Politica

Politica

di destra, di centro o di sinistra... non importa. Discutiamo "civilmente" dell'operato dei nostri politici.

Elle66 Elle66 04/12/2021 ore 12.01.01 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Pena di morte

@c.ioccolatino111 scrive:
l'ultracinquantenne che si è sbattuto le due ragazzine quindicenni non è un pedofilo.

Dovrebbe essere vera.
Ma sto leggendo, non è neppure reato.
Non ci posso credere ma l'età del consenso è 14 anni.
c.ioccolatino111 c.ioccolatino111 04/12/2021 ore 12.06.43 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Pena di morte

@Elle66 scrive:
Dovrebbe essere vera.
Ma sto leggendo, non è neppure reato.
Non ci posso credere ma l'età del consenso è 14 anni.


Esatto. E mi viene da vomitare.
Di questo passo, a quando il consenso scende a 12 anni?
letta vuole - vorrebbe, è una questione di voti - portare la maggiore età a 16 anni, quindi, un berlusconi qualunque può giacere con una Roby qualunque che all'epoca aveva 17 anni.
Frank.Castle63 Frank.Castle63 04/12/2021 ore 12.38.28 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Pena di morte

@neraxnera scrive:
Anche tu lo sei.


E' un tema molto complesso quello che esponi.
E ritengo opportuno, per onestà, separare ciò che appare giusto all'occhio dell'individuo per motivi personali rispetto a ciò che dovrebbe apparire giusto di fronte alla Legge.
Cioè, cerca di capire, personalmente sarei felice di sopprimere con le mie mani coloro che hanno causato la morte del mio amico più fraterno, il professor Antonello Germanà Di Stefano, di contro mi rendo perfettamente conto che la mia è sete di vendetta, non di giustizia.
Ma la Legge può o dovrebbe basarsi sulle emozioni personali?
Oppure dovrebbe porsi al di sopra delle stesse?
Posso dirti, ad esempio, che se fossi un magistrato che ha ricevuto la nomina al giudizio di coloro (due in tutto) dei quali vorrei la testa rifiuterei l'incarico.
Questo perché riconosco che il mio giudizio non potrebbe essere equo perché troppi elementi emotivi contribuirebbero a generarlo.
Nessuno di noi può giudicare con serenità ed equità coloro che disprezza.
Ciò significa che tu non sei atta a giudicare un grillino, così come io non sono atto a giudicare un destricolo o un leghista a giudicare un negro o un terrone.
Sono dei limiti che tutti dovremmo riconoscere ed accettare per onestà verso se stessi.
Confermo quindi di poter comprendere una soppressione fisica a titolo personale quando sussistono motivi atti a generare un sufficiente stato di risentimento personale (stupro della figlia, uccisione del coniuge, del fratello o di altra persona cara, altra grave ingiustizia soggettivamente atta a giustificare il bisogno di vendetta) ma non trovo motivi per rendere la Legge strumento di quest'ultima.

Spero di essere stato sufficientemente chiaro.
Frank.Castle63 Frank.Castle63 04/12/2021 ore 12.52.36 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Pena di morte

@c.ioccolatino111 scrive:
Io sono favorevole alla pena ma soltanto in casi efferati, quindi eccezionali. Non mettermi in bocca ciò che non penso o non ho scritto.
Io sono stata sincera, ho esposta la mia opinione opinabile... tu contraddici o falsifichi ciò che realmente pensi. Altresì, stai contraddicendo ciò che hai scritto più volte, ossia... cosa faresti se un individuo toccasse la tua Miranda.

Io sono favorevole alla pena di morte ma soltanto in casi efferati, eccezionali.
Tu invece sei rispettoso di tutte le leggi e quindi anche alle leggi, alle regole violente e machiste della Sharia a cui si ispirano i talebani.


Andiamo per ordine:

1° Tu sei favorevole alla pena di morte solo per soddisfare il tuo bisogno di violenza. Lo scopo di una Legge e della sanzione in essa contenuta non è semplicemente punire chi commette atti che arrecano danni a soggetti innocenti ma soprattutto impedire che tali danni vengano successivamente perpetrati.
E per questo la segregazione perpetua è una sanzione sufficiente.
Non so cosa offra di più al tuo ego, alla giustizia o alla comunità nazionale la soppressione di un individuo che si è macchiato di gravi reati.
Ho già posto tale domanda, ma nessuno è riuscito a trovare una risposta adeguata.

2° Potrei chiederti quali sono i casi efferati ai quali alludi, cosa li rende tali a parte il tuo personale arbitrio e quale forma di compensazione agli stessi verrebbe generata dalla soppressione fisica del suo autore, ma dubito che riceverò risposta a tali quesiti.

3° Una opinione personale non può e non deve assumere dignità di Legge. Troppi sarebbero i retroscena negativi che un simile principio comporterebbe.

4° Ho esposto ciò che farei io a titolo personale, non ciò che dovrebbe fare la Legge. Per te quest'ultima dovrebbe rispondere a criteri di arbitrio personale, non di giustizia, e dovrebbe soddisfare i tuoi istinti più meschini e ferini, non gli interessi della comunità.

