Salute e Benessere

Salute e Benessere

Sei in forma o hai qualche chilo di troppo? Scambiamoci qualche idea su come mantenere la linea!

alonein.thedark alonein.thedark 28/02/2015 ore 20.07.01
segnala

(Nessuno)Jessica Ainscough

Questa è un riassunto della breve storia di Jessica Ainscough.
Modella australiana con tutte le carte in regola per lanciarsi nel mondo dello spettacolo,se non chè a 22 anni le viene diagnosticato un cancro ( sarcoma epitelioide del braccio sinistro ).Fa la sua brava chemioterapia ma ha una recidiva e le viene comunicato che l'unica soluzione è l'amputazione del braccio (siamo nel 2008/2009).Comprensibilmente rimane scioccata e pensa di cercare cure alternative.
Trova e si fa convincere per una "cura " chiamata "cura Gerson".

La terapia Gerson è una pseudomedicina molto conosciuta negli Stati Uniti che unisce ad uno strettissimo regime alimentare a base di vegetali e frutta (quasi tutta in forma di frullati), anche clisteri di caffè (generalmente cinque al giorno) da fare a casa. La Gerson promette di curare qualsiasi tipo di cancro in poco tempo. Non si conoscono persone guarite dalla terapia, non vi è alcuna evidenza scientifica che questa cura possa guarire un tumore.

Insomma che inizia a farsi sti clisteri di caffè,mangia sti frullati ecc e crede o finge di essere guarita.Diventa un caso nazionale ,apre pagine su facebook,twitter ecc,elogiando sta "cura".Fa "convegni",prende soldi da un mucchio di gente che ci crede ( se è guarita lei,anche noi vogliamo guarire ).Posta sempre le sue foto sorrdidente,fa fare la cura anche alla madre anche lei malata di cancro,po ad un certo punto ,la madre muere,e i suoi post su facebook cominciano a cambiare un po .Non dice più che è guarita ma è in uno stato di "disintossicazione da metalli ",
Per farla breve...dopo sette anni questo è il risultato.

Burian87 Burian87 01/03/2015 ore 11.30.56 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Jessica Ainscough

@alonein.thedark :

gli esperimenti, proprio perchè tali, possono fallire con probabilità maggiori di cure rodate. A volte tra una cura efficace ma invalidante e un esperimento che promette guarigione completa io sceglierei la prime. Ma altri sono liberi i valutare diversamente. Importante è che tutte le cure sperimentali dicano: "state facendo una scommessa con la vostra vita in ballo"
18604332
@alonein.thedark : gli esperimenti, proprio perchè tali, possono fallire con probabilità maggiori di cure rodate. A volte tra una...
Risposta
01/03/2015 11.30.56
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
alonein.thedark alonein.thedark 01/03/2015 ore 12.30.06
segnala

(Nessuno)RE: Jessica Ainscough

@Burian87 scrive:
Ma altri sono liberi i valutare diversamente. Importante è che tutte le cure sperimentali dicano: "state facendo una scommessa con la vostra vita in ballo"


Non è sufficiente.Tutti siamo "condizionabili" sopratutto in condizioni di estrema debolezza fisica , mentale e emotiva.Una cura deve ,prima di essere introdotta,deve essere sottoposta a trial,deve avere dei protocolli con dati,statistiche genuine e comprovate per anni con test e referti medici anche non direttmente su esseri umani.A quel punto si possono valutare i pro e i contro.Ma se io mi invento che mangiando solo pomodori guarisci dal cancro ma se non guarisci sono azzi tuoi,beh io sono un delinquente,non uno che "cura".
MANUCARP MANUCARP 01/03/2015 ore 14.04.16 Ultimi messaggi
Burian87 Burian87 01/03/2015 ore 18.48.36 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Jessica Ainscough

@alonein.thedark :

si ma rendere indisponibile una cura sperimentale che ha dato ad esempio risultati in media superiori a un placebo anche non andrebbe fatto. Il malato dovrebbe avere libera scelta della cura e tutte le informazioni possibili a dispvsizivne per scegliere
alonein.thedark alonein.thedark 01/03/2015 ore 19.09.46
segnala

