Politica

Politica

di destra, di centro o di sinistra... non importa. Discutiamo "civilmente" dell'operato dei nostri politici.

excristian1977 15/10/2021 ore 13.51.22 Ultimi messaggi
segnala

ImportantePer il ‘ducetto’ Formigli, Rachele Mussolini è apologia del fascismo solo per il cognome…

https://www.ilriformista.it/per-il-ducetto-formigli-rachele-mussolini-e-una-apologia-del-fascismo-viene-solo-per-il-cognome-253106/

Sono rimasto di pietra, l’altra sera, quando ho sentito Corrado Formigli, su La 7, annientare Rachele Mussolini – in contumacia – e contestarle, in sostanza, il diritto di presentarsi alle elezioni con quel cognome. Ha fatto bene Guido Crosetto (che ha idee politiche, spesso, molto lontane dalle mie) a indignarsi e ad alzare la voce. Formigli ha reagito all’intervento di Crosetto togliendogli la parola con l’aria… (posso dirlo?) con l’aria del ducetto che il potere ce l’ha e non lo cede a nessuno.

Io non conosco neppure alla lontana Rachele Mussolini. So che è una signora che fa politica da molti anni, che è di destra, che si presenta alle elezioni e le vince. E mi hanno abituato a pensare che chi vince le elezioni è bravo, e che se gli elettori lo votano lui è democraticamente legittimato. Non ha bisogno del timbro di Formigli e neppure del timbro del mio amico Bersani. Dove me le hanno insegnate queste cose? Nel Pci. Circa 50 anni fa me le spiegò Luigi Petroselli, che era il capo della federazione romana del partito e del quale l’altro giorno abbiamo celebrato i quarant’anni dalla morte, che avvenne a Botteghe Oscure, mentre scendeva dal palchetto dopo aver pronunciato – nella solenne seduta del Comitato centrale – un intervento critico verso il segretario. Che era Berlinguer.

Rachele Mussolini è accusata di tre cose. La prima è di portare il nome che porta. La seconda è di non avere abiurato. La terza è di avere detto che lei non festeggia il 25 aprile. Accusare una persona per il nome che porta, dal mio punto di vista di vecchio antifascista, è una manifestazione di fascismo. Tra qualche riga provo a spiegare cosa intendo per antifascismo. Chiedere a una persona di abiurare, chiedere a chiunque qualunque tipo di abiura, per me è ripetizione delle idee e dei metodi della Santa Inquisizione. È una richiesta oscena, che getta discredito e vergogna su chi la avanza. Sul 25 aprile ci sono due cose da dire. La prima è che Rachele Mussolini ha dichiarato in questi giorni di avere sbagliato a postare (due anni fa) quella foto nella quale mostrava un cartello con su scritto che il 25 aprile lei festeggia solo San Marco. Ma a me questo non interessa. Per me chiunque è legittimato a festeggiare o no le feste di Stato. Legittimato e libero. Non so se la capite questa parola: li-be-ro.

Io da ragazzo non festeggiavo il 4 novembre, festa della vittoria dell’Italia nella prima guerra mondiale. Non perché io fossi, o sia, anti italiano o filoaustriaco, ma perché sono – e sono libero di esserlo – antimilitarista. E vi dico le verità: se il 25 aprile fosse una festa per ricordare la fucilazione di mio nonno, il papà di mio padre (in realtà Mussolini fu fucilato il 28 aprile e poi appeso per i piedi a Milano, in piazzale Loreto, il giorno dopo, e però è il 25 aprile il giorno nel quale si celebra e si festeggia la sua morte) io in nessun caso la festeggerei, a prescindere dalle mie idee politiche.

Democrazia, liberalità, modernità, onestà – butto giù a caso un po’ di parole perché non è che io abbia capito bene quali siano i nuovi valori della politica di oggi – chiedono ai nipoti di sputare sul corpo dei propri genitori o nonni prima di essere ammessi in società? Beh, ma allora perché ce l’avevate con Pol Pot?

