Politica

Politica

di destra, di centro o di sinistra... non importa. Discutiamo "civilmente" dell'operato dei nostri politici.

fiume.sandcreek fiume.sandcreek 03/08/2021 ore 09.38.24
segnala

(Nessuno)Lega: come tenere il piede in due staffe

Vaccini, Bernardo «tradisce» Salvini: sì all’obbligo per gli insegnanti, chi rifiuta va a casa senza stipendio


Lo scarto c’è. E si registra su un tema che tiene banco di questi tempi. Obbligo vaccinale, in particolare per alcune specifiche categorie, che poi sono medici e professori. E il grande tema dell’immunizzazione dei più giovani, bersagli privilegiati di quest’ultima ondata. Luca Bernardo prende posizione. «Non è accettabile che ci siano medici o infermieri che non vogliono vaccinarsi. Chi non vuole farlo, sta a casa senza stipendio», dice il candidato sindaco del centrodestra, ospite della trasmissione «Morning News» su Canale 5: «Sappiamo quante persone non vanno in ospedale a farsi curare per questo timore e questo vale anche per gli insegnanti — prosegue —. Gli insegnanti devono vaccinarsi come altre categorie. Io poi sono favorevole assolutamente ai vaccini per i giovani, che devono uscire a divertirsi nel rispetto di sé e degli altri».

Matteo Salvini, in contemporanea, dice però altro. «Noi non siamo per l’obbligo in nessun caso, siamo per l’invito». Sulla scuola, poi, preferisce prendere tempo: «Affrontare il tema del green pass nelle scuole ora significa rovinare la stagione estiva. Ne parleremo». In casa Lega, la linea è allora minimizzare: «Bernardo è un medico, diciamo che è prevalso l’aspetto professionale. E poi non è un tema da amministrative». Anche per Massimiliano Bastoni, «è una sua opinione personale, mentre noi restiamo convinti che i vaccini non debbano essere obbligatori».

Ma anche nella coalizione il parere non è unanime. Chi sposa senza dubbi l’aiuto della scienza è Forza Italia, come ripete il capogruppo Fabrizio De Pasquale: «Bisogna fare tutto quanto necessario affinché la città possa ripartire — dice — e l’anno prossimo sia un anno quanto più “normale” per il mondo economico e il mondo della scuola». È il Pd allora a porre la questione: «È evidente che le parole del candidato della destra sono in conflitto con quelle del leader della Lega — sottolinea la segretaria dem Silvia Roggiani — un partito di governo che continua a flirtare con una certa mentalità No vax: il Carroccio sceglie l’ambiguità, cosa dice Bernardo?».

Fonte: https://www.msn.com/it-it/notizie/politica/vaccini-bernardo-%c2%abtradisce%c2%bb-salvini-s%c3%ac-allobbligo-per-gli-insegnanti-chi-rifiuta-va-a-casa-senza-stipendio/ar-AAMS4cq?li=BBqg6Qc

Meglio che i destricoli leghisti si limitino a sbraitare un giorno si e l'altro pure contro i negri clandestini.
Argomenti che esulano da tale tema sono troppo complessi per i loro limitati livelli cognitivi ed intellettivi.

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.