Politica

Politica

di destra, di centro o di sinistra... non importa. Discutiamo "civilmente" dell'operato dei nostri politici.

c.ioccolatino111 c.ioccolatino111 16/09/2021 ore 15.29.30 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Non lo sopporto...

@fiume.sandcreek scrive:
Come a coloro che si recano in tali paesi per usufruire della legislazione ivi presente non importa una cippa della tua opinione in merito.


Ma importerà al magistrato quando la coppia rientrerà in Italia.
c.ioccolatino111 c.ioccolatino111 16/09/2021 ore 15.30.38 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Non lo sopporto...

@fiume.sandcreek scrive:

C'è chi dice che abbia più voce in capitolo sull'argomento rispetto alla giunta comunale di Brescia.
Ma solo perché non sa che il mondo termina alla periferia di tale cittadina.


E siamo arrivati alle 3004 stronzate da te scritte. :ok
c.ioccolatino111 c.ioccolatino111 16/09/2021 ore 15.32.53 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Non lo sopporto...

@fiume.sandcreek :

L'utero in affitto c’è chi lo ritiene ammissibile come forma di riproduzione umana e come espressione del diritto ad avere un figlio e chi invece... (come le femministe) sottolinea la commercializzazione del corpo femminile, lo svilimento della dignità della donna e il trattamento innaturale del bambino nato da questo tipo di gestazione.
Una legge che legalizzi la vendita di bambini innocenti non penso avvenga nel breve periodo. :-)))
fiume.sandcreek fiume.sandcreek 16/09/2021 ore 15.37.20
segnala

(Nessuno)RE: Non lo sopporto...

@c.ioccolatino111 scrive:
Ma importerà al magistrato quando la coppia rientrerà in Italia.


Solo se esistono elementi probanti a dimostrare una eventuale ipotesi di reato commesso in Italia con atto esulante le normative nazionali.
fiume.sandcreek fiume.sandcreek 16/09/2021 ore 15.38.22
segnala

(Nessuno)RE: Non lo sopporto...

@c.ioccolatino111 scrive:
E siamo arrivati alle 3004 stronzate da te scritte.


Pensavo di invitarti a citarne almeno un paio.
Ma poi mi sono ricordato che sarebbe tempo perso. x:-)
fiume.sandcreek fiume.sandcreek 16/09/2021 ore 15.41.05
segnala

(Nessuno)RE: Non lo sopporto...

@c.ioccolatino111 scrive:
L'utero in affitto c’è chi lo ritiene ammissibile come forma di riproduzione umana e come espressione del diritto ad avere un figlio e chi invece... (come le femministe) sottolinea la commercializzazione del corpo femminile, lo svilimento della dignità della donna e il trattamento innaturale del bambino nato da questo tipo di gestazione.
Una legge che legalizzi la vendita di bambini innocenti non penso avvenga nel breve periodo.


Esiste anche la gestazione per interposta persona a titolo gratuito.
Ho letto qualche caso di sorella o amica che si è prestata a ciò gratuitamente come semplice atto di amore o di affetto nei confronti della beneficiaria.
Lo trovo un atto commovente.
Ma non soddisfa la sete di violenza di nessuno.
Quindi nemmeno la tua.
c.ioccolatino111 c.ioccolatino111 16/09/2021 ore 15.41.32 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Non lo sopporto...

@fiume.sandcreek scrive:
Pensavo di invitarti a citarne almeno un paio.


Paganini non ripete e così faccio io.
Però le copioincollo e pertanto non perdo tempo. :ok
c.ioccolatino111 c.ioccolatino111 16/09/2021 ore 15.51.33 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Non lo sopporto...

@fiume.sandcreek scrive:
Solo se esistono elementi probanti a dimostrare una eventuale ipotesi di reato commesso in Italia con atto esulante le normative nazionali.


Ma tu sei fuori di cico.
Eppure, da nord-sud-ovest-est, fari sapere che conosci a menadito le leggi italiane.

Già l'ho scritto, ma lo riscrivo e se non capisci, poi ti faccio un disegnino facile, facile.

