bambini piccolissimi e minorenni.

Leggi qui per favore:

https://www.commissariatodips.it/approfondimenti/pedofilia-online/pedofilia-on-line-che-cose/index.html

Ritornando quindi al tema del thread, non si risolve nulla accusando soltanto le reti mediaset... anzi, l'accusa del prof. somiglia quasi al proverbio "il dito e la luna"!
Si guardano le 3 reti che si vogliono rivoluzionare oppure eliminarne i programmi spazzatura, tuttavia rimane la luna, bella tonda e chiarissima, nella quale prospera e cresce di tutto e di più.

Turid.du Turid.du 08/07/2021 ore 18.20.01 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

le reti del Nano sono quelle che hanno sdoganato per prime la tv spazzatura, quindi hanno una enorme responsabilità sul decadimento morale ed intellettivo di questo cesso di paese. Poi la Rai le ha copiate.
Wirk2016 Wirk2016 08/07/2021 ore 18.27.28 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@Turid.du : La rai nn poteva nn copiarle a mno che n volesse passare da una posizione concorrenziale a una subalterna
Nel capitalismo o primato del mercato il produttore peggiore è molto spesso quello che si afferma
c.ioccolatino111 c.ioccolatino111 08/07/2021 ore 18.30.13 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@segnisullasabbia :

e poi sai cosa temo della rete? Che si faccia in futuro un uso smodato, fuori dal comune per ad es., indirizzare tizio, caio o sempronio al tal partito e quindi votarne i candidati.
Ma questo è il minimo, si dice che è un fatto democratico, (se la bilancia non pende solo a sinistra però) è la cosiddetta "democrazia diretta" l'unica al mondo sulla piattaforma Rousseau, come gridano i 5 stelle, che potrebbe trasformarsi in un boomerang tra brogli e quant'altro... altro che democrazia, un termine così facile da scrivere e da dire.
Wirk2016 Wirk2016 08/07/2021 ore 18.34.06 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@c.ioccolatino111 : quel mi piace mi disonora
se lo cancelli mi fai cosa gradita
c.ioccolatino111 c.ioccolatino111 08/07/2021 ore 18.38.28 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@Wirk2016 scrive:
La rai nn poteva nn copiarle a mno che n volesse passare da una posizione concorrenziale a una subalterna


giusto, tuttavia ha perso di credibilità e zero fantasia, invettiva.
La battaglia, mamma Rai, la poteva fare tramite la cultura, documentari, film d'autore e non, sport, (e invece glielo hanno scippato) ecc.
La Rai ha preferito e dunque scelto di conformarsi alle 3 reti mediaset, più farsi una bella scorpacciata di pubblicità e più l'obbligo del canone. Per pararsi il sedere, hanno beccato un ottimo motivo: tassa di possesso.
Come se la TV (magari un po' scassata o vintage) è pari pari ad una BMW.
c.ioccolatino111 c.ioccolatino111 08/07/2021 ore 18.39.45 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@Wirk2016 :

quando io condivido un commento, oppure una sola frase, io metto il mi piace.
c.ioccolatino111 c.ioccolatino111 08/07/2021 ore 18.41.29 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@Wirk2016 :

troppo tardi ho capito chi sei.
Fatto.
Nordlibero Nordlibero 08/07/2021 ore 20.50.57 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

parlando di rete però abbiamo un evoluzione sostanziale, indubbiamente un salto di qualità...se ieri Zinga andava dalla D'Urso, oggi l'ebetone Letta ha il suo guru e si affida ad un omofobo giovanile.Ma si sa la Ferragni se tocca la cacca diventa oro!
20426216
parlando di rete però abbiamo un evoluzione sostanziale, indubbiamente un salto di qualità...se ieri Zinga andava dalla D'Urso,...
Risposta
08/07/2021 20.50.57
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Turid.du Turid.du 08/07/2021 ore 20.58.16 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@Nordlibero :

questo molto tristemente riflette la qualità della politica odierna.

solo una ventina d'anni fa nessun politico, nessun, diciamo intellettuale, uso questo termine anche se mi fa schifo, si sarebbero mai messi ad intavolare una discussione con questi 2. Intendo, Ferragni e sua moglie. Moglie non è un errore di distrazione.

una che disegna -anzi, più probabile che le faccia disegnare ad altri- bottiglie vendute a carissimo prezzo ed un artista che non è un artista.


povera Italia, povera Europa. Degrado assoluto.

20426219
@Nordlibero : questo molto tristemente riflette la qualità della politica odierna. solo una ventina d'anni fa nessun politico,...
Risposta
08/07/2021 20.58.16
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
segnisullasabbia segnisullasabbia 09/07/2021 ore 14.06.37 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@c.ioccolatino111 scrive:
Calcolo o analisi strutturale, su per giù so' cosa significa...




dice la verità, l'ingegnere in quanto tale è un ottuso inquadrato soggetto che si sente bene solo quando c'è qualche norma che gli dice come fare le cose che deve fare.
segnisullasabbia segnisullasabbia 09/07/2021 ore 14.29.29 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@c.ioccolatino111 scrive:
e poi sai cosa temo della rete? Che si faccia in futuro un uso smodato, fuori dal comune per ad es., indirizzare tizio, caio o sempronio al tal partito e quindi votarne i candidati.
Ma questo è il minimo, si dice che è un fatto democratico, (se la bilancia non pende solo a sinistra però) è la cosiddetta "democrazia diretta" l'unica al mondo sulla piattaforma Rousseau, come gridano i 5 stelle, che potrebbe trasformarsi in un boomerang tra brogli e quant'altro... altro che democrazia, un termine così facile da scrivere e da dire.

Il rischio c'è. E c'è un'unica soluzione purtroppo: avere strumenti per capire, cioè studiare, impegnarsi, informarsi, impiegare tempo della propria vita in questo, cosa che siamo sempre meno disposti a fare.
Sulla roba Rousseau (Rousseau si rivolta nella tomba) stenderei un velo pietoso. Si sono incartati su loro stessi su questa puttanata della democrazia diretta. Questi pagliacci sono l'apoteosi della demagogia.
PS - ho letto il tuo link.
c.ioccolatino111 c.ioccolatino111 09/07/2021 ore 22.12.02 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Straultraipercondivido il pensiero di questa persona

@segnisullasabbia :

ironica la signora ma non troppo.
Ci sono due categorie di ingegneri, quelli ottusi come dici tu e quelli che hanno invettiva a disegnare e realizzare, aerei, velivoli o veicoli spaziali appunto, un sogno che assieme alla sua fantasia lo ha finalmente realizzato 3 anni fa.
E che dire dei ragionieri? :-)))

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.