(Nessuno)RE: Jessica Ainscough

@Burian87 scrive:
Il malato dovrebbe avere libera scelta della cura e tutte le informazioni possibili a dispvsizivne per scegliere


su questo concordo pienamente
ComeUnRomanzo ComeUnRomanzo 02/03/2015 ore 11.51.49
segnala

(Nessuno)RE: Jessica Ainscough

Ogni tanto spuntano fuori cure alternative risolutive.
Bisognerebbe indagare un po':
la ragazza si è rivolta ad un solo centro? errori diagnostici e medici sono possibil!
Può essere che si erano sbagliati i medici e il braccio non andava amputato?

Io dico solo una cosa:
sul cancro stanno studiando centinaia di ricercatori:
di cliniche private
di ospedali pubblici
case farmaceutiche
di università pubbliche
e università private

Un universo molto vasto che non è limitato alle case farmaceutiche.
Passi da giganti sono stati fatti, si muore meno e la qualità di vita dei malati è
notevolmente migliorata.

Detto questo ognuno scelga la cura che vuole, anche andare a Loudes


orphaeusest orphaeusest 02/03/2015 ore 18.25.00
segnala

(Nessuno)RE: Jessica Ainscough

Va beh, ma qui non stiamo parlando di esperimenti, ma di una super mega cazzata. Questo è il metodo Gerson. Solo una persona dotata di scarsissimo spirito critico e razionale può abboccare. E purtroppo sono in molti, in realtà, non solo sul metodo Gerson. Capisco lo stato emotivo, il trauma, ma è senza dignità una persona che crede che questo metodo funzioni davvero.
palmerino1965 palmerino1965 05/03/2015 ore 20.36.15 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Jessica Ainscough

ma quante persone muoino di cancro... con il metodo della medicina ufficiale?
sai quante morti ogni giorno capitano per malattie cosiddette iatrogene?
ogni santo giorno... altro che prendere un caso isolato.
seguendo il tuo ragionamento pochi dovrebbero fidarsi della chemioterapia e la radioterapia, per esempio, visto i risultati entro i 10 anni di cura.
la medicina ufficiale di solito di ferma a 5 anni e non è un caso. :-(

il tumore (mio pensiero) si può guarire seguendo i consigli della medicina igienista senza dover ricorrere a clisteri, centrifugati di frutta e verdura e alimenti miracolosi di sorta.
quando il tumore si trasforma in cancro, poco o nulla si può fare.
abbiamo tempo perché non si abbia questa trasformazione.



alonein.thedark alonein.thedark 05/03/2015 ore 21.55.02
segnala

(Nessuno)RE: Jessica Ainscough

@palmerino1965 scrive:
ma quante persone muoino di cancro... con il metodo della medicina ufficiale?


e quante se ne salvano?ci dimentichiamo che la medicina( quella vera) non è la scienza dei miracoli,diversamente da chi vorrebbe passare direttamente ai miracoli senza nemmeno una base scientifica...
palmerino1965 palmerino1965 06/03/2015 ore 20.20.40 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Jessica Ainscough

vero, la medicina non è una scienza.
ogni persona è unica (corpo, mente, spirito) che sarebbe un miracolo pensare che una medicina vada bene per tutti.
anzi, pensare che una piccola/grande dose di veleno possa fare del bene quando si è ammalati lo trovo davvero ottimista.
la stessa dose su un organismo sano è sicuramente dannosa.
c'est la vie: ci insegnano il contrario di quello che sarebbe più conveniente per la nostra salute.
solo il mio pensiero, mon ami. :-)

alonein.thedark alonein.thedark 06/03/2015 ore 21.11.07
segnala

(Nessuno)RE: Jessica Ainscough

@palmerino1965 scrive:
vero, la medicina non è una scienza.