5° Non essendo islamico o cristiano non posso riconoscere valore ai dogmi dell'una o dell'altra religione. Tra quelli del cristianesimo vi sono anche il perdono, la comprensione, l'accoglienza e la solidarietà, temi hai più volte dimostrato di sconoscere, a dimostrazione che la tua adesione al cristianesimo è fondamentalmente formale ma non effettiva.
Frank.Castle63 Frank.Castle63 04/12/2021 ore 12.57.38 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Pena di morte

@c.ioccolatino111 scrive:
Tu l'hai affermato non io: l'ultracinquantenne che si è sbattuto le due ragazzine quindicenni non è un pedofilo. (frase tua)


rintronato, l'ultracinquantenne è un pedofilo?

Quanto sopra lo hai scritto tu.
In data 02/12/2021.
Se ai tuoi occhi un ultracinquantenne che si sbatte due ragazzine quindicenni non è un pedofilo vuol dire che a decidere chi è pedofilo o no dovresti essere tu.
In questo caso un ultracinquantenne che si sbatte due ragazzine quindicenni non è pedofilo perché destricolo come te.
Fosse stato un negro o un comunista sarebbe stato invece un pervertito degno della pena più severa.
Magari accompagnata da quelle torture tanto care alla tua camerata Giorgia Meloni.
c.ioccolatino111 c.ioccolatino111 04/12/2021 ore 22.22.50 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Pena di morte

@Frank.Castle63 scrive:
Magari accompagnata da quelle torture tanto care alla tua camerata Giorgia Meloni.


Posta la fonte. Sennò, sono soltanto tue sporche esternazioni che ti portano ad eccitarti soltanto nello scriverle.

Non ho perso tempo l'altra sera a leggere le tue filippiche fuori di testa.
Tuttavia, andiamo per ordine:

1) rintronato, l'ultracinquantenne è un pedofilo?
Quanto sopra lo hai scritto tu.
In data 02/12/2021.

Come tuo solito, hai estrapolata una mia frase e poi ti sei dato alla paranoia.
Non hai copiaincollato il seguito, ciò che ho scritto sotto: "Sì se ha violentato due ragazzine quindicenni..."

Già una volta nera ha fatto caso a questo tuo atteggiamento meschino e te lo ha anche scritto.
La tua vigliaccheria, ai più, è lampante.
I sentimenti negativi che provi verso una determinata persona risiedono in te stesso e non nell'altro/a. In altre parole, certi sentimenti nascono dentro di noi e quindi sei tu, l'unico responsabile della gestione delle tue convinzioni distorte e dei cattivi pensieri che formuli sugli altri.
Difatti, attribuisci ad altri i tuoi errori, le tue fisime fuori di testa, le tue manie di persecuzione. L'odio che manifesti, un giorno o l'altro ti farà scoppiare il fegato.
E' inutile che cerchi di umiliarmi, denigrarmi agli occhi altrui, le persone che mi conoscono, non hanno perso la stima che provano per me e loro non hanno persa la mia.

Te lo dico senza nessuna polemica, (cit. te) la tua realtà è completamente diversa dalla mia, (per fortuna) e ciò che vedi in me è il tuo riflesso.
Sfortunate invece, sono tutte quelle donne (in vero poche) che ti hanno incontrato ma che poi hanno avuto il coraggio di fuggire via da te... via da una vita vuota, insignificante, ma soprattutto tirannica.
E dato che pure soffri della sindrome di Aristotele, lascio a te l'ultima parola. :ok
c.ioccolatino111 c.ioccolatino111 04/12/2021 ore 22.27.40 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Pena di morte

@neraxnera :

Di solito, nelle dispute è l'inferiore che vuole sempre aver ragione. Riconosco i miei errori poiché mi sono abbassata a disputare. In genere chi ha torto, non ti perdona di avere ragione.
Ti chiedo scusa per avere reso il tuo thread un ring.
Frank.Castle63 Frank.Castle63 04/12/2021 ore 22.29.45 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Pena di morte

@c.ioccolatino111 scrive:
Non hai copiaincollato il seguito, ciò che ho scritto sotto: "Sì se ha violentato due ragazzine quindicenni..."


Ne consegue che il corrispettivo economico a base della prestazione sessuale fornita dalle ragazzine quindicenni all'ultracinquantenne giustifica l'atto e lo rende ai tuoi occhi legittimo?
Vorrebbe dire che la disponibilità economica giustifica e legittima un ultracinquantenne a far uso sessuale del corpo di due ragazzine quindicenni?
Capisco.
Immaginavo già qualcosa del genere.
Ti ringrazio per la conferma che mi hai fornito.
tsunami1998 tsunami1998 04/12/2021 ore 22.32.45 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Pena di morte

@c.ioccolatino111 : è perennemente in uno stato acido.
Ricordi picchiare una donna magari in gruppo ...?
Questo elemento non ha mai vissuto una sana relazione con una donna.

Da qui il suo dire ed il suo stato pscicologico.

L inquietudine non lo lascia più.


20478921
@c.ioccolatino111 : è perennemente in uno stato acidi. Ricordi picchiare una donna magari in gruppo ...? Questo elemento non ha...
Risposta
04/12/2021 22.32.45
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
c.ioccolatino111 c.ioccolatino111 04/12/2021 ore 22.33.45 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Pena di morte

@Frank.Castle63 scrive:
Capisco.



ahahahah ma che hai capito?
Eppure è capibile.

tu: l'ultracinquantenne che si è sbattuto le due ragazzine quindicenni non è un pedofilo.
io: rintronato, l'ultracinquantenne è un pedofilo? Sì se ha violentato due ragazzine quindicenni..."

FINE.

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.