Politica

Politica

di destra, di centro o di sinistra... non importa. Discutiamo "civilmente" dell'operato dei nostri politici.

BuIlshitDetector BuIlshitDetector 28/08/2021 ore 10.19.58 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: aereoporto di Kabul

@simo.36 :

Nel febbraio 2006, Ali Ibrahim al-Tikriti, un ex generale iracheno che ha disertato poco prima della Guerra del Golfo nel 1991, ha rilasciato un'intervista a Ryan Mauro, in cui ha dichiarato:

So che le armi di Saddam sono in Siria a causa di alcuni accordi militari che risalgono alla fine degli anni '80 e che riguardavano l'evento in cui entrambe le capitali erano minacciate di essere invase da una nazione nemica. Senza contare che ne ho discusso approfonditamente con vari miei contatti che hanno confermato ciò che già sapevo. A questo punto Saddam sapeva che alla fine gli Stati Uniti sarebbero venuti a prendere le sue armi e gli Stati Uniti non avrebbero semplicemente lasciato perdere come hanno fatto nella prima guerra del Golfo. Sapeva di aver mentito per così tanti anni e voleva mantenere la legittimità con i nazionalisti panarabi. Ha anche voluto da quando ha preso il potere mettere in imbarazzo l'Occidente e questa era l'occasione perfetta per farlo. Dopo che Saddam ha negato di avere tali armi, perché dovrebbe usarle o lasciarle prontamente disponibili per essere trovate? Ciò legittimerebbe solo il presidente Bush, contro il quale nutre rancore personale. Quello a cui stiamo assistendo ora è che molti di coloro che si sono opposti alla guerra all'inizio si stanno radunando attorno a Saddam dicendo che abbiamo rovesciato un leader sovrano sulla base di una bugia sulle armi di distruzione di massa. Questo è esattamente ciò che Saddam voleva e prevedeva.

L'intervista di Al-Tikriti ha avuto un posto di rilievo su siti web conservatori come FrontPageMag e WorldNetDaily , ma non ha ricevuto l'attenzione della stampa mainstream. L' editore della rivista Salon Alex Koppelman dubita della storia sia di Sada che di al-Tikriti, sostenendo che la decisione della Siria di schierarsi con la coalizione contro l'Iraq nel 1990 avrebbe annullato qualsiasi precedente accordo militare.

All'Iraq Survey Group è stato detto che Saddam Hussein rimuoveva periodicamente le guardie dal confine siriano e le sostituiva con i suoi agenti dell'intelligence che poi supervisionavano il movimento di materiali vietati tra Siria e Iraq, secondo due fonti anonime della difesa che hanno parlato con il Washington Times . Hanno segnalato traffico pesante in grandi camion al confine prima dell'invasione degli Stati Uniti. In precedenza, in un'intervista telefonica con The Daily Telegraph, l'ex capo dell'Iraqi Survey Group, David Kay, ha dichiarato: " Anche le immagini satellitari hanno rilevato attività al confine tra Iraq e Siria prima e durante l'invasione. James R. Clapper , che ha guidato la National Imagery and Mapping Agency nel 2003, ha affermato che l'intelligence statunitense ha rintracciato un gran numero di veicoli, per lo più camion civili, che si spostavano dall'Iraq alla Siria. Clapper ha suggerito che i camion potrebbero aver contenuto materiale relativo ai programmi di armi di distruzione di massa iracheni.
BuIlshitDetector BuIlshitDetector 28/08/2021 ore 10.22.15 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: aereoporto di Kabul

@simo.36 :
Si leggi le VERITA` DEL GENERALE IRAKENO CHE HO MESSO QUI SOPRA
BuIlshitDetector BuIlshitDetector 28/08/2021 ore 10.31.12 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: aereoporto di Kabul

@simo.36 scrive:
sarà che tu hai la verità rivelata

I MIEI SONO DATI....gli ispettori erano stati cacciati o no? Questa e` una verita`
E tanto basta per fare la guerra: violazione del cessate il fuoco, e delle risoluzioni ONU...
BuIlshitDetector BuIlshitDetector 28/08/2021 ore 10.37.59 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: aereoporto di Kabul

Tutte le informazioni sulle armi chimiche Irachene trasportate di soppiatto in siria, poco prima dell'invasione Americana del 2003, sono qui
Ecco solo un esempio:

26 January 2006
Georges Sada, formerly second in command of the Iraqi Air Force, claims that in June 2002 Iraq transported WEAPONS OF MASS DENSTRUCTION
to Syria aboard several refitted commercial jets,
under the pretence of conducting a humanitarian mission for
flood victims. He says that two commercial jets were converted to cargo jets, in order to carry raw materials and
equipment related to WMD projects. The passenger seats, galleys, toilets and storage compartments were
removed and new flooring was installed. Hundreds of tons of chemicals were reportedly included in the cargo
shipments. Sada says he obtained the information from two Iraq Airways captains who were reportedly flying the
sorties. The allegations are included in Sada's newly published book, "Saddam's Secrets" which he is promoting in
the United States.
—Ira Stoll, "Iraq's WMD Secreted in Syria, Sada Says," The New York Sun, 26 January 2006, web.lexis—nexis.com.

https://media.nti.org/pdfs/syria_chemical.pdf

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.