Ho scritto...non è la scienza dei miracoli...non mettermi in (post) cose che non ho detto... :hihi
palmerino1965 palmerino1965 06/03/2015 ore 21.23.42 Ultimi messaggi
alonein.thedark alonein.thedark 06/03/2015 ore 21.26.05
segnala

(Nessuno)RE: Jessica Ainscough

@palmerino1965 scrive:
la medicina non è una scienza esatta.


Certo che no..e non è solo l'opinione di quel dottore,ma di tutti i dottori...la medicina è una scienza empirica,ma sempre scienza è..nel senso che usa procedure scientifiche.
palmerino1965 palmerino1965 06/03/2015 ore 21.30.34 Ultimi messaggi
Enantiomere.86 Enantiomere.86 10/03/2015 ore 13.40.30
segnala

(Nessuno)RE: Jessica Ainscough

@palmerino1965 scrive:
infatti è una mia opinione: la medicina non è una scienza esatta.


Ma lo sanno tutti quelli che sono avvezzi alle materie scientifiche che non è una scienza proprio. Questo però non vuol dire che non si basi sulla scienza, perché la base questa è e rimane. La medicina si basa sulla ricerca e sul progresso, e per raggiungerla giustamente serve la scienza. Le scienze a tutti gli effetti, cioè le facoltà che si basano sul metodo scientifico, sono solo 4: Matematica, Biologia, Fisica e Geologia. Solo loro 4 si basano sul metodo scientifico ad hoc, su precise leggi.
siloy293 siloy293 15/03/2015 ore 16.20.11 Ultimi messaggi
segnala

DiabolicoRE: Jessica Ainscough

@Enantiomere.86 scrive :
Le scienze a tutti gli effetti, cioè le facoltà che si basano sul metodo scientifico,
sono solo 4:
Matematica, Biologia, Fisica e Geologia.

Solo loro 4 si basano sul metodo scientifico ad hoc, su precise leggi


per me e' solo 1na =


ComeUnRomanzo ComeUnRomanzo 15/03/2015 ore 17.34.32
segnala

(Nessuno)RE: Jessica Ainscough

:-( Il 5 Marzo Jessica è morta. Le cure alternative.... :-(

Per combattere il cancro, madre e figlia si sottoposero alla controversa terapia Gerson, una cura molto costosa che pretende di sconfiggere il cancro con un frullato ogni ora e cinque clisteri di caffè al giorno. Quando però sua madre morì, anche Jess capì di avere poche possibilità di sopravvivere. Giovedì scorso la ragazza è morta, e con lei la speranza di tanti persone che, per la disperazione, ricorrono a cure costose proposte da ciarlatani e sedicenti medici.
Il messaggiero.it

ComeUnRomanzo ComeUnRomanzo 15/03/2015 ore 17.57.32
segnala

(Nessuno)RE: Jessica Ainscough

Il 9 marzo, è morto per un cancro al colon, un altro vegano convinto: Sam Simon, papà dei
Simpson :-( Aveva 59 anni....
ComeUnRomanzo ComeUnRomanzo 15/03/2015 ore 17.59.04
segnala

(Nessuno)RE: Jessica Ainscough

@siloy293 : Ciao Sil :bye
siloy293 siloy293 16/03/2015 ore 01.40.37 Ultimi messaggi
segnala

EmozionatoRE: Jessica Ainscough

@ComeUnRomanzo scrive :
Ciao Sil


che gentile che sei che ti ricordi di me
dato che io e mi scuso passo solo ogni tanto su questo Forum perche' scrivo di + sul Forum Calcio
ComeUnRomanzo ComeUnRomanzo 16/03/2015 ore 09.06.20
segnala

(Nessuno)RE: Jessica Ainscough

@siloy293 scrive:
che gentile che sei che ti ricordi di me

:many con tutto l'evidenziatore che usi quando scrivi.... %-)
siloy293 siloy293 16/03/2015 ore 12.23.47 Ultimi messaggi
segnala