Io tutti gli anni festeggio il 25 aprile. Lo festeggio, e penso che sia una grande festa, proprio perché so che è legittimo non festeggiarlo. Se fosse una festa obbligatoria, per me, non sarebbe più il 25 aprile. Sarebbe un rito sciocco.

Infine Formigli ha detto che aveva invitato Giorgia Meloni per chiederle se era pronta a ripetere la frase attribuita a Gianfranco Fini una quindicina di anni fa, e cioè “il fascismo è il male assoluto”. Io penso che non ci sia niente di male a credere che il fascismo sia il male assoluto – forse sarebbe meglio dire che l’olocausto, del quale il fascismo fu complice, è stato il male assoluto – ma a me non sembra normale che un conduttore televisivo pensi di poter convocare nello studio televisivo il capo di un partito (forse, addirittura, del primo partito) per umiliarlo e costringerlo a piegarsi ai suoi diktat. A questo punto è ridotta la politica? È l’ancella di conduttori televisivi rudi e sceriffi? Delle nuove guardie? Ommammamia.

Questi atteggiamenti, e anche il fatto che non facciano indignare nessuno, a me fanno paura. Sì, mi fanno paura perché il vero rischio fascismo, per me, è esattamente questo. Tutti sanno che il pericolo non è né Borghese, né questo nuovo personaggio che mi pare si chiami Jonghi Lavarini. Non è Casapound, né Forza Nuova, né l’incombere della tradizione del vecchio regime. I rischi sono tre: antisemitismo, razzismo e autoritarismo. Quando penso a un antifascismo serio e moderno penso esattamente a questo. A un ordine di idee e di lotte contro l’antisemitismo, il razzismo e l’autoritarismo. Dove sono queste tre malattie? In vastissime zone del populismo italiano. L’antisemitismo, purtroppo, è diffuso, sotterraneo e terribile. Vive e prospera a destra e anche a sinistra.

Anche il razzismo (che comunque non va confuso con la xenofobia, che è anche questa una malattia della politica moderna, ma diversa dal razzismo) è diffuso a destra e a sinistra, soprattutto a destra. L’autoritarismo, che spesso si confonde e si salda col giustizialismo, è forte in tutto lo schieramento politico, e, misurato a spanne, è più diffuso a sinistra e dilaga tra i 5 Stelle dove è quasi l’ideologia dominante. Bene, se le cose stanno così, lo dico francamente, antifascismo vuol dire opporsi al formiglismo. Che è un costume diffusissimo nel giornalismo italiano. Prepotente, maschilista, narciso e sopraffattore.

COSA PENSATE?

condivido ogni parola di sansonetti
formigli è un ducetto che vuol fare l'antifascita comportandosi da fascista
8616958
https://www.ilriformista.it/per-il-ducetto-formigli-rachele-mussolini-e-una-apologia-del-fascismo-viene-solo-per-il-cognome-253106...
Discussione
15/10/2021 13.51.22
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
neraxnera neraxnera 15/10/2021 ore 14.27.08 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Per il ‘ducetto’ Formigli, Rachele Mussolini è apologia del fascismo solo per il cognome…

@excristian1977 :
COSA PENSATE?

Che si dà troppa importanza a queste cose. Questo paese avrebbe bisogno di uscire da queste diatribe vecchie e desuete.
Questo paese avrebbe più bisogno di parlare di politica industriale, di come riformare il Welfare, di come promuovere il lavoro e lo studio.
Invece??
Ci perdiamo in programmi politici spazzatura con lunghissimi dibattiti e diatribe sul cognome di Mussolini.
Come se questa sia una cosa essenziale per far progredire il paese.
A me cadono le braccia.
excristian1977 excristian1977 15/10/2021 ore 14.31.57 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Per il ‘ducetto’ Formigli, Rachele Mussolini è apologia del fascismo solo per il cognome…

