Politica

Politica

di destra, di centro o di sinistra... non importa. Discutiamo "civilmente" dell'operato dei nostri politici.

magoorinzio magoorinzio 27/11/2021 ore 13.01.59
segnala

(Nessuno)dietro macron, Mattarella e Draghi, c'era gigettoobibit@

quello dei gillet gialli, della messa in stato di accusa il Presidente, quello che aveva sconfitto la povertà, quello dei bambini di bibbiano rubati alle famiglie..

quello delle lettere di scuse a tutti.

gigettoobibit@, quello del movimiento 5 stalle.
magoorinzio magoorinzio 27/11/2021 ore 13.08.01
segnala

(Nessuno)RE: dietro macron, Mattarella e Draghi, c'era gigettoobibit@

per chi non lo sapesse gigettoobibit@ è il ministro degli esteri di maio.
magoorinzio magoorinzio 27/11/2021 ore 13.09.13
segnala

(Nessuno)RE: dietro macron, Mattarella e Draghi, c'era gigettoobibit@

il suo vice pensava che beirut fosse la capitale della libia.

"voglio essere circonciso..." questo in parlamento della itaglia.
c.ioccolatino111 c.ioccolatino111 27/11/2021 ore 13.15.09 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: dietro macron, Mattarella e Draghi, c'era gigettoobibit@

@magoorinzio :

non trovo l'esilarante vignetta in cui qualcuno ha scritto:

Macron: noto alle mie spalle quello a favore dei gilet gialli e che voleva dare l'impeachment al Sergio.

Draghi: purtroppo sì, è proprio lui. Sorridi!

:many

c.ioccolatino111 c.ioccolatino111 27/11/2021 ore 13.16.06 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: dietro macron, Mattarella e Draghi, c'era gigettoobibit@

@magoorinzio :

io non mi fido di macron.
magoorinzio magoorinzio 27/11/2021 ore 13.18.32
segnala

(Nessuno)RE: dietro macron, Mattarella e Draghi, c'era gigettoobibit@

@c.ioccolatino111 :

manco io....e si che in franza ci viviamo per parecchi mesi anno.

pago tutto comunque in itaglia. e la pensione ci arriva in itaglia...

so che capirai il senso
c.ioccolatino111 c.ioccolatino111 27/11/2021 ore 13.31.54 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: dietro macron, Mattarella e Draghi, c'era gigettoobibit@

@magoorinzio :

Un anno fa, il direttore Pierluigi Magnaschi scrisse che il trattato, per come è stato pensato, ridurrebbe l'Italia a un paggetto di Macron.
E l'analista Carlo Pelanda... ha ribadito la stessa contrarietà più volte, fino a sostenere a luglio di quest'anno: «questo trattato non si deve fare in quanto la collocazione internazionale dell'Italia più remunerativa è un'alleanza rafforzata con gli Stati Uniti, con una postura equilibrata tra Francia e Germania, collaborativa con ambedue e che escluda relazioni privilegiate con uno dei due». Una contrarietà motivata non da pregiudizi, ma da fatti concreti.

c.ioccolatino111 c.ioccolatino111 27/11/2021 ore 13.34.11 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: dietro macron, Mattarella e Draghi, c'era gigettoobibit@

@magoorinzio :

Ti ricordo la Francia, campione mondiale di sovranismo, mentre si discutevano le bozze di questo trattato di amicizia, mandava a monte la fusione tra Fincantieri e i fallimentari Cantieri francesi dell'Atlantico nel settore delle costruzioni navali, un'operazione di portata mondiale, in cui sarebbe stato il gruppo italiano a prendere le redini del comando.
Cosa inaccettabile per Macron che vi ravvisava uno sfregio per la presunta grandeur francese.
E il governo italiano di allora, guidato da Paolo Gentiloni, favorevole fin dall'inizio al tal trattato del Quirinale, i cui preparativi risalgono al 2018... zitto e mosca.

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.