DiabolicoRE: Jessica Ainscough

@ComeUnRomanzo scrive :
con tutto l'evidenziatore che usi quando scrivi....


ah beh ma l'evidenziatore che uso e' solo per evidenziare il mio ''correggiSMO''
palmerino1965 palmerino1965 16/03/2015 ore 16.31.19 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Jessica Ainscough

@ComeUnRomanzo scrive:
Il 9 marzo, è morto per un cancro al colon, un altro vegano convinto: Sam Simon, papà dei
Simpson smile Aveva 59 anni....


infatti un vegano che si abbuffa di cibi cotti a base di cereali e legumi come di vari preparati di soia creati dall'industria ad hoc solo per "assomigliare" al formaggio e alla carne... non andrà molto lontano.
vegano non significa nulla.
già un vegano prevalentemente crudista avrà reali chance di una vita longeva.

ComeUnRomanzo ComeUnRomanzo 17/03/2015 ore 13.37.56
segnala

(Nessuno)RE: Jessica Ainscough

@palmerino1965 : una domanda: ma tu che sei crudista e da quello che leggo
aborri legumi, cereali e quant'altro...le proteine (che sappiamo indispensabili
al buon funzionamento del corpo) dove le trovi? Negli integratori?
Enantiomere.86 Enantiomere.86 17/03/2015 ore 13.41.13
segnala

(Nessuno)RE: Jessica Ainscough

@palmerino1965 scrive:
già un vegano prevalentemente crudista avrà reali chance di una vita longeva.


In base a quale studio, scusa? A me risulta che l'aspettativa di vita nei paesi occidentali sia sempre più o meno la stessa ed elevata, e la percentuale di centenari è aumentata rispetto a 50 anni fa.
siloy293 siloy293 17/03/2015 ore 16.07.00 Ultimi messaggi
segnala

SpensieratoRE: Jessica Ainscough

@ComeUnRomanzo scrive :
una domanda :
ma tu che sei crudista e da quello che leggo
aborri legumi, cereali e quant'altro...
le proteine (che sappiamo indispensabili
al buon funzionamento del corpo) dove le trovi ?
Negli integratori ?


''casinista''

le deve cercare nelle :

stupende
fantasmagorice
eccezionali
buonissime
meravigliose
ecc...
BARRETTE



Ciao ''Harmony''
Enantiomere.86 Enantiomere.86 17/03/2015 ore 16.10.08
segnala

(Nessuno)RE: Jessica Ainscough

@siloy293 scrive:
BARRETTE


Te pareva :hoho. Io ormai non mangio più barrette (abbandonate le Pesoforma). Sto cercando di ridurre le proteine, aumentando i grassi, e come proteine già mangio parecchio formaggio e salmone affumicato, dunque assumere proteine è l'ultimo dei miei problemi.
ComeUnRomanzo ComeUnRomanzo 17/03/2015 ore 16.14.01
segnala

(Nessuno)RE: Jessica Ainscough

@Enantiomere.86 : beh! se vogliamo essere precisi i sardi sono la popolazione
italiana più longeva in assoluto : fumano e mangiano purceddu
ComeUnRomanzo ComeUnRomanzo 17/03/2015 ore 16.15.12
segnala

(Nessuno)RE: Jessica Ainscough

@siloy293 scrive:
''casinista''

sì...casinista lo sono davvero (nonostante la mia vetusta età :ok )
Enantiomere.86 Enantiomere.86 17/03/2015 ore 16.20.29
segnala

(Nessuno)RE: Jessica Ainscough

@ComeUnRomanzo scrive:
hanno
riscontrato anche altre caratteristiche nelle popolazioni longeve:
1) vivere in un'isola. Aiuta perché non ci sono mescolanze con altri geni
2) i centenari mangiano poco, non necessariamente solo vegetali (vedi i sardi)
3) vivono in società in cui la vecchiaia è un valore.