@neraxnera scrive:
Che si dà troppa importanza a queste cose. Questo paese avrebbe bisogno di uscire da queste diatribe vecchie e desuete.
Questo paese avrebbe più bisogno di parlare di politica industriale, di come riformare il Welfare, di come promuovere il lavoro e lo studio.
Invece??
Ci perdiamo in programmi politici spazzatura con lunghissimi dibattiti e diatribe sul cognome di Mussolini.
Come se questa sia una cosa essenziale per far progredire il paese.
A me cadono le braccia.



concordo ma la sx non avendo nulla da ffrire sa solo parlare di questo
neraxnera neraxnera 15/10/2021 ore 14.35.08 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Per il ‘ducetto’ Formigli, Rachele Mussolini è apologia del fascismo solo per il cognome…

@excristian1977 :
concordo ma la sx non avendo nulla da ffrire sa solo parlare di questo

E allora continuiamo a parlare di queste cazzate… Dio benedica draghi che non va in trasmissione del genere non usa i social e per fortuna governa questo paese. Altrimenti chissà dove saremmo
tsunami1998 tsunami1998 15/10/2021 ore 14.41.30 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Per il ‘ducetto’ Formigli, Rachele Mussolini è apologia del fascismo solo per il cognome…

A sto punto si duradano le nubi l Alzheimer si sta per impossessarsi di una voce strategica dei sinistri

Non bastava la crociata contro i non vaccinati ora anche questa
Ma quanto sono ignoranti?
Nemo.1972 Nemo.1972 15/10/2021 ore 16.25.27 Ultimi messaggi
segnala

PerplessoRE: Per il ‘ducetto’ Formigli, Rachele Mussolini è apologia del fascismo solo per il cognome…

@excristian1977 : Rachele è la figlia in seconde nozze di Romano Mussolini (quarto figlio e terzo maschio del Duce) e Carla Maria Puccini, pertanto Benito è suo nonno...per quale motivo dovrebbe cancellare il cognome? Tra l'altro Romano è nato nel settembre del 1927 e quando il padre fu giustiziato, ad aprile del 1945, non aveva ancora compiuto 18 anni, quali colpe può avere? Sempre che abbia colpe...
magoorinzio magoorinzio 15/10/2021 ore 17.08.06
segnala

(Nessuno)RE: Per il ‘ducetto’ Formigli, Rachele Mussolini è apologia del fascismo solo per il cognome…

@neraxnera :

ma perchè lo dici sempre a noi?

noi vogliamo solo fare la nostra politica, senza assalti e minacce.
neraxnera neraxnera 15/10/2021 ore 17.23.12 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Per il ‘ducetto’ Formigli, Rachele Mussolini è apologia del fascismo solo per il cognome…

@magoorinzio :
Veramente io lo dico sempre a tutti quelli che invece di parlare di politica parlano di queste minchiate…
Ma se ci fai caso cerco di non intervenire neppure troppo su questi temi proprio per non allungare la miseria politica che trattano.
Poi se ho omesso qualcuno dimmelo tu
ulisse.errante ulisse.errante 15/10/2021 ore 17.56.15 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Per il ‘ducetto’ Formigli, Rachele Mussolini è apologia del fascismo solo per il cognome…

Quanta differenza con la Germania dove i parenti vicini e lontani di Hitler e degli altri gerarchi nazisti hanno cambiato cognome e si sono trasferiti negli Usa con la nuova identità...

d.
neraxnera neraxnera 15/10/2021 ore 17.58.09 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Per il ‘ducetto’ Formigli, Rachele Mussolini è apologia del fascismo solo per il cognome…

@ulisse.errante :
hanno cambiato cognome e si sono trasferiti negli Usa con la nuova identità...

