Salute e Benessere

Salute e Benessere

Sei in forma o hai qualche chilo di troppo? Scambiamoci qualche idea su come mantenere la linea!

Camelia49 02/12/2014 ore 21.00.27 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)Dieta del..

..gruppo sanguigno, avete notizie al riguardo,e che ne pensate ?
8289266
..gruppo sanguigno, avete notizie al riguardo,e che ne pensate ?
Discussione
02/12/2014 21.00.27
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
NorrKrigare NorrKrigare 02/12/2014 ore 21.28.33
segnala

(Nessuno)RE: Dieta del..

Sì, ne ho sentito parlare. Penso (come quasi tutti i dietologi seri - la pecora nera c'è sempre) che non abbia alcun fondamento scientifico e sia molto penalizzante come stile di vita. Sono più diete e diverse, ma ognuna ha sempre una penalizzazione. Va bene in pratica solo al gruppo B e AB. Ma con quali logiche tutto questo? Non ce n'è!
palmerino1965 palmerino1965 03/12/2014 ore 12.42.48 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dieta del..

avevo letto un libro sull'alimentazione che ne parlava per alcune pagine.
il fondamento sarebbe giusto se continuassimo ad alimentarci come oggi quasi tutti facciamo, ovvero (poca) frutta e verdura, (molti) cereali, latticini e i vari cibi di origine animale.
quindi chi non vuole fare a meno di questi alimenti potrebbe seguire i suggerimenti e verificare sulla propria salute.

considerando che i cereali come i prodotti di allevamento solo da qualche decina di migliaia di anni il mammifero Homo ha privilegiato, sarebbe saggio seguire l'alimentazione precedente, che per circa 1 milione e mezzo di anni fa eravamo costretti a seguire dopo le prime glaciazioni.
quindi molta frutta, verdura e anche carne e pesce che si cucinava grazie alla scoperta del fuoco.

infine, se volessimo seguire la prima alimentazione quella che è durata per milioni di anni allora dovremmo seguire una dieta prevalentemente di frutta.
quella disegnata apposta per la nostra mano come la mela, che alcuni dicono sia il nostro frutto principale.

ognuno può scegliere quale alimentazione privilegiare; nel dubbio si potrà sempre seguire cosa ci dicono i nostri nutrizionisti, ovvero mangiare un pochino di tutto senza tralasciare nulla; del resto come accettare i tantissimi programmi di cucina (ne siamo invasi) dove si mischiano tanti cibi diversi che speziamo a dovere altrimenti sarebbero immangiabili?

sta a noi quali alimenti mangiare: abbiamo il nostro corpo e la nostra mente che ci da il risultato.
non riusciamo a dimagrire?
siamo spesso ansiosi?
depressi?
oppure stanchi?
soffriamo di malattie croniche e/o degenarive?
verifichiamo la nostra qualità di vita: adesso.

ps: interessante che il gruppo B sia tendenzialmente nomade; mi ci ritrovo, visto che voglio viaggiare e anche vivere in posti diversi da casa mia. :-)
non seguo la dieta dei gruppi sanguigni, comunque.
18470865
avevo letto un libro sull'alimentazione che ne parlava per alcune pagine. il fondamento sarebbe giusto se continuassimo ad...
Risposta
03/12/2014 12.42.48
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
MANUCARP MANUCARP 03/12/2014 ore 18.53.47 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dieta del..

Esiste ed è molto efficace,visto che non siamo tutti uguali,e i dietologi hanno il vizio di fare una dieta e vale per tutti,con il DNA non si sfugge.
KiraltMolekyl KiraltMolekyl 04/12/2014 ore 06.35.14
segnala

(Nessuno)RE: Dieta del..

Giusto per fare un esempio, quelli che hanno gruppo 0 sono quelli più sfortunati e devono evitare latte e derivati del latte, pane, pasta, legumi e preferire alimenti proteici fra cui principalmente la carne. Se la dieta del gruppo sanguigno funzionasse davvero, TUTTI quelli che appartengono al gruppo 0 e non seguono questa dieta starebbero male. Invece chi la segue si intossica sovraccaricando i reni per lo smaltimento delle proteine e i composti azotati di scarto, la gluconeogenesi!