Non è vero. La Francia non è un'isola, e ha una percentuale di centenari di poco inferiore al Giappone: 43 per cento Giappone, 36 per cento Francia. E checché se ne dica, anche l'Italia non se la passa male: 29 per cento. La Germania, popolo di ubriaconi e di mangia-wurstel, è su questi livelli. Bisogna stare attenti a rilevare le correlazioni. Si rischia di prendere delle cantonate pazzesche.

Alla fine, si scopre che la chiave della longevità (genetica a parte) è una e una sola: mai esagerare e fare attività fisica. Sono tornato dalla Svezia e dalla Norvegia dopo essermi ingozzato di hamburger e salmone affumicato. Sono ritornato a casa lievitato di qualche etto per la ritenzione idrica, ma appena la situazione si è normalizzata ho scoperto di aver perso peso rispetto a prima!
ComeUnRomanzo ComeUnRomanzo 17/03/2015 ore 16.24.07
segnala

(Nessuno)RE: Jessica Ainscough

@Enantiomere.86 scrive:
lievitato di qualche etto

:many non dirlo mai ad una donna...

Comunque l'hanno detto in un documentario, non mi ricordo più se era quello di Alberto
Angela....
e i francesi sono antipatici :prrr
palmerino1965 palmerino1965 17/03/2015 ore 16.50.06 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Jessica Ainscough

@ComeUnRomanzo scrive:
@palmerino1965 : una domanda: ma tu che sei crudista e da quello che leggo
aborri legumi, cereali e quant'altro...le proteine (che sappiamo indispensabili
al buon funzionamento del corpo) dove le trovi? Negli integratori?



non aborro: sono consapevole che non sono il cibo ideale per il nostro organismo.
attualmente mi alimento anche con questi cibi e ne pago le conseguenze.

da un paio di anni non sono riuscito a eliminare il cibo cotto (verdure e cereali o legumi) che mangio solo una volta al giorno e quasi sempre inizio il pasto con verdure crude.
l'altro pasto della girnata invece è con alimenti crudi, spesso solo frutta.

almeno sono riuscito a saltare la colazione e raramente mangio qualche mela prima di mezzogiorno: solo se avessi sete perché la fame raramente la sento e probabilmente è solo un abitudine il dover alimentarmi ad orari prefissati.

quindi le proteine le mangio con i cereali (molti pensano siano fatti solo di carboidrati) e dai legumi, ma sono convinto che non sono così importanti come ogni santo giorno i media ci dicono.

nel periodo che mangiavo per lo più solo cibi crudi (quando ero lontano da casa mia in giro in Alta Italia) invece ero pressoché crudista con benefici non indifferenti nella vitalità e nel peso forma.

perché sono ritornato ad un'alimentazione anche con cibi farinacei e comunque cotti?
perché quando mi è toccato affrontare alcuni problemi (rapporto con gli altri) probabilmente non ho voluto espormi e ferire il mio prossimo rifugiandomi in me stesso.
probabilmente questo mi direbbe uno psicologo.

inoltre il condividere il pasto con persone che mangiano solo o soprattutto cibi cotti diventa un abitudine poco felice per chi come me vuole tornare ad un'alimentazione pressoché frugivora, intendendo solo frutta.
abbiamo i neuroni a specchio che sono micidiali nell'imitazione del nostro prossimo ed inoltre ho notato che per alcuni cibi ancora ne sono dipendente. :-(

ma sto imparando a essere indulgente: se attualmente non sono in forma, faccio poco o nulla come movimento, sono psicologicamente "pigro" comprendo che è solo un periodo di transizione.
in fondo con la primavera vi è una rinascita e sono fiducioso nel riprendere le buoni abitudini che per paio di anni ero riuscito a portare avanti.

una cosa è certa: mi sento meno energico oggi che mangio anche i cibi cotti che quando mangiavo solo frutta e poco più.
se fosse vero che le proteine facessero di questi miracoli dovrebbe essere esattamente il contrario.