Anche questa mi sembra un’aberrazione per uno Stato democratico.
MIRKO.CUOREROSSOBLU MIRKO.CUOREROSSOBLU 15/10/2021 ore 18.16.25 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Per il ‘ducetto’ Formigli, Rachele Mussolini è apologia del fascismo solo per il cognome…

Per me il problema sarebbe stato se avesse "sposato" l'ideologia Fascista e ne avesse decantato le lodi... l'unica sua "colpa" è avere un cognome tristemente famoso? Capirai..
magoorinzio magoorinzio 15/10/2021 ore 19.13.33
segnala

(Nessuno)RE: Per il ‘ducetto’ Formigli, Rachele Mussolini è apologia del fascismo solo per il cognome…

@neraxnera :

non si tratta di miseria, questa miseria è appurata da anni.

si tratta di dire basta sul serio...finirla senza avere complessi di sudditanza con i sinistercoli.

ci hanno provato per 70 anni..adesso basta. si uniformino a una regola generale: il rispetto.


all' odio si deve rispondere ferocemente.
magoorinzio magoorinzio 15/10/2021 ore 19.14.19
segnala

(Nessuno)RE: Per il ‘ducetto’ Formigli, Rachele Mussolini è apologia del fascismo solo per il cognome…

@MIRKO.CUOREROSSOBLU :

un cognome come il mio e il tuo caro mirko.
neraxnera neraxnera 15/10/2021 ore 19.15.44 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Per il ‘ducetto’ Formigli, Rachele Mussolini è apologia del fascismo solo per il cognome…

@magoorinzio :
Ma io non parlavo di questo. Il fatto è che sono stanca di vedere un popolo che si divide sempre sulle stesse cose e mai sulle cose che davvero servono a un paese.
magoorinzio magoorinzio 15/10/2021 ore 19.19.11
segnala

(Nessuno)RE: Per il ‘ducetto’ Formigli, Rachele Mussolini è apologia del fascismo solo per il cognome…

@neraxnera :


bersaglio sbagliato.


siamo non solo stanchi, ne abbiamo le balle piene di questo metodo che non finisce mai.

e ci dobbiamo difendere coi loro sistemi...
neraxnera neraxnera 15/10/2021 ore 19.22.55 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Per il ‘ducetto’ Formigli, Rachele Mussolini è apologia del fascismo solo per il cognome…

@magoorinzio :
Auguri. A me queste lotte non mi appassionano
c.ioccolatino111 c.ioccolatino111 16/10/2021 ore 11.03.55 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Per il ‘ducetto’ Formigli, Rachele Mussolini è apologia del fascismo solo per il cognome…

@vani.lio scrive:

Il fatto sta` che se 999 persone dicono che a Bibbiano non ci sono stati reati! ma un idiota dice di si


:many:many

Allergiko Allergiko 16/10/2021 ore 12.24.57
segnala

(Nessuno)RE: Per il ‘ducetto’ Formigli, Rachele Mussolini è apologia del fascismo solo per il cognome…

Certo che se sta demente dal sangue putrido non avesse detto niente contro la festa della liberazione, forse oggi nessuno l'avrebbe contestata. Invece no. Doveva per forza dimostrare di chi era la nipote.


In Fratelli d'Italia dicono di non conoscere fascisti e poi candidano i Mussolini.
Ma a chi vorrebbero prendere per i fondelli?
Allergiko Allergiko 16/10/2021 ore 12.32.09
segnala

(Nessuno)RE: Per il ‘ducetto’ Formigli, Rachele Mussolini è apologia del fascismo solo per il cognome…

@ulisse.errante : In Italia invece li incensano. Ma là danno un altro valore ai crimini contro l'umanità.
magoorinzio magoorinzio 16/10/2021 ore 13.15.35
segnala

(Nessuno)RE: Per il ‘ducetto’ Formigli, Rachele Mussolini è apologia del fascismo solo per il cognome…

@c.ioccolatino111 :

analisi perfetta!

ciaooooooo

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.