Ci provano a inventarle in ogni modo, ormai. Basta metterla in modo pseudo-scientifico, parlare di DNA senza però un chiaro metodo scientifico e dimostrativo, ed ecco che ognuno si può inventare di tutto. Anche far credere che gli asini volano.
MANUCARP MANUCARP 04/12/2014 ore 19.16.44 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dieta del..

Con il DNA è molto più affidabile,piuttosto di quelli che fanno vedere su striscia la notizia questa sera.buona visione!!
palmerino1965 palmerino1965 05/12/2014 ore 02.27.38 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dieta del..

boni, boni: rimaniamo in topic.


comunque esistono diversi gruppi sanguigni anche negli altri mammiferi.
preso dal web:
Tutti gli animali che mangiano un solo cibo hanno anche più di 10 gruppi sanguigni diversi.
Facciamo degli esempi: i bovini, che in natura mangiano solo erba hanno 11 gruppi sanguigni diversi; i cani, che hanno la struttura tipica del carnivoro hanno 12 gruppi sanguigni diversi; i cavalli, che in natura mangiano solo erba, hanno 7 gruppi sanguigni diversi.


è facile rilevare che gli animali non cambiano la loro alimentazione a seconda dei diversi gruppi sanguigni, se liberi in natura.
quando gli alleviamo riusciamo anche a fargli mangiare di tutto... :-(

quindi io penso che abbia ragione Peter D’Adamo nel rilevare che ogni gruppo sanguigno tollera meglio alcuni cibi invece di altri.
tollera: cibi che comunque non sono ideali a prescindere.
quindi perché non alimentarsi direttamente con il primo cibo che abbiamo privilegiato?
è il mio attuale obiettivo.

considerate che per milioni di anni non cucinavamo nulla e ci alimentavamo solo di frutta.
circa 1,8 milioni di anni fa abbiamo cambiato la nostra dieta perché costretti dai cambiamenti climatici.
infine un paio di decine di migliaia di anni fa ci siamo dati all'agricoltura e l'allevamento arrivando quindi agli attuali cibi che privilegiamo.

probabilmente chi segue la paleodieta (quella prima della nascita dell'agricoltura) avrebbe più ragione della dieta dei gruppi sanguigni.
il guaio è che viviamo in una società con abitudini ben consolidate e quindi diventa complicato abbandonare condizionamenti sin da piccoli registrati.
difficile non significa impossibile, comunque.
18473929
boni, boni: rimaniamo in topic. comunque esistono diversi gruppi sanguigni anche negli altri mammiferi. preso dal web: Tutti gli...
Risposta
05/12/2014 2.27.38
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
KiraltMolekyl KiraltMolekyl 05/12/2014 ore 06.24.16
segnala

(Nessuno)RE: Dieta del..

@palmerino1965 scrive:
è facile rilevare che gli animali non cambiano la loro alimentazione a seconda dei diversi gruppi sanguigni, se liberi in natura.
quando gli alleviamo riusciamo anche a fargli mangiare di tutto... smile

quindi io penso che abbia ragione Peter D’Adamo nel rilevare che ogni gruppo sanguigno tollera meglio alcuni cibi invece di altri.
tollera: cibi che comunque non sono ideali a prescindere.
quindi perché non alimentarsi direttamente con il primo cibo che abbiamo privilegiato?
è il mio attuale obiettivo.

considerate che per milioni di anni non cucinavamo nulla e ci alimentavamo solo di frutta.
circa 1,8 milioni di anni fa abbiamo cambiato la nostra dieta perché costretti dai cambiamenti climatici.
infine un paio di decine di migliaia di anni fa ci siamo dati all'agricoltura e l'allevamento arrivando quindi agli attuali cibi che privilegiamo.

probabilmente chi segue la paleodieta (quella prima della nascita dell'agricoltura) avrebbe più ragione della dieta dei gruppi sanguigni.
il guaio è che viviamo in una società con abitudini ben consolidate e quindi diventa complicato abbandonare condizionamenti sin da piccoli registrati.
difficile non significa impossibile, comunque.