comunque non sempre mangio cibi cotti: oggi ho mangiato alcune mele e mi sento sazio.
provo per lo più sete che vera fame; magari più tardi mi farò una bella spremuta di verdure crude (cetrioli, finocchi, sedano, carote) che sorseggierò con molto gusto.

a fine marzo dovrei riprendere a viaggiare al Nord e quindi sono fiducioso nel riprendere le buoni abitudini di qualche anno fa in modo da essere in forma ai primi bagni estivi... :-)











Enantiomere.86 Enantiomere.86 17/03/2015 ore 17.39.18
segnala

(Nessuno)RE: Jessica Ainscough

Ho fatto una gaffe clamorosa asd. Non era per cento, ma per 100 mila, ahahahahahahah! :D

Comunque sia, se vogliamo parlare di benefici personali, che dire del fatto che, ingozzandomi di hamburger per giorni, dopo la momentanea ritenzione idrica mi sono ritrovato dimagrito rispetto a prima? A questo punto, io potrei dire che l'uomo non è fatto per mangiare frutta e cibi crudi, ma solo hamburger da fast food. Ahahahah, la dieta dell'hamburger! :hoho
Burian87 Burian87 17/03/2015 ore 23.09.30 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Jessica Ainscough

@Enantiomere.86 :

vabbè dimagrire non significa che ti abbia fatto bene. Coumunque è ampiamente provato che la malattia è un'interazione tra ambiente e genetica. Agira sull'ambiente, sui cibi, sull'aria, sull'acqua introdotta è buono si, ma è solo una faccia della medaglia...poi c'è la genetica.
Enantiomere.86 Enantiomere.86 17/03/2015 ore 23.11.58
segnala

(Nessuno)RE: Jessica Ainscough

@Burian87 scrive:
vabbè dimagrire non significa che ti abbia fatto bene. Coumunque è ampiamente provato che la malattia è un'interazione tra ambiente e genetica. Agira sull'ambiente, sui cibi, sull'aria, sull'acqua introdotta è buono si, ma è solo una faccia della medaglia...poi c'è la genetica.


Credo che il concetto si riassuma così: siamo quello che nasciamo, e sfruttiamo la nostra genetica seguendo a prescindere uno stile di vita corretto per diminuire le probabilità di ammalarci. Io la vedo così.
ComeUnRomanzo ComeUnRomanzo 18/03/2015 ore 13.40.22
segnala

(Nessuno)RE: Jessica Ainscough

@Burian87 scrive:
ma è solo una faccia della medaglia...poi c'è la genetica.

Bravo! E ti dirò che a me non convince affatto l'opinione di chi ci
dice che il cibo = medicina.
Chi pensa di curare con il cibo.
Il cibo è cibo. Sicuramente ci aiuta a prevenire alcune patologie, ma non tutte.
Poi, come dici tu, ci sono talmente tante variabili: stile di vita, aria che
respiriamo, lavoro che facciamo, genetica.
Limitare tutto a solo quel che mangiamo mi pare riduttivo.
Enantiomere.86 Enantiomere.86 18/03/2015 ore 15.34.36
segnala

(Nessuno)RE: Jessica Ainscough

@ComeUnRomanzo scrive:
Limitare tutto a solo quel che mangiamo mi pare riduttivo.


È semplicistico e ottimistico, direi. Ho usato una sfumatura diversa. Chi crede che il cibo sia una medicina è affetto da ortoressia, cioè ha una visione integralista dell'alimentazione. È dannoso, perché poi hai notato che proprio chi diventa così ossessivo verso il cibo, in realtà, tende ad essere precario in salute? Loro pensano di aver trovato la "via del paradiso", e invece li guardi e sono dei moribondi peggio di chi si strafoga di pasta e hamburger.
palmerino1965 palmerino1965 19/03/2015 ore 12.59.49 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Jessica Ainscough

vedendo l'esperienza quotidiana ovvero amici e parenti che muoino di cancro, infarti e altre malattie degenerative non nutro fiducia nell'attuale sistema sanitario.

attualmente ho fiducia nell'igienismo che si rifà a Ippocrate.
preso da internet:

Le sue due frasi basilari, che riecheggiano da oltre 2000 anni, sono molto note.
Una riguarda un principio universale, e sostiene che la Natura è la sovrana medicatrice dei mali (pertanto non l’uomo, non il medico, non il farmaco possono arrogarsi il merito della guarigione, ma i meccanismi naturali che l’organismo possiede al suo interno, a patto che essi siano messi in condizione di funzionare senza impacci, disturbi e intoppi).
L’altra riguarda il metodo operativo che prevede massimo rispetto per l’integrità del paziente, per cui:
Primo non nuocere.
Ciò significa che, se cerco di guarirti causandoti dei danni collaterali, magari spesso superiori anche ai vantaggi che ti ho eventualmente apportato, sto sbagliando tutto.


quindi non solo l'alimentazione è importante; anche il saper vivere in armonia con il proprio corpo nell'ambiente (respirare, muoversi, prendere il sole nudi... ) come coltivare la mente con pensieri positivi e spirituali.

la malattia non è solo dovuta ad una cattiva alimentazione; anche un trauma vissuto nel passato e mai superato può causare problemi fisici: mente e corpo sono indivisibili.

quando carichiamo il nostro stomaco e quindi intestino con cibi non idonei anche la nostra mente (depressione, attacchi di panico... ) ne risentirà.

è un circolo vizioso: continuiamo a mangiare persino quando siamo ammalati e addirittura proviamo una fastidiosa nausea (ho visto anche questo :-( ) solo perché siamo condizionati a dover mangiare almeno 3 volte al giorno cibi solidi pena chissà quali problematiche pericolose andremo a contrarre.
invece di lasciar fare al nostro organismo che ha qualità di autoguarigione fantastiche.
sin da piccoli, anche quando non abbiamo fame dobbiamo mangiare.
siamo schiavi del cibo come dei tanti nutrizionisti, programmi televisivi culinari, pubblicità...
c'est la vie.



Enantiomere.86 Enantiomere.86 19/03/2015 ore 17.38.30
segnala

(Nessuno)RE: Jessica Ainscough

@ComeUnRomanzo scrive:
Comunque l'hanno detto in un documentario, non mi ricordo più se era quello di Alberto
Angela....


Oddio, ma per caso era quella puntata di Ulisse sul come vivere a lungo? In realtà in quella puntata si dicevano tantissime altre cose. È una delle mie puntate preferite di Ulisse.
ComeUnRomanzo ComeUnRomanzo 20/03/2015 ore 11.42.21
segnala

(Nessuno)RE: Jessica Ainscough

@Enantiomere.86 scrive:
In realtà in quella puntata si dicevano tantissime altre cose.

Sì...ma non me le ricordo... :-( e poi non m'interessa realmente vivere a lungo,
io, a 80 anni, spero schiattare :amen Ma schiattare bene, senza tribolamenti ;-)
palmerino1965 palmerino1965 22/03/2015 ore 13.02.01 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Jessica Ainscough

proprio una puntata di Piero Angela dove si parlava della Scienza dell'Alimentazione mi ha fatto comprendere... di non prendere tutto per oro colato.
era una puntata vecchia dove si descrivevano gli indubbi vantaggi nell'utilizzare lo zucchero bianco raffinato. :sbong
in quel periodo stavo leggendo un grosso libro di Luigi Costacurta sull'alimentazione e ne descriveva giudizi poco lusinghieri.

ho smesso di credere al giornalista Piero Angela, almeno in alcuni temi che tratta in maniera scientifica.

tra l'altro il nutrizionista che collaborava con lui in quegli anni (Carlo Cannella) è morto solo a 67 anni... presto in una società longeva.
Saorota Saorota 23/03/2015 ore 15.09.40 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Jessica Ainscough

Certo che no..e non è solo l'opinione di quel dottore,ma di tutti i dottori...la medicina è una scienza empirica,ma sempre scienza è..nel senso che usa procedure scientifiche.

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.