L'utero in affitto è vietato in Italia dalla legge sulla procreazione medicalmente assistita... la quale punisce chi "realizza, organizza o pubblicizza" ogni forma di maternità surrogata in cui la gestazione avviene per conto d’altri.
Queste condotte costituiscono reato, punito con la reclusione da tre mesi a due anni e con la multa da 600mila a 1 milione di euro. La Corte Costituzionale ha sottolineato questo «elevato grado di disvalore che il nostro ordinamento riconnette alla surrogazione di maternità, vietata da apposita disposizione penale».

Fatta la legge trovato l'inganno (o gabbato lu santo) e i furbetti cosa fanno allora?
La aggirano da chi commissiona il bambino all’estero.
Molti solerti genitori preferiscono i paesi poveri perchè tutto il "pacchetto" costa molto meno e dove moltissime donne sono disponibili a concepire e portare avanti una gravidanza sapendo che il bambino verrà loro sottratto subito dopo il parto.
Spesso, accade che il figlio venga riconosciuto dai genitori non naturali nello Stato estero e iscritto nella relativa anagrafe... successivamente, sulla base dei dati riportati nel certificato di nascita, si tenta di ottenere la sua iscrizione nell’anagrafe italiana.

Ed è qui che cascano gli asini... la legge sulle adozioni punisce con la reclusione da uno a tre anni chiunque, in violazione della rigorosa normativa sulle adozioni in Italia... si legge: «affida a terzi con carattere definitivo un minore, ovvero lo avvia all’estero perché sia definitivamente affidato, senza ulteriori condizioni ai fini della integrazione del reato».

E la Corte di Cassazione ha specificato che:
«solo per chi riceve il minore in illecito affidamento, con il carattere della definitività e quindi della tendenziale stabilità, la norma richiede ai fini della integrazione del reato che vi sia stato il pagamento di un corrispettivo economico o di altra utilità, non essendo tale elemento, invece, necessario per l’integrazione del delitto previsto per colui che ceda il minore o comunque si ingerisca nella sua consegna, essendo previsto anche un aggravamento della pena nel caso in cui il fatto sia commesso dal genitore».

Per finire:
La pratica del riconoscimento del figlio minore nato da maternità surrogata rimane illecita anche se le autorità estere lo avevano già effettuato e l’iscrizione del bambino in Italia non può avere luogo: le Sezioni Unite della Corte di Cassazione hanno stabilito che «non può essere trascritto nei registri dello stato civile italiano il provvedimento di un giudice straniero con cui è stato accertato il rapporto di filiazione tra un minore nato all’estero mediante il ricorso alla maternità surrogata e un soggetto che non abbia con lo stesso alcun rapporto biologico, il cosiddetto genitore d’intenzione».

The End.
c.ioccolatino111 c.ioccolatino111 16/09/2021 ore 15.52.31 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Non lo sopporto...

@fiume.sandcreek scrive:
Solo se esistono elementi probanti


Ti ho rifilato gli elementi probanti. :hoho
fiume.sandcreek fiume.sandcreek 16/09/2021 ore 16.55.43
segnala

(Nessuno)RE: Non lo sopporto...

@c.ioccolatino111 :

La Corte di cassazione è recentemente intervenuta in tema di omogenitorialità e riconoscimento dello status di figlio.

Qualora una coppia di uomini abbia fatto ricorso alla maternità surrogata – ammessa in altri ordinamenti diversi da quello italiano – soltanto il padre genetico (che ha donato il gamete) potrà essere riconosciuto tale nell’atto di nascita del proprio figlio, mentre tale qualità non può essere attribuita al cd. padre intenzionale.

Queste le conclusioni alle quali è pervenuta la Corte di cassazione, la quale ha altresì ritenuto che l’interesse superiore di tutela del minore possa essere raggiunto ugualmente attraverso lo strumento dell’adozione.

Il padre intenzionale, anche qualora abbia già riconosciuto all’estero il figlio nato da una maturità surrogata, non potrà vedere riconosciuta la paternità in Italia, ma potrà acquisire lo status di padre solo in via adottiva.

Corte di cassazione, Sezioni unite, Sentenza 8/5/2019, n. 12193

Fonte: https://www.cazzoligherardi.it/il-bambino-nato-da-una-maternita-surrogata-avvenuta-allestero-puo-essere-riconosciuto-in-italia-come-figlio-di-entrambi-gli-uomini-della-coppia-omosessuale-che-lo-ha-desiderato/

Un padre genetico ed uno adottivo.
Questo sentenzia la Corte di Cassazione.
Endgame.

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.