Essendo (tu) alternativo e io di ben evidente impronta "modernizzata" e scientifica, sappiamo che su diversi aspetti non la pensiamo allo stesso modo. Tuttavia ritengo alcuni tuoi spunti interessanti, come questo. Non c'è niente di dimostrato nella "tolleranza" di un gruppo sanguigno rispetto a un altro e, a prescindere dal fatto che non è vero che mangiavamo solo frutta (mangiavamo ANCHE frutta, essendo cacciatori raccoglitori), se guardiamo alla storia dell'uomo e alla sua evoluzione ci accorgiamo di quanto in realtà l'uomo sia adattabile in base alle esigenze di sopravvivenza, che è ciò che hai detto anche tu parlando di cambiamenti climatici. L'avvento dell'agricoltura ha portato all'umanità progresso, sedentarietà, una vita più facile. Ci ha portati ad essere ciò che siamo oggigiorno e solo una piccola parte della popolazione, isolata e arretrata (campa poco, è facile che muoia per malattia o epidemia), continua a nutrirsi da cacciatore raccoglitore (non solo frutta e bacche varie, ma anche insetti... tutto ciò che capita per poter sopravvivere!). A mano a mano abbiamo iniziato a bere latte, fare formaggi, ricotte, yogurt, pane, pasta, riso, dolci abituando il nostro corpo a questo tipo di cibo. Il progresso. I racconti delle saghe norrene ci dicono di come i vichinghi, quando sono arrivati nel Nord America, cercarono di instaurare un rapporto amichevole con i locali offrendo loro del latte. Risultato? I nativi stettero male, credettero di essere stati avvelenati e attaccarono i vichinghi! I nativi americani si erano EVOLUTI diversamente. Certo l'umanità avrebbe potuto prendere un'altra strada e a quest'ora noi saremmo a prevalenza carnivora come i cani e i gatti. Chi dice che non sarebbe potuto accadere? Ma la casualità dell'evoluzione ha deciso così. E non è detto che in futuro non saremo portati a doverci nuovamente riadattare, facendoci diventare gradualmente un'altra specie magari. Per ora, considerando gli studi e le ricerche, rimango alla classica dieta a base di carboidrati, grassi con intelligenza e proteine quanto bastano. Una normale dieta del "mangia di tutto ma senza eccedere". È la dieta che mi fa rendere al meglio e soprattutto dal punto di vista sportivo. A prescindere dal mio gruppo sanguigno.
phliper82 phliper82 05/12/2014 ore 11.20.08
segnala

(Nessuno)RE: Dieta del..

@Camelia49 scrive:
Dieta del..
..gruppo sanguigno, avete notizie al riguardo,e che ne pensate ?

Spero di non ricordare male ma mi sembra che tempo fa è stata aperta una discussione come questa ... cmq per me sono cavolate. Io non ci credo perciò non seguirei mai questo tipo di dieta.
palmerino1965 palmerino1965 05/12/2014 ore 15.01.51 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dieta del..

@KiraltMolekyl scrive:
ANCHE frutta, essendo cacciatori raccoglitori), se guardiamo alla storia dell'uomo e alla sua evoluzione ci accorgiamo di quanto in realtà l'uomo sia adattabile in base alle esigenze di sopravvivenza, che è ciò che hai detto anche tu parlando di cambiamenti climatici. L'avvento dell'agricoltura ha portato all'umanità progresso, sedentarietà, una vita più facile. Ci ha portati ad essere ciò che siamo oggigiorno...


comprendo il tuo punto di vista.
del resto è il punto di vista di tutte le persone che mi sono attorno.

però noi siamo diventati cacciatori e raccoglitori (qualcuno dice che eravamo più raccoglitori ed anche cacciatori) solo in seguito ai cambiamenti climatici avvenuti quasi 2 milioni di anni fa.
però in precedenza vivevamo nel paradiso terrestre, ovvero su un altopiano africano ricco di alberi da frutta con una temperatura mite tutto l'anno da circa 7 milioni di anni fa.
è stato un periodo più lungo e comunque il primo periodo per la nostra specie.

è verissimo che ci adattiamo: pensa agli esquimesi!
però adattarsi non signifiva vivere nella maniera ideale: su questo mi darai ragione, altrimenti tutti vorrebbero vivere al Polo Nord. :-))


sono altresì consapevole che proprio le dure necessità hanno fatto sì che diventassimo più intelligenti e resilienti tanto da colonizzare praticamente tutto il pianeta.
quindi paradossalmente possiamo essere grati alle tante problematiche che ognuno di noi ogni giorno affronta perché comunque ci aiutano a crescere. :-)

io non voglio adattarmi.
io voglio vivere meglio di come attualmente oggi vivo.
voglio che il sole ogni giorno accarezzi la mia pelle.
che la temperatura esterna mi permetta di limitare al mimino i vestiti e di poter fare il bagno al mare tutto l'anno.

attualmente mi trovo a Formia (Lt) e non dovrei lamentarmi: è probabilmente la città più mite di Italia (né troppo caldo né troppo freddo) e infatti fuori ci sono 16 gradi e non ho mai acceso i riscaldamenti.
però da qualche giorno è nuvoloso e comunque il mare adesso ha una temperatuta poco invitante.
perché devo aspettare giugno per farmi un bel bagno?
perché debbo adattarmi alle giornate già buie dopo le prime ore del pomeriggio? :-(

lo stesso vale per il cibo: perché doverlo spesso cucinare?
perché dover comprare alimenti trasformati e lavorati dall'industria (esempio la pasta, la confettura, la carne... ) quando posso direttamente scegliere alimenti che occorre solo brevemente pulire?
perché ci dicono che abbiamo bisogno di latticini e carboidrati?
è come abbiamo fatto per milioni di anni a vivere, visto che non c'erano :-) ipermercati?


una cosa è certa: la maggioranza della popolazione è ammalata.
la maggioranza è dipendente da una se non più medicine.
la Spesa Sanitaria Nazionale aumenta di anno in anno.

c'è qualcosa che non va; se vivessimo bene ed in armonia con la nostra macchina biologica dovremmo accusare poco o nulla almeno fino a tardissima età.
giusto?
non è questo che succede ed anzi saranno i giovani di oggi che avranno ancora più problematiche in futuro rispetto a chi è nato come me in Italia negli anni del boom economico.

questo ci dice la realtà e la lunga fila che vedo ogni giorno fuori l'ambulatorio del medico della mutua che si trova sotto il palazzo del mio appartamento.

tra l'altro a volte scherzo con lui dicendogli che dovrebbe essere da esempio e considerando che ha subìto recentemente un quasi infarto ed ha un pancia voluminosa poco naturale...
ride e mi dice che ha una vita troppo stressata.
e quello che ci raccontiamo tutti, alla fine. :-)

io sto imparando a non raccontarmi storielle (leggi: alibi) che mi portano ad adattarmi alla vita che abitualmente faccio.
leggere libri, vedere video che vanno oltre il comune pensare.
verificando quanto appreso sul mio corpo.


KiraltMolekyl KiraltMolekyl 05/12/2014 ore 15.38.56
segnala

(Nessuno)RE: Dieta del..

@palmerino1965 scrive:
comprendo il tuo punto di vista.
del resto è il punto di vista di tutte le persone che mi sono attorno.

però noi siamo diventati cacciatori e raccoglitori (qualcuno dice che eravamo più raccoglitori ed anche cacciatori) solo in seguito ai cambiamenti climatici avvenuti quasi 2 milioni di anni fa.
però in precedenza vivevamo nel paradiso terrestre, ovvero su un altopiano africano ricco di alberi da frutta con una temperatura mite tutto l'anno da circa 7 milioni di anni fa.
è stato un periodo più lungo e comunque il primo periodo per la nostra specie.

è verissimo che ci adattiamo: pensa agli esquimesi!
però adattarsi non signifiva vivere nella maniera ideale: su questo mi darai ragione, altrimenti tutti vorrebbero vivere al Polo Nord. smile


sono altresì consapevole che proprio le dure necessità hanno fatto sì che diventassimo più intelligenti e resilienti tanto da colonizzare praticamente tutto il pianeta.
quindi paradossalmente possiamo essere grati alle tante problematiche che ognuno di noi ogni giorno affronta perché comunque ci aiutano a crescere. smile

io non voglio adattarmi.
io voglio vivere meglio di come attualmente oggi vivo.
voglio che il sole ogni giorno accarezzi la mia pelle.
che la temperatura esterna mi permetta di limitare al mimino i vestiti e di poter fare il bagno al mare tutto l'anno.

attualmente mi trovo a Formia (Lt) e non dovrei lamentarmi: è probabilmente la città più mite di Italia (né troppo caldo né troppo freddo) e infatti fuori ci sono 16 gradi e non ho mai acceso i riscaldamenti.
però da qualche giorno è nuvoloso e comunque il mare adesso ha una temperatuta poco invitante.
perché devo aspettare giugno per farmi un bel bagno?
perché debbo adattarmi alle giornate già buie dopo le prime ore del pomeriggio? smile

lo stesso vale per il cibo: perché doverlo spesso cucinare?
perché dover comprare alimenti trasformati e lavorati dall'industria (esempio la pasta, la confettura, la carne... ) quando posso direttamente scegliere alimenti che occorre solo brevemente pulire?
perché ci dicono che abbiamo bisogno di latticini e carboidrati?
è come abbiamo fatto per milioni di anni a vivere, visto che non c'erano smile ipermercati?


una cosa è certa: la maggioranza della popolazione è ammalata.
la maggioranza è dipendente da una se non più medicine.
la Spesa Sanitaria Nazionale aumenta di anno in anno.

c'è qualcosa che non va; se vivessimo bene ed in armonia con la nostra macchina biologica dovremmo accusare poco o nulla almeno fino a tardissima età.
giusto?
non è questo che succede ed anzi saranno i giovani di oggi che avranno ancora più problematiche in futuro rispetto a chi è nato come me in Italia negli anni del boom economico.

questo ci dice la realtà e la lunga fila che vedo ogni giorno fuori l'ambulatorio del medico della mutua che si trova sotto il palazzo del mio appartamento.

tra l'altro a volte scherzo con lui dicendogli che dovrebbe essere da esempio e considerando che ha subìto recentemente un quasi infarto ed ha un pancia voluminosa poco naturale...
ride e mi dice che ha una vita troppo stressata.
e quello che ci raccontiamo tutti, alla fine. smile

io sto imparando a non raccontarmi storielle (leggi: alibi) che mi portano ad adattarmi alla vita che abitualmente faccio.
leggere libri, vedere video che vanno oltre il comune pensare.
verificando quanto appreso sul mio corpo.


Ovviamente ai tempi l'uomo non si è adattato perché gli girava, ma perché doveva sopravvivere. Ed eccoci qui. I neri che hanno sviluppato un cline per il caldo (hanno la pelle scura), gli eschimesi per il freddo (sono tozzi e hanno gli occhi allungati). Millenni e millenni di adattamento e selezione genetica. Poi beh... se uno si abitua resiste a tutto. E infatti farei/faccio scelte esattamente opposte alle tue. Mi piace il freddo e il cielo grigio. Qui infatti piove quasi tutti i giorni e alle 10:00 di mattina vedi tutto ancora scuro. Mi piace mangiare pane e pasta, mi danno energia soprattutto dopo lo sport e per il cervello (che si nutre di carboidrati). Mi piace vedere il Sole che magari tramonta già alle 15:00 e si "risolleva" alle 9:00 come in Norvegia. Io sono stato in Norvegia e a breve ci tornerò. È bellissimo vedere che è tutto buio e freddo ma c'è vita e la gente esce a divertirsi. Questione di abitudine.

Poi sul SSN è un discorso a parte. Lo spreco c'è (non ricordo precisamente a quanto ammonta la spesa) ed è vero che ci si cura troppo per cose banali chiedendo test e farmaci anche tosti al medico di famiglia. Poi però mancano i soldi per curare malattie gravi che non dipendono magari dallo stile di vita e ci si attacca. Capirai quante volte mi è capitato. Mica sono tutti con il panzone abnorme. Ma ci sono anche paesi dove ci sono parecchi centenari e il sistema sanitario nazionale funziona egregiamente (Svezia). È che non è un caso se, in Europa, l'Italia ha il primato di obesità infantile. Ma se sono così gli italiani non vuol dire che siano così dovunque.
DICOTRE DICOTRE 12/12/2014 ore 13.32.27 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dieta del..

@Camelia49 : è valida ma la certezza assoluta non c'è in niente, quindi bisogna sperimentarla su se stessi un po alla volta tenendo conto delle sue indicazioni.
18486572
@Camelia49 : è valida ma la certezza assoluta non c'è in niente, quindi bisogna sperimentarla su se stessi un po alla volta...
Risposta
12/12/2014 13.32.27
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.